Questo sito contribuisce alla audience di

Voltare pagina dopo anni

Discussione iniziata da MadameF il 18-04-2017 - 7 messaggi - 408 Visite

Like Tree1Likes
  • 1 Post By MadameF
  1. MadameF MadameF è offline PrincipianteMessaggi 7 Membro dal Apr 2017 #1

    Predefinito Voltare pagina dopo anni

    Ecco il motivo principale della mia iscrizione al forum.
    Sto attraversando un periodo molto buio della mia vita lavorativa che si ripercuote ,per forza di cose ,nella mia serenità personale anche perchè io lavoro con/per mio marito. Sono mesi che mi angoscio e sono giunta alla conclusione che la situazione debba cambiare nel bene o nel male ma non posso continuare così.Sarà lunga (scusatemi )e voglio essere sincera al 100% sperando di avere un pò di conforto e qualche consiglio.

    Ho 34 anni e mi sono laureata poco piu di un decennio fa in design industriale con un punteggio decente. L'università era lontana da casa e io ho scelto di tornare nel mio paese natale che per fortuna non è così sperduto.
    Nel primo anno ho fatto qualche lavoretto, per lo piu in mobilifici dato il mio indirizzo di studi, non mi soddisfacevano granchè perchè era più che altro un lavoro commerciale mentre io sono sempre stata più creativa ma ero single e vivevo con i miei e quindi sono andata avanti finchè non ho trovato di meglio. L'anno seguente infatti sono stata assunta nell'ufficio tecnico di un'azienda della mia città.
    Mi trovavo bene, sia nelle mansioni e coi colleghi, non era il lavoro creativo che avevo sognato ma era un buon compromesso lo stipendio era buono gli orari anche e avevo la possibilità di interagire, dire un po la mia, lavorare in un team e fare qualche rarissimo ma stimolante viaggetto di lavoro.
    La ditta era (è ancora) grande e quindi ero una tra i tanti ma avevo le mie soddisfazioni.Questo per 4 anni.
    Poi tutto è cambiato quando sul lavoro (in un altro settore) ho conosciuto quello che adesso è mio marito. Lui era nella dirigenza, ci conoscevamo gia da tempo ma la scintilla è scoccata dopo qualche anno forse anche perchè non avevamo molto l'occasione di interagire avendo mansioni e settori diversi.
    Il proprietario dell'azienda non ha preso bene la notizia di una relazione tra noi. Sia perchè era contrario alle coppie sul lavoro (non mi sento di biasimarlo)sia perchè mio marito era appunto un manager dell'azienda e quindi secondo lui, la sua obbiettività e credibilità sarebbe venuta meno.
    dal momento in cui abbiamo reso pubblico il nostro rapporto le cose sul lavoro hanno iniziato ad andare male per entrambi soprattutto io che ero una semplice impiegata.
    Mio marito si è licenziato e ha trovato, da manager stimato quale è, subito altre offerte di lavoro.
    Io ho fatto altrettanto ma sono rimasta incinta e quindi non potevo mettermi subito alla ricerca di un nuovo lavoro. Nel periodo di maternità, in cui comunque vivevo dei risparmi messi da parte in quegli anni di lavoro e della buonuscita dal licenziamento, mio marito che faceva il consulente per diverse aziende, ha avuto l'idea di un business nel quale mi ha coinvolto. la cosa sembrava molto buona sulla carta , purtroppo però in pratica si è rivelata un buco nell'acqua nel quale abbiamo e stiamo tutt'ora perdendo soldi ogni mese, abbiamo un magazzino di merce (abbigliamento) che è li da tempo... cerchiamo di smaltirlo ma è molto dura
    Lui nel frattempo (per fortuna!!) ha continuato a lavorare con profitto come consulente. Guadagna bene e manda avanti lui la baracca. Non ci manca nulla, materialmente, ma io sono stanca di questa vita senza soddisfazioni
    Stanca di non guadagnare nulla (e con nulla dico proprio nulla!!)
    Stanca di chiedere soldi per ogni cosa anche piccola (oltretutto lui ha un carattere mooolto piu parsimonioso del mio perciò la maggior parte delle volte, se non è una cosa assolutamente necessaria viene bocciata)
    Stanca di stare sola in ufficio vuoto, di non parlare mai con nessuno
    Vorrei andare via ma so che lo ferirei perchè lui ha investito tanto in questa attività e mi dice che piano piano decollerà (sono 6 anni ormai)
    E che il lavoro da dipendente è morto ormai, meglio essere imprenditori di se stessi.
    I pochi profitti se ne vanno per le spese
    E quando mi lamento di non avere un centesimo lui mi dice che non mi serve perchè delle spese (assicurazione macchina, spese della bambina etc) se ne occupa lui ma a me non basta, odio elemosinare denaro ... contare i centesimi per comprarmi qualsiasi cosa e ho tantissima nostalgia di quando avevo il mio stipendio e la mia indipendenza. Sto molto male la notte non dormo e quando sono sola piango.ma lui sembra non curarsene.
    Non capire il mio malessere. quando ho provato a spiegarglielo mi ha guardato stupito e ha detto "ma quali problemi hai tu? pago tutto io vorrei avere la tua vita"
    Solo che io vorrei avere la sua
    Io non esisto. Niente è intestato a me, non ho nulla (lui dice che è una fortuna e lo dice sinceramente ... non credo che menta solo non mi capisce)
    guadagno se va bene a meno delle spese 100 euro al mese, se va bene
    che spendo piu che altro in spesa o in necessità della bimba
    Ho tanta paura, mi sento vecchia confronto ai neolaureati e so di non avere agevolazioni sull'età o altro.
    Ma così andare avanti per me è diventato impossibile
    Sono laureata, ancora giovane, parlo 3 lingue e mi muovo bene anche con il pc con diversi programmi
    E' possibile che sia troppo tardi per me?

    Scusate il lungo sfogo


     
  2. L'avatar di Tristaldo

    Tristaldo Tristaldo è online ApprendistaMessaggi 340 Membro dal Apr 2017 #2

    Predefinito

    Temo che siamo nati per non essere felici, o per esserlo solo in certi periodi della nostra vita. Io penso che anche le brutte esperienze, compresi i fallimenti, possono servire. La tua ultima e spiacevole esperienza lavorativa sarà una nuova voce da aggiungere al tuo curriculum; sicuramente avrai imparato tante cose che da semplice dipendente non avresti mai potuto imparare, esperienze che nessun giovane laureato potrebbe mai vantare. Poi non è affatto tardi per cercare un nuovo impiego, ma prima di pensare a questo passo ti consiglierei di proporre un ultimatum: fagli prevedere una data entro cui la vostra impresa dovrebbe dare i suoi frutti, data entro cui, in caso contrario, dovrebbe essere dichiarata morta e fallita. Casomai, lavora con lui per definire un nuovo business plan e per analizzare la faccenda al fine di definire tale data. Almeno non ti sentirai più in trappola e avrai un orizzonte.
     
  3. MadameF MadameF è offline PrincipianteMessaggi 7 Membro dal Apr 2017 #3

    Predefinito

    grazie della risposta!
    Il fatto che in realtà ho appreso molto e che le esperienze come proprietaria vanno ad arricchire tantissimo il mio portfolio lo dice sempre anche lui. Lui però è contrario al lavorare come dipendente, dice che è una perdita di tempo, che alla fine si viene per la maggior parte solo sfruttati e non si costruisce nulla di proprio. Credo che lo dica per il mio sincero bene.
    ma credo anche che non tutti siamo portati per essere imprenditori.
    E io non mi sento serena in questo momento.

    Quella del termine è un'ottima idea e gia io ci stavo riflettendo.
    Ho gia provveduto a fissare un incontro noi due(lui è fuori per un viaggio di lavoro) al suo ritorno per appunto parlare di questa cosa, non che non ne abbiamo mai parlato anzi, ma come dicevo prima nel bene o nel male deve esserci una svolta.
    Vorrei dire che capisco che ha investito molto in questa attività ma anche io... lui soprattutto dal punto di vista economico che comunque si può aggiustare, e oltretutto lavorando anche per altre aziende ha molte soddisfazioni al di fuori. Io ho solo questo e
    c'ho investito tutto.
     
  4. L'avatar di flair

    flair flair è offline Super ApprendistaMessaggi 901 Membro dal Jul 2015 #4

    Predefinito

    Non capisco quali siano le tue intenzioni.
    Ti piacerebbe continuare a fare l'imprenditrice oppure vuoi tornare ad essere dipendente?

    Sei una creativa e sei proprietaria di un'attività di abbigliamento che potrebbe darti delle soddisfazioni ... Conosci Polyvore? Prova a darci un'occhiata, potrebbe essere un aiuto per "svuotare" il tuo magazzino e ricominciare daccapo con qualcosa di diverso oppure l'inizio di un nuovo modo di concepire la tua attività.
     
  5. MadameF MadameF è offline PrincipianteMessaggi 7 Membro dal Apr 2017 #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da flair Visualizza Messaggio
    Non capisco quali siano le tue intenzioni.
    Ti piacerebbe continuare a fare l'imprenditrice oppure vuoi tornare ad essere dipendente?

    Sei una creativa e sei proprietaria di un'attività di abbigliamento che potrebbe darti delle soddisfazioni ... Conosci Polyvore? Prova a darci un'occhiata, potrebbe essere un aiuto per "svuotare" il tuo magazzino e ricominciare daccapo con qualcosa di diverso oppure l'inizio di un nuovo modo di concepire la tua attività.
    ciao flair
    non le capisci forse perchè non le capisco nemmeno io
    so solo che non voglio restare ancora per molto in questa situazione...e mi sto chiedendo se sto perdendo del tempo...e visto che non sono così giovane non ne vorrei perdere troppo.
    esatto sono co founder di un marchio di abbigliamento che però non ha avuto molta fortuna nonostante i prodotti siano di ottima qualità
    vuoi perchè non abbiamo i soldi e siamo un pò contrari alle soubrettine testimonials
    vuoi perchè la concorrenza è molta
    vuoi perchè è andata così forse non è stata una grande idea
    ora non ci sono piu soldi per nuovi campionari
    cè solo il magazzino da vendere ma anche se abbiamo un sito e altri canali
    vendiamo ai negozi anche ( ma con la maggior parte di quelli è come non vendere dato che pagano a 90 gg se pagano altrimenti vanno da un altro ..)
    le cose comunque procedono lentissime e le idee stanno terminando

    polyvore si lo conosco
    e ho postato diversi prodotti
    ma per essere su polyvore devi comunque essere un grande brand. puoi inserire da utente qualcosa come molti altri siti (fashiolista ad esempio) ma per comparire nelle ricerche devi comunque essere un marchio molto conosciuto e credo anche sborsare


    tengo aggiornata la pagina FB e instagram
    ma la gente è pecora
    quando esco le persone sono vestite tutte nello stesso modo con poche eccezioni
    sono disposte a pagare caro un capo fatto in bangladesh a serie di 20.000 pezzi ( e ce ne sono a bizzeffe di esempi anche un grande brand che comincia con Z ) ma un capo realizzato a mano se non è vestito da ... non lo guardano nemmeno
    e il mio prodotto non è che costi molto è in linea coi prodotti simili
    ma...
    angeloazzurro63 likes this.
     
  6. L'avatar di flair

    flair flair è offline Super ApprendistaMessaggi 901 Membro dal Jul 2015 #6

    Predefinito

    Secondo me, stai perdendo tempo se non stai facendo nulla per migliorare o cambiare la tua situazione, se ti stai dando da fare, nonostante la situazione non sia facile, non stai perdendo tempo.
    Dici che ... forse non è stata una grande idea ... , allora cosa potrebbe farla diventare una buona idea? Cosa potrebbe distinguerti dalla concorrenza?

    Ti ho parlato di Polyvore perchè una mia amica che dipingeva foulard in seta a mano, li ha venduti grazie a Polyvore e lei non è un marchio famoso anzi ... lavorava nel soggiorno di casa ... ricordo che creava i set e ci metteva i suoi foulard e li ha venduti tutti molto bene. Poi ha smesso perchè l'offerta veniva soprattutto dagli USA e mi diceva che i dazi sono molto alti.

    Sicuramente se i tuoi prodotti sono tutti made in Italy e confezionati bene, all'estero avrebbero molto appeal ma non so che consigli darti per aprire un canale in un paese straniero. Potresti provare a rivolgerti alla Camera di Commercio, loro potrebbero darti dei consigli più specifici.
     
  7. luna24178 luna24178 è offline PrincipianteMessaggi 12 Membro dal May 2017 #7

    Predefinito Ciao

    Ciao cara,
    beh, io sono 6 mesi che sto cercando di guadagnare qualcosa con un lavoro parallelo che faccio da casa. Non è molto impegnativo e ti dirò che non so se ce la farò, ma ci sto provando, perchè non sono nella tua situazione (lavoro full time e sono una mamma single) però più o meno l'insoddisfazione è la stessa. Vorrei guadagnare qualcosa di più, fare qualcosa che mi piace e riuscire a stare con mia figlia.

    Secondo me devi partire dalla convinzione che puoi farlo, e allora non ti fermerà nessuno. Io ho fatto così e piano piano vedo che qualcosa succede. E' un processo lento forse, però quello che conta è non perdersi d'animo, mai! Io ce la sto mettendo tutta (e anch'io parlo 3 lingue, lavoro da 20 anni e mi sento poco riconosciuta nel ruolo che ho oggi) e ci credo. Devi partire da qui. Credici. Pensa a cosa potresti fare, a come potresti reinventarti.

    ...e se vuoi qualcuno con cui parlare io son qui!
     

AMANDO SOCIAL

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]