Questo sito contribuisce alla audience di

Ti sei seduto sulla riva di un pensiero...

Discussione iniziata da Ivanhoe89 il 06-01-2018 - 31 messaggi - 557 Visite

Like Tree17Likes
  1. L'avatar di Ivanhoe89

    Ivanhoe89 Ivanhoe89 è offline JuniorMessaggi 1,475 Membro dal Jul 2017 #1

    Predefinito Ti sei seduto sulla riva di un pensiero...

    Ti sei seduto sulla riva di un pensiero. Mi hai scrutata, i tuoi occhi due piccole stelle accese su silenzi troppo grandi. Era sera, era solitudine, era sogno. Le nuvole squarciavano senza pudore un cielo ancora poco assonnato. Arabeschi di luce dei lampioni filtravano tra le tende e si stampavano su lenzuola di lino profumate. Potevo sentire il tuo corpo, tra le mani impregnate di troppe assenze e solitudini. Potevo misurarlo il tuo corpo, palmo dopo palmo, dita intrecciate a cercare sentieri di per sempre assolati. È spesso triste il tempo delle attese. È sempre vuoto il tempo della mancanza. Tu riempi con i lembi della tua pelle, che ho sfiorato, annusato, cercato, tu riempi cerchi concentrici di occhi stanchi di tempo. Ti ho sognato stanotte. Eri calma e bufera, riposo e frenesia. Eri il bosco che si affaccia sull’autunno, quello di settembre, quando nelle mattine mezze calde di silenzi e ore troppo scure, dalla terra si alzano odori. Le prime foglie cadute, le prime foglie marcite e poi scalpiccio di solitudini dagli occhi bassi. Ti ho sognato stanotte, avevi occhi stanchi ma ti sforzavi di rapire un desiderio che sapesse di vita. Un passato che è ancora presente, un sapore di infanzia nascosto tra il fazzoletto della tasca, un sorriso stampato a ricordarti di essere un uomo. Eri tu, con l’arcata di solitudini che si fondono con mille altri pensieri. Eri tu e mi hai detto: - Tempo di andare. Con me...


    susy84 likes this.
    L'inverno sta arrivando...
     
  2. L'avatar di Ivanhoe89

    Ivanhoe89 Ivanhoe89 è offline JuniorMessaggi 1,475 Membro dal Jul 2017 #2

    Predefinito

    Se saprai starmi vicino,
    e potremo essere diversi,
    se il sole illuminerà entrambi
    senza che le nostre ombre si sovrappongano,
    se riusciremo ad essere “noi” in mezzo al mondo
    e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere.

    Se ogni giorno sarà scoprire quello che siamo
    e non il ricordo di come eravamo,
    se sapremo darci l’un l’altro
    senza sapere chi sarà il primo e chi l’ultimo
    se il tuo corpo canterà con il mio perchè insieme è gioia…

    Allora sarà amore
    e non sarà stato vano aspettarsi tanto.

    Pablo Neruda
    Azzy and susy84 like this.
    L'inverno sta arrivando...
     
  3. L'avatar di Ivanhoe89

    Ivanhoe89 Ivanhoe89 è offline JuniorMessaggi 1,475 Membro dal Jul 2017 #3

    Predefinito

    Saprai che non t’amo e che t’amo
    perché la vita è in due maniere,
    la parola è un’ala del silenzio,
    il fuoco ha una metà di freddo.
    Io t’amo per cominciare ad amarti,
    per ricominciare l’infinito,
    per non cessare d’amarti mai:
    per questo non t’amo ancora.
    T’amo e non t’amo come se avessi
    nelle mie mani le chiavi della gioia
    e un incerto destino sventurato.
    Il mio amore ha due vite per amarti.
    Per questo t’amo quando non t’amo
    e per questo t’amo quando t’amo.

    Pablo Neruda
    L'inverno sta arrivando...
     
  4. L'avatar di Ivanhoe89

    Ivanhoe89 Ivanhoe89 è offline JuniorMessaggi 1,475 Membro dal Jul 2017 #4

    Predefinito

    SE MUOIO SOPRAVVIVIMI CON TANTA FORZA PURA
    Se muoio sopravvivimi con tanta forza pura
    che desti la furia del pallido e del freddo,
    da sud a sud leva i tuoi occhi indelebili,
    da sole a sole suoni la tua bocca di chitarra.
    Non voglio che vacillino il tuo riso o i tuoi passi,
    non voglio che muoia la mia eredità d’allegria,
    non bussare al mio petto, sono assente.
    Vivi in mia assenza come in una casa.
    È una casa tanto grande l’assenza
    che v’entrerai traverso i muri
    e appenderai i quadri all’aria.
    È una casa tanto trasparente l’assenza
    che senza vita ti vedrò vivere
    e se soffri, amor mio, morirò un’altra volta.

    Pablo Neruda
    L'inverno sta arrivando...
     
  5. L'avatar di Ivanhoe89

    Ivanhoe89 Ivanhoe89 è offline JuniorMessaggi 1,475 Membro dal Jul 2017 #5

    Predefinito

    Per il mio cuore

    Per il mio cuore basta il tuo petto,
    per la tua libertà bastano le mie ali.
    Dalla mia bocca arriverà fino in cielo
    ciò che stava sopito sulla tua anima.

    È in te l’illusione di ogni giorno.
    Giungi come la rugiada sulle corolle.
    Scavi l’orizzonte con la tua assenza.
    Eternamente in fuga come l’onda.

    Ho detto che cantavi nel vento
    come i pini e come gli alberi maestri delle navi.
    Come quelli sei alta e taciturna.
    E di colpo ti rattristi, come un viaggio.

    Accogliente come una vecchia strada.
    Ti popolano echi e voci nostalgiche.
    Io mi sono svegliato e a volte migrano e fuggono
    gli uccelli che dormivano nella tua anima.

    Pablo Neruda
    susy84 likes this.
    L'inverno sta arrivando...
     
  6. L'avatar di Ivanhoe89

    Ivanhoe89 Ivanhoe89 è offline JuniorMessaggi 1,475 Membro dal Jul 2017 #6

    Predefinito

    Succede che una mattina ti svegli e vedi che fuori non piove più e allora ti chiedi – beh? Che è successo?
    Ecco, quella mattina successe a me che da tanto tempo non amavo, ma non per chissà quale motivo, non amavo e manco io sapevo il motivo preciso, ma forse sì che lo sapevo: che senso poteva avere per me l’amare se non amare che te?
    Quella mattina io avevo una gran voglia di dirti – ti amo -, almeno credo.
    Quanto mi manchi amore mio. Certo, io lo sapevo già dentro di me di questa cosa che mi manchi ma l’ho capita bene solo quando fuori ha smesso di piovere e a me mi giocava il cuore.
    È che prima avevo la scusa per non vedere il sole, pioveva, mica era colpa mia, ma le nuvole ora sono andate via portandosi dietro tutte le scuse. Ok, tu non ci sei, ok, ma va bene, va bene anche se va male, va bene perché io ti amo lo stesso.
    C’è come un diario che ho chiuso nel petto, sento che devo tirarlo fuori e devo farlo senza schemi se non gli schemi che mi porto nel cuore.
    Ah! Mannaggia mannaggia, mannaggia al cuore che non sa far calcoli ma che pure spesso sbaglia i conti.
    Ma io non ero riuscito a dirti quel ti amo.
    Era una primavera quando andasti via, lo ricordi? Io cercavo di farmi forza, la vita andava avanti sentivo dirmi da tutti.
    Quando te ne sei andata io mi sono un po’ rincoglionito.
    Mi persi, diciamoci la verità, perdendoti io mi persi. E tu? Ah! No scusa, non volevo chiederti se anche tu ci sei rimasta male, era un e tu come stai? Roba del genere insomma, un e tu cosa fai ora? Che stai facendo adesso, adesso è in questo momento, che stai facendo in questo momento? Non mi interessa cosa stai facendo nella vita, io non ci sono più nella tua vita, cosa vuoi che mi importi?
    Sicuramente starai facendo tante cose belle, bellissime, ma a me importa adesso, adesso adesso mi importa, adesso in questo momento. Io adesso ti sto pensando facendomi del male. Io vorrei non pensarti ed averti invece qui, qui vicino a me.
    Ma non ci sei. Non voglio pensarti ma non lasciarmi solo, non andare via anche dai miei sogni.
    Tu dolce ferita mi tagli il cuore, ma io sorrido sai? Non mi fa male questo maledetto male. Sorrido perché dentro ci sei te e ti vedo, almeno posso vederti. Ti vedo pure che dai un bacio a quello lì e questo un pò a dirti il vero mi fa *********.
    Ma tu non lasciarmi lo stesso, tienimi con te pure se sono *********.
    Tienimi con te. Non mi fa male la ferita al cuore, no, non mi fa male, sei tu che non ci sei, non andare via oltre.
    A volte mi sento tanto forte da poterti dire che non esisti senza di me.
    Ma non è vero sai? È che ci provo ad andare avanti, bisogna comunque provarci o almeno provo a convincermi che bisogna provarci.
    Fossi riuscito a dirti ti amo oggi me ne fotterei della pioggia che smette o che non smette, facesse cosa cavolo vuole la pioggia, fossi riuscito a dirti ti amo io ora non sarei qui a pensare a dimenticarti senza cancellarti.
    Sei incancellabile tu.
    Sei come quelle macchie di inchiostro sul taschino della camicia, solo che sulla camicia ci puoi mettere una giacca, un maglioncino, ma su di te cosa ci posso mettere?

    Charles Bukowski
    susy84 and rakosi89 like this.
    L'inverno sta arrivando...
     
  7. L'avatar di Ivanhoe89

    Ivanhoe89 Ivanhoe89 è offline JuniorMessaggi 1,475 Membro dal Jul 2017 #7

    Predefinito

    Gli asterischi, in ordine sono : incazz-are e incazz-ato.
    L'inverno sta arrivando...
     
  8. L'avatar di Ivanhoe89

    Ivanhoe89 Ivanhoe89 è offline JuniorMessaggi 1,475 Membro dal Jul 2017 #8

    Predefinito

    Ti diranno che la felicità non esiste. E tu vattela a prendere la tua felicità. E se ogni tanto sparirà ricordati che l’hai conosciuta e che saprà tornare, se non ti stanchi di guardare avanti. Ti diranno che non devi fidarti del mondo e tu affidati invece, a una voce, a una mano, a un libro, a una strada, a un progetto. Ti diranno di tacere e tu parla invece, spiega, difendi, usa il tuo tempo per scegliere ciò che vuoi dentro, non per fracassare ciò che c’è fuori. E se vuoi sapere qualcosa di qualcuno domanda con dolcezza. Parla con gli altri, non degli altri. Ascolta senza giudizio, nessuno ti obbliga a restare nelle vite che non vuoi ma nessuno ti autorizza a disturbarle. Molti non ti perdoneranno di avercela fatta a realizzare un sogno ma tu non mescolarti mai alle sabbie mobili, stare fermi è lo sport preferito di chi ha smesso di rischiare. Accuseranno te per la loro mancanza di coraggio, avranno bisogno di demolire te per giustificare il proprio fallimento. Nessuno sarà immune da questo, nessuno verrà risparmiato. Ma esiste un’altra parte di mondo ed è lì che possiamo andare a vivere. Lì le persone sanno gioire per la felicità altrui. Sanno distinguere. Lì non esiste la parola rinunciare. Lì ci si ferma a regalare un sorriso. Lì ci si innamora ancora. Lì non è un altro pianeta, è solo ciò che costruiremo insieme.
    susy84 likes this.
    Ultima modifica di Ivanhoe89; 11-01-2018 alle 13:41
     
  9. L'avatar di Ivanhoe89

    Ivanhoe89 Ivanhoe89 è offline JuniorMessaggi 1,475 Membro dal Jul 2017 #9

    Predefinito

    Non chiedere attenzioni e poi dissolverti nella felicità della persona a cui le dai è il tuo strano modo di tenere.
    E il non chiedere a nessuno di starti vicino è il tuo silenzio parlante che tradisce il contrario. Quando non sei abituato a chiedere a nessuno di restare nella tua vita non è detto che tu non abbia una disperata voglia che qualcuno ci resti. È che forse hai imparato a tue spese che non serve chiedere di rimanere. Chi vuole restare c’è già ancor prima che tu lo trovi e resta senza che glielo chiedi. Sarà per questo che non hai mai imparato a pregare ma hai imparato a ringraziare per il tempo e per l’amore, per chi capisce chi sei, per chi distingue i complimenti dal vero e unico interesse, per quei viaggi che fai senza muoverti e ti ritrovi comunque con chi vuoi...
    sakura985 and susy84 like this.
    L'inverno sta arrivando...
     
  10. L'avatar di Ivanhoe89

    Ivanhoe89 Ivanhoe89 è offline JuniorMessaggi 1,475 Membro dal Jul 2017 #10

    Predefinito

    Non esistono scelte che non abbiano un prezzo. Si paga sempre un prezzo per le cose che contano.
    Se non si è disposti a pagare è meglio non toccare. Il cuore si sgualcisce facilmente. E soprattutto: Se non sai cosa scegliere forse non è ancora il momento di scegliere, ma non scegliere me se poi continui a scegliere anche tutto il resto_
    L'inverno sta arrivando...
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]