Come capire quando si è pronti per una nuova storia

Discussione iniziata da Toki92 il 14-09-2013 - 6 messaggi - 1377 Visite

Like Tree2Likes
  • 2 Post By FilosofoSpiccio
  1. Toki92 Toki92 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 2 Membro dal Sep 2013 #1

    Post Come capire quando si è pronti per una nuova storia

    Ciao ragazzi
    vorrei porvi un quesito che mi frulla in testa spesso in questi giorni..secondo voi dopo la fine di una storia durata abbastanza (diciamo un anno) se ne può iniziare un'altra dopo poco tempo se incontriamo un ragazzo che ci piace? O bisogna evitare e stare da soli per un pò così da non commettere errori? O ancora..nei periodi di "transizione", ovvero quando stiamo mettendo in atto un cambiamento radicale nella nostra vita (e quindi si hanno vari pensieri per la testa), ci si può concedere a una nuova storia durante questa fase o è meglio aspettare che il cambiamento sia avvenuto?


     
  2. L'avatar di fanta.calcio

    fanta.calcio fanta.calcio è offline JuniorMessaggi 1,119 Membro dal Aug 2013
    Località italia
    #2

    Predefinito

    nn c'è una regola generale
    dipende da persona a persona

    io ad es sn una che apparentemente sembro fredda e distaccata (e invece sn timida)
    in realtà mi affeziono molto alle persone cn cui ho a che fare a tendo a creare rapporti esclusivi.

    io c ho messo una vita a staccarmi da una mia storia importante
    e forse certe cose nn le dimenticherò mai
    forse(e mi rendo conto sia sbagliato)
    negli altri ricerco un po' d quelle cose che avevo cn l'altro
    e t dico che per come s è comportato nn dovrei nemmeno dirle 'ste cose.
    ma per onestà intellettuale le dico, perché fingerei dicendo che nn c penso più.

    sicuramente la solitudine t porta a riflettere su tante cose
    anche su cosa vuoi dalla vita
    sui tuoi sbagli
    sul perché e sul per come
    quindi tornando alla tua domanda
    direi d farti guidare dal tuo istinto, senza pensare che c possa essere qlcsa d giusto o d sbagliato

    quello che però auspicherei è che c fosse da parte tua SEMPRE la più onesta e cristallina sincerità
    così sarai vero sia cn te stesso cn le future partners!!
     
  3. FilosofoSpiccio FilosofoSpiccio è offline PrincipianteMessaggi 8 Membro dal Aug 2013 #3

    Predefinito

    ciao,
    anche io credo che non ci sia una regola...ci sono un' infinità di possibili motivi per cui iniziare qualcosa,cosi come ce ne sono per non farlo.come variabili all interno di una equazione.prima di tutto dipende dal tipo di persona che sei e che tipo di rapporto/i hai "sperimentato"...se ti ha/hanno fatto crescere,se ti hanno cambiato.basandomi sulle mie esperienze ho avuto modo di credere che se non si cresce come individuo sia essendo single che stando in coppia non si possa stabilire una relazione matura,basata sul rispetto la fiducia e la stima reciproca.inoltre credo che in molti siano terrorizzati dalla solitudine e che proprio per questo cerchino una nuova storia per cercare di colmare dei vuoti.molto semplicemente credo che ci si debba bastare.solo quando si sta bene da soli si puo stare bene anche con gli altri.e questo non è facile...io stesso vivo un periodo in cui mi faccio la tua stessa domanda dopo una storia durata mooolto tempo.e quello che mi viene da pensare è questo.
    saluti
    rex_91 and Woozy like this.
     
  4. Alexiel Alexiel è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 1,494 Membro dal Jan 2009 #4

    Predefinito

    Ciao Toki92 ho concluso da poco una storia ed in questi giorni mi sto ponendo le tue stesse domande... Io caratterialmente sono molto emotiva e tendo ad affezionarmi subito, per questo mi sto "imponendo" un periodo di pausa, di solitudine, oltre al fatto che il mio ex sta continuando a cercarmi in piena notte.
     
  5. L'avatar di Pepita87

    Pepita87 Pepita87 è offline ApprendistaMessaggi 333 Membro dal Jul 2013 #5

    Predefinito

    Ciao

    Molto interessante come topic.
    Ti parlo della mia esperienza:dopo tre anni e mezzo di relazione lei mi lascia tre mesi fa.
    Sono stato (ed oggi ancora lo sono anche se in minore intensità) da cani ed apparte qualche sporadica frequentazione nulla di più.Non mi sento pronto anche se ho conosciuto una ragazza (anche se nulla di concreto) che ad oggi mi sta stuzzicando leggermente.
    Certo io mi sono imposto un periodo di ricostruzione totale dopo il terremoto sentimentale,ma se puta caso si presentasse l'occasione "giusta",pur stando bene da solo,non mi frenerei assolutamente.Per cosa poi? Per chi? La vita é una e va vissuta.
     
  6. L'avatar di rosellina60

    rosellina60 rosellina60 è offline FriendMessaggi 4,659 Membro dal Oct 2008
    Località Toscana
    #6

    Predefinito

    Anch'io trovo molto interessante questo topic
    Penso che prima di ogni cosa dovremmo chiuderci in camera di consiglio con noi stessi
    per cercare di capire fino a che punto ci sentiamo disponibili a condividere con qualcuno la nostra vita, mettendo cioè in conto gli aspetti negativi che questo comporterebbe.
    A cominciare dal fatto che vivere in coppia richiede la rinuncia a buona parte delle nostre abitudini...
    Viene cioè a crearsi un rivoluzionamento della nostra vita...
    E questo ci spinge a chiederci fino a che punto il gioco varrebbe la candela...
    Certo, dopo poco tempo che si è usciti da una storia, ritengo che sia necessario un periodo più o meno lungo per elaborare la fine del rapporto...
    Perchè finchè continueremo a sentirci emotivamente coinvolti nella storia precedente
    sarà ben difficile rimetterci in gioco...
    Patti chiari...amicizia lunga