cerco aiuto. disperata - Pagina 4

Discussione iniziata da obic86 il 21-07-2021 - 38 messaggi - 2059 Visite

Like Tree22Likes
  1. L'avatar di stellafalc

    stellafalc stellafalc è offline Super SeniorMessaggi 20,582 Membro dal Jan 2009
    Località Salento....ma vivo in un mondo tutto mio...di follia! Altrove...! Sono felice qui!
    #31

    Predefinito

    @ obic86 Continuare a seguire terapie farmacologiche e psicologiche serve a poco senza la reale volontà del paziente di uscire da un circolo vizioso nel quale si trova: come ti hanno già scritto, oltre alle cure farmacologiche e psicologiche, il resto (tantissimo) lo fa la volontà del paziente. Concordo anche con @ angeloazzurro: per il mio problema mi sono sempre confrontata, e sempre continuo a confrontarmi, con chi ha avuto esperienze simili, ma tutti mi hanno messo e mi mettono di fronte alla realtà: lotta per riprenderti la tua vita e prosegui il tuo percorso: scoprirai da sola come e quando starai bene. Ps: dato che qualcuno ha fatto riferimento ad Alberto Campese, posso dirti che mi ha aiutato tanto e mi sta aiutando tanto, ma l'ho contattato nella realtà, come mi sono rivolta a tanti specialisti, che potessero farmi rivedere la luce...
    angeloazzurro63 likes this.


    Ultima modifica di stellafalc; 24-07-2021 alle 10:21
     
  2. L'avatar di angeloazzurro63

    angeloazzurro63 angeloazzurro63 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 13,506 Membro dal May 2010
    Località Italia
    #32

    Predefinito

    @stella hai la memoria piena per i messaggi
     
  3. L'avatar di stellafalc

    stellafalc stellafalc è offline Super SeniorMessaggi 20,582 Membro dal Jan 2009
    Località Salento....ma vivo in un mondo tutto mio...di follia! Altrove...! Sono felice qui!
    #33

    Predefinito

    @ angeloazzurro63 cartella messaggi svuotata!
    angeloazzurro63 likes this.
    è .....
    amore. nient'altro (h. hesse);
    gioia più grande, non attesa (sòfocle);
    nascosta dappertutto...(anonimo);
    qualunque viaggio intraprendiamo (q. o. flocco);
    esercitare liberamente il proprio ingegno (aristotele);
    l'uomo saggio non lo cerca, cerca l'assenza del dolore(aristotele);
    fatto di un niente che al momento in cui lo viviamo ci sembra tutto...
    poi non te lo togli più: lo scopri dopo, quando è troppo tardi" (a. baricco)


    indovinello pazzo!
     
  4. L'avatar di Holden

    Holden Holden è offline BannedMessaggi 50 Membro dal Jul 2021 #34

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Midnight77 Visualizza Messaggio
    Spesso vengono somministrati due farmaci, la sertralina + un antipsicotico, credo l'olanzapina in dosaggi molto specifici, vado a memoria, è passato un po' di tempo. Il primo allevia (brutalmente parlando) le sindromi legate all'ansia, l'altro appunto agisce sulle psicosi. Con il cervello "alleggerito" da certe meccaniche è più probabile l'attecchimento della terapia cognitivo-comportamentale.
    Perfetto... con la sertralina e l'olanzapina è sistemato "per le feste"... Disfunzione erettile permanente; scompensi metabolici; gravi effetti collaterali ematologici; sindrome da sospensione con effetti imprevedibili e/o ingestibili.
     
  5. Midnight77 Midnight77 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 187 Membro dal Jun 2021
    Località Nowhere
    #35

    Predefinito

    @Holden, ho forse detto che deve prenderli? Se leggi bene stavo parlando di un'esperienza diversa legata al DOC, tra l'altro di persone che non riuscivano più nemmeno a nutrirsi autonomamente o andare in bagno come persone normali, né lavorare.

    Mi sembra ovvio pensare che lo specialista avrà il compito di valutare e tenere sotto controllo il paziente, mentre io ho specificato che non stavo consigliando farmaci, ma esponendo una memoria personale, ripetendo più volte che fosse relativa al DOC. La persona che ha seguito quella cura oggi sta bene e non ha avuto alcuno scompenso, si ha messo su 3/4 Kg, le analisi sono sempre a posto e non passa 3 ore ad accendere e spegnere la tv o gli interruttori di casa piangendo e urlando.
    stellafalc likes this.
     
  6. L'avatar di Holden

    Holden Holden è offline BannedMessaggi 50 Membro dal Jul 2021 #36

    Predefinito

    Allora è stato curato bene... (fortunatissimo data la media delle terapie psichiatriche corrette!) io stavo solo volutamente demonizzando quei farmaci citati che hanno fatto "piangere e urlare" persone rovinate per sempre.
    Ultima modifica di stellafalc; 26-07-2021 alle 07:21 Motivo: eliminazione quote non necessario messaggio precedente
     
  7. obic86 obic86 è offline PrincipianteMessaggi 10 Membro dal Jul 2021 #37

    Predefinito

    si già le medicine che ha preso hanno un sacco di effetti collaterali molto fastidiosi. Questa settimana proviamo l ennesimo nuovo psichiatra. Grazie per i messaggi.
     
  8. Solarz Solarz è offline JuniorMessaggi 1,768 Membro dal Mar 2013 #38

    Predefinito

    Buonasera. Gli psicofarmaci dovrebbero essere presi per brevi periodi e solo se strettamente necessario.
    Da quello che ho letto il suo disturbo mi sembra piu' un problema di forte insicurezza interiore, per cui andrei a vedere molto indietro nel suo passato. uno psicologo potrebbe aiutare in tal caso nel dare un nome ed una forma al suo disturbo e ricollegarlo a quelle sensazioni antiche che potrebbero essere alla sua base. non è sufficiente alzare artificialmente i neurotrasmettitori così che lui, tra virgolette, si veda correttamente allo specchio. bisogna andare all'origine di questo pensiero e ciò richiede un percorso non lunghissimo ma nemmeno breve, perchè potrebbe anche saltare fuori tutta una serie di eventi che hanno portato o sono collegati alla sua fobia.
    Il suo aver avuto molte ragazze può essere anche stato un suo modo per combattere forzosamente questa insicurezza, ma poi è facile cadere nel "senso di vuoto" non appena si perde tutta quella approvazione. il fatto che abbia dei pensieri suicidari vuol dire che nella sua mente c'è qualcosa di piu' che la paura di guardarsi allo specchio ed è per questo che vale l'invito sopra. Eviterei professoroni, test, forzature per cercare di entrare all'origine del trauma ma una persona molto umana e sensibile che possa guidarlo dolcemente indietro nei suoi pensieri.
    Aggiorna pure, un abbraccio!