Aiutarsi in coppia, quali sono i confini? - Pagina 3

Discussione iniziata da Numerozero il 13-05-2021 - 37 messaggi - 1188 Visite

Like Tree37Likes
  1. L'avatar di Romance

    Romance Romance è offline Super ApprendistaMessaggi 822 Membro dal Oct 2013 #21

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Numerozero Visualizza Messaggio
    però pure io penso che questa faccenda non abbia niente a che vedere con la coppia...
    Spero vivamente che non sia così. Però un discorsino di chiarimento lo farei


     
  2. L'avatar di Hurrem

    Hurrem Hurrem è offline Super FriendMessaggi 5,764 Membro dal Aug 2017 #22

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Numerozero Visualizza Messaggio
    Ne ha fatto una questione di mancato sostegno nella coppia, da lì i miei sensi di colpa, però pure io penso che questa faccenda non abbia niente a che vedere con la coppia...
    Ma quali sensi di colpa? Io ci vedo una persona molto abile a manipolare, più che sentirti in colpa una cosa del genere dovrebbe farla scadere ai tuoi occhi e fartela rivalutare un attimo. Io penso sempre che nei momenti di difficoltà escono fuori i veri colori di una persona e si mostra per come è veramente.
    Gigetta89 likes this.
    Optimist: Someone who figures that taking a step backward after taking a step forward is not a disaster, it's more like a cha-cha.​
     
  3. L'avatar di Nairobi

    Nairobi Nairobi è offline ApprendistaMessaggi 293 Membro dal Feb 2021 #23

    Predefinito

    Magari sarà una crisi dovuta allo stres, puoi stargli vicino, magari aiutare di piu con le faccende cosi che lei si concentri di piu. Puoi dargli un consiglio un parere, ma devi fargli semplicemente capire che puoi aiutarla diversamente, ma la tesi 'e la fine di un suo percorso. Che 'e normale avere paura o ansie ma che sai e che credi nelle sue capacità e che non ha bisogno del tuo aiuto incoraggiala diversamente.
     
  4. Numerozero Numerozero è offline Super ApprendistaMessaggi 822 Membro dal Jan 2019 #24

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hurrem Visualizza Messaggio
    Ma quali sensi di colpa? Io ci vedo una persona molto abile a manipolare, più che sentirti in colpa una cosa del genere dovrebbe farla scadere ai tuoi occhi e fartela rivalutare un attimo. Io penso sempre che nei momenti di difficoltà escono fuori i veri colori di una persona e si mostra per come è veramente.
    Io però non mi sento per niente manipolato, perché alla fine NON si verificherà nulla di ciò che può aver pensato. Mi avrebbe manipolato se ora io fossi sul PC a scrivere la tesi per lei... Secondo me è più una questione di ingenuità e paraculaggine, però è la prima volta che succede e solo in questo ambito, per il resto come ho scritto in generale è una persona che mi dà tanto in diversi ambiti. Per esempio quando viene da me si attiva per le faccende di casa e non è per niente una ragazza che sta a guardare, anzi! Ci aiutiamo a vicenda. Come detto comunque io ho chiarito la mia posizione molto chiaramente e terrò fede a questa intenzione, se vedrò che nonostante i discorsi fatti vorrà che io scriva al posto suo mi rifiuterò categoricamente.
    Romance likes this.
    Prima di ogni numero primo c'è un numero zero
     
  5. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è online SeniorMessaggi 9,157 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #25

    Predefinito

    Si calmerà (spero) ma dovrebbe scusarsi per la sua reazione esagerata e richiesta abbastanza immatura. Allora se un giorno avrà un progetto di lavoro importante cosa farà? scarica barile? è da giustificare solo perché con la tesi si è tesi(scusate il gioco di parole) e stressati
    Numerozero likes this.
    Siamo, infatti, nati per la cooperazione, come i piedi, le mani, le palpebre, i denti in fila sopra e sotto. L’agire gli uni contro gli altri è dunque contro natura, ed è agire siffatto lo scontrarsi e il detestarsi.
     
  6. L'avatar di Hurrem

    Hurrem Hurrem è offline Super FriendMessaggi 5,764 Membro dal Aug 2017 #26

    Predefinito

    Vedi, tu guardi al risultato ossia al fatto che lei non sia riuscita nel suo intento. Io invece guardo all’intenzione che lei aveva. Per me è molto negativo che una donna di 25 anni (età a cui c’è chi ha famiglia con prole o chi è laureato da anni e già lavora) cerca di farti pesare il fatto che non la aiuti a fare una cosa che dovrebbe fare lei da sola e tira in ballo la mancanza di sostegno nella coppia per farti sentire in colpa e cedere, poi che non ci riesca è un altro conto.
    Cioè una cosa del genere la accetterei da un bambino alle elementari che dice che se la mamma non gli fa i compiti allora non gli vuole bene.

    Spero cmq che lei abbia capito e che una situazione del genere non si ripeta più. Però se dovesse ricapitare due domande me le farei se fossi in te.

    Il fatto che qualcuno non riesca nel suo intento di manipolare non lo rende meno manipolatore, e lei è una manipolatrice.
    Ultima modifica di Hurrem; 15-05-2021 alle 11:59
     
  7. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è online SeniorMessaggi 9,157 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #27

    Predefinito

    Hurrem son d'accordo però guarda che 25 anni per la laurea magistrale è un età regolare, in Italia, 24 se ha fatto la primina.
    Siamo, infatti, nati per la cooperazione, come i piedi, le mani, le palpebre, i denti in fila sopra e sotto. L’agire gli uni contro gli altri è dunque contro natura, ed è agire siffatto lo scontrarsi e il detestarsi.
     
  8. L'avatar di Hannibal__Lecter

    Hannibal__Lecter Hannibal__Lecter è offline FriendMessaggi 4,362 Membro dal Aug 2020 #28

    Predefinito

    Devo fare coming out: molti anni ha mi sono trovato nella stessa situazione di Numerozero.
    Con una differenza significativa: non era stata la mia ragazza del tempo a chiedermi aiuto, ma io ad offrirmi.
    L'avevo fatto perché mi faceva piacere, perché era un argomento che già conoscevo molto bene (e piuttosto facile per me), perché (forse l'avrete capito...) sono un grafomane e ho molta facilità nello scrivere... Inoltre avevo molta pratica alle spalle, oltre alla mia tesi avevo già scritto diversi articoli scientifici, non mi costava nulla aiutarla: in un paio di giorni feci il grosso del lavoro, lavoro che a lei avrebbe richiesto certamente mesi.
    Egoisticamente, la cosa aveva molto gratificato il mio "côté narcisistico" (tutti ce l'abbiamo un po', non neghiamolo), non solo per la sua gratitudine e ammirazione, ma anche per quella dei suoi.
    A posteriori, però, non ne sono affatto orgoglioso, anzi...
    È stata una scorrettezza, una cosa di cui sono pentito e che adesso non rifarei.
    Per cui, mi aggrego ai vostri giudizi e concordo con Numerozero: ha fatto bene a porre i suoi paletti.
    Solo, cerchi, per quanto è possibile, di porre nella maniera giusta le sue condizioni e spiegare bene le motivazioni che lo spongono a porle: la sua ragazza comunque è in un momento delicato e non credo che gioverebbe al loro rapporto se lei lo sentisse lontano ed indifferente.
    Poi, certo, dipende da quanto lui ci tiene a questa ragazza.
    norge likes this.


    "​Vorrei che potessimo parlare più a lungo, ma sto per avere un vecchio amico per cena"
     
  9. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline JuniorMessaggi 1,728 Membro dal Dec 2017 #29

    Predefinito

    Secondo me la domanda da farsi è : perchè lei vuole che tu le scriva la tesi ? dici che è una ragazza volenterosa , che in casa ti aiuta e che non sta con le mani in mano . Il problema potrebbe essere proprio l'università . Può darsi che non le piaccia la facoltà che ha scelto e se ne sia resa conto tardi oppure non trova stimolante l'argomento della tesi . Hai provato a parlarne con lei ? Io per esempio ho fatto una facoltà universitaria che mi faceva abbastanza schifo . L'ho scelta per avere più sbocchi lavorativi . La mia tesi è stata scarsa e piuttosto tirata a campare , avrei accettato volentieri che me la scrivesse un'altra persona .
    Trovo esagerati i commenti di chi dice che questa ragazza è una manipolatrice , stiamo parlando di una tesi di laurea e non sappiamo come lei stia affrontando questa scelta e questo periodo
    Ultima modifica di la-psicolabile; 15-05-2021 alle 13:36
     
  10. Numerozero Numerozero è offline Super ApprendistaMessaggi 822 Membro dal Jan 2019 #30

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hurrem Visualizza Messaggio
    Vedi, tu guardi al risultato ossia al fatto che lei non sia riuscita nel suo intento. Io invece guardo all’intenzione che lei aveva. Per me è molto negativo che una donna di 25 anni (età a cui c’è chi ha famiglia con prole o chi è laureato da anni e già lavora) cerca di farti pesare il fatto che non la aiuti a fare una cosa che dovrebbe fare lei da sola e tira in ballo la mancanza di sostegno nella coppia per farti sentire in colpa e cedere, poi che non ci riesca è un altro conto. Cioè una cosa del genere la accetterei da un bambino alle elementari che dice che se la mamma non gli fa i compiti allora non gli vuole bene. Spero cmq che lei abbia capito e che una situazione del genere non si ripeta più. Però se dovesse ricapitare due domande me le farei se fossi in te.Il fatto che qualcuno non riesca nel suo intento di manipolare non lo rende meno manipolatore, e lei è una manipolatrice.
    Poiché io e lei abbiamo pesantemente discusso non la voglio ora difendere, però ripeto, essendo la prima volta che succede e solo in questo ambito particolare per il momento lo interpreto come un momento di estrema debolezza che l'ha portata a reagire così. Ecco spiegata la "cattiva intenzione": semplice momento di crisi e di paura. Altrimenti si comporterebbe in tutti gli ambiti così, vorrebbe farsi portare in giro, pretenderebbe pagassi i conti sempre, vorrebbe imporre le sue scelte attraverso capricci e ricatti, ma non succedono mai queste cose. Inoltre, non ha molta esperienza di vita di coppia. A volte è un po' incastrata in certi stereotipi di come dovrebbe essere il principe azzurro, più che altro perché è molto emotiva e si lascia guidare molto dalle emozioni, quindi secondo me aveva l'idea del fidanzato che si immola per la causa ed è sempre disponibile in ogni caso, da qui la sua velata richiesta implicita. Per esempio, ieri è tornata da una trasferta lavorativa e nel pomeriggio ci si doveva vedere. Invece di propormi di andare a prenderla in stazione ho preferito dirle di raggiungermi nel posto dove ero e non ha battuto ciglio, si è organizzata ed è arrivata senza problemi. Una manipolatrice avrebbe preteso di essere prelevata. Questo per dire che in generale non è per niente manipolatrice o parachiula, lo è stata solo per questo singolo episodio.
    Hurrem likes this.
    Prima di ogni numero primo c'è un numero zero