Abbandoni senza spiegazioni

Discussione iniziata da Lucelunare1 il 09-09-2021 - 13 messaggi - 803 Visite

Like Tree6Likes
  1. Lucelunare1 Lucelunare1 è offline PrincipianteMessaggi 3 Membro dal Sep 2021 #1

    Predefinito Abbandoni senza spiegazioni

    Ciao, tenevo ad avere un confronto sulla mia situazione travagliata, e ringrazio in anticipo tutti coloro che avranno la pazienza di leggermi e di rispondere. Ho 28 anni, tre anni fa, in un momento doloroso, entra nella mia vita un uomo sulla quarantina, di cui mi innamoro appassionatamente: era impegnato e non ne voleva sapere. Quasi due anni dopo il rifiuto ricevuto, quest'uomo (che chiamo M), ricompare e mi cerca. Conosce i sentimenti che provo per lui, la cosa sembra promettente. Nel 2019 mi aveva confidato di vivere una relazione soffocante, insoddisfacente; mi parlava della sua vita piena di dolori, di un figlio che avrebbe voluto, di valvole di sfogo (non sapevo allora che si riferisse a me): ero sorpresa di confidenze simili e ho apprezzato questo rapporto di fiducia. Senonché, penso, è stato qualcosa di estemporaneo senza motivo. Il mio grave errore è stato commesso la scorsa estate: dopo mesi e mesi di toccate e fughe, nelle quali comunicava - solo via telefono, sparendo per mesi - che gli interessavo tanto ma che però la sua situazione sentimentale era complicata e non poteva essere cambiata, io gli confidai di essere innamorata di lui da molto tempo. Mi faceva sentire bene (quando parlavamo), e mi affascinava il suo modo di essere, malinconico ma intellettualmente vivacissimo. Non ebbi mai risposte nette da parte sua: solo continui "dobbiamo parlarne". La cosa è evoluta e, purtroppo, a questo sbaglio se ne è aggiunto un altro: gli ho confidato di vivere una situazione familiare delicata (malattia dei genitori), facendogli scoprire di condividere una disgrazia familiare comune. M. mi vuole stare vicino, desidera una relazione con me: questo è ciò che mi ripete per mesi la scorsa estate, fino a che ci troviamo - dopo una lunga distanza - e mi chiede di avere un rapporto sessuale con lui. Percependo una fretta eccessiva (era la prima volta che ci incontravamo dopo quasi un anno di lontananza, senza che ci fosse spazio per parlare un momento), ho preferito evitare di venire subito incontro alle sue richieste. Lui non ne è dispiaciuto, ascolta le mie ragioni e desidera continuare a vedermi; però questo desiderio riguarda, questo penso, solo l'attrazione fisica provata nei miei confronti. M. Inizia a scrivermi messaggi allusivi sessualmente. La cosa è condivisa. Tuttavia, mi chiede anche foto intime che, stupidamente, gli dedico convinta che sia un modo per ritagliarsi momenti di intimità nella distanza forzata (le chiusure da covid erano già iniziate e avevo avuto la certezza di mantenere privata queste condivisioni, su sua insistenza poi). Dopo un po'di tempo, esprimo la mia posizione e chiedo di capire cosa lui voglia da me, se più volte mi ha ripetuto di cercare una relazione che però, nei fatti, non c'era. Non si parlava mai di un "noi", ma di lui. Tra le molte telefonate ricevute quotidianamente (anche due volte al giorno, tutti i giorni, per quasi sette mesi di stanza), dopo avermi detto addirittura di voler convivere con me (cosa, quest'ultima, mai concretizzata), la fase dei messaggi espliciti si fa sempre più forte, e con questa anche le mie insicurezze. In tutta questa strana mediazione, mi viene ripetuto il più delle volte quanto io gli susciti desiderio sessuale (cosa, sia chiaro, ben accetta se entrambe le parti sono oneste in relazione a ciò che vogliono). Io mi convinco che sia il suo modo inconsueto di dedicarmi attenzioni nate da interesse sentimentale: dopotutto, se mi ha detto addirittura di voler convivere con me, non sarà interessato solo al sesso, penso io. Ed ecco che, dopo mesi trascorsi in questo modo (di nuovo), senza mai avere risposte a richieste emotiva come un "ti manco, ogni tanto?", comunico ad M.di non stare bene e avere un problema di salute. Ero abituata, dalla scorsa estate, a sentirlo quotidianamente. Da quando gli ho detto così, ha diradato i contatti; preoccupata, ho chiesto spiegazioni, ed ecco la botta: "Non voglio infilarmi in una cosa del genere, non voglio relazioni sentimentalmente, le cose cambiano e ti ci devi abituare". Inutile dire quanto doloroso fu il momento in cui ricevetti questa risposta. Ciò accadde a maggio, ma i mesi successivi M. mi ha ripetuto che gli interesso e che dovremmo parlarne (di nuovo). Mi ripete che ci tiene, poi mi sottolinea che oltre all'amicizia non si va. Io cerco di metterlo alle strette, chiedendo di sapere la verità, cosa sia successo per incrinare a tal punto il rapporto tra sparire, e da farmi scendere rapidamente dalla piramide dei suoi interessi dopo 7 mesi di condivisioni quotidiane. Mi insulta, dandomi della "rompic*****i), e mi dice che che non è tenuto a dare giustificazioni per i suoi comportamenti, aggiuggendo che la mia sofferenza è irrilevante e (cito) "ricorda i titoli delle canzoni meridionali melense". Questa persona mi aveva ripetuto tante volte che voleva conoscermi intimamente e che non voleva rapporti superficiali, né tantomeno portarmi solo a letto: pochi giorni fa, umiliandomi con queste parole, mi ha detto tutto il contrario, dicendo che lui non vuole rapporti profondi, che non è innamorato e che ama star solo. Non mi ha saputo neanche dire cosa fosse il rapporto che ha voluto avere con me in quei lunghi mesi. Alla fine della sua telefonata di pochi giorni fa, mi ha proposto di pensare ad una specie di scopamicizia, mentre non avevo le parole per descrivere il senso di vuoto che sentivo. Detto da chi mi disse di voler ricominciare da capo con me dopo le sventure relazionali che mi raccontava, è stato devastante. Temo di essere stata una sua valvola di sfogo a distanza, e basta. Ora faccio molta fatica a riprendermi da questo guaio, con il senso di vergogna che mi opprime per non esser stata capace di dire di no. M. sapeva da tempo dei miei sentimenti, della mia situazione delicata: avrebbe potuto, penso, essere più onesto, meno subdolo, soprattutto con le parole. Costava tanto dirmi che lui di sentimenti non ne provava? che senso ha tenermj appesa ad aspettare per mesi, con un "dobbiamo vederci e parlarne" continuo, se non si corrisponde un sentimento? Voleva pure convivere e venire a letto con me dopo avermi detto che desiderava una relazione, per poi cambiare idea di colpo, senza degnarmi di spiegazioni. È vero che certi sentimenti dipendono molto dallo stato d'animo manifestato: io però non credo di aver mai peccato in questo, perché ho sempre voluto donare benessere a questa persona. Chiedevo solo risposte, ad un certo punto: dove si sta andando? Perché mi hai fatto credere in queste cose tanto importanti, in un momento di fragilità emotiva come il mio? Domande legittime e doverose, credo, quando qualcuno dice addirittura di voler vivere con te. Non capisco come una persona di quarant'anni possa agire in questo modo, che mi sembra sadico. Colpa mia di certo per la mia ingenuità, ma non mi aspettavo davvero una sterilità emotiva simile.


     
  2. L'avatar di Kjallar27

    Kjallar27 Kjallar27 è offline Super ApprendistaMessaggi 717 Membro dal Jun 2021 #2

    Predefinito

    Ora faccio molta fatica a riprendermi da questo guaio, con il senso di vergogna che mi opprime per non esser stata capace di dire di no.


    Questa tua frase riassume un pò tutta la questione. Che sia alle tue prime o seconde esperienze sentimentali, il succo è proprio qui. Non sei stata risoluta con te stessa. Hai letto? Se vuoi, te lo riscrivo. Non sei stata risoluta con te stessa. Quante volte si procrastina il prendere decisioni importanti dietro il "non ce la faccio", "non riesco", "ma forse sono io che sono paranoica"? Forse troppe, ahimè. Ma poi rimanendo in certe situazioni le cose non possono che peggiorare fino a che non se ne è saturi. E se ne esce con le ossa rotte.

    Consiglio: abbiamo capito che questa persona non fa x te. Forse fa così solo con te xke sa di avere carta bianca e il tuo permesso. Ad ogni modo, se puoi, smetti di catalizzare l"attenzione" su di lui e concentrati su di te. Hai preso una bella batosta, e dunque: stai prendendo o perdendo peso? Bevi acqua a sufficienza? Hai emicranie terribili? Stai rendendo nello studio o sul lavoro? Immagino che al 99% la risposta sia catastrofica. E quindi? Ora che si fa? Ma lui mi manca anche se ***...

    Ehi! Basta prosciugare le tue energie guardando quel telefono, rispondendo alle sue chiamate e messaggi.

    Ma io senza di lui... Basta! Fallo x te. Da ora. Riprenditi cura del tuo corpo quanto prima xke sennò anche la mente, stremata, ti remerà contro regalandoti tensioni e insonnie e altro.

    Ma mi sta chiamando in questo momento...
    Non c'è alcun bisogna che tu gli risponda. Ora andiamo sulla Rubrica e cancelliamo il contatto?
    Lucelunare1 likes this.
    alleggerire
     
  3. L'avatar di Avatar64

    Avatar64 Avatar64 è offline JuniorMessaggi 1,861 Membro dal Jun 2021
    Località Italia
    #3

    Predefinito

    Lucelunare,

    Nel tuo lungo racconto hai già scritto tu stessa le risposte alle domande che ti poni, quell’uomo ti ha preso in giro, approfittando di un momento di debolezza.
    Perché, lo ha fatto?
    Perché, in giro ci sono tanti
    s..tronzi, che ingannano, mentono e si approfittano delle debolezze altrui.
    Perciò, ora non ti rimane che ritrovare le tue migliori energie, che sicuramente hai, ed andare oltre, dimenticando questa brutta storia.
    Lo so che non è facile superare una tale delusione, ma vedrai che il tempo è un grande dottore per i cuori infranti.
    In bocca al lupo 🍀.
    Lucelunare1 likes this.
    “Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui”(Ezra Pound)
     
  4. L'avatar di Mercury3000

    Mercury3000 Mercury3000 è offline JuniorMessaggi 2,036 Membro dal Dec 2016 #4

    Predefinito

    Ciao Lucelunare, che dirti, se avessi letto le storie sull'infedeltà di Amando forse avresti trovato prima le risposte. Gli uomini più invecchiano più diventano infantili, è più maturo un ventenne di un quarantenne. Il suo è stato il classico comportamento di chi è interessato ad una relazione tra amanti, non ha fatto nulla per farti sentire una "fidanzata", ad esempio presentarti a qualcuno della famiglia, portarti a cena eccetera, vivere un rapporto alla luce del sole. Gli piacevi, questo è indubbio, ma poi ha visto la tua serietà e la tua sensibilità e si è rivelato per quello che era. Tranquilla, hai solo 28 anni, sei giovanissima ed avrai tante altre opportunità.
    Lucelunare1 likes this.
    A scuola mi domandarono cosa volessi essere da grande. Io scrissi “Essere felice”. Mi dissero che non avevo capito il compito, e io risposi che loro non avevano capito la vita. (John Lennon)
     
  5. L'avatar di Firecatcher

    Firecatcher Firecatcher è offline FriendMessaggi 3,051 Membro dal Sep 2015 #5

    Predefinito

    Ti è rimasto in orbita perchè voleva togliersi uno sfizio sessuale e appena ha visto complicazioni o alternative si è eclissato.
    Consolati pensando che 1) non gliel'hai smollata facilmente come pensava il furbetto, e sei stata bravissima. Hai difeso quello che provavi, non hai lasciato che lo sporcasse. 2) Almeno adesso sai che era un approfittatore, meglio perderlo che trovarlo uno così. Purtroppo è pieno, sia tra uomini che tra donne, a tutte le età. Lo dico anche per rispondere alla generalizzazione che ha fatto Mercury :P
    Lucelunare1 and antonio60 like this.
     
  6. Iote Iote è offline ApprendistaMessaggi 213 Membro dal Feb 2021
    Località Italia
    #6

    Predefinito

    Leggendo la tua storia, qui al lavoro, mi é venuta voglia di scrivere questa cosa. Spero ti possa essere utile.

    SE NOI FOSSIMO DEI PESCATORI E IL MARE FOSSE L' AMORE

    Un bravo pescatore, quando vuole pescare, non arriva al mare e parte subito in battuta.
    Prima osserva il mare, guarda se le condizioni sono quelle giuste per lui.
    Un bravo pescatore non vive solo per il mare, ha tante cosa da fare in porto, e tante a casa
    Non é facile né piacevole ritrovarsi coinvolti in una tempesta, o cavalcare una brutta onda.
    Un bravo pescatore sa cosa desidera quando osserva il mare, non ci si butta dentro solo per la troppa frenesia della pesca.
    Per essere un bravo pescatore, bisogna saper osservare e avere un bagaglio di esperienze.
    Nonostante questo il mare non lo si potrà mai capire fino infondo. Potrà essere sempre mutevole. Il mare é sempre un rischio. Un rischio che si può in parte calcolare, mai domare.
    Un bravo pescatore non maledice il mare, ma da questo trae esperienza, per far sì che la prossima battuta abbia possibilità di essere piú fruttuosa della precedente.
    Un pescatore che sa vivere la sua passione, sa che il mare é enorme, per noi quasi infinito. Sa che é li che ci aspetta per darci la possibilità di viverlo e amarlo.
    Non smettere mai di vivere il mare, per quanto a volte possa farti anche del male.
    Non smettere mai di amare l' amore.
    Treemax likes this.
     
  7. Lucelunare1 Lucelunare1 è offline PrincipianteMessaggi 3 Membro dal Sep 2021 #7

    Predefinito

    Grazie per le vostre risposte. È molto dura in questo momento, perché da un anno sto attraversando un periodo terribile che mi ha emotivamente provata, e anche questa botta - trascinata per anni oltretutto - non ci voleva. Ad ora sto studiando per terminare un percorso importante, ma mi auguro di avere presto la forza e la serenità necessarie per non sentirmi debole e inerme. Ora (da mesi in verità) mi sento così, a causa di questa esperienza pessima. Cerco di guardarmi dentro per capire come mai è accaduta una cosa del genere.
     
  8. L'avatar di antonio60

    antonio60 antonio60 è offline JuniorMessaggi 2,142 Membro dal Mar 2020 #8

    Predefinito

    Devi ripartire dal fatto che hai saputo dire di no alle sue richieste, significa che hai personalità e amor proprio. E' un'ottima base di partenza.
     
  9. Treemax Treemax è offline Super ApprendistaMessaggi 910 Membro dal Apr 2018
    Località Italia
    #9

    Predefinito

    Luce mi aggancio a quanto ti ha detto Antonio hai un'ottima base di partenza...per imparare ad amarti a volerti bene. Sento che hai poco amore per te stessa. È una cosa che si puo imparare poco alla volta puoi fare molto lavoro autonomamente inoltre poui avvalerti di un professionista. Sappi che anche nel servizio pubblico ti puoi avvalere del supporto psicologico. Nel pubblico generalmente sono psicologi che danno supporto l ideale sarebbe avvalersi di uno psicoterapeuta. Ti scrivo privatamente per darti le indicazioni per lavorare da sola qui sarebbe lungo.
    Il tizio lascialo perdere camcellalo proprio da lla rubrica dai social ovunque e concentrati su te stessa...il bene piu prezioso. Guarda avanti e resta fiduciosa di incontrare una persona che sappia apprezzarti. Un abbraccio
     
  10. L'avatar di Nairobi

    Nairobi Nairobi è offline Super ApprendistaMessaggi 500 Membro dal Feb 2021 #10

    Predefinito

    Come ti hanno gia detto e sai, non è la persona che ti può dare cio che meriti e vuoi. Guarda avanti datti tempo per assorbire quello che provi ora, stare in certe situazioni dove soffri comunque e meglio sempre chiuderle e soffrire finche ci si rialza ,anziche stare anni dietro e dentro storie che fanno stare male.