Colf sì ... colf no ...

Discussione iniziata da fausto62 il 13-03-2020 - 7 messaggi - 580 Visite

Like Tree3Likes
  • 1 Post By trale
  • 1 Post By flair
  • 1 Post By flair
  1. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 17,883 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #1

    Predefinito Colf sì ... colf no ...

    La Svezia abolisce le casalinghe ...


    ... another perspective ...
     
  2. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 17,883 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #2

    Predefinito

    LA SVEZIA ABOLISCE LE CASALINGHE - BASTA LAVORI DI CASA: LO STATO PAGA LA COLF A TUTTI E GIÀ UN MILIONE DI FAMIGLIE RICORRE AGLI INCENTIVI PUBBLICI. L'OBIETTIVO È LA VERA PARITÀ DI GENERE: LA CURA DELLA CASA, INSIEME A QUELLA DEI FIGLI, È L'ULTIMO VERO SCOGLIO - LA MISURA COSTA, MA LE DONNE GUADAGNANO DI PIÙ E VERSANO PIÙ TASSE. MA C'È OVVIAMENTE CHI È CONTRARIO: ''UN BONUS AI RICCHI CON CASE GRANDI''

    ... letta la cosa mi sono chiesto ... ma la colf non è una donna? O obbligatoriamente deve essere un uomo ... oppure un asessuato ... senza sesso ... oppure un robot giapponese sempre rigorosamente asessuato ...
    ... considerando che di fatto sono un casalingo da più di 5 anni ... e considerando che si sta benissimo a vivere la casa e la famiglia ... ad "entrare" continuamente nella vita dei familiari perché sei spontaneamente a disposizione di tutti ... ma che az.zo di problema è questo se non la dissoluzione dei rapporti parentali ... famiglie che non sono autosufficienti e devono ricorrere alla colf ... incapaci di suddividere i lavori familiari ... per poi perdere tempo a chattare con l'amante o con la migliore amica ... boh ... io ci godo a fare il casalingo ... giammai mi avvarrò della parità di genere ...
    ... oibò ... magari per uno stipendio decente mi potrei avvalere ... un paio de mila euri ...

    ... notizia da la Repubblica ...
    ... another perspective ...
     
  3. trale trale è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 14,362 Membro dal Feb 2015 #3

    Predefinito

    In casa nostra abbiamo fatto entrambi i casalinghi a turno e ci abbiamo goduto per niente. Tra l'altro i lavori di casa sono proprio odiosi; a me è venuta la periartrite ad una spalla ...
    Posto che tutti dovrebbero collaborare a tenere in ordine, non ci vedo niente di sbagliato nello spendere il proprio tempo libero a fare ciò che più ci piace piuttosto che a lavare il pavimento.
    Io ho due robot che aspirano, lavo una volta la settimana e ogni tanto chiamo una ragazza per le pulizie più grosse.
    Sto cercando di fare spazio per l'asciugatrice perché vorrei evitare di stendere. Stirare già non lo faccio più da tempo.
    Se tolgo queste incombenze faticose, certo che mi godo la casa ... ma se la casa la devo pulire dopo che ho lavorato ... mi girano le palle.
    Mio marito cucina solo, fa la cosa più divertente e quella che sarebbe meno pesante per me ... ma è meglio di niente e comunque l'idea di non doverci pensare mi aiuta parecchio.
    fantasticonov likes this.
     
  4. L'avatar di flair

    flair flair è offline FriendMessaggi 3,313 Membro dal Jul 2015
    Località Ruttalia - Flairburg
    #4

    Predefinito

    Io ho un aiuto in casa una volta la settimana e ringrazio il cielo di essermi decisa a prenderlo.
    Per quanto mi riguarda non è solo una questione di tempo libero ma, soprattutto la gestione del tempo.
    Lavorando da casa non riuscivo mai a stabilire una divisione netta fra mio lavoro e pulizie percui mentre lavoravo mi sentivo in colpa per il fatto di non occuparmi della casa, mentre facevo i mestieri avevo la testa sul lavoro che dovevo finire.
    Tra l'altro la mia "fantesca" [cit.] pulisce meglio e più velocemente di quanto non faccia io.
    Un'altro problema è il fatto che con la scusa che sono a casa devo fare anche le commissioni per tutti, anche qui portando via tempo al mio lavoro.
    Avere una persona che mi aiuta o la colf, come la si voglia chiamare, ho ridotto tantissimo questi problemi, ho sempre la casa immacolata, tempo a disposizione e contribuisco a "fare girare l'economia".
    Gershwin likes this.
     
  5. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 17,883 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #5

    Predefinito

    "La gender equality non è solo questione di pari opportunità sul lavoro, in politica o al potere. I suoi momenti della verità cominciano spesso dietro le mura domestiche. Anche nella ricca, postindustriale Svezia femminista, ai vertici mondiali quanto a uguaglianza tra i sessi con un invidiabile indice dell' 80 per cento. Non solo: persino là, nei nuclei familiari, gli uomini tendono a scaricare molto più lavoro domestico sulle mogli e compagne di quanto non svolgano essi stessi. E allora il modello svedese ha inventato un sistema, costoso per lo Stato ma socialmente efficiente: chi assume una collaboratrice o un collaboratore familiare legalmente, cioè dalle agenzie autorizzate, paga solo metà della sua retribuzione. Il resto è a carico del bilancio sovrano."

    ... quando mia moglie ed io abbiamo parlato di questa interessante novità svedese ... ci siamo detti all'unisolo ... ma questa non è parità perché di fatto questo lavoro sarà di pertinenza femminile cioè sarà al 99% UNA colf e non UN colf ... quindi l'unica cosa è che si passa il lavoro domestico ad una terza persona che comunque guadagnerà poco anche se in regola ... non si può pagare una colf come un dirigente d'azienda ... quindi parità di genere all'interno di una coppia benestante ... ma tutte le coppie con reddito "normale" non potranno accedere alla parità di genere ... soprattutto quelle in cui la donna farà la colf come professione e poi quasi sicuramente i lavori domestici nella propria casa ...
    Ultima modifica di fausto62; 14-03-2020 alle 09:27
     
  6. L'avatar di flair

    flair flair è offline FriendMessaggi 3,313 Membro dal Jul 2015
    Località Ruttalia - Flairburg
    #6

    Predefinito

    In effetti, secondo me c'è l'errore di voler attuare questa iniziativa per aumentare la parità di genere ... a meno che la notizia stia passando con questo messaggio mentre, in realtà le finalità sono altre.
    Visto che fai cenno al [...] chi assume una collaboratrice o un collaboratore familiare legalmente, cioè dalle agenzie autorizzate, paga solo metà della sua retribuzione. Il resto è a carico del bilancio sovrano [...] non è che si tratta di una misura volta a contrastare il lavoro sommerso, passato come pari opportunità?
    Se ci pensiamo bene, ovunque le colf e le baby sitter sono lavoratori irregolari per antonomasia e, forse, per porre freno a questo fenomeno hanno inventato questa soluzione.
    trale likes this.
     
  7. trale trale è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 14,362 Membro dal Feb 2015 #7

    Predefinito

    Io credo che il messaggio che si vive riportare è che ad occuparsi della casa è quasi sempre so la donna che poi lavora anche fuori casa. L'uomo non lo fa, e quindi siccome pare impossibile dividere in famiglia il lavoro domestico, si delega una terza persona. Che di solito è una donna ma lo fanno anche alcuni uomini, il lavascale nel mio condominio è un uomo e va a pulire anche nelle case.
    Ci sono poi momenti in cui diventa difficile pulire perché si ha sempre da fare coi bambini piccoli e quindi il fatto che in una famiglia, l'aiuto domestico venga garantito dallo stato, non mi sembra una cattiva idea.
    In Italia già viene fatto in piccola parte nelle case degli anziani assistiti a domicilio per esempio.