Ansia trasferimento e multinazionale

Discussione iniziata da Alessandro95 il 19-10-2020 - 4 messaggi - 613 Visite

  1. L'avatar di Alessandro95

    Alessandro95 Alessandro95 è offline ApprendistaMessaggi 206 Membro dal Jul 2015 #1

    Predefinito Ansia trasferimento e multinazionale

    Ciao a tutti. Ho da poco fatto 25 anni e mi piacerebbe trasferirmi da una vita frenetica del nord a quella del centro italia (Toscana). Premetto che non vedo l'ora di lasciare la mia attuale azienda che reputo veramente ridicola ma tralasciando questo, sto per fare una scelta che me la faccio letteralmente addosso solo al pensiero. Lasciare un indeterminato per andare in stage. Ma non uno stage qualunque, un corso di formazione che mi permetterebbe di tornare nella mia azienda precedente ma ricoprendo un ruolo da sviluppatore, mansione che ho abbandonato 1 anno e mezzo fa. La cosa bella è che la sede dell'azienda in questione è molto vicino a dove vorrei trasferirmi (per andare a vivere da solo) ed è inoltre una multinazionale. Partendo dal fatto che la parola stage può fare paura ma vi assicuro che è solo una parola;infatti non sono ancora pronto per essere "sbattuto" in un progetto come sviluppatore quindi devo essere formato. Passati questi 3 mesi verrò assunto a tempo indeterminato e prenderò lo stesso stipendio di adesso (e se non sarà così lo chiederò perché conosco gli stipendi ed i gradi) solo ricoprendo un ruolo ci vorranno diversi anni e fortuna affinché riesca a fare un po' di carriera. Diciamo che la scalata lato analista è più "semplice". Ho aperto questo 3D perché ho una fifa tremenda ed ora mi stanno venendo un sacco di dubbi (forse perché effettivamente questo sogno si sta realizzando?). Questi 3 mesi di corso li passerò in casa dei miei quindi non avrò problemi economici, mentre appena vengo assunto mi trasferirò definitivamente. Io sono un tipo abbastanza socievole e so anche parlare abbastanza bene solo che mi spiace un sacco lasciare un caro amico qui dove abito io, lo conosco da un sacco di anni... E la mia famiglia. Non ho mai avuto una fidanzata e mi piace molto l'idea di avere una mia casetta. Sono appassionato di fotografia e suono il violino quindi diciamo che non posso rimanere senza attività però al tempo stesso ho paura di rimanere da solo, o meglio di non riuscire a trovare una persona come il mio amico che ahimè è davvero difficile ad oggi trovarne di brave. Un altro pensiero che ho è quello che sento che gli anni stanno iniziando a farsi sentire, per l'amor di dio ho 25 anni, sono giovane però non ne ho nemmeno più 19 dove posso fare quello che mi pare e non avere responsabilità. Insomma è davvero devastante l'idea ed inoltre è davvero brutto pensare che ogni volta che andrò ad incontrare i miei, invecchieranno sempre un tantino di più. Vorrei tornare piccolo e non invecchiare!!


     
  2. L'avatar di antonio60

    antonio60 antonio60 è offline JuniorMessaggi 2,061 Membro dal Mar 2020 #2

    Predefinito

    Non ho capito una cosa: per fare lo stage ti trasferisci dai tuoi in Toscana e una volta finito ritorni nell'attuale azienda? E lo stage sarebbe in Toscana e poi torneresti al nord? Non è che si capisca molto dal tuo post e quindi è difficile darti un consiglio.
     
  3. L'avatar di Alessandro95

    Alessandro95 Alessandro95 è offline ApprendistaMessaggi 206 Membro dal Jul 2015 #3

    Predefinito

    Sarei assunto in un'azienda in toscana e farei lo stage lì in smart working da casa al nord.
    Dopo questi 3 mesi di stage, una volta assunto, mi trasferirò in Toscana ed andrò a vivere da solo. I miei sono al nord
     
  4. L'avatar di antonio60

    antonio60 antonio60 è offline JuniorMessaggi 2,061 Membro dal Mar 2020 #4

    Predefinito

    Ok, perchè tu scrivevi "che mi permetterebbe di tornare nella mia azienda precedente", mentre sarebbe una nuova.

    Ma se tu sei certo che lì ti prendono (te l'hanno detto loro, ti hanno fatto una lettera di impegno?) e pensi che il corso ti sia d'aiuto, è una scelta da farsi. Immagino si tratti di attività informatica.

    Quanto al tuo amico, credo che tu debba pensare principalmente al tuo avvenire, con lui puoi rimanere in contatto, ma non sacrificargli le tue prospettive.