BED - Binge eating desorder - Pagina 4

Discussione iniziata da fatina868 il 07-05-2016 - 34 messaggi - 5599 Visite

Like Tree8Likes
  1. L'avatar di norge

    norge norge è offline Super SeniorMessaggi 21,120 Membro dal Jan 2019 #31

    Predefinito

    Dystopia...dai forza e coraggio magari ora che si può uscire riesci a tirarti su un pochino☺


    " Non parlare mai di Amore e Pace: un Uomo ci ha provato e lo hanno crocefisso !" ( Jim Morrison)


    " Gli animali non si preoccupano del Paradiso o dell'Inferno. Nemmeno io, forse è per questo che andiamo d'accordo. " ( Charles Bukowski)
     
  2. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline JuniorMessaggi 1,318 Membro dal Dec 2017 #32

    Predefinito

    Penso che sia relativo a una persona che si abbuffa a dismisura e poi vomita . E' simile alla bulimia e si cura con l'intervento di uno psichiatra
    Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.
    (John Lennon)
     
  3. L'avatar di Adrian

    Adrian Adrian è offline JuniorMessaggi 1,054 Membro dal Dec 2007 #33

    Predefinito

    Il disturbo da alimentazione incontrollata è caratterizzato dalla presenza di “abbuffate” frequenti, non accompagnate da strategie per compensare il cibo in eccesso. Le persone che manifestano questo disturbo assumono, in un tempo limitato, quantità di cibo esagerate con la sensazione di perdere il controllo dell’atto del mangiare. Queste situazioni si ripetono anche più volte la settimana in momenti della giornata in cui non si sente fisicamente la fame. In questo senso il disturbo da alimentazione incontrollata si differenzia dalla bulimia: non si riscontra infatti il circolo vizioso tra i tentativi di restrizione, l’abbuffata e i comportamenti eliminativi. L’eccesso alimentare non sembra dipendere da una pressione biologica proveniente dall’organismo.
    Spesso tale disturbo è associato a tentativi di dieta, tuttavia non è esatto attribuire la causa delle frequenti abbuffate alla dieta restrittiva. Il problema principale sembra consistere in una difficoltà a controllare l’impulso ad alimentarsi.
    A differenza dei casi di bulimia nervosa, inoltre, le persone non ricorrono a meccanismi eliminativi, quali il vomito autoindotto, l’abuso di lassativi, attività fisiche esasperate o altro, allo scopo di eliminare il cibo assunto o bruciare le calorie in eccesso. Questo spiega come mai il disturbo da alimentazione incontrollata sia correlato all’obesità. Si ritiene, infatti, che sia presente nel 30% circa dei casi obesità.
    I pasti vengono consumati in solitudine a causa dell’imbarazzo per le quantità di cibo ingerite, con conseguente senso di colpa per aver mangiato troppo. Il disagio, derivante da un simile comportamento alimentare comporta sentimenti spiacevoli durante e dopo gli episodi di abbuffata e preoccupazioni circa le conseguenze a lungo termine sulla forma e sul peso del corpo.
    Per alcune persone il comportamento alimentare incontrollato viene scatenato da alterazioni dell'umore, come depressione e ansia o sentimenti di tensione. In altre prevale la ricerca dalla sensazione di disinibizione caratteristica del mangiare senza controllo
    Chi soffre di tale disturbo presenta gradi variabili di obesità. Nella storia di queste persone si possono ritrovare tentativi ripetuti di stare a dieta, accompagnati dalla disperazione per la difficoltà nel controllare l'assunzione di cibo. Qualcuno continua a fare tentativi di ridurre l'introduzione di calorie, mentre altri rinunciano ai tentativi di stare a dieta a causa dei ripetuti fallimenti.
    Le complicanze fisiche
    Generalmente le abbuffate in questo tipo di disturbo sono meno esasperate di quelle che si ritrovano nella bulimia, di conseguenza anche i problemi medici correlati sono meno importanti. I problemi più rilevanti sono dovuti alla condizione di obesità che ne deriva.
     
  4. L'avatar di Adrian

    Adrian Adrian è offline JuniorMessaggi 1,054 Membro dal Dec 2007 #34

    Predefinito

    Come per qualsiasi tipo di disturbo alimentare, anche per il BED, è necessario rivolgersi ad un centro specializzato in questi tipi di problemi.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]