Questo sito contribuisce alla audience di

Ho sposato un bullo. - Pagina 4

Discussione iniziata da AudreyHepburn83 il 28-11-2017 - 36 messaggi - 1128 Visite

Like Tree39Likes
  1. L'avatar di crimar

    crimar crimar è offline Super FriendMessaggi 6,528 Membro dal Apr 2010
    Località Milano
    #31

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hurrem Visualizza Messaggio
    Qui se ci sono prove (e per quello bastano anche testimonianze) si prendono provvedimenti. Cioè la persona viene anche espulsa se arriva ad alzare le mani.

    Parliamoci chiaro, se si offende si può chiudere un occhio, cioè provare a gestire da soli. Però se si arriva alla violenza si cade nel pesante quindi rivolgersi ad un adulto è la cosa giusta.
    Mettiamo pure che, a seguito della segnalazione, il bullo venga sospeso o addirittura espulso (improbabile; che io sappia dalle nostre parti queste sono ritenute, giustamente o meno, "ragazzate"), anche senza di lui tu devi continuare a viverci in quel contesto. E non penso si stia bene a essere per tutti "lo spione".

    Citazione Originariamente Scritto da Hurrem Visualizza Messaggio
    Anche perché altrimenti chi non ti dice che il bullo (se è furbo) non si lascia picchiare e poi ti denuncia lui alla scuola (con anche le prove fisiche) ?
    Beh, insomma... uno che si lascia menare al punto da poter produrre delle prove per il solo gusto di denunciare il suo aggressore (passando lui per lo spione di turno) tutto può essere tranne che furbo!


    CIAMBELLINA NON TI DIMENTICHERO' MAI!
    MEGLIO SOFFRIRE PER POI GIOIRE, CHE ILLUDERSI E POI MORIRE.
    Fiero di aver fischiato "La Marsigliese"!
    Il mondo è dei furbi, tutt'al più dei ricchi. Certo non degli onesti.
     
  2. L'avatar di Navigatore1

    Navigatore1 Navigatore1 è online FriendMessaggi 3,787 Membro dal Apr 2015
    Località Torino
    #32

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da trale Visualizza Messaggio
    Non sono ottimista, sono una rompipalle incredibile, un carrarmato sulle palle dei presidi e degli insegnanti, ... ovviamente quando accadono cose di questo genere che per me sono inaccettabili. Anche perché io non le ho vissute e nemmeno le ho viste ... cioè fatemi capire andiamo indietro invece che andare avanti?
    Alle superiori mi ricordo che la preside, per una svastica trovata disegnata nei gabinetti, ci ha fatto un predicozzo lungo ore, ci ha fatto vedere obbligatoriamente dei documentari sulla seconda guerra mondiale fuori dall'orario scolastico e per finire ci ha messo in mano secchio, pennello e ci ha fatto ridipingere i bagni ... dove di scritte ce ne erano diverse oltre alla svastica ... bisogna essere onesti.
    Che si debba tollerare un atto intimidatorio, mafioso come quello che è successo a quella bambina in prima media mi sembra davvero assurdo.
    A parte la spesa degli occhiali rovinati ... che voglio dire è un danno pesante, pensa se le avessero distrutto un apparecchio per i denti da qualche migliaio di euro. Ti fideresti tu a mandare tua figlia a scuola da sola dopo che le è successa una cosa del genere?
    Ecco, prima parli di polizia e poi si scopre che il tutto si è risolto in un predicozzo della preside. Come volevasi dimostrare
     
  3. L'avatar di crimar

    crimar crimar è offline Super FriendMessaggi 6,528 Membro dal Apr 2010
    Località Milano
    #33

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da trale Visualizza Messaggio
    per una svastica trovata disegnata nei gabinetti
    ...
    e per finire ci ha messo in mano secchio, pennello e ci ha fatto ridipingere i bagni ... dove di scritte ce ne erano diverse oltre alla svastica
    Leggere questo episodio mi fa sentire meno solo...
    Una punizione del genere toccò infatti anche a me e due miei compagni in 2ª superiore, quando quella fanatica (per non dire di peggio ) della professoressa di matematica ci obbligò a fermarci un pomeriggio per ridipingere i muri dell'aula sui quali, in mezzo ai numerosi slogan politici, era comparso un "Inter alé" facilmente riconducibile alla mano del sottoscritto. Caso volle che uno degli altri improvvisati "imbianchini" fosse un pluri-ripetente, che dall'alto del suo "grado" lasciò a noi pivelli il lavoro pesante, intrattenendosi in piacevole compagnia della fidanzata appositamente convocata per l'occasione.
    CIAMBELLINA NON TI DIMENTICHERO' MAI!
    MEGLIO SOFFRIRE PER POI GIOIRE, CHE ILLUDERSI E POI MORIRE.
    Fiero di aver fischiato "La Marsigliese"!
    Il mondo è dei furbi, tutt'al più dei ricchi. Certo non degli onesti.
     
  4. L'avatar di Navigatore1

    Navigatore1 Navigatore1 è online FriendMessaggi 3,787 Membro dal Apr 2015
    Località Torino
    #34

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da rabe Visualizza Messaggio
    Non esistono bambini cattivi.
    .
    Su questo ho forti dubbi, come sul mito del buon selvaggio che infatti non è mai esistito.
    I bambini cattivi esistono eccome, anche in famiglie altolocate. Il problema è riuscire ad arginarli
    Gershwin likes this.
     
  5. L'avatar di crimar

    crimar crimar è offline Super FriendMessaggi 6,528 Membro dal Apr 2010
    Località Milano
    #35

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hurrem Visualizza Messaggio
    Però a me fa rabbrividire proprio l'immagine della vite che trafigge la lente
    ...
    Sembra quasi una minaccia ulteriore.
    Secondo me hai visto giusto. Si tratta chiaramente di un "messaggio in codice" dovuto al fatto che la ragazza, volutamente o meno, ha messo in mezzo i genitori. E' anche per questo che a mio avviso bisognerebbe restare fuori da certe dinamiche, lasciando ai ragazzi il compito di gestirle secondo le loro possibilità.
    CIAMBELLINA NON TI DIMENTICHERO' MAI!
    MEGLIO SOFFRIRE PER POI GIOIRE, CHE ILLUDERSI E POI MORIRE.
    Fiero di aver fischiato "La Marsigliese"!
    Il mondo è dei furbi, tutt'al più dei ricchi. Certo non degli onesti.
     
  6. cielonotturno87 cielonotturno87 è offline PrincipianteMessaggi 31 Membro dal Nov 2017 #36

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da AudreyHepburn83 Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti.
    l’altra sera stavo raccontando a mio marito che sono preoccupata per il mio nipotino di 9 anni che è stato preso di mira a da un bullo è la reazione di mio marito mi ha sconcertata!
    ha detto che non incolpa i bulli ma le vittime, perché non sono in grado di difendersi e che sicuramente rimarranno dei perdenti per il resto della vita. Ha aggiunto ch anche lui da ragazzino ne è stato vittima per qualche mese finché ha avuto le palle di reagire, diventando lui stesso un bullo. Chiudendo in bellezza, ha concluso dicendo che se dovessimo avere un figlio “vittima” anziché aiutarlo in qualche modo, lo umilierebbe ulteriormente fino a farlo diventare forte.
    Mi si è gelato il sangue!!! Ho immaginato un’ipotetica scena di non starò figlio umiliato da lui, trasformarsi in bullo (lo ripudierei) o arrivare al suicidio dal dolore; come purtroppo accade.
    da qui ho appena reso la decisione che non vogliono o avere figli e dirò di più!se avessi conosciuto prima questo pensiero di mio marito, dubito che lo avrei sposato...esagero forse? Ma chi scrive è una donna che ha subito maltrattamenti di questo genere, in passato e che nonostante ci sia voluto il suo tempo, con l’amore della famiglia e senza umiliare a mia volta, sono diventata forte, ma resta una ferita aperta e che sanguina ogni volta che sente parlare di queste violenze.
    ovviamente mio marito non lo sa e dubito che gliene parlerò mai...anche voi, terreste il segreto?
    La violenza non è mai da giustificare nè fisica nè psicologica.
    I bulli non vanno mai difesi, le vittime vanno aiutate e non disprezzate ed umiliate nelle speranza di una reazione. Non dimentichiamo che ogni adolescente è a se, davanti ad un’ umiliazione di un genitore, un adolescente da un carattere sensibile potrebbe reagire molto diversamente da quello che ci si aspetta! Bisogna fare molta attenzione...

    Sarò anche drastica ma io ho sempre pensato che non tutti possono fare i genitori, questo signore ne è la conferma.
     

AMANDO SOCIAL

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]