BED - Binge eating desorder - Pagina 3

Discussione iniziata da fatina868 il 07-05-2016 - 35 messaggi - 6499 Visite

Like Tree10Likes
  1. Solarz Solarz è offline JuniorMessaggi 1,751 Membro dal Mar 2013
    Località Milano
    #21

    Predefinito

    Ciao caro, volevo risponderti ma lo studio mi ha sommerso.. mi son ritagliato un'oretta finalmente.
    Domanda: ti hanno mai preso in giro per il tuo fisico? Se no, cosa ti ha portato a questo punto, dal principio?
    Un lavoro che dovresti fare è rispettare gli equilibri del tuo corpo, ti spiego: nel corso degli anni hai fatto sempre diete drastiche a quanto vedo, ed è fisiologico che dopo una dieta troppo ferrea e troppo prolungata(magari senza sgarri, molto importanti anche a livello ormonale) la fame sia enormemente aumentata e di pari passo la quantità di grasso che hai accumulato, dato che il corpo cerca di recuperare in buona parte il grasso che ha perso.
    Il trucco di una dieta che funziona bene è aumentare/diminuire le calorie gradualmente nei periodi appositi, in questo modo impari a controllare la fame, a saziarti più a lungo ed avere un guadagno migliore sia fisico che psicologico. Non hai mai provato ad alleggerire le tue diete?


     
  2. Roby-89 Roby-89 è offline PrincipianteMessaggi 99 Membro dal Jun 2016
    Località Napoli
    #22

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Solarz Visualizza Messaggio
    Ciao caro, volevo risponderti ma lo studio mi ha sommerso.. mi son ritagliato un'oretta finalmente.
    Domanda: ti hanno mai preso in giro per il tuo fisico? Se no, cosa ti ha portato a questo punto, dal principio?
    Un lavoro che dovresti fare è rispettare gli equilibri del tuo corpo, ti spiego: nel corso degli anni hai fatto sempre diete drastiche a quanto vedo, ed è fisiologico che dopo una dieta troppo ferrea e troppo prolungata(magari senza sgarri, molto importanti anche a livello ormonale) la fame sia enormemente aumentata e di pari passo la quantità di grasso che hai accumulato, dato che il corpo cerca di recuperare in buona parte il grasso che ha perso.
    Il trucco di una dieta che funziona bene è aumentare/diminuire le calorie gradualmente nei periodi appositi, in questo modo impari a controllare la fame, a saziarti più a lungo ed avere un guadagno migliore sia fisico che psicologico. Non hai mai provato ad alleggerire le tue diete?
    Mi hanno preso in giro più per le tette che avevo (mi sono operato di ginecomastia nel 2011) più che per la mia grassezza. Ricordo che in spiaggia cercavo sempre di girare con la maglietta e quando abbracciavo una ragazza avevo sempre paura di farle sentire questo mio difetto. Quando finalmente sono diventato magro, mi sono operato e ho sviluppato anche i pettorali, speravo tanto di far soffrire le donne, nutrendo il mio ego della loro attrazione per me che io non ricambiavo. Questo giochetto in realtà ha acceso in me una forte rabbia che col tempo, probabilmente, mi ha solo logorato. Comunque questa è un'altra storia.
    Per quanto riguarda la dieta, fu drastica davvero solo la prima che feci, quando avevo circa 16 anni, e credo che da lì siano cominciati i miei problemi col BED. Quella che feci 6 anni fa e che mi fece perdere 50 chili era abbastanza equilibrata. Ho perso tutti quei chili in un anno più che altro per l'esercizio fisico costante. Per quasi due anni non ho avuto episodi di BED.
    Non ho mai sgarrato durante quella dieta per la paura di ricadere nel BED. Un eventuale sgarro mi avrebbe provocato un'enorme senso di fallimento e colpa che avrei nutrito nuovamente con le abbuffate.
    Ora più che una vera e propria dieta seguo un regime alimentare abbastanza equilibrato, ma sempre contrassegnato un giorno si e un altro no, da episodio di BED. Oltretutto non facendo alcun tipo di attività fisica, per vari motivi, il mio peso rimane stabile e non perdo niente, anche se devo dire che, fortunatamente, non ho la tendenza ad ingrassare.
    Ultima modifica di Roby-89; 22-06-2016 alle 23:36
     
  3. Solarz Solarz è offline JuniorMessaggi 1,751 Membro dal Mar 2013
    Località Milano
    #23

    Predefinito

    Secondo me alla base c'è ancora quella tua rabbia che provavi sia prima che dopo l'intervento...ti è difficile accettare la cosa e ammetto che non è così strano.
    Pensa che -più oggi che negli anni prima- la società si è 'incattivita' sull'estetica, se tu hai un problema che ti sposta molto dagli standard, in genere la presa in giro è la reazione basilare. non intendo giustificare così le prese in giro che hai subito, ma farti capire che per varie ragioni certe reazioni sono diventate automatiche in certe persone, si chiama ignoranza e/o mancanza di empatia.
    Hai sperato di far soffrire le donne per avere la tua rivincita. ma con quali donne ce l'avevi? la rabbia ti condizionò a tal punto da fare la guerra contro qualcosa di non ben definito, di fatto non potevi sapere quali di queste donne che volevi usare per nutrire il tuo ego fossero come chi ti ha preso in giro, o in ogni caso non potevi sapere se si fossero pentite e se l'avessero fatto con coscienza.

    La rabbia che provasti allora non è sparita, ha cambiato forma: ora hai preso un po' il gioco degli altri, rifiuti di vederti diverso da come vuoi importi, ma il fine non è abbastanza solido per riuscire a capire il valore di un corpo costruito col tempo. mi spiego, vista la tua situazione, la tua priorità mi sembra dimagrire al fine di non sentire il giudizio esterno, non magari per i benefici che comporta sia nello sport che nella salute. questo ti blocca molto dal raggiungere il tuo risultato, perchè una volta che non ti senti più giudicato per quale ragione dovresti continuare a mantenere un certo regime alimentare e una certa forma fisica? faresti ciò per combattere questo nemico che ti porti alle spalle, che è del passato, e ad un certo punto capiresti che ciò non sarebbe sufficiente a farti stare bene.
    Ciò che è stato puoi renderlo molto meno amaro, riflettendo e accettando il fatto che le stesse persone che ti han fatto sentire tanto male col tempo o almeno una grande parte di loro si sarà pentita e sarà maturata. non accontentare l'ignoranza che offre la società sull'estetica, raggiungi un corpo equilibrato e prima di fare altri passi avanti pensa di farti valere come la persona che sei e per i risultati che hai raggiunto dopo tanti problemi, non dare peso un'altra volta a chi critica il tuo fisico in quanto non sta parlando totalmente per idee sue e tantomeno obiettivamente.
    Non c'è bisogno di reprimere così a fondo la tua voglia di mangiare, anche perchè preso atto di determinate cose ti sarà molto più difficile abbuffarti, staresti male in quanto non ci sarebbe più alcuna ansia così grande da sopperire nelle abbuffate.
    Hai tutto il tempo che vuoi per riflettere e nessuno t'impedisce di cambiare la tua situazione e il tuo modo di pensare quando vuoi. Aspetto una tua risposta, un abbraccio
    Roby-89 likes this.
    Ultima modifica di Solarz; 23-06-2016 alle 12:39
     
  4. Roby-89 Roby-89 è offline PrincipianteMessaggi 99 Membro dal Jun 2016
    Località Napoli
    #24

    Predefinito

    Il mio problema è che adesso il cibo è una dei miei sintomi depressivi. Fino a 6 anni fa, quando feci quella dieta che mi fece scendere di 50 chili, l' unico problema era il peso e l' aspetto fisico. Quindi ero motivato, perchè una volta eliminato quel problema, avrei cominciato una nuova vita.
    Ora che ho tutta una serie di problematiche legate all' ansia, al senso di incapacità, alla paura di stare in mezzo agli altri, di parlare con gli altri, di non sapermi comportare... eliminare il cibo è impossibile perchè dovrei eliminarne quantomeno prima le cause.
    Per questo spesso arrivo a pensare che stavo meglio quando pesavo 140 chili, ma avevo la motivazione e la speranza per perderli, che adesso, che ne peso 105, che per carità non sono pochi, ma molto di meno rispetto ad allora.
     
  5. Lelena Lelena è offline PrincipianteMessaggi 18 Membro dal Oct 2016 #25

    Predefinito

    Io ne soffro da anni...con periodi bulimici alternati...
    È un incubo
     
  6. serena.gioannini serena.gioannini è offline PrincipianteMessaggi 2 Membro dal Nov 2017 #26

    Predefinito

    Io sono stata anoressica per due anni e ,seguita dai dottori, ho ricominciato a mangiare peccato che da non mangiare sono passata a mangiare troppo iniziando a soffrire di BED. I dottori che mi seguono non mi hanno detto che soffro di questo disturbo ma io lo so perchè mangio qualsiasi cosa mi passa per la testa di mangiare senza freni e ,in questo modo,ho cominciato ad ingrassare così esponenzialmente che sto avendo problemi sociali: ogni volta che esco con i miei amici non so cosa potrebbero dirmi riguardo al mio aspetto fisico visto che da una volta all'altra sono sempre più grossa. Non so ancora,dopo due anni,il motivo di questi miei disturbi e lo psicologo che mi segue anche se ce la mette tutta non penso possa più di tanto aiutarmi.
     
  7. L'avatar di Mercury3000

    Mercury3000 Mercury3000 è offline JuniorMessaggi 1,868 Membro dal Dec 2016 #27

    Predefinito

    Ne ho sofferto per un anno a 18 anni quando sono andata via di casa per l'università. Era un meccanismo compensativo dell'affetto che mi mancava e allo stesso tempo una specie di vendetta perchè non c'era più mia madre a controllarmi ed ero libera di mangiare tutte le schifezze che volevo. Alternavo dolce e salato senza ritegno, mangiavo tantissimo senza vomitare. Dopo un anno è finita (anche se ho avuto delle ricadute) perchè ho cominciato a darmi delle risposte alle domande esistenziali che mi ero fatta e allo stesso tempo ho ritrovato un certo equilibrio. In base alla mia esperienza posso dire che quando mi imponevo il digiuno era ancora peggio perchè mangiavo di più,infatti l'equilibrio l'ho raggiunto quando ho accettato l'idea che mi piaceva mangiare e che potevo/dovevo essere libera di farlo. Con il tempo infatti ho capito che anche il mangiare troppo e in maniera indiscriminata era una sorta di schiavitù (come lo era stato la dieta impostami per anni da mia madre) e che stavo cominciando ad odiare la sensazione di sentirmi sazia a dismisura e appesantita. Credo che sia un buon punto di inizio accettare che il cibo è amore, è compensazione, e manipolare il cibo, cucinare, acquistarlo, decidere di farsi del bene tramite quello che mangiamo aiuta tanto.
    norge likes this.
     
  8. stocasticamente stocasticamente è offline PrincipianteMessaggi 5 Membro dal Nov 2017 #28

    Predefinito

    ne soffro anch'io, va a periodi, mentre alle volte posso stare senza cibo anche per intere giornate
     
  9. L'avatar di norge

    norge norge è offline Super SeniorMessaggi 23,224 Membro dal Jan 2019 #29

    Predefinito

    Ne ho sentito parlare da una persona che conosco che ha seguito mi pare un trattamento psicoterapico e rieducazione alimentare. Mi pare facesse ( se non sbaglio) anche una terapia di gruppo.


    @Interessante la tua testimonianza Mercury
    Penso non sia facile superarla ma credo che ciò che hai scritto magari possa aiutare qualcuno.



    " Non parlare mai di Amore e Pace: un Uomo ci ha provato e lo hanno crocefisso !" ( Jim Morrison)


    " Gli animali non si preoccupano del Paradiso o dell'Inferno. Nemmeno io, forse è per questo che andiamo d'accordo. " ( Charles Bukowski)
     
  10. L'avatar di Dystopia

    Dystopia Dystopia è offline PrincipianteMessaggi 4 Membro dal May 2020 #30

    Predefinito

    Ho sofferto per anni di bulimia nervosa, che poi si è evoluta appunto in BED. Sono stata in terapia presso psicologi e psichiatri, tuttavia non ho mai risolto completamente il problema. Durante questa quarantena, purtroppo, ho svuotato la dispensa ed il frigorifero diverse volte, incombendo poi in umilianti rimproveri e sprofondando nell'abisso della vergogna.
    Spero solo che tornando ad avere una vita più attiva e abitudinaria possa trovare la forza di tirarmi su.