Questo sito contribuisce alla audience di

La solitudine...il male del terzo millennio...un vissuto personale

Discussione iniziata da leofly il 08-01-2018 - 29 messaggi - 1247 Visite

Like Tree23Likes
  1. leofly leofly è offline PrincipianteMessaggi 7 Membro dal Jan 2018 #1

    Predefinito La solitudine...il male del terzo millennio...un vissuto personale

    Salve a tutti ragazzi/e
    Innannzitutto mi presento, vivo in provincia di Milano, ho 40anni.
    Svolgo due attività lavorative per vivere decentemente; fisicamente mi ritengo ancora molto giovanile ed atletico; pratico molto sport e cerco di tenermi sempre in forma,inoltre il mio ambiente lavorativo in parte a che fare con il mondo dello sport quindi è molto importante per me cercare sempre di mantenermi al passo...
    Scrivo questo post un po per provocazione, un po per confrontarmi con persone che si trovino o si siano trovate nella mia situazione.
    Vi racconto brevemente la mia vita sentimentale ad oggi.
    Vengo da varie relazioni brevi fino ad un matrimonio durato 7 anni, poi naufragato per colpa di una persona che da un giorno all'altro mi sono reso conto di non conoscere affatto...la persona in questione mi lascio' per uno "scappato di casa" che dopo qualche mese la mise alla porta...oggi lei vive passando da un disgraziato all'altro...
    Una volta separato da lei, comincia la prima delle mie cosidette "relazioni da semi-friendzone"...io le chiamo così perchè onestamente nemmeno uno psicoanalista serio sarebbe in grado di determinare quale fossero le reali intenzioni di queste persone..
    Conosco una ragazza più giovane di me; lei si dimostra molto interessata a me e mi fa capire fin da subito che prova molta attrazione nei miei confronti; cominciamo ad uscire, passano una, due, tre settimane, passate a baciarci ininterrottamente...fino a che ad un certo punto le feci capire che ne io ne lei eravamo più ragazzini e avremmo potuto cercare di passare ad uno step successivo. Non la faccio molto lunga, semplicemente cercando di metterla a suo agio con carezze nelle parti intime,lei cominciava a irrigidirsi come un palo e si scansava. Provata,una,due,tre volte lei poi comincia a paventare strane storie sulla sua "presunta" verginità (28 anni) alla quale non ebbi mai creduto e poi col tempo seppi da altri che così effetivamente non era.
    Capii presto che qualcosa non andava e ci allontanammo.
    Dopo qualche mese ebbi una relazione con una persona mia coetanea,ma purtroppo per gravi problemi di famiglia ella fu costretta a sposarsi al Sud; io per motivi di lavoro ero impossibilitato a spostarmi (dovevo accudire anche mia madre malata) e quindi col tempo ci allontanammo. Oggi lei è felicemente sposata con figli.
    In seguito passai del tempo in solitudine finchè non incontrai quella che ritenni ai tempi la donna della mia vita, quella che avrebbe potuto cambiare le sorti del mio futuro sentimentale. Ai tempi lei, presissima da me, mi prometteva che sarei stato l'uomo più felice del mondo al suo fianco, che si sarebbe presa cura di me (il termine oggi come oggi ormai mi fa sorridere).
    Morale agli inizi sembrava tutto rose e fiori; poi col tempo le sue priorità passarono dal condividere i nostri interessi e le nostre vite, alle uscite settimanali con le amiche...mi ritrovavo le sere solo,nonostante non lo fossi relazionalmente!
    Dopo 2 anni ci fu una rottura forte che ci fece allontanare.
    Passai dei mesi solo, fino ad incontrare una ragazza che definisco la seconda "relazione semi-friendzone". Anche in questo caso ragazza molto più giovane di me,all'inizio molto attratta dal sottoscritto; ci vediamo un po di volte e lei si dimostra molto desiderosa nei miei confronti; ci scambiammo molte effusioni, petting e sesso orale, ma da quel punto in poi era impossibile proseguire...anche in questo caso lei si blocco' motivando di non essere convinta etc etc...insomma alla fine a malincure ci allontanammo. Ancora oggi vedo su facebook che passati 3 anni lei continua (scusate il termine signore donne ) a farla "annusare" a molteplici sui amici, senza avere a 27 anni una qualsiasi relazione stabile.
    In seguito mi riavvicinai alla donna con la quale stetti assieme 2 anni; lei mi cercava in continuazione nonostante io mi ero molto raffreddato nei sui confronti, ma alla fine tornammo assieme.
    Mi illusi ancora una volta che si sarebbe riusciti a condividere le nostre vite e creare un qualcosa di solido per il futuro..e così altri 3 anni passarono...
    Ma così purtroppo non fu e le sue priorità tornarono presto al giro di amiche che sempre risultavano più importanti del sottoscritto...ed io ancora una volta mi trovavo la sera a fissare le pareti vuote della mia casa, immerso nel silenzio.
    Tengo a precisare che la mia vita sociale non è vuota, ho molti amici, putroppo quasi tutti fidanzati full-time, sposati e pure con prole, quindi per me poi risulta difficile anche trovare degli spazi di socialità che non mi facciano sentire solo.
    Comunque per concludere il racconto, alla fine decidemmo di chiudere questa relazione. La cosa che più mi feriva era il vedere come lei (ormai 45enne quindi non più ragazzina) aveva come priorità le uscite serali in discoteca, mentre il sottoscritto 40enne si chiedeva ogni giorno cosa mai avrebbe potuto costruire e condividere con una persona che col passare del tempo invece che maturare subiva un processo inverso...mi sarei trovato col tempo comunque solo, senza una famiglia...al punto iniziale della mia vita sentimentale!!
    Ora come ora sono single...single per forza...single per disperazione ???...onestamente non lo so nemmeno io...
    Cercate su internet, sui forum dedicati alle relazioni tra sessi...quanti post di uomini delusi trovate in giro??..uomini ormai 40enni (certo non vecchi,ma giunti ormai ad un'età dove la "pazienza" verso persone immature tende a scemare) che si ritrovano soli, delusi, senza aspettative sentimentali future, dopo magari divorzi,tradimenti e chi più ne ha ne metta!
    Con questo non voglio dire che dalla parte femminile non sia eguale...tante donne immature,inconcludenti,traditrici girano per il mondo, come tanti uomini poco seri,fedifraghi,bavosi lo riempiono!!
    Il problema della società di oggi è proprio che gli opposti si attraggono...non si capisce per quale legge matematica dell'universo, le coppie si formano sempre sbilanciate; uomini seri e in cerca di un futuro stabile che si uniscono a donne mai cresciute ed inconcludenti...stessa cosa per il gentilsesso...
    Ma allora dove andremo a finire?
    Sentiamo ogni giorno in televisione raccontarci di come in Italia non si facciano più figli (e ti credo con queste premesse!), di come la natalità nazionale si stia esaurendo e di come il futuro generazionale del Paese sarà costituito perlopiù da figli di immigrati!
    A questo punto mi chiedo...cosa hanno loro più di noi??...perchè le loro famiglie perlopiù col tempo rimangono compatte, riescono a procreare, mentre noi italiani, sia maschi che femmine siamo completamente allo sbando ??
    Possibile che la stragrande maggioranza degli italiani viva ancora a 40 anni pensando di essere eterni?...di donne che a questa età ancora non sanno ciò che vogliono, che reputano un futuro familiare quasi come un'onta, un ostacolo ai divertimenti e bagordi notturni che secondo loro dovrebbero durare in eterno, come quegli spettacoli orrendi di carampane 70enni che ormai invadono i locali nottuni,ormai col viso triste sfatto da anni di uscite,bevute e sigarette, che si mettono in competizione con le ragazzine pensando che per loro il tempo non sia passato mai!
    Ragazzi/e ...lo spaccato della società italiana di oggi è davvero triste...
    Io per conto mio mi sto arrendendo...non ho problemi nel conoscere donne...il mio ambiente lavorativo mi permette di stare in contatto con persone di ogni genere tra cui anche bellissime donne...ma ormai mi sono costrutito una corazza; nei rapporti interpersonali con le donne cerco sempre di mantenere le dovute distanze, non voglio mai fare quel sorriso in più,quella battuta in più che possa portare un discorso ad un livello più intimo.
    La verità che io, uomo che comunque ha avuto abbastanza esperienze sentimentali nella vita, oggi come oggi ho paura di intraprendere un nuovo rapporto...
    Non so più cosa pensare...per un momento ho pensato se iscrivermi a quei siti di chat ed incontri per sfigati come Meetic e compagnia bella...ma molti amici di hanno dissuaso mettendomi in guardia sul fatto che una donna su quei siti può ricevere fino a 100 messaggi al giornodi uomini con la bava alla bocca,e con una concorrenza simile è logicamente dura che il tradimento non si paventi!
    Sto meditando se partecipare a dei cosidetti Speed-date...sarebbe un'esperienza interessante,ma anche li il rischio di trovarsi faccia a faccia con una "comparsa" delle agenzie o farsi ridicolizzare da gruppetti di ragazze annoiate che si recano in loco per divertimento,è molto alto...
    Mi viene da ridere a sentire i racconti di mia madre...di come ai suoi tempi era tutto così semplice, così naturale...le donne cercavano relazioni con la seria convinzione di condividere una vita...non esisteva l'egoismo di oggi,l'egocentrismo che anche complici i social network,fa credere a chiunque di essere protagonista di un concorso a premi,dove il mettersi in mostra,essere alternativo è più importante che creare un futuro di coppia,di procreare una nuova vita e prendersene cura con amore...
    Una mia amica mi dice in continuazione "ma non sai quante donne cercano una relazione seria;vogliono avere figli"...ma dove sono????...tant'è che una volta l'ho messa alla prova...conosce una ragazza anche di mia conoscenza e sa che fisicamente mi attrae. Mi racconta sempre di come questa ragazza sia in cerca di una relazione seria,figli etc etc.
    Un giorno le ho detto "visto che pare tanto seria a questo punto chiedile se vuole uscire con me". Tanto fatto,tanto detto che ci accordiamo per uscire; la prima mi esordisce dicendo che non poteva più pensate un po perchè??...arrivava una sua amica da lontano e dovevano andarsene in discoteca...no comment...
    Penso che nemmeno Piero Angela sarebbe più in grado di trovare una ragazza seria in tutto lo stivale,manco inviando una squadra di speleologi!! )
    Scusate se sono stato mooolto prolisso! Mi farebbe piacere leggere dei vostri commenti in merito,sia donne che uomini giusto per non sentirmi solo in tutto ciò!


     
  2. L'avatar di flair

    flair flair è offline JuniorMessaggi 1,088 Membro dal Jul 2015 #2

    Predefinito

    Non sono in grado di dire molto a riguardo, visto che sono sposata ed esco poco la sera.
    Nell'osservare le mie coetanee, che poi sono anche tue coetanee, mi viene da dire che in parte hai ragione.
    Anche io ho amiche che nonostante abbiano superato i 40 anni si comportano come se ne avessero ancora 20 però, che la situazione sia così drammatica come la dipingi tu, onestamente non mi sembra, anzi.
    Mi sembra di capire che come secondo lavoro tu faccia il trainer in una palestra, giusto?
    Forse l'ambiente favorisce la presenza di un certo tipo di donne, non che tutte le frequentatrici delle palestre over 40 siano immature, però è più facile incontrare li quel tipo di donna piuttosto che ad un corso di cucina o di yoga.

    Vorrei invece aprire una parentesi riguardo la situazione degli immigrati, chiedi ... cosa hanno loro più di noi? ...perchè le loro famiglie perlopiù col tempo rimangono compatte, riescono a procreare, mentre noi italiani, sia maschi che femmine siamo completamente allo sbando ??
    Ricordati che la stragrande maggioranza delle donne di origine mediorientale immigrate in Italia non lavorano e trascorrono tutte le loro giornate insieme alle connazionali, spesso e volentieri sono molto giovani, rispetto i mariti che hanno anche 20 anni più di loro, non parlano italiano e vengono educate fin da piccole al ruolo di moglie (sottomessa) percui non considererei questi nuclei come esempio della famiglia modello 2.0.
     
  3. leofly leofly è offline PrincipianteMessaggi 7 Membro dal Jan 2018 #3

    Predefinito

    Ciao Flair,
    che dire...intanto sfatiamo un po il mito che nelle palestre siano solo presenti uno stuolo di casalinghe annoiate e di zitelle in cerca di prestanti personal trainer...
    Ti posso raccontare che in questi anni di lavoro ho conosciuto persone bellissime sopratutto persone dedite anche all'agonismo sportivo,molto motivate e serie.
    Ovvio che nel mucchio si trovano anche le mele marce,ma onestamente mi sento di dirti che la mia situazione non è certo dovuta a frequentazioni di persone frivole nelle palestre.
    Poi parlando in linea generale,dove altro uno potrebbe avere conoscenze serie?? Non penso che per esempio dedicarsi a nottate brave x locali porti a conoscenze migliori che all'interno di club sportivi!
    Anzi...considerando il degrado sociale che pervade la maggior parte delle discoteche penso che la percentuale di trovare persone serie e motivate precipiti ulteriormente...e non lo dico per fare il moralista,ma basta vedere continui post su Facebook di amiche varie che al mattino si preoccupano di postare le foto delle nottate brave con tanto di bicchieri colmi d'alcool...peggio dei maschi a volte...
    La verità è che è diventato davvero difficile trovare dei contesti sociali dove conoscere persone seriamente intenzionate a relazionarsi con l'altro sesso che non si tratti di una botta e via...
    Per quanto riguarda il discorso immigrati...condivido appieno ciò che dici.
    Ma è cmq un dato di fatto che le famiglie 2.0 come tu le chiami,saranno il futuro di questo paese!
    C'è da dire che noi ci soffermiamo solo sulle realtà delle razze medioorientali,ma pensiamo anche a quante famiglie per esempio cinesi,filippine che vivono in Italia e che portano avanti contesti familiari senza separazioni e divorzi vari...non penso che anche in quelle culture la donna sia trattata come merce e rinchiusa tra quattro mura,anzi..pensiamo a quante famiglie di filippini dove sia moglie che marito lavorano come domestici in base differenti.
    Penso che a differenza delle famiglie medioorientali in quelle sia proprio presente una coesione che ormai è improponibile nelle nostrane famiglie!
     
  4. L'avatar di flair

    flair flair è offline JuniorMessaggi 1,088 Membro dal Jul 2015 #4

    Predefinito

    Partiamo dalla fine, hai ragione a dire che i filippine hanno un forte senso della famiglia, sono tra l'altro molto cattolici, per quanto riguarda i cinesi non lo so, nel senso che ad un paio di isolati da casa mia viveva una coppia che si è separata perchè lei ha fatto le corna al marito con ... un italiano ma qui sconfiniamo nei pettegolezzi da estetista.

    Non metto in dubbio che le palestre siano frequentate da bravissime persone, anche le zitelle e le casalinghe annoiate lo sono, quello che volevo dire è che la palestra, insieme al locale notturno, è il luogo di socializzazione per eccellenza pertanto è molto più facile conoscere persone piuttosto che in piscina o al supermercato ma al di la di questo mi piacerebbe sapere tu dove hai conosciuto le tue precedenti compagne.

    Detto ciò, permettimi un'osservazione, sbagliare una relazione ci sta, sbagliarne due, anche, ma inanellare una serie di storie che si possono definire decisamente grottesche mi farebbe pensare che in modo inconscio sia tu a sceglierle così, perchè di fatto tutti i tipi di donna che hai descritto si assomigliano molto.
     
  5. L'avatar di rabe

    rabe rabe è offline Super SeniorMessaggi 22,236 Membro dal Aug 2010 #5

    Predefinito

    Non credo nemmeno che le donne da te incontrate siano poco serie, penso che siano semplicemente persone non risolte, come dice Flair, una buona domanda é: perché ti senti attratto da loro?
    trale likes this.

    Muta il destino lentamente,

    ad un'ora precipita.




    (U.Saba)
     
  6. L'avatar di Sasha38

    Sasha38 Sasha38 è online ApprendistaMessaggi 485 Membro dal Nov 2016 #6

    Predefinito

    @leofly. .non dico assolutamente che il tuo diciamo "pensiero" non sia vero certo considerando poi le tue esperienze nulla a che ridire!.. è vero però che parli da uomo e se interpelli una donna (non tutte ma molte ) della tua età che il proprio desiderio è crearsi una famiglia con un uomo giusto e non ancora trovato ti dirà le stesse cose che tu stesso dici..cioè che manca la voglia di impegnarsi e spesso frivolezze che con il tempo non avranno più gran interesse hanno la priorità (tipo uscite con amici..)..ovvio demoralizza..ma di certo non si può fare di erba tutto un fascio !!..ci sono persone che vedono la propria vita in un certo modo altre in un altro..e questo è il punto trovare la persona giusta al momento giusto!..e questo significa a volte dover passare anche da molte sbagliate!..non si tratta di Italia soltanto ma vale per qualsiasi persona del mondo..riguardo gli immigrati e le loro famiglie numerose da te mensionate è un discorso che esce fuori dal contesto in questione e diventerebbe davvero prolisso!!..comunque non tutto ciò che luccica è oro!
    rabe likes this.
     
  7. L'avatar di Regolarefollia

    Regolarefollia Regolarefollia è offline FriendMessaggi 4,046 Membro dal Jun 2015
    Località Deep north east
    #7

    Predefinito

    Neppure mettendoci impegno riesco ad avere uno sguardo così amaro sul mondo.
    Le persone che incontro hanno voglia di raccontarsi, hanno sorrisi da regalare e bisogno di semplicità, di rapporti veri. Basta saper ascoltare.
    Maurice78 and Sea223 like this.
     
  8. L'avatar di 68love

    68love 68love è offline PrincipianteMessaggi 196 Membro dal Sep 2017 #8

    Predefinito

    il problema non sono gli uomini o le donne. Il problema è che abbiamo conquistato una maggiore libertà (bene), ma la stiamo impiegando in un edonismo egotico e disperato (male). Se si vive solo per dare a se stessi un piccolo piacere immediato diventa molto difficile costruire una relazione non solo di amore, ma anche di vera amicizia.
    Ultima modifica di 68love; 09-01-2018 alle 15:22 Motivo: refuso
     
  9. L'avatar di rabe

    rabe rabe è offline Super SeniorMessaggi 22,236 Membro dal Aug 2010 #9

    Predefinito

    68 non puoi leggere tutte le storie solo in base alla tua esperienza

    Muta il destino lentamente,

    ad un'ora precipita.




    (U.Saba)
     
  10. la-psicolabile la-psicolabile è offline PrincipianteMessaggi 71 Membro dal Dec 2017 #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Regolarefollia Visualizza Messaggio
    Neppure mettendoci impegno riesco ad avere uno sguardo così amaro sul mondo.
    Le persone che incontro hanno voglia di raccontarsi, hanno sorrisi da regalare e bisogno di semplicità, di rapporti veri. Basta saper ascoltare.
    Davvero ??? Ma che droga ti fumi ???
    IsoldaCoeurDAnge likes this.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]