L'amore al giorno d'oggi - Pagina 9

Discussione iniziata da ghoster il 09-01-2017 - 87 messaggi - 4089 Visite

Like Tree178Likes
  1. L'avatar di Azzy

    Azzy Azzy è offline Super FriendMessaggi 6,559 Membro dal Dec 2015 #81

    Predefinito

    Beh...dopo "L'amore ai tempo del colera"
    ..."L'amore a gennaio 2017"...


    Welcome Home
     
  2. L'avatar di Black_Knight

    Black_Knight Black_Knight è offline Super FriendMessaggi 5,361 Membro dal May 2015
    Località Regno delle nebbie
    #82

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gigetta89 Visualizza Messaggio
    Sapessi come cantavano!
    A loro dobbiamo il blues, che per quanto io lo adori è pur sempre un canto di dolore.
     
  3. Eirwen Eirwen è offline BannedMessaggi 7,604 Membro dal Mar 2015
    Località ItaGlia
    #83

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Magic89 Visualizza Messaggio
    Anch'io la penso come te. Oggi come oggi la gente si sposa con molta superficialità, anche senza avere le idee chiare, e basta poco per far cadere il castello di sabbia.
    Per me l'amore è una scelta: ho scelto quella persona, stop, sto con lei, nel bene e nel male! Non che al primo periodo no, guardo nella porta accanto, credendo di poter avere di meglio...tanto tutti abbiamo pregi e difetti, nessuno è perfetto.

    Non ci credo, qualcuno che la pensa come me!
     
  4. Eirwen Eirwen è offline BannedMessaggi 7,604 Membro dal Mar 2015
    Località ItaGlia
    #84

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Valentina_G Visualizza Messaggio
    comunque sì, ghoster, chi è o è stato sposato è raro che abbia posizioni talebane riguardo al divorzio.
    Aboliresti il divorzio, fatti salvi i casi di violenza, giusto?
    Bene allora una moglie te la terresti anche se si facesse metttere incinta dall'idraulico, anche se ti sperperasse tutte le sostanze in stupidaggini, anche se, al tuo rientro dal lavoro, tu dovessi trovarla sul divano ubriaca marcia, giusto?

    Hai praticamente descritto quella schifosa di mia madre. Sai cosa faceva quel fesso di mio padre? Le consegnava la busta paga, lui operaio, attaccava alle 8 ed staccava alle 20, lei era casalinga: casa sempre splendente, cucinava, stirava, lei perfetta persino per andare a far la spesa, mai un capello fuori posto. Peccato che le bastasse un giocattolo per terra per massacrarmi di botte.
    Mio padre se la sarebbe tenuta così, sai?
    Per lui era più importante la facciata che la serenità.
    Comunque, tante persone, al giorno d'oggi, non interrompono la convivenza ed il matrimonio per diversi fattori.
    Nulla di nuovo.
     
  5. roma_amor roma_amor è offline JuniorMessaggi 1,704 Membro dal Dec 2015 #85

    Predefinito

    io la vita dei nonni me la immagino in un paesino, dove lui lavora e lei a casa con i bambini. zero distrazioni, poco divertimento, sempre nello stesso posto, sempre la stessa gente, dove non era concepito il divorzio, facile "amare" così.
    adesso ci sono troppe distrazioni, già a 16 anni giri in italia o all'estero con gli amici, si esce spesso e si conoscono sempre nuove persone. basta che una ragazza sia decente per avere una ventina di corteggiatori. magari prima per conquistarla ci dovevi provare subito sennó non la vedevi mai piú ma adesso c'é facebook. sei sulla pagina del tuo cantante preferito o ti taggano sulla pagina di un locale che frequenti e rimani incantato da una foto. siamo circondati da tentazioni. questi sono i pro e i contro della libertà e va di pari passo con il topic che parla di accontentarsi e tutti dicono di non farlo.
    non ci si accontenta più, si punta sempre al massimo, magari a qualcosa che non raggiungeremo mai, questa é la fregatura. magari alla prima crisi sei infelice e quindi punti subito su qualcun altro perché "non mi voglio accontentare". il problema é che magari sprechi occasioni per una persona ideale che in realtà non esiste.
    io non lo so se era meglio prima o adesso. sta a voi deciderlo
    ghoster and Navigatore1 like this.
     
  6. L'avatar di stellasole

    stellasole stellasole è offline FriendMessaggi 2,804 Membro dal Jan 2015
    Località Italia
    #86

    Predefinito

    Non sono d accordo ..
    Non misurerei l amore sulla base di come generazioni differenti affrontano il proprio cambiamento ..l amore è un sentimento che cambia e come nasce a volte ,non sempre, finisce..e se una volta le coppie duravano una vita non è detto che lo facevano realmente per amore ..forse era solo per paura di essere etichettate o per mantenere la figura della buona famiglia integra e religiosa, il divorzio non era ben accettato come lo è al giorno d oggi e le persone spesso sceglievano una vita infelice piuttosto che farsi carico delle difficoltà sociali economiche e per molti morali che comportava il divorzio. Io credo che L amore sia sempre lo stesso meraviglioso e folle sentimento che governa la vita e le relazioni da tutti i tempi, non è L amore ad essere cambiato è il modo in cui le persone decidono di vivere ció che di più caro e vivo hanno dentro di sè : la possibilità di amare ..ancora..e ancora..e vivere
    rakosi89 likes this.
     
  7. L'avatar di Tony59

    Tony59 Tony59 è offline Super FriendMessaggi 5,855 Membro dal Dec 2010
    Località Anywhere I can stay, I have no fear to go away. No need to mind, where people are of your own kind.
    #87

    Predefinito

    "Cossa sércheli, i tosi e le tose del dì d'oncò?" ('Che cercano, i ragazzi e le ragazze del giorno d'oggi?')
    (Anonimo).

    In realtà non so chi l'abbia detta per primo. Ho dato, come frase fatta, un detto che ho - troppe - volte sentito,
    in dialetto padovano.
    La cosa sconsolante, l'ho spesso sentito quand'ero giovane; ora, però, da parecchi anni....lo sento dire da persone
    più o meno della mia età......!

    Capisco che molti, non solo tra i giovani, sono distratti da cavolate, più si tratta di stupidate, più sono stupide le cose
    che li attraggono, più stupidi si sentono loro (forse ci riescono anche con profitto o forse hanno una predisposizione....)
    meglio stanno. Può anche darsi che, nella loro mentalità, stupidi siamo noi a non volerci sentire - o non voler essere -
    cretini a sufficienza come loro.
    Vi scarabocchio e vi mando un saluto, dalla piazza principale di Lienz (Hauptplatz Lienz).Auf wiedersehen
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]