Questo sito contribuisce alla audience di

Viaggiare da soli: racconti di esperienze!

Discussione iniziata da Bwndy il 09-03-2018 - 7 messaggi - 511 Visite

Like Tree5Likes
  • 1 Post By liz23
  • 4 Post By Maggiolo
  1. L'avatar di Bwndy

    Bwndy Bwndy è offline Super ApprendistaMessaggi 587 Membro dal Oct 2012
    Località Italia
    #1

    Predefinito Viaggiare da soli: racconti di esperienze!

    Sto pensando già da qualche mese di fare un viaggio in solitudine, fuori dall' Italia.
    Onestamente vorrei farlo da solo. La meta devo ancora deciderla, ne ho diverse in mente.
    Qualcuno ha fatto un viaggio in solitaria in un paese straniero? Se sì, sono curioso di leggere le vostre testimonianze.
    P.S. l'idea di viaggiare da solo mi stimola molto, ma mi fa anche un po' di cago. Quindi vorrei anche sapere se la paura è fondata o meno, anche se presumo dipenda molto dalla destinazione che si sceglie.


     
  2. liz23 liz23 è offline JuniorMessaggi 1,353 Membro dal Jan 2013 #2

    Predefinito

    Ciao! Tema molto interessante. Anche io vorrei tanto trovare il coraggio di viaggiare da sola e spero proprio di farcela prima o poi.
    Fino ad ora mi è capitato di partire da sola, ma sempre in situazioni per cui sapevo che a destinazione non sarei stata sola, come ad esempio per vacanze studio, surf camp, viaggi per cui avevo prenotato tour organizzati sul posto...
    Le mie preoccupazioni principali sono quella di venire derubata o perdere i soldi e rimanere senza niente per sopravvivere e quella di stare male e magari essere in un posto sperduto dall'altra parte del mondo.
    Credo che siano preoccupazioni fondate, alla fine sono cose che possono succedere, ma è un peccato perdersi questa esperienza che deve essere fantastica per queste paure.
    Io conosco diverse persone che hanno viaggiato da sole e nessuna ha avuto esperienza troppo negative, anzi...
    ventodestate88 likes this.
     
  3. L'avatar di Maggiolo

    Maggiolo Maggiolo è offline FriendMessaggi 2,986 Membro dal Feb 2013
    Località Milano
    #3

    Predefinito

    Ciao Bwundy; io l'ho fatto molte volte. Mi è capitato di avere problemi, come quando in metropolitana a Barcellona mi hanno rubato portafoglio con documenti e carte di credito, o come in Francia, dove per raggiungere un posto sperduto tra le campagne il navigatore della macchina presa a noleggio ha continuato fino all'ultimo a darmi indicazioni sbagliate e la cartina dell'autonoleggio non scendeva nei dettagli della viabilità diversa da quella primaria. Devi avere attitudine a risolvere i problemi da solo; è indispensabile. Detto questo mi è anche capitato, in qualche occasione, di conoscere persone veramente in gamba, con le quali ho stretto rapporti di amicizia duraturi.
    La cosa più appagante in assoluto è stato però l'enorme senso di libertà.
    Alberich, Bwndy, Suhada and 1 others like this.
     
  4. Alberich Alberich è offline Super FriendMessaggi 7,736 Membro dal Jul 2009 #4

    Predefinito

    Io ho viaggiato da solo qualche volta (Monaco di Baviera, Barcellona, Madrid, Atene) e non ho mai avuto particolari problemi. Erano cmq città ben servite e abituate ai turisti quindi tutto sommato ben organizzate. Per l'alloggio, tranne che ad Atene, ho preferito l'ostello all'hotel perché costava meno e poi sarei stato sempre fuori quindi inutile spendere più del necessario. Bastava portarsi un lucchetto e non rischiavi che ti fregassero nulla. I rischi ci sono ma penso che basti usare un po' di buon senso. alla fine non è più pericoloso che andare in giro per Milano o per Roma.
    "L'inverno del nostro scontento si è mutato in una calda estate di gloria grazie
    a questo sole di York"

    "Un cavallo! Un cavallo! Il mio regno per un cavallo!"
     
  5. liz23 liz23 è offline JuniorMessaggi 1,353 Membro dal Jan 2013 #5

    Predefinito

    Io comunque quando parlavo di quelle paure mi riferivo a paesi extraeuropei... In Europa non l'ho fatto ma non avrei paure particolari... Sono stata da sola in ostelli in diverse città australiane e non ho avuto problemi.
    Ma soprattutto per la questione salute, mi spaventerebbe un po' stare male in un paese dell'Asia o del sud America ed essere pure da sola...
    E se perdi i soldi a certe latitudini diventa complicato. Ad esempio è successo a una ragazza con cui viaggiavo in Messico di perdere il portafoglio con la carta di credito e a causa del fuso non poteva nemmeno chiedere a casa di mandarle dei soldi. Per fortuna non era da sola altrimenti quel giorno non avrebbe nemmeno potuto mangiare e ancora più per fortuna alla fine l'ha ritrovato!
     
  6. L'avatar di Tony59

    Tony59 Tony59 è offline Super FriendMessaggi 5,238 Membro dal Dec 2010
    Località Anywhere I can stay, I have no fear to go away. No need to mind, where people are of your own kind.
    #6

    Predefinito

    A Bwndy, conosci qualche lingua?
    Fa la differenza. Altrimenti, non saprei se consigliarlo.

    Gli unici viaggi in comitiva, coi colleghi, li ho fatti trent'anni fa: Egitto, U.S.A (la prima di tre volte), Turchia.

    Poi ho viaggiato spesso ma sempre da solo. In taluni paesi sono stato sia per fare un corso di lingua sia per piacere personale.
    Sono stato in
    U.S.A (New Jersey e l'anno successivo in California, San Francisco);
    Gran Bretagna (molte volte in Inghilterra, però una volta anche a Edimburgo, Scozia);
    Francia;
    Germania, varie volte;
    Austria, varie volte.
    Olanda.

    Ogni volta, anch'io sento un po' di brivido, quando sto per partire.
    Ho quasi sempre viaggiato in aereo. Le ultime tre volte, dall'ottobre 2016 a ottobre 2017, ho però preferito l'auto.
    Ha un suo fascino. Rispettivamente, si è trattato di Lienz (Austria), Monaco di Baviera, poi ancora Lienz.
    In andata verso Monaco, sono passato e ho sostato a Lienz; per una sola volta che c'ero stato prima, mi sentivo
    già come a casa........

    Auguro a Bwndy e a chiunque si voglia mettere in viaggio, quanto di meglio e di divertente.

    Io vi saluto ora; martedì 10 di questo mese (fra tre giorni) partirò ....per Lienz.
    Alloggerò nello stesso albergo, dove mi son trovato ottimamente lo scorso autunno e l'autunno prima.
    Ci tengo a fare lo stesso percorso; uscita dall'autostrada a Ponte nelle Alpi (BL), seguendo poi la statale Alemagna
    fino a Cortina, poi percorrendo la strada della Val Pusteria (Pustertalerstrasse).
    Credo che troverò sempre emozionante, giunto al confine, vedere che si tratta di un confine di stato, solo
    da un cartello recante la scritta "Republik Oesterreich" in andata, "Italia" al ritorno.
    Mi è piaciuto, le altre volte, al ritorno, prendere in giro tutta la gente che credeva che gli austriaci avessero ripristinato
    i controlli frontalieri o avessero istituito posti di controllo al confine. Balle. In compenso, ho visto pattuglie italiane
    a ridosso del confine, che controllavano il traffico in provenienza dall'Austria.....
    Die Sonne scheint jeden Morgen, braucht man nie sich zu sorgen (in una lingua parlata un po' più verso nord, rima però mia).

    ...Unsere beiden Schatten,
    Sah'n wie einer aus,
    Daß wir so lieb uns hatten,
    Das sah man gleich daraus.
    Und alle Leute soll'n es seh'n,
    Wenn wir bei der Laterne steh'n,
    Wie einst, Lili Marleen...
     
  7. L'avatar di Tony59

    Tony59 Tony59 è offline Super FriendMessaggi 5,238 Membro dal Dec 2010
    Località Anywhere I can stay, I have no fear to go away. No need to mind, where people are of your own kind.
    #7

    Predefinito

    Se si trattasse di viaggiare in paesi asiatici (intendo anche il Medio Oriente e la Turchia), africani o dell'America Latina,
    poiché non ho voglia di associarmi a comitive organizzate, preferisco piuttosto rinunciarci.
    In modo simile a ciò che racconta Liz, riguardo alla sua amica in Messico, io mi sono fatto un'analoga idea negativa
    dell'Egitto, pur essendoci stato nel 1987, non recentemente. Anche se non ho passato alcuna di queste negative esperienze,
    sono convinto tuttora che, se perdessi il portafoglio e i documenti in un paese così, rimarrei lì tutta la vita a chiedere
    l'elemosina.....non avrei altro. Non mi sembrava che l'organizzazione fosse eccellente....per dire il vero neanche la
    voglia di lavorare della gente. Poi, che dire, del conducente della corriera (quella noleggiata per visitare il Cairo)
    che non si ferma, neppure rallenta l'andatura, davanti a un semaforo rosso?

    Un po' di filo da torcere l'ho avuto quando sono andato
    Ultima modifica di Tony59; 07-04-2018 alle 22:09
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]