Questo sito contribuisce alla audience di

E' opportuno forzare i figli alla religione? - Pagina 27

Discussione iniziata da dabico il 24-09-2016 - 271 messaggi - 9541 Visite

Like Tree302Likes
  1. ragazzobds ragazzobds è offline JuniorMessaggi 1,174 Membro dal Jul 2017 #261

    Predefinito

    @stellaguerriera

    Le nostre posizioni sono diverse, ma credo tu abbia qualche confusione su alcuni aspetti.

    Premetto che sono cattolico (vabbè, si era capito), ma ho sempre ragionato su quello in cui credevo, non mi bastava avere fede. Credo che anche da altri post che ho scritto puoi notare la mia onestà intellettuale.

    Vorrei solo cercare di correggere alcuni punti di quanto hai scritto, perchè ahimè molto spesso vi sono incomprensioni sul cattolicesimo create anche dai bigotti.

    Allora:
    1) eletti nel'apocalisse? Secondo l'apocalisse (che lessi, ma non ci capì un'acca perchè è un testo altamente simbolico, lo sanno tutti fin da quando fu scritta) dovrebbero salvarsi solo 100000 eletti...mi pare pochino rispetto ai miliardi di esseri umani vissuti sul pianeta finora (e chissà in futuro)...è ovvio che è un numero messo a caso. Un po' come il 70 volte 7 detto da Gesù.
    Mica davvero dobbiamo perdonare 490 volte un tipo, e alla 491esima mandarlo al diavolo...
    2) Lettera ai Corinzi: Paolo dice quello, è vero, ma bisogna distinguere gli usi e costumi del suo tempo dal messaggio che intendeva lasciare.
    Sul ruolo della donna nel cattolicesimo, faccio parlare Dante:

    Vergine Madre, figlia del tuo figlio,
    umile e alta più che creatura,
    termine fisso d’etterno consiglio,
    tu se’ colei che l’umana natura
    nobilitasti sì, che ‘l suo fattore
    non disdegnò di farsi sua fattura.

    Qua cita la Madonna (donna umana) come alta più che creatura...quindi è una donna per il cristianesimo la persona più importante mai vissuta.

    3)L'immacolata concezione non è quello. Non ha niente a che fare con il sesso. Semplicemente significa che la Madonna fu concepita senza peccato originale, a differenza di tutti gli altri uomini.

    4) Sul serpente, hai ragione, era simbolo di un'altra religione, ma di simboli ci si è sempre serviti in ogni momento storico. Pure il simbolo della medicina (il caduceo, il bastone avvolto da due serpenti) si ritrova in tante tradizioni antiche, mi pare anche Mosè lo aveva.

    5) Il diluvio universale è un racconto, e magari si basa su fatti realmente accaduti (vedasi la teoria dell'esondazione del Mediterraneo nel Mar Nero)

    6) Tutti quei dubbi sulle date sono leciti, mi pare che anche S.Agostino se ne lamentò. E mi pare ci fosse un altro santo vissuto nell'alto Medioevo che diceva che la Genesi non poteva racccontare fatti storicamente accaduti. Comunque interessante punto di vista sulle date, grazie di averlo riportato.


    passerosolitario84 likes this.
     
  2. L'avatar di stellaguerriera

    stellaguerriera stellaguerriera è offline SeniorMessaggi 9,232 Membro dal Sep 2011
    Località in un angolo di cielo colorato
    #262

    Predefinito

    Sì, scusa, mi sono confusa sui termini. Mi riferivo alla concezione di Gesù tramite spirito santo (ora non mi sovviene come si dica precisamente o se ci sia un termine apposito). Ma del resto anche l'idea di essere nati con dei peccati originali è abbastanza campata per aria, secondo me. Un modo per imporre qualcosa fin dalla nascita, per capirci. Posso riconoscere in maniera razionale che il debito di un genitore ricada sul figlio, ma non le sue colpe; se mio padre uccidesse una persona, perché dovrei essere io colpevole anche per lui? Specie se io sono un neonato, un essere indifeso e ancora privo della capacità di discernere tra giusto e sbagliato.

    Al di là del numero di eletti, è ovvio che resta il concetto di essere eletti per una qualche ragione. La cosa più assurda che possa venirmi in mente è un Dio che al momento del giudizio consideri non eletti tantissimi esseri umani la cui unica colpa è stata nascere e crescere in un posto in cui non si praticava il suo culto, in primis ovviamente intendo bambini educati ad altre religioni e non ancora in grado di sviluppare una propria spiritualità e di scegliere autonomamente in cosa o chi credere.
    ragazzobds likes this.
    Pour se faire pardonner, il offre un arc-en-ciel...

    L'occasione non fa l'uomo ladro, gli dà solo la possibilità di esprimere la propria disonestà. Chi è onesto resta onesto e chi è stato onesto solo perché non aveva la possibilità di essere disonesto non è mai stato onesto. Questa è l'essenza dell'onestà intellettuale.
     
  3. Bartolino Bartolino è offline PrincipianteMessaggi 79 Membro dal Jun 2017 #263

    Predefinito

    Non bisogna mai obbligare nessuno a fare niente.
     
  4. ragazzobds ragazzobds è offline JuniorMessaggi 1,174 Membro dal Jul 2017 #264

    Predefinito

    @stellaguerriera

    Se Dio fosse così sadico non lo seguirei nemmeno io. Non condanna i popoli che non lo seguono alla dannazione. Chi segue i dettami della propria religione (o meglio, della propria coscienza) pur non avendo conosciuto il Dio cattolico, può salvarsi.
    Anche gli atei. Però spesso esserlo espone al rischio di compiere senza alcuna remora morale alcuni peccati per cui la possibilità di salvarti si riduce notevolmente.
    Lo stesso vale oggi per la maggior parte dei "cattolici", comunque. Ma alla fine per tutti. Si spera che Dio sappia giudicarci equamente.
    Dopotutto tutti siamo peccatori. In fondo, il peccato originale è questo. Cioè la tendenza a compiere il male.
    E nessuno ne è esente.

    Il pensiero che esistano eletti mi fa pensare ai calvinisti o ai testimoni di Geova. Ma non so bene la loro posizione, quindi mi astengo dal dire qualcosa che magari sarebbe una fesseria se loro la leggessero.
    passerosolitario84 and PINASO like this.
     
  5. L'avatar di stellaguerriera

    stellaguerriera stellaguerriera è offline SeniorMessaggi 9,232 Membro dal Sep 2011
    Località in un angolo di cielo colorato
    #265

    Predefinito

    Messa così, è più ragionevole. Io credo nell'esistenza dell'anima e nel rispetto per la vita e quindi per gli esseri umani. Ho le mie regole morali che sicuramente sono state fortemente influenzate da una famiglia cristiana, ma sicuramente ho anche altre idee che si discostano (come ad esempio il fatto che il sesso fuori dal matrimonio non sia un peccato). Se andiamo a guardare i cattolici che seguono le regole più "basic", secondo me ne troviamo molto pochi. Quasi tutti quelli che si definiscono "non praticanti" fanno sesso prima del matrimonio, convivono, hanno zero carità e bontà per il vicino di casa, figuriamoci per l'estraneo bisognoso (vedi immigrati o anche semplicemente i poveri della propria città), si scaricano la coscienza con una confessione ogni tanto, mentono, ingannano, ecc.
    Poi è facile dire che siamo tutti peccatori, ma un vero cristiano, secondo me, dovrebbe quanto meno ambire ad elevarsi un pochino (seguendo i principi religiosi) rispetto a quelli che magari disprezza perché non vanno a messa la domenica insieme a lui.
    ragazzobds likes this.
    Pour se faire pardonner, il offre un arc-en-ciel...

    L'occasione non fa l'uomo ladro, gli dà solo la possibilità di esprimere la propria disonestà. Chi è onesto resta onesto e chi è stato onesto solo perché non aveva la possibilità di essere disonesto non è mai stato onesto. Questa è l'essenza dell'onestà intellettuale.
     
  6. ragazzobds ragazzobds è offline JuniorMessaggi 1,174 Membro dal Jul 2017 #266

    Predefinito

    @stellaguerriera

    Dici bene...se le persone mostrassero più attenzione a semplici regole morali (che in generale secondo me si trovano nella coscienza di ognuno, senza per forza dover seguire una religione), magari il mondo sarebbe un posto migliore.

    Un cattolico poi dovrebbe seguire l'esempio di Gesù. Io anche ne vedo pochi. Ma da sempre è così, persino nelle fila stesse della Chiesa.
    Io, nel mio piccolo, pur contravvenendo a molte norme (cioè commettendo peccati, per questo dicevo che tutti siamo peccatori), cerco di seguire il modo di vivere insegnato da Gesù con il prossimo. D'altronde è il comandamento più grande, come dice Egli stesso.
    Per cui non potrei disprezzare nessuno. Se già lo facessi, sarebbe un'ipocrisia. Ma è difficile, e richiede vera convinzione.
     
  7. L'avatar di nellyson

    nellyson nellyson è offline PrincipianteMessaggi 62 Membro dal Oct 2017 #267

    Predefinito

    Dipende che religione
     
  8. PINASO PINASO è offline FriendMessaggi 4,229 Membro dal Feb 2015
    Località Tra fiume Po e fiume Arno, ad est del meridiano di Alessandria e ad ovest del meridiano di Bologna
    #268

    Predefinito

    Attenzione nel Cristianesimo abbiamo un Dio che salva e che si fa amico, invece in altre religioni abbiamo un Dio che si impone o che ti sottomette, quindi il Cristianesimo è diverso da molte altre religioni.
    Due chiacchiere in chat : http://forum.amando.it/due-chiacchiere-chat-136665/#post3851582
    Benvenuti, vedrete che vi troverete bene su questo forum, tranne se siete : doppi nick, fake, troll, utenti già bannati in passato e a chi vota nei sondaggi senza aver mai scritto messaggi
     
  9. cavalletto cavalletto è offline PrincipianteMessaggi 196 Membro dal Dec 2016 #269

    Predefinito

    E' opportuno a mio avviso insegnare a fare del bene, ad aiutare gli altri, a donare del tempo per chi ne ha bisogno.
    Io non credo in Dio, ma frequento la parrocchia, che reputo, quantomeno la mia, un posto sano, ove i valori di cui sopra vengono trasmessi e messi in atto, accogliendo chiunque a prescindere dal credo.
    I ragazzi di oggi non hanno bisogno di essere forzati alla religione, bensì di essere obbligati, anche con la forza, a fare opere di bene.
    Noi grandi, in taluni contesti, dobbiamo decidere per loro, senza alcun compromesso.
    PINASO likes this.
     
  10. cop2o cop2o è offline Super ApprendistaMessaggi 918 Membro dal Feb 2016 #270

    Predefinito

    Sono vecchio e quando ero bambino gioco forza sono stato indottrinato alla religione cristiana cattolica. Quando sono cresciuto e sono diventato prima ragazzo e poi uomo sono diventato anticlericale. Ho avuto modo di vedere che il detto "fate ciò che vi dico ma non fate ciò che faccio io" era purtroppo vero. Non rinnego che alcune cose che mi sono state insegnate siano giuste e mi riferisco all'onestà, al rispetto degli altri e dei diritti degli altri. Anche la nostra Costituzione e le leggi laiche ci insegnano questo. Tutte le religioni sono chi più chi meno uguali. Una casta gestisce il resto dell'umanità.
     

AMANDO SOCIAL

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]