Bulimica da 12 anni - Pagina 2

Discussione iniziata da cognitveg il 05-11-2016 - 15 messaggi - 2823 Visite

Like Tree4Likes
  1. L'avatar di angeloazzurro63

    angeloazzurro63 angeloazzurro63 è offline SeniorMessaggi 12,884 Membro dal May 2010
    Località Italia
    #11

    Predefinito

    Perché hai coscienza che è un problema ma oltre questo ... faccio un passo indietro. Non ne so nulla quindi evito di fare danni.


    "La felicità spesso si insinua attraverso una porta
    che non sapevate di aver lasciato aperta."
    John Barrymore
     
  2. Solarz Solarz è offline JuniorMessaggi 1,758 Membro dal Mar 2013 #12

    Predefinito

    Ciao!
    Sono assolutamente positivi i miglioramenti che hai fatto nel tuo percorso. Il punto è, da cosa è nata la tua bulimia? Che sensazioni provi se non ti abbuffi per un giorno?
    Bisogna vedere se la tua priorità maggiore sia non abbuffarti oppure reprimere un problema che non hai elaborato; se vuoi fare coincidere le due cose, devi anche fare chiarezza sul meccanismo che ti scatena quella fame improvvisa..quindi prima di dire altro aspetto una tua risposta, buonanotte!
    susy84 likes this.
     
  3. cognitveg cognitveg è offline PrincipianteMessaggi 7 Membro dal Nov 2016 #13

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Solarz Visualizza Messaggio
    Ciao!
    Sono assolutamente positivi i miglioramenti che hai fatto nel tuo percorso. Il punto è, da cosa è nata la tua bulimia? Che sensazioni provi se non ti abbuffi per un giorno?
    Bisogna vedere se la tua priorità maggiore sia non abbuffarti oppure reprimere un problema che non hai elaborato; se vuoi fare coincidere le due cose, devi anche fare chiarezza sul meccanismo che ti scatena quella fame improvvisa..quindi prima di dire altro aspetto una tua risposta, buonanotte!
    Ciao!
    Ti ringrazio per la risposta perché mi hai portato a riflettere su molti aspetti.
    Non cerco di reprimere L'abbuffata e in genere ogni abbuffata è programmata.
    So che ad una certa ora inizierò a mangiare e mi procuro per tempo il cibo.
    Compro cibi che bramo e che non mangerei mai nei pasti normali (pasta, pizza, patatine, gelato, merendine), spesso vado al Mc Donald's. Una volta mi sentivo in colpa per i soldi spesi, ora lo spreco di soldi mi è indifferente o percepisco i soldi spesi come un investimento per momenti di intenso piacere e felicità.
    Purtroppo non riesco a percepire negatività in quello che faccio, ma allo stesso tempo mi preoccupo per la mia salute e ho paura delle conseguenze di più di un decennio di vomito autoindotto. Queste paure si trasformano in vere e proprie ossessioni (ho paura che si infiammino le gengive, che la pelle del viso abbia un colorito malsano, che possa apparire stanca e affaticata).
    Ho traslocato spesso e ogni volta che cambio casa, ho una remissione per circa un mese. Appena mi ambiento, ricado nella malattia. La frequenza delle abbuffate sale se ho un coinvolgimento emotivo per una persona, se sto frequentando un ragazzo, e il pensiero che possa non essere amata e che venga presto abbandonata o tradita, scatena un'abbuffata, aldilà di quella quotidiana programmata.
    negli anni sono migliorata molto. Prima mi abbuffavo e vomitavo circa 5 volte al giorno, non mi nutrivo al di fuori delle abbuffate e vomitavo qualunque cosa ingerissi, anche una caramella senza zucchero. Mi pesavo ogni ora, pesavo 40 kg e volevo dimagrire ulteriormente, assumevo lassativi e diuretici, ero depressa e disperata e spendevo tutti i miei soldi in cibo.
    Ora non ho ossessione per il peso ma sono ossessionata dalle proteine, il cibo sano e il fitness.
    Sono molto critica verso le mie forme corporee e non provo facilmente emozioni. Molto raramente sento emozioni positive o negative.
    Il mio disturbo è iniziato nel 2004. Volevo dimagrire, partii per una vacanza e stando sempre in giro, mangiavo pochissimo. Iniziai una dieta ipocalorica che presto si trasformò in digiuno, persi molti chili, giungendo ad una magrezza estrema e nel giro di qualche mese iniziai ad abbuffarmi e vomitare di continuo.
    Nessuno sa della bulimia. Tutti pensano che sia guarita da anni.
    L'unica persona a cui L'ho confessato qualche mese fa è un ragazzo con cui ho avuto una frequentazione per alcuni mesi.
    Sono riuscita a descrivere la mia malattia e non lo facevo da anni.
    buonanotte!
    Ultima modifica di cognitveg; 11-11-2016 alle 00:05
     
  4. L'avatar di quentinp87

    quentinp87 quentinp87 è offline PrincipianteMessaggi 7 Membro dal Nov 2016 #14

    Predefinito

    Se volete parlarne qui sul forum http://forum.amando.it/bulimia-anore...7/#post3634442
    Io ho sofferto di disturbi del comportamento alimentare e ci sono uscito dopo anni di calvario. Essere coscienti del problema è già un grande passo avanti...
     
  5. L'avatar di quentinp87

    quentinp87 quentinp87 è offline PrincipianteMessaggi 7 Membro dal Nov 2016 #15

    Predefinito

    Io ho sofferto di disturbi del comportamento alimentare (anoressia e bulimia)...spesso si passa da un lato all'altro...
    Comunque ne sono uscito dopo anni di difficoltà..parlandone e andando a chiedere aiuto a centri specializzati.
    Essere coscienti del problema è già un grande passo avanti!
    Ho aperto un nuovo forum qui dove poter parlarne e chiedere aiuto. Nei prossimi giorni farò intervenire persone che lavorano e studiano questo tipo di problema. Ci saranno anche persone che ne soffrono e che si sono liberate dell'inferno.
    Questo per dare possibilità a chi cerca aiuto di trovare soluzioni, consigli..aiuto e poter parlarne senza preoccupazioni...
    http://forum.amando.it/bulimia-anore...7/#post3634442