Questo sito contribuisce alla audience di

Una figlia difficile....

Discussione iniziata da raiska il 11-04-2017 - 5 messaggi - 359 Visite

Like Tree5Likes
  • 3 Post By Bakko
  • 1 Post By Spettrale
  • 1 Post By jura
  1. L'avatar di raiska

    raiska raiska è offline PrincipianteMessaggi 28 Membro dal Feb 2017 #1

    Predefinito Una figlia difficile....

    Salve forum! tempo fa ho messo un post intitolato "voglio la separazione" e voi siete stati davvero gentili di rispondermi con vostri buoni consigli. ora vi voglio illustrare un altra problema forse piu' complessa. si tratta di mia figlia di 18 anni. eta turbolente mi rendo conto. è estroversa. nn vuole studiare, fuma fuma anche le canne. pero ultima volta mi aveva assicurata che nn fuma le canne gia da qualche mese. ma io nn li credo. va a scuola quando le pare e anche ora vuole lei. prende vuoti bassi. esce da casa e torna al mattino verso le 3 - 4 del mattino. è una cosa molto stressante. soprattutto stressante mio marito dicendomi che nn sono abbastanza dura con lei. ma io sono dura e solo che lei è più forte di me. Ho parlato con una mamma che ha avuto problemi anche lei col suo figlio adolescente. ma superato questa tapa ora il ragazzo è cambiato. ma è vera questa cosa? ma veramente mia figlia crescendo cambia? chi d voi aveva avuto figli difficili come andata a voi? grazie per attenzione. vi auguro BUONA PAsQUA!


     
  2. L'avatar di Bakko

    Bakko Bakko è offline Super ModeratorMessaggi 5,359 Membro dal Aug 2015 #2

    Predefinito

    A 18 anni è durissima rimetterla in pista.
    A quell'età sono già adulti e non ascoltano più nessuno.
    Purtroppo è troppo tardi, però tu non ti devi perdere d'animo e limitare le sue azioni.
    Tipo, soldi, chiavi di casa, imporre limiti ed orari, obblighi ed obiettivi.
    O studi o vai a lavorare, altrimenti non mangi.
    Non studi, non esci, non lavori, non mangi.
    La comprensione ed il buonismo non portano da nessuna parte.
    Devi essere dura, ma è dura.
     
  3. L'avatar di Tari11

    Tari11 Tari11 è offline JuniorMessaggi 1,640 Membro dal Oct 2016
    Località Italia
    #3

    Predefinito

    Metti delle regole scritte in bella vista e falle rispettare.
    Ho una figlia di 15 anni, per fortuna non mi dà ancora grossi problemi, sono molto severa con l educazione, le do massima fiducia ma se la tradisce la mia fiducia sono guai.
     
  4. L'avatar di Spettrale

    Spettrale Spettrale è offline SeniorMessaggi 14,823 Membro dal Oct 2007
    Località dove capita
    #4

    Predefinito

    Sono d'accordo con Bakko@
    A 18 anni specie con le ragazze e' difficile farle cambiare ..
    Mi sembra pure inutile fare della facile dietrologia ..
    Credo che sia necessario assisterla e starle vicino ..senza assillarla e maltrattarla ..bisogna lavorare di psicologia ..prima che succeda il peggio ..frequentando sbandati e gente poco raccomandabili ..
    Ci vuole tanta costanza ..e amor proprio ..
    Ciao
    Bakko likes this.
    Che ​palle!
     
  5. jura jura è offline PrincipianteMessaggi 18 Membro dal Mar 2017 #5

    Predefinito

    Ti porto la mia esperienza……quando mia figlia era in età adolescenziale me ne ha fatte passare di ogni…..non studiava, fumava (no canne)
    Sospensioni all’ordine del giorno perchè si azzuffava in classe, ha rischiato la bocciatura, si vestiva come una scappata di casa e non ti dico i capelli, una volta è venuta a casa quasi rasata e rosso fiamma
    Una volta è addirittura scappata di casa mentre noi dormivamo solo perché le avevo proibito di andare in discoteca…..
    Io sono contraria alle punizioni e alle sberle, sono più per la mediazione ma sai quante volte la voglia di darle uno sganassone……
    Ho usato un po’ di furbizia….casa mia sempre aperta a tutti i suoi amici, accompagnavo sia lei che le sue amiche in discoteca e le andavo a riprendere ad orari assurdi facendo poi il giro per accompagnarle tutte a casa mentre i genitori dormivano beati perché chiaramente il suo giro di amicizie erano tutte ragazze che non erano seguite dai genitori…..la sua migliore amica era una ragazza che proveniva da una famiglia disagiata, il padre era ai domiciliari per non ricordo neppure cosa…..io detestavo questa ragazza ma tutte le sere o quasi era a cena da me, spesso anche a pranzo, molto spesso anche a dormire e ancora più spesso si faceva la doccia a casa mia……
    Considera anche che io oltre alla gestione famigliare lavoravo a tempo pieno, sono figlia unica e con due genitori che definirli ipocondriaci è riduttivo….mi tempestavano di telefonate anche solo quando si rompeva un’unghia, oltre ad aver “soggiornato” in tutti i pronto soccorso della città
    Beh, con mia figlia parlavo molto, pacatamente, lei non mi ascoltava e sbuffava ma qualcosina oggi e qualcosina domani assimilava…..oggi è una giovane donna di 27 anni e in lei non è rimasto nulla dell’adolescente incaxxata con il mondo…..quando lo racconto a mio genero sorride…..tanto per dirti la trasformazione
    Certo, non devi mai perderla di vista…..senza che se ne accorga…. ma la tecnica del ”a muso duro” è la più sbagliata, probabilmente ha dei disagi, leggo da un altro tuo post che vuoi la separazione e questo è il suo modo di manifestarli
    Falle sentire la tua presenza, falle capire che tu per lei ci sei sempre e comunque, armati di tanta, tantissima pazienza, ha probabilmente solo bisogno di certezze, stabilità, cosa che in questo momento non ha
    Mosi likes this.
     

AMANDO SOCIAL

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]