Che fine ha fatto Cupido?

Discussione iniziata da Kenneth il 20-11-2020 - 20 messaggi - 573 Visite

Like Tree13Likes
  1. Kenneth Kenneth è offline PrincipianteMessaggi 66 Membro dal Nov 2018 #1

    Predefinito Che fine ha fatto Cupido?

    Spesso si è letto anche qui sul forum che bisogna pescare nel proprio stagno ovvero provarci con persone alla nostra portata.
    Come si fa a capire se qualcuno è alla nostra portata?
    Il livello estetico è il fattore preponderante ma si dovranno aggiungere e sottrarre punti per situazione finanziaria, personalità e altre qualità varie.
    Tutto molto intuitivo ma allo stesso tempo tutto molto razionale.
    A volte senti dire da uomini esteticamente nella media che non avrebbe senso provarci con la strafiga di turno perché sarebbe tempo sprecato visto che lei può permettersi partner con un valore di mercato più alto.
    Siamo molto vicini al concetto di vincolo di bilancio in microeconomia con le persone al posto dei beni da acquistare.
    Non sto dicendo che non sia giusto, anzi, dico soltanto che sono cresciuto sentendo parlare dell'amore come di un sentimento irrazionale.
    Sembra invece che le persone scelgano chi amare in base a quello che è il loro rispettivo valore sul mercato delle relazioni, stabilito in base a parametri tutto sommato oggettivi.
    Mi chiedo, è solo negli ultimi anni che le cose sono cambiate in questo senso o la storia dell'amore come qualcosa di irrazionale è sempre stata soltanto una favoletta?
    passerosolitario84 likes this.


     
  2. michelino123 michelino123 è offline JuniorMessaggi 1,367 Membro dal May 2019 #2

    Predefinito

    L'amore è irrazionale entro certi limiti. Le differenze usciranno e si fanno sentire nel lungo periodo. La storia dello stagno è vera. All'inizio c'è la fase dell'innamoramento che potrebbe coprire delle differenze ma dopo i difetti spunteranno fuori
    Alberich likes this.
     
  3. L'avatar di Antasia

    Antasia Antasia è offline Super ApprendistaMessaggi 889 Membro dal Sep 2020 #3

    Predefinito

    Mi piace la metafora del vincolo di bilancio.
    A volte ho sentito dire la frase che la “vita si riduce a quello che puoi permetterti”. Se così fosse, non ci sarebbe stato spazio per le idee geniali e d'avanguardia, per gli amori folli tra persone appartenenti a ceti diversi, e la spinta per fare il salto qualitativo nella vita.
    Penso che alla base ci debba essere una buona consapevolezza di ciò che siamo e di ciò che possiamo offrire agli altri. Unitamente a questo, ci deve essere anche una visione delle cose che vada al di là del recinto della ns mente e dei ns spazi, e che ci consenta di aprirci a nuove possibilità e a nuovi orizzonti. Questo per dirti che devi alzare la retta del vincolo di bilancio se non ti soddisfano le opzoni di partenza che hai (e dunque trovare la spinta, ed il modo per poter estendere le tue possibilità), arrivando a panieri che si trovano più in alto, anche al di sopra della frontiera.
    Kenneth likes this.
    "Chi disse preferisco avere fortuna che talento, percepì l'essenza della vita. La gente ha paura di ammettere quanto conti la fortuna nella vita. Terrorizza pensare che sia così fuori controllo."

    "Non posso farci nulla: l'idea dell'infinito mi tormenta."

    "Nell'impossibilità di poterci vedere chiaro, almeno vediamo chiaramente le oscurità."
     
  4. BenShapiro BenShapiro è offline BannedMessaggi 297 Membro dal May 2020 #4

    Predefinito

    Quello delle relazioni è a tutti gli effetti un mercato regolato da domanda e offerta. Quindi è normale che funzioni come tale.
     
  5. passerosolitario84 passerosolitario84 è offline FriendMessaggi 4,243 Membro dal Mar 2016 #5

    Predefinito

    Non sempre, bisogna tenere conto anche della fortuna.
     
  6. L'avatar di francesco983

    francesco983 francesco983 è offline JuniorMessaggi 2,188 Membro dal Oct 2019
    Località Italia
    #6

    Predefinito

    Non scegli chi amare.
    L'amore quello arriva o non arriva. Non c'è nessuna garanzia che arrivi per una donna (o un uomo) con un valore molto piu' alto del nostro, oppure che non può esserci per una persona alla nostra portata.

    Il concetto di stagno o se preferisci vincolo di bilancio ha senso quando fai una valutazione e ti rendi conto se hai possibilità o meno di piacere ad una ragazza, ma di per se non è garanzia di nulla.
    Potresti prendere 2 di picche clamorosi da una che reputavi alla tua portata, così come potresti avere successo e piacere ad una donna che reputi al di la delle tue possibilità, che per motivi estetici o economici non reputavi raggiungibile.

    Quindi di certo non è da prendere come una legge scritta.
    Tuttavia sappiamo benissimo che se punti ad una ragazza molto bella, quando tu sei da un punto di vista estetico ed economico assolutamente nella media, e non hai alcuna caratteristica particolare che ti possa far spiccare sugli altri, quasi sicuramente ti risponderà picche-
    Chiaro che una ragazza molto bella, che a sua volta vorrà essere attratta ed interessata prima di intraprendere un qualche tipo di conoscenza, preferirà praticamente sempre qualcuno degli altri.

    Credo qualunque persona si rende conto piu' o meno quanto è appetibile e quanto lo sono gli altri.
    E se la persona che ha di fronte è o meno alla nostra portata, ma in fin dei conti quello che a noi interessa e che cerchiamo di capire e se piacciamo o meno, se c'è un interesse.
    Ultima modifica di francesco983; 22-11-2020 alle 16:05
     
  7. L'avatar di Alberich

    Alberich Alberich è offline SeniorMessaggi 11,243 Membro dal Jul 2009 #7

    Predefinito

    L'errore di fondo della domanda iniziale è che l'amore è una cosa che arriva dopo, con la conoscenza. Non è che guardi una sconosciuta e ti innamori, al massimo ti "ingrifa" o ti "attrae". Ne consegue che se non c'è la possibilità di conoscenza (perchè lei ti stoppa subito) non c'è neppure l'amore. Di solito nelle prime fasi i fattori con cui si seleziona sono piuttosto netti, non lasciano spazio a mole interpretazioni o sfumature. Naturalmente il discorso è diverso se parliamo di persone che hanno cmq modo di frequentarsi. In questo caso l'irrazionalità ha tempo di svilupparsi. Circa il capire quale sia il proprio stagno: è sicuramente difficile, non tanto nelle situazioni estreme quando nelle vie di mezzo che, purtroppo, costituiscono il grosso delle interazioni. Io stesso sto provando a capirci qualcosa ma non ben lungi da aver trovano il bandolo delle matassa.
    "L'inverno del nostro scontento si è mutato in una calda estate di gloria grazie
    a questo sole di York"

    "Un cavallo! Un cavallo! Il mio regno per un cavallo!"
     
  8. L'avatar di Berlin__

    Berlin__ Berlin__ è online Super FriendMessaggi 5,211 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #8

    Predefinito

    Per relazioni a lungo termine funziona mediamente così, non esiste il regno delle favole. Per tradimenti o divertimento invece una donna può ambire a uomini molto più belli di lei, basta installarsi una app. L'uomo per contro può pagare. Fine delle trasmissioni.
    Alberich likes this.
     
  9. L'avatar di Alberich

    Alberich Alberich è offline SeniorMessaggi 11,243 Membro dal Jul 2009 #9

    Predefinito

    Giusto a titolo informativo, ho iniziato a riflettere su quale sia il mio "stagno" dopo che mi sono capitate in successone tre tipe interessate che erano interessate a me e che io non trovavo per nulla interessanti (confesso che il motivo base era l'estetica, per quanto abbia influito anche l'assenza di attrattiva mentale)
    "L'inverno del nostro scontento si è mutato in una calda estate di gloria grazie
    a questo sole di York"

    "Un cavallo! Un cavallo! Il mio regno per un cavallo!"
     
  10. L'avatar di francesco983

    francesco983 francesco983 è offline JuniorMessaggi 2,188 Membro dal Oct 2019
    Località Italia
    #10

    Predefinito

    Alberich quello lo cerchiamo di capire in tanti e non è affatto facile.

    Io però non sarei per una interpretazione "ristretta" di stagno.
    Il bacino di donne a cui almeno potenzialmente possiamo piacere in genere è abbastanza ampio e comprende ragazze piu' brutte di noi, così come ragazze piu' belle, ragazze con situazioni economiche disperate o migliori delle nostre.

    Dalla mia esperienza penso che basarsi sul tipo di donne che ci prova con noi non è molto indicativo e ti spiego il perchè.
    Secondo me le donne sono molto attive con chi è quantomeno carino, chi è carino può prendere delle indicazioni dai segnali che riceve.
    Ma chi è dal normale in giu' si ritrova in una situazione in cui in genere non riceve approcci femminili.
    Oppure ne riceve in genere da donne poco attraenti.
    Ovvero si ritrova ad essere preda di quelle donne che cercano l'ipergamata, del resto in genere le donne ci provano poco, se lo fanno ne deve valere la pena e quindi o perchè devono puntare ad uno carino/bello, che comunque vanno via come il pane, oppure ad uno che di per se non è carino, ma di certo è meglio di loro.

    Io stesso se dovessi basarmi sulle donne che mi hanno fatto avances, tolte alcune eccezioni anche piuttosto carine, mi ritroverei con una serie di donne che a mio parere non stanno affatto nel mio stagno... o di certo non vorrei starci nello stagno con loro
    Ed infatti muovendomi io, conducendo da parte attiva sono comunque riuscito spesso ad avere ragazze che mi piacevano, anche esteticamente.

    Personalmente elimino a prescindere dai miei obiettivi solo quelle che sono oggettivamente belle, quelle che sono senza ombra di dubbio fuori portata. Con tutte le altre, se mi piacciono e se c'è modo preferisco sempre vedere se c'è un interesse, se posso piacergli, anche se sulla "carta" non sono nel mio stagno... ma magari va a sapere hanno gusti particolari, gli piaccio per qualche caratteristica che ho... non si sa mai.
    Viceversa appunto con una veramente bella ad un certo punto ti senti anche ridicolo a provarci se non hai "adeguate" caratteristiche.
    Alberich likes this.