L'amore fantasticato

Discussione iniziata da armando09 il 16-02-2011 - 9 messaggi - 1422 Visite

  1. armando09 armando09 è offline PrincipianteMessaggi 94 Membro dal Aug 2009
    Località Toscana
    #1

    Predefinito L'amore fantasticato

    Ho la netta impressione che tra me e l'amore esista una barriera invalicabile: la mia fantasia, o per dire meglio, la mia propensione a immaginare l'amore fino nei dettagli, ben prima che la realtà mi fornisca qualche supporto più concreto.
    Qualcuno dirà che è normale e funziona così per tutti, ma io non credo e so quel che dico.
    La mia è davvero una fantasia a miccia corta, probabilmente innescata anche dalla mia vita piuttosto solitaria, intendo dal punto di vista affettivo. Poche occasioni sociali, pochissime nuove conoscenze.
    Fatto sta che durante una cena in casa di amici ho conosciuto una ragazza, e già la seconda volta ho cominciato a entrare nel solito trip mentale: sì, mi è parso di notare una certa curiosità da parte sua, ma niente che obiettivamente possa far parlare di un vero interesse "sentimentale". O forse sono io che non mi fido più delle mie impressioni, non so.
    A me piace il poco che ho potuto osservare di lei: una certa dolcezza nell'ascoltare e parlare con gli altri, una certa spontaneità misurata, che mette gli altri a proprio agio.
    Viene da un periodo difficile, fa la commessa, mi ha raccontato dei suoi progetti.
    Sento per lei una forte simpatia, avrei voglia di conoscerla meglio, e intanto non faccio che immaginare come sarebbe bello (per una volta) essere ricambiato con gli stessi sentimenti.
    E' in questi casi che ci si guarda da fuori e di colpo ci si sente inadeguati, disillusi, quasi incapaci di nutrire ancora speranze, perchè nessuna realtà potrà mai reggere il confronto con tutto l'amore fantasticato e tenuto dentro per anni, e magari rifiutato appena si dichiara.
    Forse la rivedrò, forse no. Intanto il film continua e la vita è altrove, come diceva Kundera.
    Oppure, come penso a volte, la vita verà è proprio questo infinito fantasticare e nient'altro?


     
  2. L'avatar di Ely84

    Ely84 Ely84 è offline MasterMessaggi 31,644 Membro dal Jun 2007 #2

    Predefinito

    Sai .. io credo che il bello sia proprio che noi ci facciamo mille fantasie su come sarebbe la persona che vorremmo.. su come sarebbe la nostra storia ideale etc etc... poi arriva quella persona che è ancora meglio di ogni fantasia ..
    Ovvio ci vuole pazienza e un pò di fortuna .. ma l'importante è non smettere di crederci ...
    anzi... a dire la verità io avevo smesso .. ed è arrivata lo stesso
     
  3. L'avatar di Giovanni Drogo

    Giovanni Drogo Giovanni Drogo è offline FriendMessaggi 3,545 Membro dal Aug 2008 #3

    Predefinito

    La risposta al tuo quesito te la sei data da solo.
     
  4. L'avatar di Desierto

    Desierto Desierto è offline Super SeniorMessaggi 15,203 Membro dal Jul 2009
    Località Tra i tuareg
    #4

    Predefinito

    Solitamente questo fantasticare (che rende, comunque bella e significativa la tua vita solitaria) si riduce notevolmente quando vivi in prima persona le storie che immagini.
     
  5. armando09 armando09 è offline PrincipianteMessaggi 94 Membro dal Aug 2009
    Località Toscana
    #5

    Predefinito

    @ Ely84:

    Questo lo immagino (vedi? non riesco a smettere!)...
    Scherzi a parte, è bello sentire che ogni tanto a qualcuno può andare bene.

    @ Giovanni Drogo:

    Cioè, non ci resta che la fantasia? Sento dell'amarezza in te, o sbaglio?

    @ Desierto:

    Questo è chiaro, ma il punto è proprio come saltare il fosso tra le due sponde, non so se mi spiego.
     
  6. L'avatar di Giovanni Drogo

    Giovanni Drogo Giovanni Drogo è offline FriendMessaggi 3,545 Membro dal Aug 2008 #6

    Predefinito

    Per quanto mi riguarda, si.
    E non sono uno sfigato. Ottimo aspetto, sportivo, educazione universitaria, una bella carriera, brillante conversazione e bla bla bla, ma sentimentalmente un disastro.
    Dai tempi del liceo non ne ho azzeccata una, compresa la mia ex moglie. sarà un caso? No, secondo me è che tra realtà e fantasia ci corre un abisso.
     
  7. L'avatar di martinalapeste

    martinalapeste martinalapeste è offline Super ModeratorMessaggi 5,407 Membro dal Sep 2009
    Località Venezia
    #7

    Predefinito

    Credo basti procedere per gradi...

    Puoi anche continuare a fantasticare, a condizione che tu mantenga anche la piena consapevolezza che un interesse manifestato la prima volta in cui vi siete visti non significa necessariamente lo scoppio di una passione travolgente ma, al tempo stesso, non esclude che prima o poi ciò possa succedere.

    Se hai avuto l'impressione che lei abbia parlato volentieri con te, puoi sempre continuare su questa strada: fai in modo di conoscervi meglio, amplia il raggio dei vostri discorsi e, se ti pare che lei si trovi bene con te, azzarda un invito.

    Aguri sinceri!
    «martinalapeste? altro che peste; lei è una snob, sinistra,
    radicalchic e con la puzza sotto il naso!» [cit.]


    L'intelligenza è come il coraggio: se non l'hai, non te la puoi dare
     
  8. armando09 armando09 è offline PrincipianteMessaggi 94 Membro dal Aug 2009
    Località Toscana
    #8

    Predefinito

    @ Giovanni Drogo:

    Grazie della tua sincerità. Posso augurarmi, però, che ci sia un'altra possibilità (per te e per me)?

    @ martinalapeste:

    Ti ringrazio per l'incoraggiamento e gli auguri.
     
  9. emi83 emi83 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 4,050 Membro dal Aug 2010
    Località Genova
    #9

    Predefinito

    concordo con martina... cerca di incontrarla di nuovo e parlale un pò di più.
    poi lanciati in un invito diretto