Questo sito contribuisce alla audience di

voler separarsi dopo 21 anni di matrimonio, ma difficile decidere.

Discussione iniziata da speefan il 20-07-2009 - 2607 messaggi - 161840 Visite

Like Tree14Likes
  1. L'avatar di speefan

    speefan speefan è offline Super ApprendistaMessaggi 689 Membro dal Jul 2009
    Località centro italia
    #1

    Predefinito voler separarsi dopo 21 anni di matrimonio, ma difficile decidere.

    Sono 21 anni che sono sposato, ci siamo conosciuti da ragazzi, lei rimase incinta e ci sposammo poichè ci amavamo alla follia. Abbiamo tre figli, due oramai grandi ed uno piccolo. La nostra storia è stata costellata da grandi scelte di vita, grandi sacrifici, grandi sconfitte ma anche tante vitttorie e soddisfazioni. Siamo partiti praticamente da zero, senza un reale aiuto da parte delle rispettive famiglie, per usare un termine noto, "ci siamo fatti da soli". Oggi, entrambi lavoriamo, lei ha un lavoro di tutto rispetto nel settore amministrativo, ed io, con grandi sacrifici personali, sono dirigente per un'azienda, che mi porta ad essere molto spesso in giro per il mondo, anche per periodi medio lunghi. Ho sempre "corso" e cercato di garantire, non il necessario, ma un discreto tenore di vita, alla mia famiglia. Tutto sommato, da un punto di vista economico non abbiamo problemi. I figli sono meravigliosi, entrambi stravediamo per loro, noi siamo il centro di questo piccolo universo, attorno al quale ruotano, con grandissima gioia di mamma e papà.
    Abbiamo, in buona sostanza, quella condizione che tanti invidiano, o forse, che tanti vorrebbero, attestati di stima, complimenti per lo stato sociale, per i figli, tirati su con rigore ed educazione, insomma, oserei dire una situazione, affettivo-sociale invidiabile per molti.
    Io amo mia moglie, lei dice di amarmi ed ama i figli in modo viscerale. Il problema che mi assilla e che mi sta portando seriamente a pensare di separarmi risiede nel fatto che da tanti, anzi da tantissimi anni, abbiamo problemi a livello di frequenza di rapporti sessuali. Ci sono stati periodi dove sono passati anche un paio di mesi tra un rapporto e l'altro e normalmente, lo facciamo si e no una volta al mese. Ebbene, io, di natura passonale, deciso e diretto, all'inizio, forse, anzi di sicuro sbagliando, chiedevo, mi arrabbiavo, puntavo i piedi, nel far presente che questa cosa non mi sembrava normale, che forse dovevamo affrontarlo in maniera diretta e risolverlo. Le sue risposte son sempre state di diniego, cioè, "non abbiamo problemi, tanti, anzi la maggior parte delle coppie sono nella nostra stessa situazione", finchè, negli ultmi due/tre anni ho avuto con lei degli scontri, anche molto forti minacciando di andarmene poichè questa situazione è di fatto per me insostenibile. Le ho sempre chiesto se fossi io il problema, se avesse perso desiderio per mia colpa e mi risponde dicendo di no, che anzi, le piace fare l'amore con me, ma che in buona sostanza, non si rende conto del passare del tempo. Aggiungo che dopo l'ultimo figlio è ingrassata di tanto e questo a suo dire, poterbbe essere un'altra motivazione che fa si che non si senta tanto attraente. Ho provato a sostenerla in tal senso, ogni qualvolta ha provato a mettersi a dieta, tra dietologi, palestre e quant'altro, ma dopo pochi mesi abbandona tutto ed ingrassa di nuovo. Come dire, un cane che si morda la coda. L'ho tradita nel corso degli anni, non ne sono fiero, ne cerco giustificazioni, ma unicamente per desiderio, stanco, in maniera brutale della masturbazione e di non sentirmi affatto desiderato. A volte, storie durate pochissimo, in un caso, una storia, che tra alti e bassi è andata avanti per un pò di tempo, poichè l'altra persona, si è innamorata, ed io pur provando affetto nei suoi confronti, provavo solo una forte attrazione sessuale. Non vado assolutamente fiero di questo, anzi, mi sento tremendamente in colpa, poichè, per me l'idea del matrimonio era e rimane monogama, dove due persone che si amano, condividono nel bene e nel male, la loro vita, fatta di amore, sacrifici, soddisfazioni,complicità e piena intesa sessuale.
    Ora, purtroppo, questa mancanza di intimità, inizia ad essere un macigno, non la sopporto più, a volte, la guardo e non vedendo, da parte sua alcun interesse e voglia di intimità nei miei confronti mi indispettisce a tal punto che assumo degli atteggiamenti scontrosi e dispettosi. Mi passa fortunatamente e poi di questi miei atteggiamenti mi dispiaccio, poichè penso che non lo merita, ma non riesco a farne a meno ed allo stesso tempo dico, ma perchè deve fare cosi?. Siccome questa situazione è come un tarlo che mi gira nel cervello, ci sto male e ci soffro, sto pensando seriamente di lasciarla, poichè ho iniziato a pensare che lei abbia nei miei confronti un affetto fraterno, cioè mi ama, ma come si amerebbe un fratello, non certo un marito. A volte mi è frullata anche l'idea che avesse qualcun altro, poichè non trovo normale che una donna, che quando siamo in intimità è molto sensuale, possa stare per settimane o mesi senza avere rapporti. Mi dispiace l'idea di andare via di casa, non vivere la quotidianità dei figli, che rappresentano tanto e mi frena anche la saggezza che, a fronte di una mia scelta egoistica, creerebbe problemi a tutti, a lei, ai figli e non parlo solo di sentimenti, ma anche economici, poichè avrei delle difficoltà a mantenere intatto il loro tenore di vita e permettermi una casa altrove ed una vita decorosa. Lei, durante l'ultimo confronto avuto alcuni mesi fa, ammise in maniera chiara e netta, che in effetti c'era un problema, davanti alle mie rimostranze e decisione, disse che sarebbe cambiata, che si rendeva conto dello stato delle cose, ma purtroppo è stata l'ennesima "bugia", tutto è rimasto come prima, intanto i mesi e gli anni passano, ed io son li, ad aspettare fiducioso, ora ne ho abbastanza e voglio, senza parlane più e ridare nuovamente fiducia, decidere per me stesso, forse sbaglio, ma sento che devo farlo, c'è qualcuno che può darmi un suo parere in merito, ho sbagliato io? sono un egoista? non mi rendo conto di quello che faccio? è lei che non mi ama più? ha un altro? grazie per un vs. parere.


     
  2. L'avatar di wonderbarbi

    wonderbarbi wonderbarbi è offline FriendMessaggi 3,085 Membro dal May 2009
    Località firenze
    #2

    Predefinito

    ho letto attentamente il tuo post.....ho le lacrime!!
    Mio marito mi ha chiesto la separazione per lo stesso problema di mancanza di rapporti. Credimi se ti dico che il fatto di non aver voglia di fare sesso non vuol dire necessariamente non amare più la persona con la quale stai insieme. Non credo che tu sia un fratello, ma credo che tu non sia stato corretto nel cercare altre occasioni per sfogare il tuo bisogno.
    Se vuoi un cosiglio spassionato, vai veramente a fondo del problema, cerca di convincerla, se ci tieni al vostro matrimonio, ad andare insieme a te da uno specialista e vedete cosa esce.
    Se la ami ancora non lasciarla per questo, la uccideresti......ti garantisco
     
  3. norina42 norina42 è offline Super ApprendistaMessaggi 937 Membro dal Dec 2008
    Località roma
    #3

    Predefinito ben arrivato

    cioa saro' veloce nel risponderti ....leggi i miei post se puoi ....io sposata 18 anni il mio nuovo compagno 26 anni in tutto 4 figli ...due miei due suoi ..il suo matrimonio e' naufragato prorpio per questo ..il mio amore ha fatto esattamente quello che hai fatto tu ...alla fine ci siamo conosciuti ci siamo trovati e ci amiamo alla follia ...abbiamo lasciato le rispettive famigli e...e per finire mio marito e' andato via quasi subito senza lottare ...o ha lottato ma non molto e lei .....e' andata via di casa .......vivi la tua vita so che per molti non e' giusto quello che ti dico ..ma la vita e' una e se devi soffrire .....no allora no ....
    ti dico pero' che non e' semplice anzi ......ti troverai tutti contro figli compresi ...loro non sanno dei problemi che ci sono tra voi ..vi vedono solo litigare e poi neppure tanto ...il mio amore quando ha confidato ultimamente alle figlie che la mamma non aveva piu' desiderio non gli hanno creduto subito ..ora pero' gli dicono che forse un po di ragione l'aveva anche lui ......
     
  4. L'avatar di scorfano

    scorfano scorfano è offline BannedMessaggi 466 Membro dal Jun 2009
    Località emilia
    #4

    Predefinito

    Tradimenti e scappatelle non risolvono il tuo problema con tua moglie.Dato che sei molto vicino alla decisione di sfasciare la famiglia ti consiglierei di intraprendere con tua moglie un percorso di terapia di coppia seguiti da uno specialista.Al termine del percorso capirete se il vs matrimonio ha un futuro e puo' ripartire su basi diverse in modo che anche i tuoi bisogni possano essere soddisfatti o se e' meglio separarsi.
     
  5. L'avatar di speefan

    speefan speefan è offline Super ApprendistaMessaggi 689 Membro dal Jul 2009
    Località centro italia
    #5

    Predefinito grazie per la risposta.

    Citazione Originariamente Scritto da wonderbarbi Visualizza Messaggio
    ho letto attentamente il tuo post.....ho le lacrime!!
    Mio marito mi ha chiesto la separazione per lo stesso problema di mancanza di rapporti. Credimi se ti dico che il fatto di non aver voglia di fare sesso non vuol dire necessariamente non amare più la persona con la quale stai insieme. Non credo che tu sia un fratello, ma credo che tu non sia stato corretto nel cercare altre occasioni per sfogare il tuo bisogno.
    Se vuoi un cosiglio spassionato, vai veramente a fondo del problema, cerca di convincerla, se ci tieni al vostro matrimonio, ad andare insieme a te da uno specialista e vedete cosa esce.
    Se la ami ancora non lasciarla per questo, la uccideresti......ti garantisco
    grazie wonderbarbi per la risposta, mi dispiace per le lacrime, ma mi aiuta tanto avere un punto di vista femminile, diverso da quello di mia moglie. Ti credo quando dici che aver voglia di fare sesso non è legata all'amore, tuttavia, essendo uomo, non riesco a capire questa cosa. Mi spiego meglio, cosa cambia nella testa di una donna? perchè oggi hai desiderio e guardando tuo marito/il tuo compagno hai voglia di fare l'amore ed a un certo punto non l'hai più? Le ho chiesto di andare da uno specialista, ma lei, forse per pudicizia, forse perchè non ha totalmente capito la gravità postpone la cosa, poi, in tutto questo non aiuta di certo che abbiamo il piccolo che dorme ancora con noi, da quado è nato.Di certo non voglio ucciderla, lei fa parte di me, se non l'amassi veramente l'avrei già lasciata, il fatto che l'amo, il modo in cui mi guarda e come guarda i nostri figli mi trattiene, però soffro da pazzi questa condizione.
    grazie ancora per la tua risposta.
     
  6. Sognoinfranto Sognoinfranto è offline Super FriendMessaggi 7,437 Membro dal Jan 2009
    Località In mezzo al Mediterraneo
    #6

    Predefinito

    Mio dio perchè noi donne diventiamo cosi!!!
    Perchè sottovalutiamo sempre questo aspetto.

    Io penso che la sessualità sia molto importante nella vita della coppia, anche nei rapporti di lunga durata. Il problema nasce quando uno dei due gli da un peso differente.

    Io parlerei molto chiaramente con tua moglie, così come hai fatto con noi, le direi quanto soffri per la situazione e che non sei disposto a sopportare oltre perché ti fa soffrire!
    Tralascia naturalmente i tradimenti, che sono un libero sfogo alla tua sessualità negata, che evidentemente non hanno intaccato l'amore per lei e ne è la riprova la voglia di ritentare.
    Dille che hai paura che questa situazione ti faccia cadere in tentazione cosa che non vorresti perchè la ami.
    Proponile una terapia di coppia con uno specialista.
    Penso che lei sia anche schiacciata dal peso del lavoro e dei figli, e abbia poca voglia di pensare a se stessa, quindi si trascuri per questo e anche la libido ne risenta.
    Io vi consiglierei, in mezzo a tutti questi impegni che avete, di trovare lo spazio per ciascuno di voi, per coltivare voi stessi senza l'altro, in particolare tua moglie. Trovare poi i modi di rincontravi fuori dalle mura domestiche e in altri contesti. Insomma riniziare a corteggiarvi, cercando di creare un alone di mistero che è difficile alimentare nelle coppie di lunga data, ma che sono il sale del desiderio. So che non è facile!!!
    Ma da quanto state assieme? Quanti anni avete?
    Sul forum c'è anche un sessuologo di cui puoi chiedere l'intervento per un parere.
    Ti sono vicina
    Ultima modifica di Sognoinfranto; 20-07-2009 alle 17:24
     
  7. Sognoinfranto Sognoinfranto è offline Super FriendMessaggi 7,437 Membro dal Jan 2009
    Località In mezzo al Mediterraneo
    #7

    Predefinito

    Quanto ha il piccolo e perche dorme ancora con voi!!!!!!!!

    Lei lo frappone tra te e lei!!!!!!
    Ultima modifica di Sognoinfranto; 20-07-2009 alle 17:33
     
  8. L'avatar di speefan

    speefan speefan è offline Super ApprendistaMessaggi 689 Membro dal Jul 2009
    Località centro italia
    #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da norina42 Visualizza Messaggio
    cioa saro' veloce nel risponderti ....leggi i miei post se puoi ....io sposata 18 anni il mio nuovo compagno 26 anni in tutto 4 figli ...due miei due suoi ..il suo matrimonio e' naufragato prorpio per questo ..il mio amore ha fatto esattamente quello che hai fatto tu ...alla fine ci siamo conosciuti ci siamo trovati e ci amiamo alla follia ...abbiamo lasciato le rispettive famigli e...e per finire mio marito e' andato via quasi subito senza lottare ...o ha lottato ma non molto e lei .....e' andata via di casa .......vivi la tua vita so che per molti non e' giusto quello che ti dico ..ma la vita e' una e se devi soffrire .....no allora no ....
    ti dico pero' che non e' semplice anzi ......ti troverai tutti contro figli compresi ...loro non sanno dei problemi che ci sono tra voi ..vi vedono solo litigare e poi neppure tanto ...il mio amore quando ha confidato ultimamente alle figlie che la mamma non aveva piu' desiderio non gli hanno creduto subito ..ora pero' gli dicono che forse un po di ragione l'aveva anche lui ......

    grazie norina, in effetti in alcuni momenti, in special modo quando mi sento "solo" ho la tentazione di dire, "ora basta, prendo e vado via, preferisco stare da solo, che avere una donna accanto che non mi vuole." ho ipotizzato i problemi con i figli, per loro sarebbe un dramma, poichè, il nostro modo di vivere è sempre stato di tenere fuori i figli dai problemi nostri personali, i ns. problemi li abbiamo sempre discussi in privato. Quindi loro adorano mamma, adorano papà, sono sempre stati coccolati e dirgli di punto in bianco, noi ci separiamo, credo sarebbe una martellata. Tuttavia, ti ripeto, per certi versi hai ragione, la vita è una sola, se lei non riesce a capire che mi sta lentamente perdendo e non fa niente per cambiare le cose, sarà il caso di voltare pagina. saluti,
     
  9. L'avatar di speefan

    speefan speefan è offline Super ApprendistaMessaggi 689 Membro dal Jul 2009
    Località centro italia
    #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da scorfano Visualizza Messaggio
    Tradimenti e scappatelle non risolvono il tuo problema con tua moglie.Dato che sei molto vicino alla decisione di sfasciare la famiglia ti consiglierei di intraprendere con tua moglie un percorso di terapia di coppia seguiti da uno specialista.Al termine del percorso capirete se il vs matrimonio ha un futuro e puo' ripartire su basi diverse in modo che anche i tuoi bisogni possano essere soddisfatti o se e' meglio separarsi.
    ciao, lo so che non risolvono il problema, ma credimi non immagini quale possa sia lo stato d'animo che ho. Non è affatto bello sentirsi desiderato da un altra donna e non dalla donna che ami. Ho cercato di parlarle e chiedere di andare da uno specialista, mi dice di si, poi non se ne fa nulla ed il tempo passa. Non riesco a capire perchè e questo mi fa rabbia.
     
  10. L'avatar di speefan

    speefan speefan è offline Super ApprendistaMessaggi 689 Membro dal Jul 2009
    Località centro italia
    #10

    Predefinito hai ragione.

    Citazione Originariamente Scritto da Sognoinfranto Visualizza Messaggio
    Mio dio perchè noi donne diventiamo cosi!!!
    Perchè sottovalutiamo sempre questo aspetto.

    Io penso che la sessualità sia molto importante nella vita della coppia, anche nei rapporti di lunga durata. Il problema nasce quando uno dei due gli da un peso differente.

    Io parlerei molto chiaramente con tua moglie, così come hai fatto con noi, le direi quanto soffri per la situazione e che non sei disposto a sopportare oltre perché ti fa soffrire!
    Tralascia naturalmente i tradimenti, che sono un libero sfogo alla tua sessualità negata, che evidentemente non hanno intaccato l'amore per lei e ne è la riprova la voglia di ritentare.
    Dille che hai paura che questa situazione ti faccia cadere in tentazione cosa che non vorresti perchè la ami.
    Proponile una terapia di coppia con uno specialista.
    Penso che lei sia anche schiacciata dal peso del lavoro e dei figli, e abbia poca voglia di pensare a se stessa, quindi si trascuri per questo e anche la libido ne risenta.
    Io vi consiglierei, in mezzo a tutti questi impegni che avete, di trovare lo spazio per ciascuno di voi, per coltivare voi stessi senza l'altro, in particolare tua moglie. Trovare poi i modi di rincontravi fuori dalle mura domestiche e in altri contesti. Insomma riniziare a corteggiarvi, cercando di creare un alone di mistero che è difficile alimentare nelle coppie di lunga data, ma che sono il sale del desiderio. So che non è facile!!!
    Ma da quanto state assieme? Quanti anni avete?
    Sul forum c'è anche un sessuologo di cui puoi chiedere l'intervento per un parere.
    Ti sono vicina
    grazie per l'intervento. Ho provato a parlarle,non del tradimento, perchè non ha significato nulla, ma della gravità della situazione, promesse, promesse e basta!
    Io ho 42 anni, lei quasi 40, stiamo assieme da quando avevamo 18 anni. Non fa una vita facile, ma io cerco di aiutarla, ha una persona che viene due volte a settimana a fare lavori in casa, li ho detto da anni di prendere il partime, poichè fortunatamente non siamo ricchi, ma in realtà non è nemmeno necessario che debba lavorare, tecnicamente potrebbe starsene a casa, ma niente. Poi, cerco di "spingerla" ad andare in palestra, ma è anche un pò pigra a mio giudizio. E' difficile incontrarsi fuori dalle mura domestiche, poichè viviamo lontano dalle nostre famiglie, quindi,di fatto, anche la logistica è difficile, poichè non c'è nemmeno nessuno, un parente o un amico che possa tenerci il bambino. Lei poi, non è affatto propensa a lasciarlo ad esrtanei.Il piccolo ha 5 anni e delle volte anch'io penso lo faccia apposta a tenerlo con noi, come scusante.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]