Come comportarsi col proprio "insegnante"? Mi sento stupida

Discussione iniziata da annalisa957 il 28-06-2016 - 99 messaggi - 5032 Visite

Like Tree62Likes
  1. annalisa957 annalisa957 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 55 Membro dal Jun 2016 #1

    Predefinito Mi sento stupida, incompresa ed immatura, ma sto male e non so che fare

    Da un mese ho preso consapevolezza del fatto che mi sono invaghita del mio "insegnante" di latino. In realtà è un dottorando che fino a ieri mi ha tenuto un corso di tutorato all'università, organizzato perché nessuno riesce a superare l'esame. Io l'avevo notato da prima, ma non volevo ammettere che mi piacesse, credevo fosse solo simpatia e stima per la sua bravura. Ma ne sono proprio attratta. Io ho quasi 21 anni e lui ne ha 8 in più, ad ottobre finirà il.dottorato e andrà ad insegnare nei licei, in più non ha alcun legame col mio professore di latino e non mi interrogherà mai. Ma nonostante ciò, la cosa sarebbe mal vista. Io non credo di essergli indifferente, abbiamo parlato parecchio, lui spesso era impacciato con me, mi ha dato anche un passaggio ed era nervoso, nelle.ultime volte ci siamo salutati col bacio e abbiamo anche superato l'imbarazzo del lei (l'ha deciso lui). Io avevo un esame e non sarei potuta andare alla sua ultima lezione ed è stato disponibile a farmene una da soli. Io speravo che finalmente sarebbe successo qualcosa, che mi avrebbe chiesto il numero, dato che finora abbiamo comunicato soltanto via mail e lui non ha alcun social. Ieri siamo stati molto a parlare, non ci saremmo salutati mai, ma alla fine ho preso io la decisione di andarmene, perché la cosa non evolveva. So che non farebbe mai nulla, anche se fosse interessato, perché mi sembra molto corretto ed anche insicuro come ragazzo. Mi ha chiesto di scrivergli se ho bisogno di qualche spiegazione e che vuole essere il.primo a sapere del mio esame. Io sono disperata, prima lo ero perché sapevo che le lezioni stessero finendo, ma adesso perché so che non lo rivedrò più. Devo studiare, ma non riesco a far nulla, nessuno mi capisce e non mi capisco neppure io. Lui mi ha fatto dimenticare uno che pensavo da mesi, con cui mi ero frequentata ed era finita male. Ma proprio che di colpo non me n'è fregato più nulla. Mi sento stupida. E tutti mi prendono per stupida.


     
  2. annalisa957 annalisa957 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 55 Membro dal Jun 2016 #2

    Predefinito Come comportarsi col proprio "insegnante"? Mi sento stupida

    Da un mese ho preso consapevolezza del fatto che mi sono invaghita del mio "insegnante" di latino. In realtà è un dottorando che fino a ieri mi ha tenuto un corso di tutorato all'università, organizzato perché nessuno riesce a superare l'esame. Io l'avevo notato da prima, ma non volevo ammettere che mi piacesse, credevo fosse solo simpatia e stima per la sua bravura. Ma ne sono proprio attratta. Io ho quasi 21 anni e lui ne ha 8 in più, ad ottobre finirà il.dottorato e andrà ad insegnare nei licei, in più non ha alcun legame col mio professore di latino e non mi interrogherà mai. Ma nonostante ciò, la cosa sarebbe mal vista. Io non credo di essergli indifferente, abbiamo parlato parecchio, lui spesso era impacciato con me, mi ha dato anche un passaggio ed era nervoso, nelle.ultime volte ci siamo salutati col bacio e abbiamo anche superato l'imbarazzo del lei (l'ha deciso lui). Sono sempre andata a lezione curatissima e a volte, avendo dei vestitini (mai volgare, eh), ho notato che gli facevo un certo effetto. Ho avuto un esame e, dato che non sarei potuta andare alla sua ultima lezione, è stato disponibile a farmene una da soli. Io speravo che finalmente sarebbe successo qualcosa, che mi avrebbe chiesto il numero, dato che finora abbiamo comunicato soltanto via mail e lui non ha alcun social. Ieri siamo stati molto a parlare, non ci saremmo salutati mai, ma alla fine ho preso io la decisione di andarmene, perché la cosa non evolveva. So che non farebbe mai nulla, anche se fosse interessato, perché mi sembra molto corretto ed anche insicuro come ragazzo. Mi ha chiesto di scrivergli se ho bisogno di qualche spiegazione e che vuole essere il.primo a sapere del mio esame. Io sono disperata, prima lo ero perché sapevo che le lezioni stessero finendo, ma adesso perché so che non lo rivedrò più. Devo studiare, ma non riesco a far nulla, nessuno mi capisce e non mi capisco neppure io. Lui mi ha fatto dimenticare uno che pensavo da mesi, con cui mi ero frequentata ed era finita male. Ma proprio che di colpo non me n'è fregato più nulla. Mi sento stupida. E tutti mi prendono per stupida. Non ho scuse per scrivergli via mail, se non dopo il mio esame (a settembre) e non so che fare.
     
  3. L'avatar di MonacoFrigido

    MonacoFrigido MonacoFrigido è offline SeniorMessaggi 8,351 Membro dal Jun 2016
    Località Brixia, Longobardia Maior
    #3

    Predefinito

    1) Aspetti e speri
    2) Gli scrivi

    Scegli.
    petitenoir likes this.
    We need a more permanent solution to our problem
     
  4. L'avatar di Ridiamo

    Ridiamo Ridiamo è offline Super FriendMessaggi 7,927 Membro dal Mar 2016
    Località Milano città dell'anima mia.
    #4

    Predefinito

    So come funzionano queste dinamiche tra dottorandi e studenti, perché ho fatto anch'io un dottorato e mi sono trovata in una situazione simile alla tua in due casi. Nel primo caso si trattava di un giovane professore associato che mi piaceva molto, ma nei confronti del quale ero molto intimidita perché sapevo che era fidanzato ed inoltre temevo di espormi a dei pettegolezzi. Quindi ho sempre mantenuto rapporti affabili, ma professionali: pranzi e pause caffè, ma sempre in ambiente di lavoro. Tanti anni dopo, parlando con una mia vecchia amica, sono venuta a sapere che a lui piacevo molto e che il mio atteggiamento cortese ma distaccato lo aveva dissuaso dal farsi avanti, frenato dal timore di rendersi ridicolo. La storia con la fidanzata era poi finita e si era sposato felicemente con un'altra.

    L'altro docente invece era un ordinario di 20 in più di me, libero e timido. Io stavo per sposarmi e lui non lo sapeva. Si sedeva accanto a me in mensa docenti e mi ascoltava estatico. Dei colleghi gli hanno poi spiegato la mia situazione e lui mi ha regalato un magnifico mazzo di fiordalisi e calle con un biglietto di auguri.

    L'ambiente di lettere è così. Ci si muove spesso tra sognatori, uomini parecchio demodè nei loro approcci.
    Osa. Osa con circospezione, ma Osa.
     
  5. annalisa957 annalisa957 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 55 Membro dal Jun 2016 #5

    Predefinito io vorrei osare

    @RidiamoMa come posso osare, se ho a disposizione solo la mail?
    Ultima modifica di chi-cca; 28-06-2016 alle 21:57 Motivo: Quote non necessario
     
  6. L'avatar di Ridiamo

    Ridiamo Ridiamo è offline Super FriendMessaggi 7,927 Membro dal Mar 2016
    Località Milano città dell'anima mia.
    #6

    Predefinito

    Due strategie da seguire parallelamente.

    1. Scrivigli per delle informazioni. Hai già finito di scrivere la tesi? Se non l'hai ancora consegnata, puoi chiedergli un consiglio su dove farla rilegare.

    2. Intercettalo. Sai da chi è seguito per il dottorato? Fai la posta attorno allo studio del docente che lo segue. Vai in sala di consultazione o in dipartimento...sono i classici luoghi frequentati dai dottorandi.
     
  7. annalisa957 annalisa957 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 55 Membro dal Jun 2016 #7

    Predefinito

    @Ridiamo;La prima, purtroppo, non posso seguirla, perché sono ancora al secondo anno universitario. Mentre per la seconda, effettivamente, ci farò un pensierino. Ho già avuto la fortuna d`incontrarlo (quella volta per caso) proprio davanti allo studio del suo supervisore, quindi so dove si trova e per ora sta anche scrivendo la tesi, quindi dovrà per forza bazzicare all'università. Il problema però resta sempre: come faccio a fare il passo successivo? Lui magari pensa esattamente la stessa cosa del giovane professore invaghito di te, cioè che potrebbe solamente rendersi ridicolo. Come faccio a fargli capire che invece sono molto interessata?
    Ultima modifica di chi-cca; 28-06-2016 alle 21:58 Motivo: Quote non necessario
     
  8. L'avatar di Black_Knight

    Black_Knight Black_Knight è offline Super FriendMessaggi 5,360 Membro dal May 2015
    Località Regno delle nebbie
    #8

    Predefinito

    Miss Ridiamo, ora vi occupate pure di Dottorandi...siete proprio incorreggibile...
    Ridiamo likes this.
     
  9. L'avatar di Tramonto85

    Tramonto85 Tramonto85 è offline JuniorMessaggi 1,894 Membro dal Jun 2016 #9

    Predefinito

    Allora Annalisa, se lui non ti ha dato segni inequivocabili di interesse, ma è parso piuttosto nervoso, il motivo è semplice: rischia di disintegrare la sua carriera ancora prima che cominci. Certo, dipende dal vostro ateneo e da qual'è la sua regola per la deontologia del rapporto docente-discente, ma in ambito internazionale un docente (seppure ancora dottorando) che "va con le studentesse" è marchiato d'infamia peggio che per molte altre cose.
    Puritanesimo? Sono d'accordo, ma è così che va.
    Il mio consiglio è o vi ingegnate per fare le cose di nascosto (posto che lui sia davvero interessato e ci stia), o aspetti che lui abbia finito con l'università. In entrambi i casi devi farti coraggio e farti avanti tu.
     
  10. annalisa957 annalisa957 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 55 Membro dal Jun 2016 #10

    Predefinito anche io ne risentirei

    Citazione Originariamente Scritto da Tramonto85 Visualizza Messaggio
    Allora Annalisa, se lui non ti ha dato segni inequivocabili di interesse, ma è parso piuttosto nervoso, il motivo è semplice: rischia di disintegrare la sua carriera ancora prima che cominci. Certo, dipende dal vostro ateneo e da qual'è la sua regola per la deontologia del rapporto docente-discente, ma in ambito internazionale un docente (seppure ancora dottorando) che "va con le studentesse" è marchiato d'infamia peggio che per molte altre cose.Puritanesimo? Sono d'accordo, ma è così che va.Il mio consiglio è o vi ingegnate per fare le cose di nascosto (posto che lui sia davvero interessato e ci stia), o aspetti che lui abbia finito con l'università. In entrambi i casi devi farti coraggio e farti avanti tu.
    Sì, anche io sarei marchiata. Per questo mi sento stupida e non volevo, inizialmente , ammettere ed accettare la mia cotta. Ma è stupido anche tentare di esorcizzare i propri sentimenti per delle stupide regole morali, soprattutto se lui mi ha finito le lezioni, non dovrà interrogarmi e soprattutto sarà fuori dall'università ad ottobre. Io mi farei anche avanti, ma non so se è interessato anche lui e mi ritrovo come unico mezzo la mail...
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]