a un bivio

Discussione iniziata da SoggettoSmarrito il 28-10-2020 - 6 messaggi - 459 Visite

  1. SoggettoSmarrito SoggettoSmarrito è offline PrincipianteMessaggi 7 Membro dal Oct 2020
    Località Calabria
    #1

    Predefinito a un bivio

    Ciao a tutti.

    In questo momento non vi dirò il mio nome, né onestamente vigarantirò la mia presenza su questo Forum, sebbene non la possa escludere apriori.
    Non so dove mi condurrà la vita.
    Sono qui solo per un motivo puramente egoistico: rubare ivostri pensieri.
    Percorrevo un sentiero che credevo sicuro e invece mi sonotrovato improvvisamente sull’orlo del precipizio.
    Ovviamente racconterò la mia storia privandovi del punto divista delle altre persone coinvolte.
    In realtà il rapporto con mia moglie, è stato semprealtalenante. Abbiamo condiviso bellissimi momenti, alternati a frequentilitigi. Ho una valigia piena di ricordi, e sebbene nel mio intimo siaconsapevole di dover prendere il treno per una destinazione sconosciuta, hodifficoltà a timbrare quel biglietto.
    So che per molti è una scusa, forse lo è stata anche per me,ma il mio lavoro è indubbiamente una delle cause che mi ha portato sullapanchina di questo binario.
    Trascorro le giornate a cercare di risolvere iproblemi della gente, e purtroppo non è semplice. Il pensiero pulsa nelcervello sino a diventare ossessivo e ti perseguita anche oltre. Quando smettoi panni del finto super eroe, torno a casa per cercare di trovare una soluzionealle problematiche dei miei figli e di mia moglie.


    Nel corso del nostro matrimonio ho commesso qualche errore,a volte sono stato superficiale, ma ho sempre cercato di dare tutto me stesso.
    Quando sono in vacanza tutto cambia. Mi godo gli abbracci deimiei figli, il cielo è sereno, e mia moglie affettuosa. Nel resto dell’annocerco di fare il possibile per essere un padre premuroso e un marito attento.
    Le accarezzo i capelli sul divano, cerco i suoi abbracci,preparo la colazione, apro lo sportello per farla scendere e salire dalla macchna, ripiego l’orlodel letto dal suo lato, le regalo dei fiori anche quando non c’è una ricorrenzada festeggiare … pensavo bastasse.

    Consapevole di essere responsabile dell’inevitabile riflessoche il mio lavoro poteva avere nell’equilibrio familiare ho deciso di rinunciare a me stesso: niente più partitea calcetto, niente cene con gli amici, niente incontri con i colleghi al difuori dell’ambiente di lavoro… solo un po’ di palestra per continuare a piacerlee un hobby che terrò al momento segreto.
    Purtroppo non posso fuggire, vorrei, ma sono incatenatodalla necessità di far quadrare i conti in una famiglia monoreddito.
    A esser onesto lei mi aveva lanciato dei segnali, anchepiuttosto espliciti, ma ho dato per scontato che lei comprendesse.
    Il primo campanello era risuonato nella mia testa, evidentementetroppo confusa, quando ha deciso di non consumare più il nostro matrimonio trale lenzuola. Mi aveva detto di trovarsi a disagio, nel periodo di lock down,per la presenza dei nostri figli. In realtà ci sono state circostanze in cui ilpiù piccolo dormiva e il più grande era fuori, e lei si è negata. Pur essendoun tipo passionale ho rispettato la sua richiesta, ritenendo la sua motivazioneplausibile. Quella scelta però sentivo che contribuiva ad allontanarci.

    Alla fine dell’estate mi ha detto di non provare più nienteper me.
    Ho creduto che con l’inizio della scuola, con i bambiniimpegnati fuori dalle mura domestiche, avremmo recuperato la nostra intimità(non solo fisica) e tutto sarebbe tornato come un tempo e invece… e invece leimi ha confessato di essersi innamorata di un altro uomo conosciuto on line.
    Le ho detto che l’avrei perdonata, se avesse smesso disentirlo, ma per oltre una settimana lei ha continuato a persistere. Soffrivoogni volta che la vedevo con il cellulare in mano, ma per non far pesare qunto era accaduto suinostri figli sono rimasto in casa, come lei mi chiedeva , e andavo a dormirealtrove solo dopo che si addormentavano. Le ore di sonno sono diventate unmiraggio, perché i miei sogni erano tormentati e la sveglia, che mi avvertiva cheera ora di andare al lavoro, suonava sempre all’alba.

    Solo quando lei ha capito che la situazione avrebbe avutoripercussioni sui nostri figli (e solo per questo), ha interrotto la suarelazione virtuale, ma il suo volto è diventato triste. Ieri io ho ripreso adormire nel nostro letto, ma mi sono sentito un intruso.
    Disattendendo le sue richieste, ho cercato di capire chifosse l’uomo che aveva lasciato entrare nelle nostre vite. Non credo si trattidi un’attrazione fisica. Io sono il classico tipo mediterraneo, lui è unopiuttosto banale. E’ un operaio che sicuramente ha più tempo da dedicare agliaffetti, ma le foto della moglie sul suo profilo facebook ritraggono una donnatriste. Ha detto a mia moglie di essere separato, non so se sia così. Ha anchelui due figli, la nostra età, e condivide con mia moglie la passione per igiochi on line (cui io non mi posso dedicare per mancanza di tempo).

    Mi sento distrutto e confuso. Non so che fare.


     
  2. L'avatar di Soldatojoker

    Soldatojoker Soldatojoker è offline JuniorMessaggi 2,099 Membro dal Nov 2019 #2

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SoggettoSmarrito Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti.

    In questo momento non vi dirò il mio nome, né onestamente vigarantirò la mia presenza su questo Forum, sebbene non la possa escludere apriori.
    Non so dove mi condurrà la vita.
    Sono qui solo per un motivo puramente egoistico: rubare ivostri pensieri.
    Azzz, già ne ho pochi e di scarso valore, se poi me li rubi pure... 😰
    "Noi addestriamo dei giovani a scaricare Napalm sulla gente, ma i loro comandanti non gli permettono di scrivere "ca zzo" sui loro aerei perché è osceno" Walter E. Kurtz
     
  3. L'avatar di Soldatojoker

    Soldatojoker Soldatojoker è offline JuniorMessaggi 2,099 Membro dal Nov 2019 #3

    Predefinito

    Comunque, idee a parte, prima di dirti la qualsiasi, aspetto; così avrò modo di poterti inquadrare meglio perché hai un leggero odore di falso 🤔😎
    "Noi addestriamo dei giovani a scaricare Napalm sulla gente, ma i loro comandanti non gli permettono di scrivere "ca zzo" sui loro aerei perché è osceno" Walter E. Kurtz
     
  4. SoggettoSmarrito SoggettoSmarrito è offline PrincipianteMessaggi 7 Membro dal Oct 2020
    Località Calabria
    #4

    Predefinito

    Mi piacerebbe che avessi ragione. Purtroppo mi sono preso una pugnalata alle spalle che fa parecchio male. Spero che sanguini solo perchè è fresca. Pensavo di essere forte, invece sto vacillando. Colgo l'occasione per scusarmi per la mancanza di spazi nel testo. Quando ho scritto le parole erano distanziate.
     
  5. SoggettoSmarrito SoggettoSmarrito è offline PrincipianteMessaggi 7 Membro dal Oct 2020
    Località Calabria
    #5

    Predefinito

    Ieri quando sono tornato a casa sono riuscito a farle tornare il sorriso,... poi però si è incupita.
    Ho deciso di lasciarla libera. So però che tutto questo è sbagliato. Non si può tornare indietro da un simile passo. Lei mi risponde che non ha scelta, che non riesce a pensare che a lui. Dentro di me so che ciò che ha fatto non porterà la felicità a nessuno, nè a me, nè ai nostri figli, nè alla gente che ha visto in noi una coppia affiatata, e neppure a lei. So che più tempo passerà più io non riuscirò a perdonare, e che quando lei riaprirà gli occhi io non riuscirò a riabbracciarla.
    Vorrei tornare alla mia terra, riportare le lancette indietro, andare a ubriacarmi con i miei amici, ma il mio passato non esiste più.
    Anche se sono ormai adulto, vorrei richiamare i miei genitori e dire loro che ho bisogno di tornare a casa.
    Continuo a nascondere la verità ai miei figli, ma è difficile non scoppiare in lacrime davanti a loro.
    Non riesco a capire il perchè di tutto questo.
    Ho sempre pensato di essere una bella persona, che mia moglie potesse essere orgogliosa di ciò che ho sempre fatto, che i miei figli potessero vedere in me un esempio da seguire, e invece sono solo in balia degli eventi incapace di controllare il mio destino.
     
  6. L'avatar di Hannibal__Lecter

    Hannibal__Lecter Hannibal__Lecter è offline JuniorMessaggi 2,444 Membro dal Aug 2020 #6

    Predefinito

    Non voglio pensare, come ha fatto Soldato, che tu possa essere un fake (anche se un po' di,profumo lo sento pure io) e voglio dare per scontato che la tua storia sia completamente vera.
    Caro amico, te lo dico con affetto: sei una vera palla di uomo, nessuna meraviglia che tua moglie alla fine abbia detto, come Magda nel film di Verdone, "Non c'è la faccio piuuu!".
    Non so se riuscirai a recuperare il rapporto con tua moglie, ma, in ogni caso, per te stesso e per le persone che hai intorno, cerca di essere un po' più "leggero" e, soprattutto, meno perfettino e politically correct.
    Esempio? Scopri che tua moglie ti mette le corna, ed invece di fare casino, urlare, spaccare i piatti, magari, le "lasci i suoi tempi ed i suoi spazi"... Ma quando mai? Ma che hai nelle vene, sangue o acqua?
    Sei di una noia mortale, quello è il tuo problema.


    "​Vorrei che potessimo parlare più a lungo, ma sto per avere un vecchio amico per cena"