Anni '60 - Pagina 2

Discussione iniziata da QUICHEE il 16-05-2009 - 19 messaggi - 2368 Visite

  1. quodlibet quodlibet è offline PrincipianteMessaggi 58 Membro dal May 2009
    Località Liguria
    #11

    Predefinito

    Si ma con gli anni 60 che c'entra?


     
  2. L'avatar di QUICHEE

    QUICHEE QUICHEE è offline ApprendistaMessaggi 329 Membro dal May 2009
    Località lombardia
    #12

    Predefinito

    Quodlibet..
    A me sembra propio che Doors.. Hendrix.. Pink Floyd, Beatles...
    Sono.... loro...gli anni'60!!
    Mi lascia perplesso la tua domanda!

    Cca..
    Hai del buon gusto... davvero!
    Anch'io vivo di musica... e questi artisti quà... li adoro!!
    Aggiungerei, se mi permetti, anche i favolosi Rolling Stones... Cream & Eric Clapton... Janis Joplin... Marianne Faithfull (sicuramente.. la donna più attraente degli anni'60!!!)...
    Un grande saluto e una dolce giornata...cca
     
  3. quodlibet quodlibet è offline PrincipianteMessaggi 58 Membro dal May 2009
    Località Liguria
    #13

    Predefinito

    Nirvana, Queen, Radiohead e tantissimi altri (a parte non piacermi molto ) non c'entrano manco nulla con gli anni 60...se qua diventa il 3d calderone dove tutti sparano quello che gli piace tanto vale cambiare il titolo
     
  4. Cca_La_Suca Cca_La_Suca è offline PrincipianteMessaggi 11 Membro dal May 2009
    Località Il mio.....
    #14

    Predefinito

    Ma se sn loro gli anni '60 '70 soprattutto.....
     
  5. quodlibet quodlibet è offline PrincipianteMessaggi 58 Membro dal May 2009
    Località Liguria
    #15

    Predefinito

    Ma qua si parlava solo di anni '60, i '70 sarebbe meglio lasciarli fuori.
    L'idea che una manciata di gruppi siano così importanti, a mio avviso, è una storpiatura enorme della storia della musica popolare. L'incedere del rock è fatto di grandi movimenti, ognuno con una lista infinita di gruppi a parteciparvi, dove alcuni nomi spiccano sempre ma raramente offuscano gli altri.
    Qua nel 3d sono stati citati una cinquantina di gruppi al massimo, probabilmente i più rappresentativi della seconda metà dei sixties, ma credere che tutto sia spiegabile li (o ancora peggio con i classicissimi Hendrix, Beatles, Rolling Stones, Doors e basta) significa peccare di superficialità nell'analisi.
     
  6. L'avatar di QUICHEE

    QUICHEE QUICHEE è offline ApprendistaMessaggi 329 Membro dal May 2009
    Località lombardia
    #16

    Predefinito

    Qodlibet...
    Gli anni'60 passeranno alla storia.. per Beatles, Stones, Hendrix, Dylan,Doors.....
    Sono loro che hanno segnato la strada e l'evoluzione della musica rock!!
    Gli artisti che cerchi tu e di cui vuoi parlare... devono solamente togliersi il cappello davanti a questi mostri sacri.. vere icone della musica rock degli anni'60!!
    Ti faccio una lista di nomi... con inserito la nazionalità e il periodo migliore... della loro storia
    Sono nomi che ti potrebbero stuzzicare parecchio... visto e considerato.. che ti piace pescare solo... nel sottobosco undergrund degli anni'60!!
    West coast pop art experimental band (USA 1966-1970)
    Seeds (USA 1966-1970)
    David peel & lower east side (USA 1968-1974)
    Kim Fowley (USA 1965-1970)
    Big mama Thornton (USA 1956-1974)
    Blues project (USA 1965-1970)
    Fugs (USA 1965-1970)
    Kaleidoscope (USA 1966-1970)
    Duke of burlington (UK 1969-1971)
    Giles, Giles & Fripp (UK 1966-1970)
    Soft machine (UK 1966-1972)
    The Yardbirds.. The Hollies.. The Pretty thing (UK 1963/4-1969/70)
    The Small faces.. The Troogs (1964-1969)
    Them (di Van Morrison)(UK 1964-1967)
    Manfred mann (UK 1963-1970)
    Gong (UK 1965-1975)
    Traffic sound... Music emporium... Hunger... Tom Zè...
    Gal costa.. Jorge ben.. Caetano veloso.. Os mutantes.. Toots & maytals... Candido... Marcos valle.. Walter wanderley... Alexander skip-spence... Arthur brown...
    mi fermo quà.. anche se potrei andare avanti ancora per delle ore!!
    Senza contare quelle miriadi di band.. ancora più underground...
    Eletric prunes, c.a. quintet, little boy blues, ultimate spinach, chocolate watch band. strawberry alarm o' clock, the sonic, the monk, fever tree, the deep, G.T.O.'s (prodotte da Frank Zappa), magic mixture, nightshadows, mandrake memorial, the baroques, juli, count five,standells,13th floor elevator, mojo man,john's children,Eire apparent, Curved air,Shocking blues,The end, The accent, The attack, World of Oz,23rd turnoff,...
    E anche quà... mi fermo... ma potrei continuare.
    Allora Quodiblet...
    Io rimango del parere che... per una persona che si vuole avvicinare al mondo del rock ANNI '60...
    prima deve conoscere Beatles, Stones, Pink Floyd, Dylan e Hendrix...
    Se questa "gentaccia" non la si conosce bene....
    rimane impossibile capire la musica di tutti gli artisti che ti ho scritto sopra..
    Cmq.. spero di aver soddisfatto un pochetto... la tua fame di "band underground"
    Come vedi.. c'è ancora qualcuno... che non si sofferma sulle "classiche icone" del Rock...
    E sopratutto non bisogna essere rigidi e squadrati.. nel giudicare chi ascolta il rock.. solo perchè.. gli piace la musica e basta!
    e mette insieme i '60.. i '70 e gli '80.. tutti nello stesso calderone.
    Non tutti hanno la sfrenata passione, come me e te (anche se
    ovviamente ci sono punti e scelte che non condividiamo allo stesso modo)
    di scavare nella cultura e nell'arte musicale degli anni'60
    Il discorso sarebbe infinito... ma solo per intenditori!!
    perciò... bisogna dare il benvenuto anche a quelli che mettono band come Queen, Nirvana e Radiohead (tanto per capirci).. sotto la sigla degli ANNI'60... affiancandoli a gente come Hendrix. Morrison, Beatles e Stones
    La musica deve saper dare forti emozioni... e non importa se queste emozioni escono fuori da un pezzo del 1966.. piuttosto che del 1975.. o del 1990
    Buona notte!!
    PS Sapevi che negli anni'60.. esisteva già una band che si chiamava Nirvana??
     
  7. quodlibet quodlibet è offline PrincipianteMessaggi 58 Membro dal May 2009
    Località Liguria
    #17

    Predefinito

    Risposta molto interessante, dal punto di vista musicale e non. Rispondiamo con calma.
    Citazione Originariamente Scritto da QUICHEE Visualizza Messaggio
    Qodlibet...
    Gli anni'60 passeranno alla storia.. per Beatles, Stones, Hendrix, Dylan,Doors.....
    Sono loro che hanno segnato la strada e l'evoluzione della musica rock!!

    Che gli anni '60 passeranno alla storia è ancora un forse, che ci passeranno per quegli artisti è ancora più in forse. Personalmente non sono interessato alla fantastoria della musica del futuro e anche se poteva sembrare sicuramente non era su questo punto che contestavo i gruppi presentati.
    Gli artisti che cerchi tu e di cui vuoi parlare... devono solamente togliersi il cappello davanti a questi mostri sacri.. vere icone della musica rock degli anni'60!!
    Questo è un punto che mi interessa relativamente poco. A me piacciono determinati gruppi, che poi questi siano ritenuti imprescindibili o marginali ti assicuro non mi tange. Preciserei che non stravedo per i gruppi underground in quanto underground. Mi piacciono alcuni gruppi famosissimi e non me ne piacciono altri, adoro gruppi misconosciuti e ne evito altri...il successo di pubblico di una band non mi influenza (credo e spero) nell'ascolto.
    Ti faccio una lista di nomi... con inserito la nazionalità e il periodo migliore... della loro storia
    Sono nomi che ti potrebbero stuzzicare parecchio... visto e considerato.. che ti piace pescare solo... nel sottobosco undergrund degli anni'60!!
    Mi piace pescare in tutti i sottoboschi e in tutti i boschi. Personalmente credo che la maggior parte delle mie conoscenze e preferenze musicali siano nel ventennio '90-2000, non nei '60, e si tratta forse più roba underground ma non solo sicuramente.
    West coast pop art experimental band (USA 1966-1970)
    Seeds (USA 1966-1970)
    David peel & lower east side (USA 1968-1974)
    Kim Fowley (USA 1965-1970)
    Big mama Thornton (USA 1956-1974)
    Blues project (USA 1965-1970)
    Fugs (USA 1965-1970)
    Kaleidoscope (USA 1966-1970)
    Duke of burlington (UK 1969-1971)
    Giles, Giles & Fripp (UK 1966-1970)
    Soft machine (UK 1966-1972)
    The Yardbirds.. The Hollies.. The Pretty thing (UK 1963/4-1969/70)
    The Small faces.. The Troogs (1964-1969)
    Them (di Van Morrison)(UK 1964-1967)
    Manfred mann (UK 1963-1970)
    Gong (UK 1965-1975)
    Traffic sound... Music emporium... Hunger... Tom Zè...
    Gal costa.. Jorge ben.. Caetano veloso.. Os mutantes.. Toots & maytals... Candido... Marcos valle.. Walter wanderley... Alexander skip-spence... Arthur brown...
    Ne conoscevo circa la metà, buonissima lista in aggiunta ai gruppi già presentati
    mi fermo quà.. anche se potrei andare avanti ancora per delle ore!!
    Visto che il 3d è "dedicato" per me fai benissimo a proseguire
    Senza contare quelle miriadi di band.. ancora più underground...
    Eletric prunes, c.a. quintet, little boy blues, ultimate spinach, chocolate watch band. strawberry alarm o' clock, the sonic, the monk, fever tree, the deep, G.T.O.'s (prodotte da Frank Zappa), magic mixture, nightshadows, mandrake memorial, the baroques, juli, count five,standells,13th floor elevator, mojo man,john's children,Eire apparent, Curved air,Shocking blues,The end, The accent, The attack, World of Oz,23rd turnoff,...
    E anche quà... mi fermo... ma potrei continuare.
    Qua ne conoscevo proprio una maciata di tutta la lista, sempre ottima, e sempre valido l'invito a continuare
    Allora Quodiblet...
    Io rimango del parere che... per una persona che si vuole avvicinare al mondo del rock ANNI '60...
    prima deve conoscere Beatles, Stones, Pink Floyd, Dylan e Hendrix...
    Se questa "gentaccia" non la si conosce bene....
    rimane impossibile capire la musica di tutti gli artisti che ti ho scritto sopra..
    Dipende cosa si intende per "capire", non è un discorso molto semplice. Di sicuro penso sia meglio conoscere tutte quelle band e perdersi i Big per "capire" il periodo se proprio bisognasse scegliere. E non lo dico per disprezzare il mainstream, i Beatles e in particolare Dylan a me piacciono un sacco
    Cmq.. spero di aver soddisfatto un pochetto... la tua fame di "band underground"
    Come vedi.. c'è ancora qualcuno... che non si sofferma sulle "classiche icone" del Rock...
    Beh ci mancherebbe altro. Per fortuna, anche se non sembra, siamo in molti ad essere appassionati
    E sopratutto non bisogna essere rigidi e squadrati.. nel giudicare chi ascolta il rock.. solo perchè.. gli piace la musica e basta!
    e mette insieme i '60.. i '70 e gli '80.. tutti nello stesso calderone.
    Calma, io non ho guidicato nessuno. Lontanissimo dal farlo, soprattutto attraverso i gusti musicali. Non credo proprio che una persona possa esser migliore di un'altra solo perchè ascolta un certo tipo di musica. Per me la musica rimane un piacere per le orecchie, tutte le classificazioni su di essa e sugli ascoltatori le lascio volentieri agli altri.
    Non tutti hanno la sfrenata passione, come me e te (anche se
    ovviamente ci sono punti e scelte che non condividiamo allo stesso modo)
    di scavare nella cultura e nell'arte musicale degli anni'60
    Il discorso sarebbe infinito... ma solo per intenditori!!
    perciò... bisogna dare il benvenuto anche a quelli che mettono band come Queen, Nirvana e Radiohead (tanto per capirci).. sotto la sigla degli ANNI'60... affiancandoli a gente come Hendrix. Morrison, Beatles e Stones
    Ah ma chiunque posti qua per me è benvenutissima, mica è casa mia Facevo solo notare come mettendo musica a pesce si perde un po' lo scopo del 3d, e visto che è partito bene sarebbe un peccato, tutto li.
    La musica deve saper dare forti emozioni... e non importa se queste emozioni escono fuori da un pezzo del 1966.. piuttosto che del 1975.. o del 1990
    Per me uno è libero di sentire anche solo le sigle dei cartoni animati, ripeto, lontanissimo da te ogni tentativo di giudizio attraverso gli ascolti musicali
    Buona notte!!
    PS Sapevi che negli anni'60.. esisteva già una band che si chiamava Nirvana??
    No mi mancava sta cosa

    Se posso aggiungere una cosa, non credo che la musica di divida proprio in mainstream e underground. Basta vedere la scena krautrock o quella industrial che sono rimaste seppellite per tantissimo tempo e stanno tornando alla luce, e non solo tra gli appassionati. Son sempre categorizzazioni che non mi piacciono molto e non mi interessano. Io cerco gruppi interessanti per i piacere di sentirli, al massimo cerco di capirne il periodo di attività per interesse storico. Tutto il resto per me è voce (bit in questo caso) sprecata.

    Spero di essermi chiarito meglio e chiedo scusa a Cca_La_Suca se la risposta sembrava brusca. Non era sicuramente mia intenzione.
     
  8. L'avatar di last_quarter

    last_quarter last_quarter è offline Super ApprendistaMessaggi 583 Membro dal Nov 2009 #18

    Predefinito

    mancano i king crimson, al pelo degli anni 60 :P
    The mind is its own place and in itself can make a heaven of hell, a hell of heaven.
    (J. Milton, Paradise Lost)
     
  9. L'avatar di ValeYoung

    ValeYoung ValeYoung è offline PrincipianteMessaggi 138 Membro dal Jul 2009 #19

    Predefinito

    Non so se li avete già citati ma non credo: gli easybeats! sono stati una band fortissima in australia negli anni 60', e hanno raggiunto il successo nel mondo con il singolo "friday on my mind". Questo:
    [MOD.: video non visualizzabile]

    Il chitarrista moro è George Young, il fratello di Angus e Malcolm Young degli AC/DC, nonchè produttore dei loro primi album insieme al chitarrista biondo, Harry Vanda. G. Young e H. Vanda hanno anche scritto e prodotto la famosa canzone "Love is in the air".

    Il cantante invece è un mito per me, è Stevie Wright, che ha una voce pazzesca ed un carisma incredibile. O meglio, aveva, non perchè sia morto, ma perchè la droga purtroppo l'ha rovinato.
    Ultima modifica di fresiablu; 19-04-2010 alle 20:31 Motivo: Allegato non inserito correttamente
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]