Avere un partner è una scelta o un bisogno? - Pagina 3

Discussione iniziata da MGTOW il 05-09-2019 - 65 messaggi - 3027 Visite

Like Tree52Likes
  1. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline SeniorMessaggi 13,883 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #21

    Predefinito

    Quella che segue è una mia personale opinione che non è assolutamente una verità, solo una mia opinione.

    Caro MGTOW,
    ho imparato che idealizzare sentimenti, passioni, ideali, persone, cose, ... non serve a niente se non cercare di coprire una mancanza. Ma nel momento in cui si smette di idealizzare si riconosce che non abbiamo mancanze o difetti bensì abbiamo condizionamenti da eliminare.
    La nostra imperfezione è prevista in una vita imperfetta in una realtà imperfetta. Ciò che è fuori luogo è la perfezione.

    Questo significa che non serve idealizare ma conoscersi per imparare a fare il proprio bene, prendersi cura del primo prossimo, sé stessi. Lessi tanto tempo fa che l'uomo è un animale sociale per convenienza, ma resta comunque un essere autonomo che è completo salvo per riprodursi.
    Ma vivere i sentimenti e le passioni è una componente utile e appagante nella misura in cui serve per assolvere a dei ruoli come quello di amanti e genitori.
    Quello che non è utile, è il voler considerare una componente l'unico motivo di vita, l'unica possibilità di essere felici.

    Trovo che la felicità è comprendere sé stessi ed scoprirsi autosufficienti per poi essere complementari.

    "io c'è" è una buona partenza per comprendere.
    soulfree likes this.


    2020 . . . bi.sex.stile ... sex.stile ... stile ... bi bi ...
     
  2. L'avatar di trale

    trale trale è offline SeniorMessaggi 14,126 Membro dal Feb 2015 #22

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Suhada Visualizza Messaggio
    io sono perfettamente in grado di gestire e mantenere me stessa, ma ho bisogno del mio uomo e se mi venisse a mancare, pur continuando a vivere, mantenermi e saper stare da sola, starei molto, molto male
    Anche per me è così: l'amore ha una componente di dipendenza emotiva che accetto come parte del gioco. Anche quando si fanno dei figli si accetta la sofferenza che può derivarne se dovessero stare male. Ed è immensa la sofferenza per un figlio che sta male, ma la si accetta come possibile. Mica si desidera di essere anaffettivi per non soffrire. La sofferenza è motivo di crescita e non bisognerebbe evitarla secondo me.
    Pitonessa, Melite, Suhada and 5 others like this.
     
  3. Suhada Suhada è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 3,113 Membro dal Mar 2014
    Località Suhadaville
    #23

    Predefinito

    (o.t. grazie Trale per aver corretto quell'urendo typo! me ne sono accorta oltre il tempo massimo!)
     
  4. L'avatar di pianoB

    pianoB pianoB è offline ApprendistaMessaggi 336 Membro dal Aug 2019 #24

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Suhada Visualizza Messaggio
    Scusate, pero' non risco a capire questa cosa dell'autosufficienza emotiva/materiale...
    E' chiaro che una persona normale a 360 gradi dovrebbe essere autosufficiente e non cercare un partner per colmare determinati bisogni o addirittura necessita'.
    Avere una relazione e' una cosa diversa, io sono perfettamente in grado di gestire e mantenere me stessa, ma ho bisogno del mio uomo e se mi venisse a mancare, pur continuando a vivere, manenermi e saper stare da sola, starei molto, molto male.
    Forse mi sfugge qualcosa, ma mi sembra di leggere molta paura ad abbassare la guardia in una relazione amorosa?
    E dici bene . Si chiama Philofobia .
    le persone oggi hanno paura ad esporsi, per questo io dico sempre che amare è per i più coraggiosi.
    Solo chi ha coraggio è struttura adeguata non teme il rischio ,per i comuni mortali solo le briciole .
    Suhada and IsoldaCoeurDAnge like this.
    Prima di quotare scegli con cura le parole che userai .
     
  5. L'avatar di MGTOW

    MGTOW MGTOW è offline ApprendistaMessaggi 479 Membro dal Jul 2019 #25

    Predefinito

    Grazie delle risposte. A questo punto vorrei aggiungere una seconda e terza domanda.

    Credete sia possibile scegliere scientemente di non avere relazioni, oppure è sempre una mancanza che si subisce in modo passivo?
    Mi spiego meglio: se si incontra una persona "giusta" la maggior parte di noi desidera instaurarvi un rapporto duraturo. Verrebbe quindi da dire che il non volere una relazione nasconde impossibilità di averla o sfortuna per non aver incontrato una persona "giusta": perciò qualcosa fuori dal proprio controllo, non una scelta.

    Ammettendo invece che tale scelta possa esistere, cosa direste di qualcuno che trova una persona del genere, ha la possibilità di iniziare una relazione, ma non lo fa a seguito di ragionamenti più pragmatici?
    https://forum.amando.it/image.php?type=sigpic&userid=160306&dateline=15669  01665
     
  6. soulfree soulfree è offline ApprendistaMessaggi 315 Membro dal Mar 2019 #26

    Predefinito

    Certo che amare e’ per chi ha coraggio di esporsi e mettersi in gioco ma non c’entra nulla con il credere che la nostra felicità debba dipendere da qualcun altro. Io voglio bastare a me stessa e fare spazio a qualcuno che riesce a farmi stare meglio di quanto io non stia già da sola.
    Se avrò la fortuna di incontrare una persona così non avrò problemi a fargli spazio nella mia vita, ma pensare che la mia felicità possa dipendere da qualcun altro, beh quello non è che mi spaventa, mi terrorizza proprio.
     
  7. liz23 liz23 è offline JuniorMessaggi 1,691 Membro dal Jan 2013 #27

    Predefinito

    Per quanto mi riguarda è una scelta. Ho passato da single oltre 30 anni e ho imparato a essere felice così. Ho imparato anche che quando stavo male era più per le mancanze che sentivo in me stessa che per la mancanza di qualcun altro.
    Poi ho incontrato un uomo con il quale sono felice. Ero felice con lui ancora prima che fossimo una coppia. Quindi diventare una coppia è stata un po' una naturale conseguenza di quanto stessimo bene insieme, ma se non lo avessi mai conosciuto ora sarei ancora felicemente single.
    Secondo me quando incontri la persona giusta non ci sono ragioni pragmatiche per evitare la relazione. Se ci sono, non è la persona giusta.
    La persona giusta è quella con cui vuoi stare insieme, se no, che persona giusta è?
     
  8. L'avatar di trale

    trale trale è offline SeniorMessaggi 14,126 Membro dal Feb 2015 #28

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MGTOW Visualizza Messaggio
    Ammettendo invece che tale scelta possa esistere, cosa direste di qualcuno che trova una persona del genere, ha la possibilità di iniziare una relazione, ma non lo fa a seguito di ragionamenti più pragmatici?
    Io credo che amare voglia dire molte cose, la mia idea di amore comprende anche il lasciare andare una persona, quindi non penso niente di chi evita una relazione a seguito di suoi ragionamenti del tutto rispettabili.
    Ci sono persone dopotutto che dedicano la loro intera vita esclusivamente ad amare gli altri e non si legano a nessuno come ad esempio i religiosi.
    Poi crescendo si capisce che il concetto di amore di allarga e comprende tante modalità. Sì può essere innamorati e desiderare di condividere tutto oppure si può desiderare di condividere solo una parte della propria vita.
    La cosa importante è essere d'accordo entrambi.
     
  9. L'avatar di stellaguerriera

    stellaguerriera stellaguerriera è offline SeniorMessaggi 11,330 Membro dal Sep 2011
    Località nel blu dipinto di blu
    #29

    Predefinito

    @liz
    Naturale conseguenza mi sembra un'esagerazione, visto quanti dubbi tu avessi d quanta insistenza lui ci abbia messo nel convincerti... Se non fossi stata costretta a vederlo per via delle circostanze è praticamente certo che lo avresti rifiutato (come mi pare tu abbia fatto tante volte, a conti fatti). Poi va beh, questo è solo il mio punto di vista.

    @mgtow
    Cosa c'è da dire? Ognuno fa le sue scelte e anche non dare il via a una relazione può essere una di quelle, per i motivi più disparati. Nella vita ci sono tante altre forme che può assumere l'amore in generale, come dice trale, certo è che... Siamo sicuri che si tratti di una libera scelta se sono le paure a renderla effettiva? Poi bisogna vedere quali intendi "ragionamenti pragmatici"?
    Sai, se devo essere sincero, io provo veramente una grande invidia per chi non ha esitazioni nell'indicare i propri desideri. So che se dovessi provarci io non mi verrebbe in mente nulla.

    Beh, tanto meglio... Vuol dire che hai già tutto quello che ti serve e non ti manca nulla.
     
  10. L'avatar di trale

    trale trale è offline SeniorMessaggi 14,126 Membro dal Feb 2015 #30

    Predefinito

    Una mia amica mi ha regalato un bellissimo libricino di Paolo Coelho. Non ho mai letto niente di lui ma ora penso che inizierò. Il libricino è intitolato "Amore" ed è una raccolta di frasi dell'autore tratte dai suoi romanzi. Non tralascio il fatto che il libro è rilegato con sovracopertina a colori e pieno di bellissime illustrazioni. Ognuna di queste frasi io l'ho sentita mia e particolarmente vera.
    È un libro che consiglio come regalo ad altri ma soprattutto a sé stessi perché è una raccolta che fa riflettere.
    Quindici likes this.