Amore astratto e concreto.. - Pagina 17

Discussione iniziata da Chandelier il 20-06-2022 - 169 messaggi - 6004 Visite

Like Tree91Likes
  1. Chandelier Chandelier è offline ApprendistaMessaggi 490 Membro dal Mar 2022 #161

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fausto62 Visualizza Messaggio
    So già che dovrei far finta di non aver letto questo tuo messaggio semplicemente perché è una provocazione perculante come altre che mi hai dedicato ma qualcosa voglio scriverla perché stamattima non ho un gran che daffare.... non è che è normale, una relazione coniugale è qualificata tale se i due adulti consenzienti fanno sesso intimo e complice, e ovviamente non solo sesso ma anche altre diverse attività di crescita e costruzione della famiglia ... diffatti se non c'è sesso il matrimonio si può sciogliere anche a livello religioso ... non è qualcosa di normale come lo è tra fidanzati o conviventi, è una componente qualificante ... come si diceva la fratellitudine dequalifica un matrimonio perché non c'è condivisione piena tra i due partner ... è una condizione necessaria sia a livello legale che religioso ... due persone che non fanno sesso di fatto non qualificano la loro relazione come matrimonio, coinquilini sì ma non marito e mogie ... poi ogni persona può dare la sua soggettiva interpretazione perché di dilettanti allo sbaraglio sono pieni i bar di periferia ma anche i forum generalisti ...... pienamente d'accordo, infatti non ho mai scritto la "necessaria" frequenza, per me vale la complicità, il desiderio che si esprime con il trombare, la conferma della scelta di sposare mia moglie e di non cercare altre che non amo e desidero ... quindi non guardo le volte che si fa sesso ma se mia moglie oltre alle cosce apre la sua intimità sentimentale e si rende complice del mio desiderio ... io sono mediterraneo, per me conta come ci si relaziona nelle 24 ore e non se si tromba tutti i giorni che mi verrebbe anche a noia perché il troppo stroppia ...... e la cosa non mi stupisce ... chiaro che ci sono persone con performance differenti anche per ciò che riguarda il sesso, pensa se tutti corressero i 100 mt in 9 secondi netti, 8 miliardi di esseri umani con lo stesso identico tempo ... non avrebbero inventato le olimpiadi!!!!!... pensa che ci sono anche uomini e donne che lo fanno diverse volte al giorno soprattutto se di primo accoppiamento, il foco è foco ... dopo un pò la solita minestra un pò stanca ...... per me a 60 anni l'ottimale è una volta ogni 5-7 giorni ...... il ca77o non vuole né pensieri né tantomeno problemi ... ti confido un mio segreto: non ho mai fatto cilecca nella mia carriera di tombeur de femme perché quando ho avuto problemi seri che abbassavano la mia energia sessuale, non andavo a letto con nessuna ... che ne sò, era che proprio non mi andava per cui evitavo spontaneamente la possibile cilecca ...... ai miei figli dico che una persona stupida non può essere elevata ad intelligente nemmeno esercitandone pesantemente la limitata capacità di ragionamento ... ma una persona intelligente può recitare la parte dello stupido senza venir meno al suo QI ... chiaro che se in una coppia chi ha maggiore necessità è il/la partner stupido/a ... non se ne esce per incompatibilità ... non è una questione di necessità frustrate, manca proprio materia grigia ... ma da come parli intuisco che nel tuo ragionamento trascuri l'aspetto di coinvolgimento intimo, di complicità ... cioè se il/la coniuge che vuole di più sente di essere desiderato, col tempo arriva a capire che la quantità non è più importante della qualità ... ma se è stupido/a non se ne esce ...... è una questione di dati e condizioni ... per i numeri che ho potuto vedere, in condizione di singlitudine la situazione è confrontabile, tanti ragazzi poco interessati al sesso per quante ragazze non interessate ... anche nei matrimoni senza figli è pari o quasi ... dove i numeri sbarellano sono i matrimoni o le convivenze con due o più figli ... chi si occupa di ricerca medica dice che la situazione è dovuta ad un normale cambiamento nell'equilibrio ormonale della partoriente dovuto appunto al parto che non si riequilibra nei mesi successivi ... praticamente la mamma rimane solo mamma senza ritornare all'equilibrio ormonale che la rende moglie ... però questi non sono miei discorsi, lo scrivono i medici di settore, i ginecologi che studiano queste situazioni ... a me tutte ste cose non "risultano", quello che vedo è che tra le donne con due figli l'urgenza massima è crescere i figli a scapito dell'essere moglie ... però non è che devi accontentarti del sentito dire, puoi informarti da fonti specialistiche se ti interessa ma non ti interesserà di sicuro se no avresti già i dati ...... nella mia ex squadra di nuoto c'era un ometto panciuto che gareggiava tra gli 85enni e a livello nazionale vinceva tutte le gare ... una di quelle persone molto dotate nel nuoto ma che ha scoperto di esserlo perché a seguito di problemi alla schiena procuratisi lavorando, il medico lo spinse a nuotare e iniziando a nuotare si scoprì un campione!!!!!Quindi non mi perplimo per qualche 70enne con la prostata ingrossata che preferisce sentire dolore quando piscia pur di continuare a trombare ... un mio zio fratello di mio padre ha 91 anni e si tiene la sua prostata anche se la cosa lo costringe a minzionare 6-7 volte per notte mentre mio papà si è diviso dalla sua prostata più o meno a 65 anni ... il mondo è bello perché vario ...... poi che a 70 anni abbiano rapporti ogni giorno con eiaculazioni rientra nel mito ed è bene che il popolo alimenti sempre più il mito ... silvio docet ...... come ho scritto sopra, il mito va saggiamente alimentato per far contente le menti semplici ... ma spero che anche tu sappia che cristo non è morto di freddo ... cioè sai che non è nemmeno nato!!!!!Per il discorso dell'insensibilità del marito che pretende performance quantitative da una moglie con esigenze normali, è chiaro che se ti sposi uno stupido poi ti ritrovi a confrontarti con uno stupido. Ma nel caso della Chan il marito non voleva trombare tutti i giorni se non sbaglio, il marito si lamentava di non percepire desiderio da parte di Chan e di essere rifiutato spessissimo e le due cose gli procuravano un forte senso di umiliazione. Non è che Chan rifiutava le trombate quotidiane per una frequenza settimanale, Chan lo rifiutava perché il sesso è meno importante di tutti gli altri impegni quotidiani di una madre ... che ci sta con 4 figli + 1 marito/figlio ... però la freddezza con il marito non è conseguente al subire richieste quantitativamente inaccettabili ... è proprio rifiutare il ruolo di moglie ... che è una scelta legittima ma che poi porta a conseguenze ...... infatti, sensibilità diverse e di conseguenza grossi problemi ma che persone intelligenze ed empatiche sanno risolvere ... ciò che va evitato è creare un confronto, una cotrapposizione quando invece andrebbe cercata una soluzione dato che marito e moglie sono un team e non due estranei ...... nel caso di Chan non è una questione di battenti chiusi ma di diseducazione al sesso matrimoniale ...
    Grazie Fausto, ti abbraccerei per la gioia che mi ha dato leggerti e per quanto hai espresso perfettamente quello che mi è capitato e che non ci capiterà ancora
    fausto62 likes this.


     
  2. Chandelier Chandelier è offline ApprendistaMessaggi 490 Membro dal Mar 2022 #162

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Chandelier Visualizza Messaggio
    Grazie Fausto, ti abbraccerei per la gioia che mi ha dato leggerti e per quanto hai espresso perfettamente quello che mi è capitato e che non ci capiterà ancora
    Tra le altre cose, proprio a conferma di una parte delle cose che hai scritto prima, ovvero che non è che uno voglia trombare tutti i giorni come un automa, ma è una ricerca di intimità e complicità, mio marito ultimamente mi ha detto e ridetto, per spiegarsi, che a lui non sarebbe importato di un rifiuto se avesse percepito però una tenerezza, se gli avessi preso la mano, o magari gli avessi detto che anche io lo desideravo tanto ma ero anche tanto stanca e magari ci davamo "appuntamento" l'indomani. O se gli avessi detto, oggi no ma domani si,, e intanto per favore abbracciami.
    Lui invece percepiva, freddezza, trascuratezza e noncuranza. Su questo concordo pienamente con fausto che mi è mancat proprio l'"educazione" al sesso matrimoniale.
    E mi dispiace tantissimo, perché sono una persona intelligente e capace di mettersi in discussione, o comunque curiosa di capire, e se avessi avuto prima gli strumenti, una migliore educazione sentimentale, questa cosa non mi sarebbe successa
    fausto62 likes this.
     
  3. Chandelier Chandelier è offline ApprendistaMessaggi 490 Membro dal Mar 2022 #163

    Predefinito

    Ultimamente sono arrivata a pensare che questa mia incapacità di trasmettere empatia e tenerezza derivi dal fatto che mia madre si arrabbiava tantissimo se non facevo come diceva lei, mi insultava, non mi parlava per giorni, mi odiava. Forse questo mi ha portato a reagire alle richieste delle persone a cui voglio bene, quando non posso o non me la sento di soddisfarle, alzando un muro gelido per paura di essere aggredita in quella maniera assurda.
    Però è stato un gravissimo errore, certe cose le dovevo capire prima ,non sono stata minimamente capace di comprendere né me stessa né mio marito.
     
  4. Chandelier Chandelier è offline ApprendistaMessaggi 490 Membro dal Mar 2022 #164

    Predefinito

    In ogni caso adesso ci siamo accordati che, quando adottero' quel tipo di comportamento, lui mi dirà: adesso hai alzato quel muro di gelo e di intransigenza e non mi stai veramente ascoltando.
    Speriamo che funzioni.
     
  5. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 24,910 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #165

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Chandelier Visualizza Messaggio
    ... e se avessi avuto prima gli strumenti, una migliore educazione sentimentale, questa cosa non mi sarebbe successa
    ... se mio nonno avesse avuto 5 palle sarebbe stato un flipper ... Chan, sei intelligente per cui sai che le esperienze positive o negative sono opportunità, soprattutto quelle negative sono lo schiaffo o se preferisce il pugno al fegato che ti sciocca e costrige a piegarti, fermarti un attimo per capire che az.zo è successo per poi subito schivare altri colpi recuperando una posizione attiva di combattimento!!!!!
    ... non si è battuti da un singolo colpo per quanto potente se si è dei lottatori, se si rimane fermi e si ricevono altri colpi si è sconfitti ... ora tu hai l'occasione di rivedere te stessa da una prospettiva più matura, non sei più la Chan permalosa e che curava tutti, figli e adulti ... sei la Chan che può e vuole godere, curare gli altri quanto basta e per il resto che si curino pe'i ca77i loro perché la vita è concreta e cruda e non prevede cocchi di mamma ...
    ... praticamente ti è stato dato un altolà: educa l'istinto, l'inconscio, la mente per poter esprimere l'amore ... ma c'è da lavorare tanto ... però hai un asso nella manica, tuo marito che bacia dove cammini ... n'è che ti devo dire io come utilizzare la passione che tuo marito ha per te ...
    Chandelier and Emily28 like this.
    ... another perspective ...
     
  6. Chandelier Chandelier è offline ApprendistaMessaggi 490 Membro dal Mar 2022 #166

    Predefinito

    Per evitare interventi inutili e retorici vorrei precisare che si, tutto questo non significa che mio marito mi ha tradito "per colpa" mia, che si, la responsabilità della scelta che ha fatto e delle conseguenze che ha portato in termini di perdita di fiducia e di cocci e rovina è sua e che , di fronte a più scelte, lui ha preso quella più vile, triste, e brutale.
    Di questo è pienamente consapevole
     
  7. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 24,910 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #167

    Predefinito

    Chan,
    tuo marito ti ha tradito perché è un essere umano. Il libero arbitrio che ogni essere umano può esercitare per proprio conto è pericolosissimo se non si è scelto di amare e non si è imparato ad amare. Amare è fare il proprio bene e il bene delle persone con cui si interagisce. Se tuo marito sapesse amare non ti avrebbe tradito perché tradire non è il suo bene come non è il tuo bene ma gli esseri umani piuttosto che faticare preferiscono liberare in aria scuregge mentali come immagini di significati astratti. Nel concreto se tuo marito sapesse amare, avrebbe scelto di viverti a fianco dandoti l'esempio di cos'è amare, ti avrebbe presa e messa seduta di fronte a lui per dirti che non gli serve che tu lo tratti come fosse tuo figlio, gli serve una moglie!!!!!
    Ma in realtà non ti ama come tu non lo ami. Dovete scegliere d'amare per poi imparare ad usare il libero arbitrio facendo solo il bene. Questa è la cosa più difficile perché distruggere è un attimo ma costruire è lavoro e fatica di anni ed anni.
    Cancella dalla tua testa e dal tuo incoscio il concetto inutile di colpa: sei un essere umano come tuo marito è un essere umano e se non sapete usare il vostro rispettivo libero arbitrio vi sarà facile distruggere ed impossibile costruire il bene.

    Devi capire che la fiducia è ridicola, un essere umano non può assicurarti di essere sincero, fedele, onesto perché è un essere umano. Io non mi fido di nessuno e non mi meraviglio dei comportamenti miei di essere umano e dei comportamenti degli altri esseri umani. Che mi devo aspettare, coerenza? Ma dai, pensa che i miei figli stanno al mare in questo weekend e mia moglie ha passato il pomeriggio di ieri a dormire sul divano e questa mattina ed ora sta a dormire sul letto, io sto cucinando, pulendo etc etc. E per questo non dovrei aver fiducia in lei, non la dovrei stimare????? Ma non serve se la considero ed amo per ciò che è: un essere umano. Non siamo altro che l'imperfezione che riusciamo a smorzare, ad arginare. Meglio impariamo ad usare il libero arbitrio e meglio sappiamo costruire le relazioni amorose che ci fanno felici.

    Tuo marito non ha rotto nulla, non ci son cocci o fiducia, c'è solo un essere umano maldestro che non sa gestire un potere enorme, il suo libero arbitrio. Fossi in te sceglierei insieme a lui di imparare ad amare per azzeccare le future scelte che il tuo e suo libero arbitrio dovrà prendere ... sai che il libero arbitrio lasciato troppo libero diventa caos.

    ... per riassumere, non c'è colpa ... ovviamente non tua ma nemmeno sua ... ci sono dei comportamenti maldestri di due esseri umani che invece di sentirsi nella stessa squadra, si conforntano come due antagonisti ... non c'è colpa, dovete cambiare modo di vedere la vita. Da una parte c'è la vita, l'amore e la felicità mentre dall'altra c'è il caos ... e di caos ne hai fatta dolorosa esperienza ...
    Chandelier, LaPeppa and rob221 like this.
    ... another perspective ...
     
  8. rob221 rob221 è offline FriendMessaggi 2,534 Membro dal Jun 2020 #168

    Predefinito

    Fausto, scusa ma in questo periodo sono poco presente.
    Certamente anche io, come te, vedo nel sesso un elemento qualificante della relazione di coppia. E' proprio la sola cosa che, appunto, in teoria distingue l'amore di coppia dall'amore familiare o amicale. Perciò, non riesco a condividere l'idea che in fondo non sia importante e possa essere compensato da altre cose e capisco bene la sofferenza di chi deve sopportare di non vedere slanci dall'altra parte o di vedere sottovalutato ciò che prova.
    Però penso anche che sia importante nella vita, diminuire il proprio stato di sofferenza e accettare che gli altri siano diversi da noi e non sempre possano capirci o corrisponderci, a me è utile per stare meglio.
    fausto62 likes this.
     
  9. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 24,910 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #169

    Predefinito

    "Però penso anche che sia importante nella vita, diminuire il proprio stato di sofferenza e accettare che gli altri siano diversi da noi e non sempre possano capirci o corrisponderci, a me è utile per stare meglio."

    Giusto Rob ma direi di più, non diminuire ma tenere a zero qualsiasi eventuale possibilità di sofferenza perché comunque è un indebolimento della nostra energia. Il dolore è la spinta o se vogliamo la costrizione al cambiamento produttivo, con produttivo non intendo economico ma positivo. Tutti abbiamo capito subito che toccare un oggetto molto caldo o addirittura tentare di toccare una fiamma produce un dolore fortissimo e conseguenze nel tempo. Evitare è vitale e riusciamo ad evitare il dolore se facciamo tesoro delle esperienze di chi ci ha preceduto e di chi condivide con noi la vita. Ho iniziato a leggere molto a 17 anni ed ho letto anche romanzi come "I Malavoglia" per obbligo scolastico ma che mi hanno fatto capire quanto è importante acquisire tali conoscenze tramandateci da chi ha avuto sensibilità acuta sul dolore umano. In quel periodo ho letto il libro di Primo Levi, "Se questo è un uomo" e di molti altri su tante sofferenze non solo di relazione sentimentale, di coppia. Aggiunti alle mie esperienze questi libri mi hanno insegnato l'empatia ed anche come vedere la profonda ipocrisia di molti "ribelli" oltre quella dell'essere umano medio. E l'empatia la provo anche per me stesso, per le mie piccole situazioni che son ben diverse da quelle di chi ha sofferto per disastri umanitari immani. Ma qualsiasi storia di dolore non deve essere diminuita o sopportata per sacrificio d'amore. Beh, per un motivo semplice: per prima cosa impariamo ad amare noi stessi per cui non è un bene il sacrificio, il dolore o la sofferenza. Per stare meglio ci serve di esprimerci ma non tanto a parole, chi mette il dialogo come primario nelle relazioni è superficiale considerando che l'essere umano comunica verbalmente solo il 7% di ciò che esprime. L'amore va espresso con i movimenti del corpo, con le espressioni facciali, con il volume del nostro parlare, con il tono ed il ritmo. Tutto questo non usato in un confronto considerando l'altro/a un antagonsta, bensì usato per "manipolare" l'essere umano che non ha consapevolezza di se.
    Vivendo mi sono dovuto rendere conto che tutto ciò che nella realtà succede non è bene assoluto o male assoluto per cui ciò che succede in apparente negatività lo si può far accadere in un'azione positiva. La manipolazione di una persona che non ha consapevolezza può farle percepire cos'è la consapevolezza.
    A volte interagendo con il mio comportamento con persone che non amano le manipolo, tolgo loro i punti di forza del loro non amare, gli annullo i motivi del loro comportamento che di norma è egoista ed aggressivo. In questo modo non hanno motivo di non amare e di provocare sofferenza agli altri. La cosa veramente difficile è impedire loro di causare sofferenza a loro stessi soprattutto se sono persone anziane abituate da sempre a offendere per difendersi da ciò di cui non hanno esperienza.

    Non si deve accettare che gli altri siano diversi da noi, possiamo esprimere la consapevolezza che gli altri sono individui tutti diversi anche se tutti facenti parte del genere umano. Chiaro che esprimendo la consapevolezza di infinite variabili vivere è molto impegnativo ma è questa la nostra realtà, tentiamo di continuo di ficcare paletti in una realtà liquida in continuo divenire. Non so se tu sai nuotare, ma è possibile costringere l'acqua? No, e così è per la realtà, non la possiamo costringere ma possiamo assecondarla con movimenti armoniosi e fluidi che fanno presa in acqua. Come del resto è l'amore, un'espressione fluida (non mi riferisco al genere o al sesso!).
    Poi va considerato che le persone non vivono per capirci o corrisponderci, vivono per esprimersi ma quasi sempre senza la minima consapevolezza della loro identità di esseri umani per cui esprimono anche ciò che non è umano.
    Non a caso nasciamo come individui, viviamo come individui e muoriamo come individui. Alla fin fine ci occupiamo degli altri esseri umani solo quando esprimiamo la nostra identita ma non veniamo educati a questo perché la libertà come l'amore sono sconosciuti e scomodi ai più. E sapere di essere una minoranza non è un limite ma è consapevolezza.
    ... another perspective ...