Una batosta (non) annunciata

Discussione iniziata da sea92 il 23-03-2019 - 4 messaggi - 645 Visite

Like Tree1Likes
  • 1 Post By Gigetta89
  1. sea92 sea92 è offline PrincipianteMessaggi 60 Membro dal Mar 2018 #1

    Predefinito Una batosta (non) annunciata

    Mi contatta questo ragazzo poco più grande di me su internet alla fine dello scorso anno, io uscivo da una storia travagliata che mi aveva annientata.
    All'inizio sono stata frenatissima, fredda e incostante (e ho subito fatto luce sulle motivazioni del mio comportamento, ossia che avevo troppa paura a riaprirmi di nuovo e appariva come disinteresse quello che in realtà era un mio limite momentaneo), e nonostante io vedessi tutto quello che faceva nei miei confronti con disinteresse, mi corteggiava in un modo pazzesco.
    Dopo un paio di mesi io inizio ad abbattere il muro che avevo messo tra noi, inizio a essere più gentile, più accondiscendente e gli dico chiaramente che stava cambiando in me qualcosa. Parallelamente inizio a notare un cambiamento di atteggiamento nei miei confronti, e quel corteggiamento spietato dell'inizio viene meno, lasciando il posto a un qualcosa di estremamente più flebile.
    Decidiamo dunque di vederci: non lo avevamo fatto prima perché viviamo in due città parecchio distanti.
    Il primo weekend viene lui da me, e non va come speravo: trovo un ragazzo che esteticamente mi piace moltissimo, ma che è taciturno (e dovevo capirlo dal fatto che non mi ha mai fatto una telefonata, ma solo messaggi), serioso, chiuso e a tratti anaffettivo. Presa da mille dubbi, durante il weekend gli domando se in me non aveva trovato ciò che sperava, e mi smentisce dicendomi che se così fosse stato non ci avrebbe pensato due volte ad andar via.
    Dopo questo primo weekend insieme, alterna giorni in cui mostra interesse, gelosia, voglia di rivedermi e di rendermi partecipe delle sue giornate a giorni in cui mi tratta con superficialità, arroganza e risposte monosillabiche. Quando chiedevo se ci fossero problemi, mi diceva che aveva un milione di cose a cui pensare e che se rispondeva in un determinato modo non dipendeva da me. Quando ci rimanevo male per alcune sue esternazioni e mi allontanavo, tornava a inseguirmi e a cercarmi.
    Dopo un mese ci rivediamo e vado io da lui, a casa sua. Il weekend va decisamente bene. Lui è sempre piuttosto riservato, ma meno rispetto alla prima volta: ci sono piccoli ma significativi gesti d'affetto, complicità, risate e belle attività insieme. Tutto mi faceva pensare al fatto che le cose stavano prendendo la piega giusta.
    Sono tornata a casa un po' pensierosa, avevo già malinconia di quelle giornate e voglia di stare ancora con lui, nonostante nutrissi dubbi nei suoi riguardi dovuti al fatto che ci conoscevamo ancora troppo poco e alcuni suoi atteggiamenti e pensieri mi risultavano molto diversi dal mio modo di fare e pensare.
    Il giorno dopo lui scompare: presa dallo sconforto, gli chiedo se aveva intenzione di proseguire la nostra conoscenza, e che questo per me significava non sentirsi/uscire con altre persone. Mi dice che lui non si sente con altre ragazze, ma che non è scattata la scintilla e che non sapeva se sarebbe proseguita tra noi. Dopo un weekend così bello, questa per me è stata una doccia fredda.
    Lo ringrazio con educazione per il weekend passato insieme e mi congedo. Lui dice che non vuole troncare i rapporti e che avevo preso solo il negativo di ciò che mi aveva scritto. Non rispondo e continua a scrivermi, fin quando gli do modo di spiegarsi, di farmi cambiare idea, ma non fa nulla di ciò.
    Il giorno dopo, in seguito alla sua risposta ambigua su come proseguire, decido di rispettare me stessa e gli dico che non vedo i giusti presupposti per andare avanti. La chiudo lì. Risponde un semplice "va bene".
    Sono triste, perché non mi aspettavo che andasse così dopo esser stati così bene. Mi sono fatta mille paranoie, ho pensato di esser stato io il problema, ma più ci penso e più arrivo alla conclusione che non mi manca niente perché sono una bella persona e anche esteticamente ho molta cura di me (e d'altronde ho capito da una serie di segnali non verbali di piacergli sotto questo punto di vista).
    Proseguo con il no-contact, sono troppo orgogliosa per tornare sui miei passi, ma vorrei tremendamente che lui si facesse risentire.


     
  2. L'avatar di Gigetta89

    Gigetta89 Gigetta89 è offline SeniorMessaggi 13,711 Membro dal Nov 2012
    Località Toscana
    #2

    Predefinito

    Ci hai investito poco tempo,alla fine solo tre mesi e già ci sono complicazioni di mezzo come la distanza...
    Prenderei il suo distacco come un'ottima occasione per chiuderla prima di coinvolgerti ulteriormente e non gli darei altro spago qualora si facesse risentire.
    Etelredo likes this.
     
  3. sea92 sea92 è offline PrincipianteMessaggi 60 Membro dal Mar 2018 #3

    Predefinito

    So di averci investito poco tempo, ma le sue parole mi hanno ferita e hanno avuto un effetto bloccante su di me. Lui troppo confuso, io troppa paura di correre il rischio di investire tempo e energie per un qualcosa che, per volontà sua, sarebbe potuto finire da un momento all’altro.
    Mi sento una stupida perché ci sto male e penso che a lui sia già passata, sono giorni che sono tentata di scrivergli. L’unica cosa che mi blocca è che so che mi risponderebbe probabilmente in modo arrogante, facendomela pagare.
     
  4. Etelredo Etelredo è offline BannedMessaggi 60 Membro dal Mar 2019 #4

    Predefinito

    mettete un tl;dr, cribbio!
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]