Che cos'è l'amore? - Pagina 3

Discussione iniziata da Freay il 13-07-2016 - 23 messaggi - 1523 Visite

Like Tree17Likes
  1. L'avatar di iosonovento

    iosonovento iosonovento è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 9 Membro dal Aug 2016 #21

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Freay Visualizza Messaggio
    Che cos'è l'amore?
    Non voglio stare qui a filosofeggiare o ad architettare arzigogolate riflessioni morali.
    È una domanda per una risposta molto difficile penso. Io sono sempre stata una persona capace di scavarsi molto nel profondo e questa domanda mi attanaglia di continuo. Io lo intendo in un modo, o meglio, vorrei per me stessa che fosse in una certa maniera: trovare una persona da amare e dalla quale essere amati, e realizzare con lei un progetto/qualcosa di bello e concreto nella vita. Come si fa a trovare quella persona, se esiste? Ma, più passa il tempo, più mi convinco che sia solamente una proiezione della mia fantasia. Certo, so bene che per far funzionare le cose bisogna spessissimo scendere a compromessi con la vita, e con tutto. Ma, una volta acquista questa consapevolezza, si può tentare di avviare questa intenzione?
    Non so se mi sono spiegata... Io vorrei farmi trasportare da quella forza che va oltre il sentimento, o meglio il sentimentalismo, quell'impulso che mi attrae verso quella persona e mi permette di affrontare con lei le sfide della vita, le difficoltà, qualunque esse siano. Si può immaginate una cosa del genere, o è solo utopia, in questo mondo venialissimo?
    Non dico che ci si debba comportare come se avessimo i paraocchi, sarebbe negare l'evidenza di un mondo in cui le relazioni non si sa bene perché nascano e quale fine abbiamo? Ma è proibito sperare che si possa andare oltre questa superficialità?
    Rileggo ogni tanto pensieri di persone che hanno fatto esperienza di vita e ti propongo questo passaggio per farti intendere che quello che chiedi non è difficile ma un modo di vedere soggettivo , ....questo colpisce molte persone, oppure esiste la semplice spiegazione che sono solo pochi i fortunati ad incontrare la persona assegnata...

    "Ci sono creature assegnate che non riescono a incontrarsi mai e s'aggiustano ad amare un'altra persona per rammendare l'assenza. Sono sagge.Io a vent'anni non conosco gli abbracci e decido di aspettare. Aspetto la creatura assegnata. Sto vigile, imparo a scorrere le facce di una folla in pochi istanti. Ci sono sistemi che insegnano la lettura veloce dei libri, io imparo a leggere una folla al volo.
    La setaccio, la scarto tutta, neanche un grano di quelle facce resta nella retina. So sempre che lei non c'è, lei, la assegnata.
    Non ho un ritratto in testa da far combaciare sopra una faccia, no, l'assegnazione non dipende dagli occhi, anche se non so da cosa. Aspetto d'incontrarla per saperne la figura.
    Aspettare. Questo è il mio verbo a venti anni, un infinito asciutto che non sbrodola di ansia, non sbava speranza. Aspetto a vuoto."
    [Erri De Luca]


    maallorachesifa likes this.
     
  2. L'avatar di Bwndy

    Bwndy Bwndy è offline Super ApprendistaMessaggi 599 Membro dal Oct 2012
    Località Italia
    #22

    Predefinito

    Uno scompenso biochimico.
     
  3. matthew95 matthew95 è offline PrincipianteMessaggi 10 Membro dal Aug 2016 #23

    Predefinito

    L'amore non ha un aggettivo per spiegarlo. è un mix di emozione tra piacere benessere serenità rabbia. benessere quando stai spensierato e in pace con te stesso,serenità guardare il suo sorriso ogni volta che ti guarda negli occhi,rabbia quando si litiga perchè a quella persona ci tieni davvero tanto
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]