Questo sito contribuisce alla audience di

No all'appuntamento, cosa fare ora? - Pagina 5

Discussione iniziata da Alessandro95 il 06-06-2017 - 49 messaggi - 1520 Visite

Like Tree14Likes
  1. Gershwin Gershwin è offline Super FriendMessaggi 7,812 Membro dal Jan 2013 #41

    Predefinito

    Beh, intanto questa lucidissima autoanalisi che hai fatto è un ottimo primo passo, una presa di coscienza.
    Ora io capisco che non è facile andare contro la propria indole, ma credo che un poco di leggerezza, e mollare un po' la parte di te che deve avere tutto sotto controllo, male non ti farebbe...
    Alessandro95 likes this.


    Ducatista Fashionista!
     
  2. L'avatar di sakura985

    sakura985 sakura985 è offline JuniorMessaggi 1,032 Membro dal Mar 2017 #42

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gershwin Visualizza Messaggio
    Uh, sexissimo, mo' brucio di desiderio pure io che sono uomo ed etero!
    Se arrivi anche tu ad imitare i versi degli animali...ti prego...voglio sentirti

    @Alessandro95
    mi sto rendendo conto che il fatto di non avere amici, lo starsene sempre da soli (per quanto spesso ci possa stare, io a volte la cerco proprio la solitudine) siano molto controproducenti per la socializzazione e l'avere degli affetti, al di fuori della famiglia ovviamente, con la quale condividere anche momenti di spensieratezza, uscite anche per andare a prendere una birra fuori e trascorrere ore piacevoli. Queste cose mancano e portano ad un circolo vizioso che allontana sempre più almondo esterno.

    Anche sui siti, perchè cerchi sempre "la cosa giusta da dire"? La spontaneità...è quella che serve. Non stare lì a pensare a cosa voglia sentirsi dire la persona dall'altra parte, ma prova, invece, a far conoscere te...il vero te.
    Impara ad apprezzare le cose semplici, la vita è già complicata di suo, non metterci i mezzi a renderla impossibile. "Fare il programmatore" lascialo solo alla parte lavorativa, per il resto cerca di evitare di tenere tutto sotto controllo, lascia uno spiraglio per prendere le cose come vengono.
    Aggiornaci
     
  3. Gershwin Gershwin è offline Super FriendMessaggi 7,812 Membro dal Jan 2013 #43

    Predefinito

    OT: faccio una capra splendida e un discreto asino, coincidenze?
    sakura985 likes this.
    Ducatista Fashionista!
     
  4. L'avatar di sakura985

    sakura985 sakura985 è offline JuniorMessaggi 1,032 Membro dal Mar 2017 #44

    Predefinito

    @G: peccato che non sei nè capra nè asino, troppo erudito...
    Comunque potresti anche intonare "nella vecchia fattoria..." correlata dalle imitazioni dei vari animali, potrebbe essere un modo innovativo per far colpo

    @Alessandro95
    meglio che torni a scrivere aggiornamenti...ti stiamo depistando il thread
    Gershwin likes this.
     
  5. Gershwin Gershwin è offline Super FriendMessaggi 7,812 Membro dal Jan 2013 #45

    Predefinito

    S, tu mi lusinghi

    Ale, novità?
    sakura985 likes this.
    Ducatista Fashionista!
     
  6. L'avatar di Sousuke

    Sousuke Sousuke è offline MasterMessaggi 29,921 Membro dal Jun 2015
    Località Gallarate - Padania
    #46

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sakura985 Visualizza Messaggio
    Stavolta Sousuke ha perfettamente ragione...
    la ragione non dipende dalla condivisione
    Il giorno zero Sousuke creò, in tal guisa, dio a sua immagine e somiglianza. Non ho alcun difetto, se si esclude quello di non averne alcuno. Inventore del succo Succhia & Ingoia alla pera e banana.
    Io ho sempre ragione, anche quando ho torto.
    La punizione è giustizia per l'ingiusto. Io non parlo, se si esclude il linguaggio non verbale.
    Se senti profumo di fiori girati, deve esserci una bara nei paraggi. Dopo l'arrivo c'è sempre un burrone invisibile.

     
  7. L'avatar di sakura985

    sakura985 sakura985 è offline JuniorMessaggi 1,032 Membro dal Mar 2017 #47

    Predefinito

    Chiedo scusa, avrei dovuto rispondere: -Condivido il pensiero di Sousuke.-
    Così va meglio?
    Ma puoi cavillare anche su questo?
     
  8. L'avatar di Alessandro95

    Alessandro95 Alessandro95 è offline PrincipianteMessaggi 167 Membro dal Jul 2015 #48

    Predefinito

    Allora scusate l'assenza ma purtroppo le notifiche non sono immediate.
    Per farvi capire meglio vi porto un esempio fresco fresco di questa sera:
    Partiamo dal dire che è da circa 2 settimane che sto uscendo con 3 ragazzi che abitano di fronte a me e con loro mi trovo molto bene perché sono molto simili a me, per dirla forte: un po' sfigati però almeno mi sento a mio agio e sono spontaneo.
    Stasera uno di questi mi ha proposto di uscire con lui e una sua amica che conosce da poco (una delle prime volte che mi succede, wow) e per prima cosa ho notato di quanto sia diverso rispetto ad uscire con una ragazza conosciuta in rete: non c'è quel "vincolo del farsi conoscere il più possibile per far bella figura", la
    situazione è molto più leggera.
    È incredibile la differenza tra me e il mio amico anche solo nel comunicare con questa ragazza: (si conoscono da più tempo, ok)
    Mi sono reso conto di quanto io sia "tecnico", che per ogni situazione debba farci un ragionamento serio trovando i possibili pro e contro quando magari la situazione era la visione di un semplice artista di strada.
    Io devo dire la mia e dirla tutta perchè obiettivamente ho paura che lei potrebbe trovare qualcosa da ribattere mettendomi così in difficoltà perché non sono pronto a rispondere, risultato è che su tutto quel discorso, la ragazza risponde con un ok oppure non parla proprio (ho ottenuto quello che voglio, per me è una vittoria) e la cosa che ho notato è che quando c'è una ragazza, quasi tutte le cose che dice io mi ci devo trovare, ad esempio: non fuma? Io subito che la interrompo dicendole ah anch'io e le inizio a raccontare tutta la faccenda del perché io non fumo e le dico tutto quello che so su quell'argomento.
    Risultato è che questa ragazza ad un certo punto neanche mi calcolava più e vedevo invece che con il mio amico usavano spesso il contatto e lei gli tirava delle frecciate per organizzarsi per uscire di nuovo.. il mio amico invece di essere tecnico come me la prendeva sempre in giro, si insultavano anche, sempre rimanendo nello scherzo e se un discorso diventava troppo lungo le diceva qualcosa tipo "sto discorso è troppo palloso" e la spingeva, lei lo spingeva a sua volta..

    Io ammetto di essere un po' egoista, orgoglioso e quando dico qualcosa mi aspetto che l'altra persona risponda quello che avevo predetto io (prentendere..).
    Una cosa che ho notato da qualche mese è che non riesco a stare serio, sembra una contraddizione ma quando qualcuno mi fa un discorso serio a me che può essere anche qualcosa di grave io ad un certo punto non riesco a trattanere di ridergli in faccia. Non so perché mi capita, solo che è sempre più spesso e con sempre più persone, col mio capo quando mi dice cosa fare ad esempio (non c'è niente di divertende, mi sta dando le istruzione suo lavoro) e sembra che questo accade con persone che conosco da più tempo.
    Stasera invece questa ragazza mi stava raccontando cosa fa a scuola (niente da ridere) e ogni tanto mi usciva il sorrisetto e ad un certo punto mi fa "ma mi stai prendendo in giro? Cosa ridi!?", le ho spiegato un po' ma non sapendo io motivo ho divagato.
    Un'altra cosa che sto notando è questa mia paura di camminare o stare in mezzo alle persone: quando cammino da solo per andare a lavoro mi sento a disagio, come se stessi camminando male/come uno sfigato e mi fa stare molto male. Quando ad esempio, invece, sono in metro devo sempre mettermi le mani in tasca e ascoltarmi della musica o leggere perché se no le mani è come se mi dessero fastidio e quindi le nascondo.
    Oppure i viaggi, non è che penso di chiedere a qualcuno per farlo insieme, anzi non lo chiedo apposta perché io da solo sto bene, con la mia macchina fotografica mi diverto e gli altri li vedrei di intralcio, causa di possibili problemi che da solo non comparirebbero, ce ne sono altri ma me li sbrigo per gli affari miei e sono molto intraprendente.

    Faccio una fatica tremenda a stare tranquillo e a prendere le cose con leggerezza e di certo il mio lavoro non aiuta visto che valorizza le mie caratteristiche.
    A lavoro sono forte però ad esempio odio condividere i miei risultati oppure chiedere aiuto al mio capo.
    Mi assegna un progetto? Bene, elaboro, ragiono e per me i problemi non esistono, semplicemente devo solo pensare a come risolvere, ogni tanto il mio capo mi dice: "dove ti sei incartato?" Io non mi sono incartato, sto ragionando e trovando una soluzione. Se mi vuole dare una mano, la rifiuto, mi da fastidio: la vedo come una debolezza, un umiliazione e sia mai che mi abbasso a farmi dare una mano (orgoglio, brutta bestia..).

    Scusate il poema ma ci tengo.
    Come mi è stato detto, già che sono consapevole è positivo. Questo mio atteggiamento da controllore mi permette di essere perfettamente consapevole di tutto ma al tempo stesso mi impedisce di risolvere perché il problema è la soluzione ma come posso cambiare testa? Mica posso svegliarmi domani mattina e dire ok non mi faccio più menate mentali ma se mi sforzo di non farmene tante, prima o poi esplodo e ricomincio...
     
  9. L'avatar di sakura985

    sakura985 sakura985 è offline JuniorMessaggi 1,032 Membro dal Mar 2017 #49

    Predefinito

    Caro Alessandro, leggerti ha trasmesso parecchia ansia anche a me...se fossimo stati di presenza ti avrei detto "fermati,calma, respira".

    Confermo la mia precedente ipotesi, ovvero che tu non sai essere per nulla spontaneo, ma sottoponi te stesso a delle forzature pur di ricevere...cosa? Un elogio? Ammirazione? Però ti rendi conto che così non va, non funziona...
    Le persone che hanno voglia di conoscerti non vogliono conoscere un te diverso e artificioso, ma quello che sei davvero.
    Ok, sei un programmatore e questo tuo lato ha inciso molto sul tuo carattere e sul tuo modo di vivere, ma in certe situazioni devi saper scindere il ragazzo che c'è in te dal programmatore, e questo vale soprattutto per il modo di relazionarsi.
    Non puoi pretendere le risposte che ti programmi nella tua mente dalle persone...nella maniera più assoluta! Come non puoi stroncare i discorsi sul nascere: -non fuma? Io subito che la interrompo dicendole ah anch'io e le inizio a raccontare tutta la faccenda del perché io non fumo e le dico tutto quello che so su quell'argomento.- E grazie che non ti calcolava più, se non dai nemmeno spazio per interloquire...! Vai avanti a monologhi senza dare possibilità di controbattere, cosa ti aspettavi?
    Oppure il non riuscire a rimanere serio in altri discorsi...anch'io mi sentirei presa in giro e mi farei pure sue domande su di te ad essere sincera... Cosa scatena queste risare fuori luogo?
    Secondo me hai anche un lato egocentrico e qua, se tornerà a leggerti, ti potrà aiutare meglio colui che si dichiara vanitoso ed egocentrico per eccellenza (non volermene @G, ma sono parole tue eh )

    Posso semplicemente (ri)consigliarti di lavorare su te stesso, ovviamente non puoi alzarti domattina ed essere tutt'altra persona, questo mai, anche perchè non devi modificare totalmente il tuo io, ma devi imparare a smussare gli angoli che al momento risultano trooooooppo spigolosi.
    Sei giovane e col tempo imparerai a migliorare questo tuo lato, già il fatto che tu ne abbia preso coscienza e che tu abbia voglia di fare dei passi avanti per superare queste "difficoltà" mi sembra un ottimo punto di partenza.
    Piccoli passi, non forzare mai nulla, ricorda che la nostra vera indole non può essere cambiata, ma possiamo lavorare migliorandoci in continuazione. Sarai tu a decidere dove andare a correggere per evitare di rifare gli stessi errori o cosa ti sta bene del tuo modo di fare e di porti.

    Un abbraccio, in bocca al lupo
    passerosolitario84 likes this.
     

AMANDO SOCIAL

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]