Questo sito contribuisce alla audience di

Diplomati Vs. Laureati, la guerra dei due mondi

Discussione iniziata da Sousuke il 25-07-2017 - 925 messaggi - 11096 Visite

Like Tree199Likes
  1. L'avatar di Sousuke

    Sousuke Sousuke è offline MasterMessaggi 35,471 Membro dal Jun 2015
    Località Gallarate - Padania
    #1

    Predefinito Diplomati Vs. Laureati, la guerra dei due mondi

    salve e buonasera

    siccome ho visto che la discussione sulla superficialità (solo mentale) delle donne è sfociata in un pacato e tranquillo dibattito su cultura, intelligenza, capacità studi etc...

    propongo di proseguirla qui

    premesso che io potrei essere laureato in ingegneria gestionale, fisica, matematica, o economica aziendale etc...

    apro io dicendo che molte aziende che esportano macchine utensili in tutto il mondo sono guidate da persone non laureate in lombardia veneto ed emilia, e quando assumono laureati devono spiegare loro le cose, ma non perchè inesperti ma proprio perchè per carenze di intelligenza non ci arrivano

    eppure dovrebbero essere più intelligenti e distruggere tutto, mettere tutti in riga


    Il giorno zero Sousuke creò, in tal guisa, dio a sua immagine e somiglianza. Non ho alcun difetto, se si esclude quello di non averne alcuno. Inventore del succo Succhia & Ingoia alla pera e banana.
    Io ho sempre ragione, anche quando ho torto.
    La punizione è giustizia per l'ingiusto. Io non parlo, se si esclude il linguaggio non verbale.
    Se senti profumo di fiori girati, deve esserci una bara nei paraggi. Dopo l'arrivo c'è sempre un burrone invisibile.

     
  2. L'avatar di CharlotteYork

    CharlotteYork CharlotteYork è offline Super ApprendistaMessaggi 663 Membro dal Aug 2016 #2

    Predefinito

    Ciao Sou, torno a ripetere come avevo scritto in un precedente post. Anno del mio diploma 1994, liceo linguistico. Compagne di classe veramente brave 3, una studiava tutto a memoria, due brave e intelligenti. Altri, come me, nella media. Altri anche sotto la media, come in tutte le classi. Di queste tre secchie nessuna ha combinato nulla nella vita, nulla di rilevante, una non ha piu' continuato a studiare, le altre due laureate in sociologia e in lettere. In proporzione hanno fatto molto di piu' gli studenti nella media, uno che era sotto la media, bocciato non mi ricordo quante volte, ha studiato da pasticcere e si e' trasferito in Austrialia e ora non so quante pasticcerie abbia lì...secondo me la laurea non conta niente se non hai quel qualcosa in piu' che ti differenzi dagli altri es. intraprendenza, brillantezza, caparbieta', voglia di arrivare ecc. ecc..
    rabe, crimar, esan and 1 others like this.
     
  3. L'avatar di petitenoir

    petitenoir petitenoir è offline FriendMessaggi 4,217 Membro dal Sep 2015
    Località Italia
    #3

    Predefinito

    Come si fa a dire "spiegano le cose per mancanza di intelligenza"? Ci sono tanti laureati che si "adattano" a fare lavori che non corrispondono al loro profilo. Ed è logico che questi necessitino di spiegazioni sia per mancanza di esperienza in quel settore, sia perché in molti casi l'università fornisce solo una base solo teorica. Ci sono svariati lavori che non si possono fare senza laurea (ad esempio medico, architetto, ingegnere ecc). Ognuno si sceglie la strada che vuole. Sta al singolo decidere di intraprendere o meno la carriera universitaria a seconda delle proprie inclinazioni. Certo è che, appunto, se uno volesse fare il medico lo potrà fare solo con una laurea. E così per molte altre professioni. In altri settori si potrà fare carriera anche senza laurea e magari si guadagnerà più di un laureato. Starà alle capacità del singolo.
    trale, makabi, esan and 2 others like this.
    Ultima modifica di petitenoir; 25-07-2017 alle 19:54
     
  4. L'avatar di Maurice78

    Maurice78 Maurice78 è offline JuniorMessaggi 2,051 Membro dal May 2016 #4

    Predefinito

    quel che spesso non si capisce è che la laurea è un mezzo, non un fine.
    Il (per)corso di laurea ti da maggiori strumenti, nozioni, conoscenze per prepararti al mondo del lavoro ma non ti rende automaticamente più intelligente o esperto.

    Chiaro che se un perito, meccanico ad esempio, progetta un determinato utensile e se ne occupa per diverso tempo, sicuramente sarà più padrone lui della materia di un laureato che lo vede per la prima volta.

    Al contrario, il mio lavoro sarebbe impossibile da fare per un diplomato perchè richiede basi di matematica e fisica che con un diploma non hai e che una volta assunto non hai tempo di apprendere anche se sei intelligentissimo.
    Se uscito dalle superiori mi avessero chiesto di risolvere un' equazione differenziale a più variabili, non avrei nemmeno saputo di cosa si parlasse.
    A maggior ragione lavori come il medico o l'avvocato.

    La laurea non aumenta intelligenza, fornisce solo più strumenti per utilizzarla
    trale, rabe, flair and 7 others like this.
     
  5. L'avatar di Sousuke

    Sousuke Sousuke è offline MasterMessaggi 35,471 Membro dal Jun 2015
    Località Gallarate - Padania
    #5

    Predefinito

    qui ci si accavalla e accapiglia troppo poco

    riaccavallatevi
    Il giorno zero Sousuke creò, in tal guisa, dio a sua immagine e somiglianza. Non ho alcun difetto, se si esclude quello di non averne alcuno. Inventore del succo Succhia & Ingoia alla pera e banana.
    Io ho sempre ragione, anche quando ho torto.
    La punizione è giustizia per l'ingiusto. Io non parlo, se si esclude il linguaggio non verbale.
    Se senti profumo di fiori girati, deve esserci una bara nei paraggi. Dopo l'arrivo c'è sempre un burrone invisibile.

     
  6. L'avatar di Sousuke

    Sousuke Sousuke è offline MasterMessaggi 35,471 Membro dal Jun 2015
    Località Gallarate - Padania
    #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da CharlotteYork Visualizza Messaggio
    secondo me la laurea non conta niente se non hai quel qualcosa in piu' che ti differenzi dagli altri es. intraprendenza, brillantezza, caparbieta', voglia di arrivare ecc. ecc..
    ma il mondo del lavoro non è meritocratico, quindi non c'è nulla di cui stupirsi, altrimenti a quest'ora avresti operai della fiat con indoli direttive a comandare

    più che altro la paraculaggine, leccapiedismo, capacità di convincere, essere disposti a fare tante cose scorrette e disoneste, dare sicurezza negli altri etc...

    brillantezza e caparbietà non credo, quelli che sono solo così fanno ancora i lavapiatti all'estero, se non quando fa sinonimo con i tratti sopra; se quel tizio non aveva i tratti sopra era un'eccezione

    contano anche i problemi personali, infatti quelle che andavano bene a scuola poi bisogna vedere che situazione personale complessiva avevano; per questo poi non si sono confermate
    passerosolitario84 likes this.
    Il giorno zero Sousuke creò, in tal guisa, dio a sua immagine e somiglianza. Non ho alcun difetto, se si esclude quello di non averne alcuno. Inventore del succo Succhia & Ingoia alla pera e banana.
    Io ho sempre ragione, anche quando ho torto.
    La punizione è giustizia per l'ingiusto. Io non parlo, se si esclude il linguaggio non verbale.
    Se senti profumo di fiori girati, deve esserci una bara nei paraggi. Dopo l'arrivo c'è sempre un burrone invisibile.

     
  7. L'avatar di Sousuke

    Sousuke Sousuke è offline MasterMessaggi 35,471 Membro dal Jun 2015
    Località Gallarate - Padania
    #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da petitenoir Visualizza Messaggio
    Come si fa a dire "spiegano le cose per mancanza di intelligenza"? Ci sono tanti laureati che si "adattano" a fare lavori che non corrispondono al loro profilo.
    si adattano perchè sono costretti a farlo, e non per mancanza di esperienza ma per limiti intellettivi, dato che non capiscono come funzionano alcune macchine come richiede la loro mansione

    e parlo di ingegneri con titoli altisonanti, quindi un conto è il requisito formale per un lavoro, un altro avere le capacità per lo stesso (il tuo discorso vale forse per il medico che fa molta pratica anche, non l'ingegnere)

    è un errore infatti far fare lavori in base a titoli di studio, si produce meno pil salvo casi particolari come i medici

    se quella azienda avesse messo solo ingegneri a quest'ora avrebbe venduto esportato meno; è un esempio, lo si può rigirare a tanti settori

    gli stipendi non sono in base alle capacità intelligenze, ma a quanto uno serve all'azienda/asseconda le porcherie del capo, al titolo di studio o al carrierismo/arrivismo/disonestà etc..., altrimenti a quest'ora avresti rubbia a comandare in tutte le università

    questo ovviamente uno studente non lo sa, ma lo capirà col tempo lavorando in medie grandi aziende

    come, ovviamente, uno che sfrutta il sistema marcio e ha qualcosa da nascondere mi attaccherà furioso, me ne dirà di tutti i colori

    ma noi siamo in guerra, pronti come lupi mandati in mezzo a pecore
    Ultima modifica di Sousuke; 26-07-2017 alle 17:46
     
  8. L'avatar di Sousuke

    Sousuke Sousuke è offline MasterMessaggi 35,471 Membro dal Jun 2015
    Località Gallarate - Padania
    #8

    Predefinito

    ai vari geni che dicono che esistono studi che dimostramo il legame intelligenza e studi universitari, con un'intelligenza media superiore, rispondo che quelli non negano che lo sviluppo dell'intelligenza possa avvenire anche con altre attività umane, che sfruttano ugualmente cervello e ingegno e che possono essere diffuse nella giornata e più frequenti anche della vita dello studente universitario

    dimostrano solo quel legame; infatti si prenda un gruppo di persone non laureate che passano il tempo con enigmistica, esercizi di logica, risoluzione problemi di matematica e meccanici complessi, sia teorici che pratici

    che quindi non hanno a che fare con tutto il casino relazionale dell'università, i loro tempi e le fissazioni manie dei docenti, o i giochetti sulle dispense con i temi più usati da lui per prendere qualche voto in più

    e la loro intelligenza media sarà superiore anche a quella di ingegneri
    crimar likes this.
    Ultima modifica di Sousuke; 26-07-2017 alle 17:53
     
  9. makabi makabi è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 3,422 Membro dal Mar 2016
    Località In fernem Land, unnahbar euren Schritten
    #9

    Predefinito

    Si può sempre provare a mettere i cuochi a dirigere gli eserciti e i generali nelle cucine. Il problema è che è stato già fatto nella storia e i risultati sono stati sconfitte militari e disgusto della truppa per il rancio.
    Ridiamo, esan and Raf69 like this.
     
  10. L'avatar di Sousuke

    Sousuke Sousuke è offline MasterMessaggi 35,471 Membro dal Jun 2015
    Località Gallarate - Padania
    #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maurice78 Visualizza Messaggio
    Al contrario, il mio lavoro sarebbe impossibile da fare per un diplomato perchè richiede basi di matematica e fisica che con un diploma non hai e che una volta assunto non hai tempo di apprendere anche se sei intelligentissimo.A maggior ragione lavori come il medico o l'avvocato.
    premesso che c'era chi diceva che lo studio creava persone anche mediamente più intelligenti o di cultura (per questo avevo risposto così, anche più sopra)

    no beh, uno molto intelligente svilupperebbe le ottime basi di matematica e fisica dal liceo studiando da solo, e farebbe anche prima (lo fa nel tempo libero, essendo intelligente e desideroso di fare quel lavoro avrà curiosità per farlo); saprebbe la matematica meglio di un ingegnere nucleare

    questo perchè avere nozioni e strumenti non serve a niente, se non si ha l'intelligenza per usarli; cioè l'università sviluppa la conoscenza, ma non la comprensione o l'applicazione, salvo casi particolari come un medico dove si fa anche tanta pratica

    l'avvocato è proprio uno dei settori dove conta l'intelligenza arte oratoria e non le nozioni; uno con la licenza media e bravo a parlare, furbo con dialettica in pubblico, sarà un ottimo avvocato in uno studio bravissimo nei dibattiti in aula, nei controinterrogatori e arringhe finali

    molto più bravo di colleghi titolati ma con meno dialettica e intelligenza, non c'è paragone, farà vincere più cause di loro

    gli basterà fare un corsetto semplice per le basi del diritto, il resto lo faranno le sue capacità innate e sviluppate col tempo

    al limite qualche tribunale romperà le balle perchè non iscritto all'ordine degli avvocati, ma se lo studio lo copre e nessuno fa il ficcanaso farà vincere molte cause

    stesso discorso per i responsabili commerciali nelle aziende

    se io sono un capo di un'azienda e devo scegliere un responsabile del genere non lo vado a prendere fra chi ha più strumenti e nozioni universitarie, tipo bocconi, perchè a me non frega nulla di quello

    io voglio aumentare le vendite, convincere i clienti, aprirmi mercati

    per far questo scelgo un abile truffatore, anche con licenza media; e sarà più produttivo in ambito commerciale di uno con due lauree in economia e master in marketing all'estero, ma che è meno intelligente, furbo e non sa come fregare le persone

    non a caso i furbetti del quartierino, indagati nel settore bancario, non erano spesso super laureati
    Ultima modifica di Sousuke; 26-07-2017 alle 18:11
     

AMANDO SOCIAL

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]