10 anni senza De Andrè

Discussione iniziata da fresiablu il 09-01-2009 - 17 messaggi - 1810 Visite

  1. L'avatar di fresiablu

    fresiablu fresiablu è offline Super SeniorMessaggi 18,285 Membro dal May 2007
    Località Caserta (o cosi sembra...)
    #1

    Predefinito 10 anni senza De Andrè

    Si celebra in questi giorni il decimo anniversario dalla scomparsa di Fabrizio De André.

    Chi di voi ricorda questo grande artista?


    “C’è un momento che devi decidere:
    o sei la principessa che aspetta di essere salvata (...)
    o sei la guerriera che si salva da sé...”









    kalòs kai agathòs
     
  2. L'avatar di kaiser

    kaiser kaiser è offline Super SeniorMessaggi 19,331 Membro dal May 2007
    Località Genova
    #2

    Predefinito

    Sono cresciuto con la musica del grande De Andrè....un musicista...un poeta...

    ...ho guardato da poco uno speciale andato in onda su sky....ed ho molti auoi cd e dvd....

    ....i suoi testi sono profondi....le parole da brividi....io lo adoro...sarà anche che è di Genova come me....ma la sua musica è da brividi...

    "e mentre marciavi con l'anima in spalle
    vedesti un uomo in fondo alla valle
    che aveva il tuo stesso identico umore
    ma la divisa di un altro colore

    sparagli Piero , sparagli ora
    e dopo un colpo sparagli ancora
    fino a che tu non lo vedrai esangue
    cadere in terra a coprire il suo sangue

    e se gli sparo in fronte o nel cuore
    soltanto il tempo avrà per morire
    ma il tempo a me resterà per vedere
    vedere gli occhi di un uomo che muore

    e mentre gli usi questa premura
    quello si volta , ti vede e ha paura
    ed imbraccia l'artiglieria
    non ti ricambia la cortesia

    cadesti in terra senza un lamento
    e ti accorgesti in un solo momento
    che il tempo non ti sarebbe bastato
    a chiedere perdono per ogni peccato

    cadesti interra senza un lamento
    e ti accorgesti in un solo momento
    che la tua vita finiva quel giorno
    e non ci sarebbe stato un ritorno

    Ninetta mia crepare di maggio
    ci vuole tanto troppo coraggio
    Ninetta bella dritto all'inferno
    avrei preferito andarci in inverno"

    Queste parole....mi mettono sempre dentro tanta tristezza...è iun testo bellissimo...

    de Andrè è stato un grande....e sarà un artista indimenticabile per me
     
  3. L'avatar di ossimoro

    ossimoro ossimoro è offline PrincipianteMessaggi 150 Membro dal Nov 2008 #3

    Predefinito

    Eh... i l grande De Andrè... rimarrà sempre il mio preferito...a distanza di 15 anni di suo ascolto ininterrotto le sue canzoni mi trasmettono sempre un sacco di emozioni...soprattutto le meno sconosciute, come "la domenica delle salme", "amico fragile" e questa perla, chiamata "Khorakhanè"... R.I.P. Fabrizio...Ti voglio bene


    Il cuore rallenta la testa cammina
    in quel pozzo di piscio e cemento
    a quel campo strappato dal vento
    a forza di essere vento

    porto il nome di tutti i battesimi
    ogni nome il sigillo di un lasciapassare
    per un guado una terra una nuvola un canto
    un diamante nascosto nel pane

    per un solo dolcissimo umore del sangue
    per la stessa ragione del viaggio viaggiare
    Il cuore rallenta e la testa cammina
    in un buio di giostre in disuso

    qualche rom si è fermato italiano
    come un rame a imbrunire su un muro
    saper leggere il libro del mondo
    con parole cangianti e nessuna scrittura

    nei sentieri costretti in un palmo di mano
    i segreti che fanno paura
    finché un uomo ti incontra e non si riconosce
    e ogni terra si accende e si arrende la pace

    i figli cadevano dal calendario
    Yugoslavia Polonia Ungheria
    i soldati prendevano tutti
    e tutti buttavano via

    e poi Mirka a San Giorgio di maggio
    tra le fiamme dei fiori a ridere a bere
    e un sollievo di lacrime a invadere gli occhi
    e dagli occhi cadere

    ora alzatevi spose bambine
    che è venuto il tempo di andare
    con le vene celesti dei polsi
    anche oggi si va a caritare

    e se questo vuol dire rubare
    questo filo di pane tra miseria e sfortuna
    allo specchio di questa kampina
    ai miei occhi limpidi come un addio

    lo può dire soltanto chi sa di raccogliere in bocca
    il punto di vista di Dio

    Poserò la testa sulla tua spalla
    e farò
    un sogno di mare
    e domani un fuoco di legna

    perché l'aria azzurra
    diventi casa
    chi sarà a raccontare
    chi sarà

    sarà chi rimane
    io seguirò questo migrare
    seguirò
    questa corrente di ali
    Perchè già dalla prima trincea, ero più curioso di voi... ero molto più curioso di voi. (F. De Andrè)

    Saper leggere il libro del mondo con parole cangianti e nessuna scrittura...nei sentieri costretti in un palmo di mano segreti che fanno paura, finchè un uomo ti incontra e non si riconosce, e ogni terra si accende e si arrende la pace (F. De Andrè)



    E lo vorrei...perchè non SONO quando non ci sei... e resto solo coi pensieri miei... (F. Guccini)
     
  4. L'avatar di koalina

    koalina koalina è offline ApprendistaMessaggi 277 Membro dal Apr 2008
    Località buia (udine)
    #4

    Predefinito

    semplicemente un mito..un artista davvero immenso e soprattutto sempre così umile e così semplice...
    adesso sarà in cielo a cantare con gli angeli...ciao fabrizio



    ORSETTO E KOALINA 4EVER TOGETHER!!!
    CICCIPICCI TI AMO!!!
    LA RICHEZZA PIù GRANDE CHE C'è è VIVERE!!!
    MAX DANILO BEPPE CICO DANIELE E SERGIO VI ADORO
    SEBA SEI 1 MITO!!!
    W IL CAMPUS A PIANI DI LUZZA

    vorrei essere nata dritto per capire questo mondo storto...
     
  5. L'avatar di Damy

    Damy Damy è offline PrincipianteMessaggi 45 Membro dal Jan 2009
    Località Nell'antro delle fate
    #5

    Predefinito

    Un grande artista.. come pochi!
     
  6. jack_682 jack_682 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 18,148 Membro dal Dec 2008
    Località abito in sardegna
    #6

    Predefinito

    anche io sono cresciuto ascoltando la musica di fabrizio de andrè grandissimo cantante poeta e compositore dall'inteligenza arguta. posso dire di avere quasi tutte le sue canzoni
    anche se la mia preferita e la guerra di piero ma avendola gia postata kaiser posto bocca di rosa

    La chiamavano bocca di rosa
    metteva l'amore, metteva l'amore,
    la chiamavano bocca di rosa
    metteva l'amore sopra ogni cosa.

    Appena scese alla stazione
    nel paesino di Sant'Ilario
    tutti si accorsero con uno sguardo
    che non si trattava di un missionario.

    C'è chi l'amore lo fa per noia
    chi se lo sceglie per professione
    bocca di rosa né l'uno né l'altro
    lei lo faceva per passione.

    Ma la passione spesso conduce
    a soddisfare le proprie voglie
    senza indagare se il concupito
    ha il cuore libero oppure ha moglie.

    E fu così che da un giorno all'altro
    bocca di rosa si tirò addosso
    l'ira funesta delle cagnette
    a cui aveva sottratto l'osso.

    Ma le comari di un paesino
    non brillano certo in iniziativa
    le contromisure fino a quel punto
    si limitavano all'invettiva.

    Si sa che la gente dà buoni consigli
    sentendosi come Gesù nel tempio,
    si sa che la gente dà buoni consigli
    se non può più dare cattivo esempio.

    Così una vecchia mai stata moglie
    senza mai figli, senza più voglie,
    si prese la briga e di certo il gusto
    di dare a tutte il consiglio giusto.

    E rivolgendosi alle cornute
    le apostrofò con parole argute:
    "il furto d'amore sarà punito-
    disse- dall'ordine costituito".

    E quelle andarono dal commissario
    e dissero senza parafrasare:
    "quella schifosa ha già troppi clienti
    più di un consorzio alimentare".

    E arrivarono quattro gendarmi
    con i pennacchi con i pennacchi
    e arrivarono quattro gendarmi
    con i pennacchi e con le armi.

    Il cuore tenero non è una dote
    di cui sian colmi i carabinieri
    ma quella volta a prendere il treno
    l'accompagnarono malvolentieri.

    Alla stazione c'erano tutti
    dal commissario al sagrestano
    alla stazione c'erano tutti
    con gli occhi rossi e il cappello in mano,

    a salutare chi per un poco
    senza pretese, senza pretese,
    a salutare chi per un poco
    portò l'amore nel paese.

    C'era un cartello giallo
    con una scritta nera
    diceva "Addio bocca di rosa
    con te se ne parte la primavera".

    Ma una notizia un po' originale
    non ha bisogno di alcun giornale
    come una freccia dall'arco scocca
    vola veloce di bocca in bocca.

    E alla stazione successiva
    molta più gente di quando partiva
    chi mandò un bacio, chi gettò un fiore
    chi si prenota per due ore.

    Persino il parroco che non disprezza
    fra un miserere e un'estrema unzione
    il bene effimero della bellezza
    la vuole accanto in processione.

    E con la Vergine in prima fila
    e bocca di rosa poco lontano
    si porta a spasso per il paese
    l'amore sacro e l'amor profano.
     
  7. L'avatar di Tristesola

    Tristesola Tristesola è offline ApprendistaMessaggi 334 Membro dal Dec 2008 #7

    Predefinito Che Poeta!!!

    La città Vecchia

    Nei quartieri dove il sole del buon Dio non dà i suoi raggi
    ha già troppi impegni per scaldar la gente d'altri paraggi,
    una bimba canta la canzone antica della donnaccia
    quello che ancor non sai tu lo imparerai solo qui tra le mie braccia.

    E se alla sua età le difetterà la competenza
    presto affinerà le capacità con l'esperienza
    dove sono andati i tempi di una volta per Giunone
    quando ci voleva per fare il mestiere anche un po' di vocazione.

    Una gamba qua, una gamba là, gonfi di vino
    quattro pensionati mezzo avvelenati al tavolino
    li troverai là, col tempo che fa, estate e inverno
    a stratracannare a stramaledire le donne, il tempo ed il governo.

    Loro cercan là, la felicità dentro a un bicchiere
    per dimenticare d'esser stati presi per il sedere
    ci sarà allegria anche in agonia col vino forte
    porteran sul viso l'ombra di un sorriso tra le braccia della morte.

    Vecchio professore cosa vai cercando in quel portone
    forse quella che sola ti può dare una lezione
    quella che di giorno chiami con disprezzo pubblica moglie
    quella che di notte stabilisce il prezzo alle tue voglie.

    Tu la cercherai, tu la invocherai più di una notte
    ti alzerai disfatto rimandando tutto al ventisette
    quando incasserai delapiderai mezza pensione
    diecimila lire per sentirti dire "micio bello e bamboccione".

    Se ti inoltrerai lungo le calate dei vecchi moli
    In quell'aria spessa carica di sale, gonfia di odori
    lì ci troverai i ladri gli assassini e il tipo strano
    quello che ha venduto per tremila lire sua madre a un nano.

    Se tu penserai, se giudicherai
    da buon borghese
    li condannerai a cinquemila anni più le spese
    ma se capirai, se li cercherai fino in fondo
    se non sono gigli son pur sempre figli
    vittime di questo mondo.
    Ultima modifica di Tristesola; 19-02-2009 alle 22:13
     
  8. isabellamorra isabellamorra è offline FriendMessaggi 3,043 Membro dal Dec 2009 #8

    Predefinito

    Il più grande poeta di tutti i tempi.

    La sua voce (unica, sensuale, connotativa) tocca le corde più profonde del mio essere, una voce che traduce i miei pensieri in immagini dell'anima.

    Non potrei vivere un solo giorno senza pensare ad uno solo dei suoi versi.

    I miei album preferiti? Tutti ... ma "Tutti morimmo a stento" e "La buona novella" riescono a raggiungere i luoghi più reconditi della mia essenza.

    Ave Maria, adesso che sei donna,
    ave alle donne come te, Maria,
    femmine un giorno per un nuovo amore
    povero o ricco, umile o Messia.

    Femmine un giorno e poi madri per sempre
    nella stagione che stagioni non sente.


    Come descrivere, meglio di così, una madre?
     
  9. aida82 aida82 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 32 Membro dal Mar 2010 #9

    Predefinito

    semplicemente pura e semplice poesia......
     
  10. L'avatar di kimba64

    kimba64 kimba64 è offline FriendMessaggi 3,052 Membro dal Aug 2008 #10

    Predefinito

    Ultima modifica di kimba64; 01-04-2010 alle 16:37
    emozioni....... giocattoli che a volte si rompono ...irrimediabilmente......
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]