Gli amici (branco) di lui

Discussione iniziata da SadLady il 15-09-2021 - 8 messaggi - 899 Visite

Like Tree2Likes
  • 1 Post By Avatar64
  • 1 Post By antonio60
  1. SadLady SadLady è offline PrincipianteMessaggi 2 Membro dal Feb 2021 #1

    Predefinito Gli amici (branco) di lui

    Buongiorno,scrivo qui per qualche consiglio.Io e lui (fascia età 25-30) stiamo insieme da due anni e i maggiori problemi son sempre stati a causa del suo branco.Parlo di branco perché è un gruppo abbastanza morboso, dove si vedono più e più volte a settimana, si sentono ogni giorno, ogni week end stanno sempre tutti insieme (e non stanno quasi mai soli con le loro fidanzate) eccetera. I maschi sono abbastanza immaturi (vivono con i genitori, spendono soldi solo per auto, fumo, velocità, sono molto volgari come se facesse figo) mentre le femmine sono snob nel vero senso della parola e vorrei dire altro ma non voglio essere volgare Non sono mai piaciuta specialmente alla snob numero 1, la prima volta mi tirava occhiatacce (il mio lui lo aveva notato e me lo aveva detto), la seconda volta non mi guardava in faccia quando tentavo di parlare, teneva occhi bassi e tagliava corto (sono molto molto timida), la terza volta nel gruppo solo 2 hanno provato a parlarmi, gli altri era come se non esistessi (addirittura uno aveva cambiato posto dove sedersi appena ha potuto, arrivando per ultimo era accanto a me). Purtroppo tutte queste cose, a parte le occhiatacce, lui non le ha mai viste. Una volta ha chiesto cosa ne pensavano di me perché gli dissi che io non gli andavo a genio a loro, lui negava, e risposero che "non è che gli stavo antipatica ma "figa oh" è troppo timida, "c'è figa oh" sbloccati dopo 3 volte che ci vedi *bestemmia*". E mi risposte "vedi? Non gli stai antipatica" ........boh vabbe....... (lui è meglio di loro, mi son sempre chiesta cosa c'entrasse con loro ma per lui ha più valore gli anni di amicizia mi sa, che la persona cosa diventa).Dopo 1 anno abbiamo avuto una forte crisi, non ci vedavamo, litigavamo sempre, e io penso (anche se non sono sicura) che il loro consiglio era quello di troncare con me (gli portavo via l'amichetto il week end, lo vedevano di meno, non volevo uscire con loro.... beh ovvio.. scusate ma tra disagio e altro no. Lui ci usciva ugualmente). E oltre a quello che immagino gli abbiano detto di me, che lo tenevo al guinzaglio, che lo comandavo, e robe varie... mentre ancora era fidanzato con me, la snob e il suo fidanzato (migliore amico di lui) inserirono una loro amica single nel gruppo, appositamente per farla conoscere a lui.Lui mi lasciò. Dopo poco più di un mese tornò pentito. Sapendo cosa avevano fatto i suoi "amici" (intromettersi nella relazione e dargli il giocattolo nuovo da fidanzato apposta per lasciarci) io gli misi la possibilità della seconda possibilità solo con una condizione (visto che comunque è lui che ha scelto di troncare) ovvero che alcune teste dovevano saltare, altrimenti ognuno per la sua strada, libero di scegliere. Disse ok, allontanò gli "amici" per il nostro bene e me lo assicurò. Passarono mesi dove mi ripresi, diedi di nuovo fiducia piano piano, stavo bene perché finalmente era presente, facevamo finalmente cose insieme, lo vedevo finalmente di più, fino al patatrac di nuovo. Iniziò a parlarmi di spazi, che ero sempre addosso (non ci vedavamo ogni giorno), che era troppo con me, che gli mancavano gli amici, che gli vietavo gli amici. Ora è tornato a ricontattarli e a vederli. E io sono distrutta per la seconda volta. Mi sembra abbia scelto loro. Non mi ha mai difesa prima e anche ora non mi difende, continua a difendere loro dicendo che sono le persone che più gli stanno a cuore, che l'ho allontanato da loro, che non è vero che gli stavo antipatica, che non è vero che si sono intromessi, che gli hanno fatto conoscere una nuova perché ci tenevano a lui. Io sono disperata, perché non vede, ha negato tutto, ha negato addirittura le occhiatacce della snob che lui stesso aveva notato. Ha negato cosa hanno fatto seppur sia stato lui a confermarlo quando era tornato e ha cambiato versione. Non mi sento protetta, non mi sento difesa, non mi sento creduta. Io ho perso. Ho perso solo perché pensa siano i più grandi amici di sempre e da una vita. E pure davanti alle evidenze nega. Dice che non è vero, che mi hanno sempre cercata, che chiedevano di me. Ma come fa a credergli? Ovvio che chiedano di me perché il week end era con me, così da branco si stava con loro! Se chiedevano di me non vuol dire che gli andavo a genio. Non hanno avuto rispetto. E ora, fanno la parte degli amici che gli stanno vicino e che gli vogliono bene. Sono disperata, non so più cosa fare. Il solo pensiero che uscirebbe di nuovo con quelli mi distrugge, mi fa morire dentro, e a lui non frega. Perché non può uscire con quelli che non hanno "orchestrato" tutto e basta? Da solo con loro singolarmente e basta? Così mi ammazza. Starei sempre male. Inoltre non c'è progettualità, non si parla mai di convivenza, se glielo chiedo dice che un giorno vorrebbe perché mi ama ma ora non è pronto e bisogna aspettare. Io vorrei solo avere una persona accanto a me (lui). Dice che bisogna vedere come va tra noi per parlare di convivenza. Che è lui che dovrebbe abbandonare tutto (vive a 50 min da me). Ho voglia di tornare a casa la sera e abbracciarlo. Vivo da sola, lui con i genitori. Non mi importa più di uscire con amiche, sono entrata nella fase successiva di priorità. E mentre io vorrei andare avanti, lui vuole andare indietro. Non so più cosa fare. Abbiamo pianto tanto entrambi perché io non riesco più, è come se avesse fatto la sua scelta. Dice che mi ama, che ci tiene.. che non vuole perdermi. Anche io lo amo, ma come faccio se neanche si accorge di queste cose.. gli ho detto di non cercarmi.. e mi dice che non lo amo, che voglio buttare tutto quando basterebbe che uscisse solo occasionalmente con gli amici perché non aveva più nessuno. Che ha fatto tutto lui, e io niente (aprire nuovamente il cuore dopo averlo torturato è niente? Dare seconda possibilità è niente?) Che lui stava male senza i suoi amici.... ma con me diceva che era felice. Era sorridente. Era allegro. Ridevamo. Ci teneva, mi stringeva, mi voleva. Dimostrava l'amore. E ora? Ora non so più niente. Sono affranta.


     
  2. L'avatar di Spaturno999

    Spaturno999 Spaturno999 è offline Super ApprendistaMessaggi 901 Membro dal Feb 2021 #2

    Predefinito

    Bah, vedo molte esagerazioni.
    è chiaro che per una persona timida entrare in un gruppo del genere può essere molto complicato, ma lui non è che può cambiare la testa di tutte quelle persone.
    Tu sei timida, e questo non è una colpa, ma è chiaro che anche loro possono scegliere di non sbattersi per farti stare tuo agio. Loro sono "la maggioranza".

    Io credo che il problema non siano "loro" ma siate "voi due".

    Tu vuoi avere un tipo di vita, lui (con i suoi amici) ne vuole un'altra.

    Per quello che vuoi fare tu probabilmente anche se la sua compagnia ti stesse simpatica alla lunga la situazione non andrebbe bene lo stesso.

    Decidi quindi se accettare il sacrificio di stare con uno un po' bimbone e fregatene dei suoi amici.
     
  3. L'avatar di Avatar64

    Avatar64 Avatar64 è offline JuniorMessaggi 2,254 Membro dal Jun 2021
    Località Italia
    #3

    Predefinito

    Io francamente non vi vedo bene assortiti, in quanto siete sostanzialmente diversi e soprattutto avete nella vita priorità diverse.
    Perciò, il mio consiglio è di troncare questa relazione, perché prima o dopo ti farà soffrire nuovamente e non so quante volte si possono rimettere insieme i cocci di un vaso già rotto.
    In bocca al lupo 🍀.
    passerosolitario84 likes this.
    “Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui”(Ezra Pound)
     
  4. L'avatar di Ultima

    Ultima Ultima è offline Super ApprendistaMessaggi 969 Membro dal Dec 2020
    Località Italia
    #4

    Predefinito

    Ciao Sad, effettivamente giochi in pesante svantaggio: in primo luogo, loro si conoscono da una vita (se arrivano pure a settarsi a vicenda le compagne poi), quindi non c'è realmente modo di superare un gruppo (e sottolineo gruppo) di persone in termine di affetto, ecc.

    In secondo luogo, come hai visto, l'unico modo per potervi mettere insieme è farti accettare dal suo gruppo di amicizie: cosa che non ti è riuscita.

    A meno di un cambiamento di mentalità da parte sua, qui c'è poco da fare, Sad: cioè, potresti tentare l'ultima carta della disperazione, cioè umiliarti, dire ai suoi amici che lo ami per davvero, e che vuoi che ti accettino affinchè possiate stare. Naturalmente aspetta di passare molto tempo insieme anche a loro, quando starai insieme al tuo fidanzato.

    Ma credo sia meglio lasciar perdere del tutto, anche perchè non so se anche davanti al cilicio e con la cenere sulla testa loro ti valuterebbero come totalmente senza valore...
    La vita è una favola: tutto sta nel capirne la morale.
     
  5. L'avatar di antonio60

    antonio60 antonio60 è offline JuniorMessaggi 2,255 Membro dal Mar 2020 #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SadLady Visualizza Messaggio
    ... ogni week end stanno sempre tutti insieme (e non stanno quasi mai soli con le loro fidanzate) eccetera. I maschi sono abbastanza immaturi (vivono con i genitori, spendono soldi solo per auto, fumo, velocità, sono molto volgari come se facesse figo) mentre le femmine sono snob nel vero senso della parola e vorrei dire altro ma non voglio essere volgare ...
    Mi pare di vederli, questi tipi. Non è il tuo ambiente e non lo sarà mai, mentre lui lo preferisce a te. Tira tu le conclusioni...
    passerosolitario84 likes this.
     
  6. L'avatar di Mercury3000

    Mercury3000 Mercury3000 è offline JuniorMessaggi 2,054 Membro dal Dec 2016 #6

    Predefinito

    Se i suoi amici tenessero davvero a lui ti accetterebbero perchè da come ne parli è preso da te. Anche se sei timida, se loro fossero più calorosi ti sbloccheresti. Che non voglia riconoscere le occhiatacce e la loro freddezza è grave, come dici tu non ti senti protetta, in questo caso è davvero meglio troncare.
    A scuola mi domandarono cosa volessi essere da grande. Io scrissi “Essere felice”. Mi dissero che non avevo capito il compito, e io risposi che loro non avevano capito la vita. (John Lennon)
     
  7. SadLady SadLady è offline PrincipianteMessaggi 2 Membro dal Feb 2021 #7

    Predefinito

    Vi ringrazio per il tempo e i consigli... Non ne vuole sapere neanche di chiedere di uscire solo tra loro senza le arpie, specialmente la strega principale, e spiegare i motivi, per rispetto nei miei confronti. La cosa che mi fa tanto male è che devo arrivare io a chiedergli queste cose.. mi fanno soffrire molto, solo il pensiero mi fa male.. ma come fa lui a guardare in faccia a chi non mi ha mai accettata e fatto il male? Se devo difendermi da sola, c'è solo un unico modo... prendere i pezzi del mio cuore e togliermi di torno... ha più paura di perdere certi personaggi che me... gli anni di conoscenza non dovrebbero essere la scusante delle azioni, bisogna guardare queste ultime... grazie a tutti
    Ultima modifica di SadLady; 17-09-2021 alle 11:52
     
  8. Muusico Muusico è offline BannedMessaggi 13 Membro dal Sep 2021 #8

    Predefinito

    questi ragazzi hanno capito tutto della vita. fanno bene come fanno. smetti di fare la classica fidanzata scassapalle.