l’autonomia dei figli

Discussione iniziata da stella.luna il 12-11-2020 - 5 messaggi - 630 Visite

Like Tree10Likes
  • 1 Post By stella.luna
  • 4 Post By erik555
  • 1 Post By stella.luna
  • 2 Post By IsoldaCoeurDAnge
  • 2 Post By fantasticonov
  1. L'avatar di stella.luna

    stella.luna stella.luna è offline Super ApprendistaMessaggi 794 Membro dal Nov 2020 #1

    Predefinito l’autonomia dei figli

    È un valore su cui credo molto , l’essere autonomi è un valore aggiunto molto importante .
    L’autonomia intesa non solo pratica , nella gestione delle proprie responsabilità , ma anche come indipendenza di pensiero , di azione , di spirito . Una crescita autonoma ci permette di essere meno soggetti a dipendenze e deviazioni ma soprattutto ci aiuta a mantenere il nostro io centrato con noi stessi per non smettere mai di sentirci esseri unici , capaci e meritevoli . L’autonomia di pensiero favorisce in parte la nostra autostima , alleata preziosa per sentirci bene con gli altri e noi stessi.
    voi cosa ne pensate ? Cercate di trasmetterla nella relazione con i vostri figli ?
    erik555 likes this.


     
  2. erik555 erik555 è offline BannedMessaggi 6,086 Membro dal Oct 2012
    Località una grande città in mezzo alla pianura
    #2

    Predefinito

    Io parto dalla consapevolezza che si possa realmente “ trasmettere” ed insegnare ciò che si è piuttosto che “ ciò che sembra giusto”;
    Ogni individuo è il risultato del suo “adattamento” all’ambiente. Se in una famiglia prevalgono i comportamenti adulti, costruttivi e l’affetto si può essere ragionevolmente sicuri che i figli cresceranno con buoni punti di riferimento e stabilità interiore.Se la famiglia è in qualche modo disfunzionale a vari livelli e percentuali si può temere che i figli avranno più di un problema nel confrontarsi con gli altri e nell’inserirsi nella società. Chi lo sa perché per guidare uno scooter ci vuole il patentino, invece per fare un figlio e fare i genitori non si fa nessun corso.
     
  3. L'avatar di stella.luna

    stella.luna stella.luna è offline Super ApprendistaMessaggi 794 Membro dal Nov 2020 #3

    Predefinito

    Grazie per la tua risposta , è un argomento che non attrae particolarmente qui , spero di stimolare comunque riflessioni importanti ai genitori presenti qui che si trovano a leggere .
    Condivido quello che hai scritto
    erik555 likes this.
     
  4. L'avatar di IsoldaCoeurDAnge

    IsoldaCoeurDAnge IsoldaCoeurDAnge è offline SeniorMessaggi 11,246 Membro dal Aug 2017
    Località Francia
    #4

    Predefinito

    Insegnare a un figlio di essere independente è estremamente importante,parlo in qualita di figlia.
    Io non ho dei figli e non ho mai voluto avere,ma se un giorno cambio idea e adotto uno,gli insegnerei da piccolo essere responsabile ed independente: sapere fare tutto da solo,essere libero di pensiero, gli insegnerei di non avere il senso del posesso e di rispettare la libertà e spazi altrui,non lasciarsi influenzato dagli altri,capire chi è come persona e seguire quello che è.
    Io sono molto independente e mi ha aiutato tanto nella vita,quindi considero l'indipendenza come essenziale per trovare un equilibrio e una serenità.
    fantasticonov and stella.luna like this.
    Chi sei tu,stella ardente,che hai illuminato le mie notti?
     
  5. fantasticonov fantasticonov è offline BannedMessaggi 4,220 Membro dal Jan 2020 #5

    Predefinito

    Bellissime cose, Isolda. Come genitore hai sempre le migliori intenzioni e fai ciò che speri possa portare il loro benessere a 360 gradi. Purtroppo alle buone intenzioni si aggiungono le sfide che i figli ti portano, la loro personalità, per cui quello che fai a uno non sempre va bene per l'altro e finisci per fare tanti errori. Nessuno nasce con il manuale del genitore in tasca e a posteriori ti accorgi che tante cose, pur fatte con le buone intenzioni, non hanno ottenuto esattamente ciò che speravi. I miei figli sono creativi, emotivamente intelligenti e sensibili, sempre stati accademicamnete molto capaci, sono spelndidi. Ma a volte, nonostante la loro autonomia e intelligenza, li vedo insicuri e fragili. E anche se non sono una mamma chioccia, mi preoccupo e mi sento impotente anche perché siamo tanto lontani. Ma sanno che sarò sempre lì per loro. Sempre.