Da bellissima convivenza a bellissima prigione

Discussione iniziata da shameless il 05-10-2021 - 32 messaggi - 1809 Visite

Like Tree35Likes
  1. shameless shameless è offline PrincipianteMessaggi 10 Membro dal Oct 2021 #1

    Predefinito Da bellissima convivenza a bellissima prigione

    Ciao a tutti, non ho ancora fatto il post di presentazione e lo farò, ma per il momento inizio a raccontarvi ciò che mi passa per la testa:

    Sono un ragazzo solare, ho 25 anni e da un anno (2 e mezzo di relazione) convivo con la mia compagna.

    Io vivevo in una cittadina piemontese mentre lei è di Milano, ci siamo conosciuti in un periodo in cui purtoppo lavoravo poco ed ero insoddisfatto per come mi andavano le cose.. così il tempo passa e inizia ad uscire l'idea della convivenza.
    avrei lavorato da subito li nell'azienda di suo padre mentre cercavamo un appartamento, e così feci.
    Appartamento trovato, io senza pensarci due volte mollo la mia famiglia, i miei amici e quello che mi era rimasto nella mia città, e mi trasferisco.
    i primi mesi sono stupendi, preparare la casa, comprare i mobili, arredare, c'era una gran grinta da parte mia, e in più trasferendomi a Milano immaginavo di conoscere un sacco di persone nuove (sono un musicista) e fare una vita soddisfacente qui.
    e per i primi mesi e' stato così, mi piaceva il lavoro che facevo anche se mi pagava poco, ma lavoravano entrambi quindi tutte le spese riuscivamo a gestirle.
    nel mentre cercavo di usare più weekend possibili (in teoria 2 al mese) per andare a trovare i miei amici e la mia famiglia.
    per il primo periodo scendevo regolarmente, alla fine sono 2h di macchina..(sono una persona molto aperta, a cui piace conoscere sempre persone nuove e fare esperienze di ogni tipo, e sono molto legato ai miei amici e alla mia famiglia) però poi il tempo passa, per impegni vari i miei amici li vedo molto di meno, famiglia idem.
    Poi ho cambiato lavoro, che mi occupa tutta la giornata, e negli ultimi 7 mesi la mia vita è solo più un lavorare, tornare a casa per lavarmi mangiare e dormire, per avere giusto quello due o tre ore libere che vorrei investire con me stesso (sono uno che ha molto bisogno dei suoi spazi, mi piace avere il tempo di stare da solo e seguire la mia passione) finiscono per stare sul divano davanti alla tv, perché ho quelle poche ore o per stare con la mia ragazza, o ignorarla e stare da solo, e siccome io sono empatico, il più delle volte finisco a stare con lei, che non mi spiace affatto, però col passare del tempo, non vedendo più i miei amici e famiglia, e seguendo a stento la mia passione (il che mi logora) sono finito per annullarmi.. si potrebbe pensare che alla fine pasta impuntarsi e prendermi tutti i weekend per tornare nella mia città, che mi manca un sacco, e facendolo mi rendo solo conto che mi manca di più, quando torno li, specialmente da solo, mi sento rinato, mi sento mille volte meglio e tutto lo stress ricade.. e quando torno nel nostro appartamento di Milano, che è un bellissimo appartamento, mi rendo conto che oltre a quello e lei io qui non ho nulla.. non ho neanche il tempo di conoscere gente nuova, e ormai esco solo con gli amici di lei, vedo i genitori di lei, seguo la sua vita, perché lei alla fine qua ha tutto, essendo che mi sono trasferito io, e io vedo a stento le mie persone..
    quidni ho iniziato a desiderare di tornare indietro, tanto il lavoro li so di averlo, potrei stare di nuovo un po' dai miei per poi trovarmi un appartamento mio, tornare a concentrarmi e pensare a me stesso, cosa che purtoppo da quando sto con lei non ho più fatto.
    quando eravamo a distanza lei è sempre stata una persona molto possessiva e gelosa, dovevo giustificare ogni mio movimento, tipo quando uscivo con gli amici doveva sapere con chi ero, e a volte voleva le prove (tipo foto) che non ci fossero altre ragazze, poi se non rispondevo entro tot minuti andava in panico pensando subito al peggio, io non sono uno che ama stare attaccato al cell quando sono in compagnia.
    La sua gelosia ha causato molti litigi, ho avuto molti problemi con i miei amici, con la mia famiglia e con me stesso..
    e ora sono qui, in una bella casa, in una bella città, ma da solo.. mentre lei qui ha tutto e tutti io qua non ho nulla, se non lei la casa e il lavoro.. mi manca la mia vita, mi manca la mia libertà, mi manca il mio tempo, mi manca me stesso..
    Poi lei entro non troppo vorrebbe comprare casa e sistemarci per poter pensare a mettere su famiglia, ma mi son reso conto che non voglio nulla di tutto ciò.. e mi sento uno schifo.
    e non capisco se è solo un mio egoismo, perché io per lei ho fatto davvero di tutto per renderla sempre felice, ma ora ho bisogno di pensare a me stesso come si deve, e tirarmi su..
    Però poi penso a quanto la amo, a tutto quello che abbiamo condiviso in tutto questo tempo, perché si abbiamo avuto tanti periodi neri, ma anche molti bellissi ricordi, e io la amo ancora, ma ho bisogno di scegliere me stesso,
    avete mai vissuto in esperienza simile?


     
  2. L'avatar di Kjallar27

    Kjallar27 Kjallar27 è offline Super ApprendistaMessaggi 939 Membro dal Jun 2021 #2

    Predefinito

    Ciao, le cose col tempo cambiano e possono evolvere sia nel bene che nel "male". Se ormai ti senti in "prigione" prendi atto che la situazione non migliorerà nel tempo. Come dici tu, hai bisogno di scegliere te stesso. In bocca al lupo
    passerosolitario84 likes this.
    "L'incantatore di pensieri"
     
  3. L'avatar di norge

    norge norge è offline MasterMessaggi 37,457 Membro dal Jan 2019 #3

    Predefinito

    Beh almeno non sei sposato, che avrebbe reso la cosa più delicata e difficile da gestire.Hai provato, hai capito che non te la senti...ok... ora devi solo esternato a lei e pensare a cosa vuoi con sicurezza.
    Buona fortuna e benvenuto!☺
    " Non parlare mai di Amore e Pace: un Uomo ci ha provato e lo hanno crocefisso !" ( Jim Morrison)


    " Gli animali non si preoccupano del Paradiso o dell'Inferno. Nemmeno io, forse è per questo che andiamo d'accordo. " ( Charles Bukowski)
     
  4. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline SeniorMessaggi 12,680 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #4

    Predefinito

    Se non vuoi fare atti drastici ti consiglio di trovare un lavoro dove lavori di meno anche se il tuo stipendio avrà una diminuzione allo stesso tempo. Lavorare e sentirsi insoddisfatti non ha senso , posso capire se è per estrema necessità (esempio hai debiti enormi da dover pagare) . Un lavoro con massimo 8-9 ore ti permetterebbe di poter andare a trovare i tuoi amici e famiglia e avresti negli altri giorni più tempo da dedicare alla tua vita e passioni
    shameless likes this.
    Sono proprio innamorato, perché io me la sono vista lì davanti. la guardavo e non mi usciva neanche una parola.
    Ma come? Non le hai parlato?
    Quasi niente. Cioè, la guardavo e m’innamoravo.


    Chi ride al cinema non guarisce dalla lebbra, ma per un'ora e mezza (o due) non ci pensa
     
  5. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline SeniorMessaggi 12,680 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #5

    Predefinito

    Non si vive per lavorare ricordalo sempre , la dignità umana e felicità vale più di uno stipendio più grosso e poi pensaci anche se guadagni tanto se non hai spazio e tempo per fare nulla non puoi goderti nemmeno i soldi
    Sono proprio innamorato, perché io me la sono vista lì davanti. la guardavo e non mi usciva neanche una parola.
    Ma come? Non le hai parlato?
    Quasi niente. Cioè, la guardavo e m’innamoravo.


    Chi ride al cinema non guarisce dalla lebbra, ma per un'ora e mezza (o due) non ci pensa
     
  6. L'avatar di Nairobi

    Nairobi Nairobi è offline Super ApprendistaMessaggi 759 Membro dal Feb 2021 #6

    Predefinito

    Forse il tuo non stare bene dipende dal fatto che lavori e basta, non hai avuto modo di conoscere nessuno per conto tuo, fare nuove amicizie e dedicarti un po di tempo per cio che ti piace.
    Quando vai a trovare i tuoi hai del tempo da dedicare ad amici famigliari perche sei libero e non lavori. Ma se nel tuo paese/città lavoravi e basta come fai li ti sentiresti probabilmente uguale, avresti tutto e tutti ma ti mancherebbe il tempo. Devi capire se e' il posto che non va o se e la vita che stai facendo di lavoro e niente piu.
    Parla con lei , digli cio che ti tieni dentro cerca di capire cosa e' meglio e vuoi .
    Melite likes this.
     
  7. L'avatar di Spaturno999

    Spaturno999 Spaturno999 è online JuniorMessaggi 1,101 Membro dal Feb 2021 #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da shameless Visualizza Messaggio
    Poi ho cambiato lavoro, che mi occupa tutta la giornata, e negli ultimi 7 mesi la mia vita è solo più un lavorare, tornare a casa per lavarmi mangiare e dormire, per avere giusto quello due o tre ore libere [...] il più delle volte finisco a stare con lei, che non mi spiace affatto
    Benvenuto nella vita vera. Se avrai figli non avrai neanche quelle 2 o 3 ore.

    Citazione Originariamente Scritto da shameless Visualizza Messaggio
    e ora sono qui, in una bella casa, in una bella città, MA DA SOLO.. mentre lei qui ha tutto e tutti io qua non ho nulla, se non lei la casa e il lavoro.. mi manca la mia vita, mi manca la mia libertà, mi manca il mio tempo, mi manca me stesso..
    Questo è indicativo.. non sei solo, sei con lei. E questo dovrebbe essere la cosa più importante per te, non gli amici, la musica ecc..

    Citazione Originariamente Scritto da shameless Visualizza Messaggio
    ]Però poi penso a quanto la amo, a tutto quello che abbiamo condiviso in tutto questo tempo, perché si abbiamo avuto tanti periodi neri, ma anche molti bellissi ricordi, e io la amo ancora, ma ho bisogno di scegliere me stesso,
    Direi che ti sei risposto da solo. Hai bisogno di scegliere te stesso, probabilmente perchè lei non ti piace abbastanza da sostenere la situazione.
    Ti posso capire, però direi che l'unica tua soluzione è di fidanzarti con una ragazza all'interno della tua compagnia di amici, perché quando si ha una vita di coppia è normale che gli amici si vedano meno.

    In bocca al lupo
     
  8. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline JuniorMessaggi 1,933 Membro dal Dec 2017 #8

    Predefinito

    Quando ti sei trasferito dovevi mettere in conto il fatto che avresti visto poco la tua famiglia e i tuoi amici . Credo che la situazione rimerrebbe tale anche se cambiassi lavoro perché comunque 7 -8 le al giorno te le chiedono e non puoi certo fare 200 km in serata e tornare , potresti forse solo dedicare più tempo al tuo hobby . Ti rimarrebbe il fine settimana libero ma sei sicuro di riuscire ad andare in Piemonte tutti i week - end ? La tua ragazza sarebbe d’accordo ? Io credo che tu debba rivedere le tue scelte perché sorse non sei più tanto sicuro di questo rapporto e questa ragazza non è più al primo posto per te . Meglio mettere le carte in tavola da subito
    Melite and Hurrem like this.
    Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.
    (John Lennon)
     
  9. L'avatar di Melite

    Melite Melite è online SeniorMessaggi 12,519 Membro dal Oct 2017 #9

    Predefinito

    Non capisco perché la tua ragazza non può venire con te dai tuoi genitori, non la vuoi?
    shameless likes this.
    Don’t pay any attention to what they write about you. Just measure it in inches.
    Non considerare ciò che scrivono di te. Considera solo la lunghezza di quanto scrivono.
    (Andy Warhol)

    I grandi spiriti hanno sempre incontrato violenta opposizione da parte delle menti mediocri.
    (Albert Einstein)

     
  10. shameless shameless è offline PrincipianteMessaggi 10 Membro dal Oct 2021 #10

    Predefinito

    Grazie per la risposta, questo è vero, il lavoro mi toglie molto tempo come a tutti, ma la differenza a mio parere sta nel fatto che prima di trasferirmi, pur facendo le stesse ore, a fine giornata non dovevo pensare più a nulla, e avevo il tempo di fare tuttto quello che mi pareva, invece ora e un po’ diverso, perché quando finisco le mie otto ore devo pensare ad andare a prendere la mia ragazza a lavoro, andate a fare la spesa (si, potrebbe andare lei durante la giornata, dato che lei finisce massimo alle 15 e poi rimane in ufficio con i suoi), in più eventuali commissioni/favori che servono a lei prima di tornare a casa (e ancora si, potrebbe farle durante il pomeriggio presto) poi torni a casa, devi mettere un minimo a posto, cambiare aria, cibare i gatti, farti la doccia e decidere chi cucina, e tutto questo molte volte lo faccio io, perché lei quando finisce di lavorare non torna a casa, aspetta me per tornare insieme, e insieme a tutte le cose da fare accumulate durante il giorno.
    Abbiamo una sola macchina, prima mi accompagnava a lavoro, andava a lavorare e tornava a casa, stava 3-4 ore poi mi veniva a prendere, però la cosa non cambiava, aspettava sempre me per fare tutto.