Come aiutare un amico? - Pagina 3

Discussione iniziata da Ladyligheia84 il 22-06-2022 - 30 messaggi - 1546 Visite

Like Tree14Likes
  1. L'avatar di LaPeppa

    LaPeppa LaPeppa è offline FriendMessaggi 3,123 Membro dal Mar 2022
    Località Italia
    #21

    Predefinito

    Assolutamente sì. Mi ha colpita il fatto che in pochi giorni dal topic "come aiutare un amico" si è già passati ai ricordi senza alcuna azione nel mezzo.
    Certo, deve stare attenta: in quel senso le ho detto al massimo di aiutarlo a cercare uno psicologo, se lei se la sente. Per dire che non è lei che se ne deve fare carico.

    Buongiorno Stelin 😉
    Stelin likes this.


    Larga la foglia, stretta la via dite la vostra che ho detto la mia 🌿

    Cadi sette volte, rialzati otto 🤼
     
  2. Ladyligheia84 Ladyligheia84 è offline ApprendistaMessaggi 331 Membro dal Aug 2019 #22

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da LaPeppa Visualizza Messaggio
    Assolutamente sì. Mi ha colpita il fatto che in pochi giorni dal topic "come aiutare un amico" si è già passati ai ricordi senza alcuna azione nel mezzo.
    Scusa, ma chi ti dice che non ci sia stata, da parte mia, alcuna azione? Io gli sono stata e gli sono tuttora vicina, e lo sprono a prendersi cura della propria salute, nonché ad evitare di stringere ulteriori relazione con ragazze troppo giovani ed evidentemente interessate ai soldi (ovviamente quest'ultima cosa cerco di suggerirla con la dovuta delicatezza, perché non posso dirgli chiaro e tondo "guarda che una di vent'anni se sta con te ci sta per i soldi, e si è visto").
    Lo psicologo: potrebbe esse auspicabile, ma suggerire ad un adulto di farsi aiutare si può fare solo se lui stesso dice di non stare bene e di avere bisogno di una terapia di sostegno.
    Se uno mi parla sempre di tutt'altro, e dichiara di essere capacissimo di gestire la situazione da solo, io come posso obbligarlo?
    I ricordi di come era D. fino a qualche anno fa (il peggioramento è stato graduale, direi che la situazione è peggiorata qualche mese fa dopo l'infarto), i ricordi ci sono comunque, ma non significa che io lo consideri un relitto del passato: fino a quando non sarà lui a non cercarmi più, io resto disponibile.
    Ma ripeto: non posso obbligare nessuno ad una psicoterapia, se non ne sente il bisogno.
     
  3. L'avatar di LaPeppa

    LaPeppa LaPeppa è offline FriendMessaggi 3,123 Membro dal Mar 2022
    Località Italia
    #23

    Predefinito

    Lady ma perché te la prendi? Apri un 3d una settimana fa chiedendo come aiutare un amico. In una settimana hai fatto un'azione diversa da quella fatta in passato?
    Hai messo in pratica il consiglio di qualcuno? Se lo hai fatto, qui non lo hai scritto.

    Non metto in dubbio che tu ti curi di lui e se non te la senti di parlare di psicologo con lui non farlo.

    Non è neppure obbligatorio provare ad aiutarlo se è per quello.

    Se per te l'amicizia, come hai scritto, sta esaurendosi in ogni caso e a lui ci tieni, non vedo cosa hai da perderci a parlare seriamente.

    Mica ti ho rimproverato o che. Neppure ti conosco.

    A maggior ragione se lo conosci da tempo, puoi partire dicendo che sei preoccupata e anche ricordandogli come era. Che vedi che sta male e che è stato trattato male da quelle ragazze, indipendentemente dall'età. Sarà mica Onassis per dirgli che le ventenni stanno con lui per i soldi: 1 tablet e 4 cavolate?

    Per come la vedo io nell'amicizia, che è sempre una forma dell'amore, non si deve evitare di parlare di cose sgradevoli. Con amore. Non per mettere in croce qualcuno.

    Rimango perplessa dalla tua reazione veemente.
    Larga la foglia, stretta la via dite la vostra che ho detto la mia 🌿

    Cadi sette volte, rialzati otto 🤼
     
  4. Ladyligheia84 Ladyligheia84 è offline ApprendistaMessaggi 331 Membro dal Aug 2019 #24

    Predefinito

    LaPeppa, non è che me la prenda, e mi spiace che la mia reazione ti sia sembrata veemente, ma vorrei esprimere una cosa: è dalla fine del 2018 che faccio di tutto e di più per aiutare questo mio amico.
    In pratica: a fine 2018 lui mi dice di essersi messo con questa cameriera 24enne. Io resto perplessa, perché già era finita malissimo la storia con la 29enne, e gli dico che forse dovrebbe scegliere una compagna più vicina a lui come età ed economicamente indipendente. Lui mi risponde che le sue coetanee sono troppo esigenti, e che comunque questa ragazza è dolce e affettuosa, eccetera.
    Ok: a questa ragazza lui ha offerto la sua casa, facendola subito trasferire da lui. Ti rendi conto quanto il non dover pagare un affitto incida sullo stipendio di una cameriera? Ma il problema era anche che le cose iniziarono ad andare male già dopo cinque o sei mesi, infatti si lasciarono nell'estate 2019. Purtroppo, a fine 2019 si rimisero insieme. A inizio 2020 scoppiò la pandemia e ci fu il lockdown. Appena ci rivedemmo, a maggio, lui mi disse che la convivenza era stata un inferno, e che l'aveva mandata fuori di casa, trovandole tra l'altro un nuovo lavoro, dato che aveva perso quello che aveva prima.
    Nell'estate 2020 lui partì in vacanza con suo figlio, ma al ritorno trovò l'appartamento mezzo svaligiato: purtroppo lei aveva tenuta la chiave. Io e il mio compagno andammo da lui e ci parlammo con calma. Lui giurò che da allora voleva recuperare le amicizie, avere una vita tranquilla, liberarsi dalle sanguisughe (parole sue!). Noi ci sentimmo sollevati. Peccato che a dicembre si mise con la barista ventenne. C'era il coprifuoco alle 22, il che a Roma equivale a un lockdown: non avevo molte possibilità di vederlo e di parlarci con calma.
    Estate 2021, finalmente ci vediamo e gli parlo ancora. capisco che sta perdendo la testa: anche questa l'ha fatta trasferire a casa sua, lui deve lavorare come un matto per soddisfare le sue esigenze, lei pretende ristoranti stellati e vacanze. Io lo supplico di ragionare, lui mi dice che la situazione è sotto controllo, e che la ragazza deve solo maturare.
    Gennaio 2022: la ragazza lo lascia. Febbraio 2022: lui ha l'infarto, anche per il troppo stress dell'ultimo anno. Adesso, sfoga la sua frustrazione sui social, pubblicando video nei quali vomita bile contro le donne interessate solo ai soldi. In tutto questo, a me voi consigliate di ricordargli come era una volta. L'ho fatto, ma dopo anni come questi, come può tornare a essere come prima? Lo psicologo? Se non vuole, come faccio?
    Scusate il papiro, ma tutto potete dirmi, tranne che ho gettato la spugna dopo una settimana, dopo che mi impegno da oltre tre anni! Se non ho risultati, preferisco che mi si dica che sono stupida, ma non che non ho volontà di aiutare!
     
  5. Ladyligheia84 Ladyligheia84 è offline ApprendistaMessaggi 331 Membro dal Aug 2019 #25

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Andromeda88 Visualizza Messaggio
    @Lady

    vedrai che lo psicoterapeuta saprà darti dei consigli.
    Perdonami: il compito degli psicoterapeuti non è quello di dare consigli. E' quello di spingere il paziente a lavorare sui blocchi inconsci che gli impediscono di realizzarsi. Ma senza esprimere opinioni, e un consiglio implica sempre un'opinione. Finché si resta in superficie, sul conscio, sul razionale, non si fa niente.
    Esempio: se uno psicologo dice a D.: il tuo problema è che hai bisogno d'amore ma pensi di non meritarlo, quindi ti metti in condizione di non riceverlo, cosa pensi che risponda D.? Sicuramente risponde sì, è vero. Perché razionalmente lui questo lo sa! Ma non ha accettato emotivamente il suo bisogno d'amore e il suo timore di non meritarlo, e perché accetti questa cosa emotivamente e la risolva bisogna lavorare sull'inconscio, facendo un giro lunghissimo, che non passa attraverso un discorso diretto e logico, ma attraverso il linguaggio dell'inconscio, recuperando ricordi, sogni, esperienze, sensazioni, emozioni che magari sembrano non entrare per niente nella situazione attuale.
    E' un lavoro da professionisti, e i professionisti non possono spiegare a me come farlo. Io posso solo esserci per lui, come ci sono sempre stata, ma non pasticciare con la sua psiche in maniera dilettantesca, quando a volte gli stessi professionisti sbagliano.
    Stelin likes this.
     
  6. L'avatar di LaPeppa

    LaPeppa LaPeppa è offline FriendMessaggi 3,123 Membro dal Mar 2022
    Località Italia
    #26

    Predefinito

    Lady il fatto è che io non metto in dubbio la tua volontà di volerlo aiutare e la frustrazione di vedere una persona a cui vuoi bene che sta male e non vuole stare bene.

    Hai intitolato il 3d "Come aiutare un amico" immagino per avere pareri altri e mettere in moto la creatività rispetto a soluzioni o tentativi da te messi in atto finora. Lo psicologo per te è un "vorrei ma non posso"? Nel senso che secondo te potrebbe aiutarlo ma non sai come proporglielo?
    Guarda, ti dico una cavolata ma perché talvolta scherzando e sparando cavolate vengono fuori buone idee ( non dico che sia questa mia, spero di essere riuscita a spiegarmi): digli che Gianluca Vacchi o come si chiama c'è andato per anni ed è la chiave del suo successo!!!

    Scrivi: tornare quello di prima. Impossibile. Aggiungo: ma anche no. Forse il problema è che lui vuole rimanere quello di prima. Un ragazzo spensierato che non si prende impegni. Che rifugge le coetanee perché troppo esigenti.
    Ottenendo alla fine il risultato opposto: di dover trottare come un mulo per rimanere con un pugno di mosche o ancora meno, che qualcuno gli ha rubato anche quelle.

    Ricordargli com'era può anche voler dire chiedergli della sua esperienza dallo psicologo e chiedergli se secondo lui lo aveva aiutato e lasciargli raccontare.

    Ci sta che tu non te la senta.
    Larga la foglia, stretta la via dite la vostra che ho detto la mia 🌿

    Cadi sette volte, rialzati otto 🤼
     
  7. L'avatar di Stelin

    Stelin Stelin è offline JuniorMessaggi 2,029 Membro dal Nov 2021
    Località Francia
    #27

    Predefinito

    Vedrai che "le mie coetanee sono troppo esigenti", sarà seguito a breve da "le italiane se la tirano troppo". Il tuo compagno cosa ne pensa e cosa ti suggerisce, perché lui lo conosce, ti conosce, e non é troppo implicato affettivamente.
     
  8. Ladyligheia84 Ladyligheia84 è offline ApprendistaMessaggi 331 Membro dal Aug 2019 #28

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Stelin Visualizza Messaggio
    Vedrai che "le mie coetanee sono troppo esigenti", sarà seguito a breve da "le italiane se la tirano troppo". Il tuo compagno cosa ne pensa e cosa ti suggerisce, perché lui lo conosce, ti conosce, e non é troppo implicato affettivamente.
    L'ho già scritto cosa pensa il mio compagno: pensa che si sia rimbambito. Proprio ultimamente, ha anche aggiunto che forse è meglio che tocchi proprio il fondo, con un'altra esperienza simile alle ultime due, e a quel punto non potrà più illudersi di non avere bisogno di cambiare. Io però non so se sono d'accordo: ho paura che il fondo lo tocchi davvero, ma che poi risalga troppo ammaccato per avere la forza di cambiare e scivoli nell'apatia.
    "Le italiane se la tirano troppo" non credo lo dirà mai, perché purtroppo le chat che frequenta sono una fonte inesauribile di donne che non se la tirano affatto!
     
  9. Ladyligheia84 Ladyligheia84 è offline ApprendistaMessaggi 331 Membro dal Aug 2019 #29

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da LaPeppa Visualizza Messaggio
    Ricordargli com'era può anche voler dire chiedergli della sua esperienza dallo psicologo e chiedergli se secondo lui lo aveva aiutato e lasciargli raccontare.

    Ci sta che tu non te la senta.
    Della sua esperienza con la psicoterapia mi ha parlato, anche spesso, negli anni scorsi. Ne era entusiasta, perché a quanto ho capito quando la iniziò, a poco più di vent'anni, si portava dietro un'adolescenza difficile per colpa della severità dei genitori. Era molto timido e insicuro, e questo lo bloccava, ad esempio, anche negli studi universitari. Invece, poi la sua situazione si è sbloccata, si è laureato, ha iniziato a viaggiare, poi a ventisei anni già aveva un buon lavoro... Insomma, non credo che lui abbia niente contro la psicoterapia. Solo che, in questo momento, forse non se la sente di mettersi in discussione.
    No, di Gianluca Vacchi ora imita il look e la routine di fitness, mi dice
    Anche se al posto suo con lo sport non esagererei, in questo momento.
     
  10. L'avatar di Andromeda88

    Andromeda88 Andromeda88 è offline ApprendistaMessaggi 233 Membro dal May 2022 #30

    Predefinito

    @LadyMi hai fraintesa, non dicevo che lo psicologo deve insegnarti come farlo uscire da questa situazione, ma darti dei consigli per convincerlo di fare la terapia, che ne so, forse reagisce male , era questo che intendevo.
    Ultima modifica di Andromeda88; 09-07-2022 alle 22:18