Come è evoluto negli anni il vostro stile di abbigliamento?

Discussione iniziata da QueenieEye il 06-12-2014 - 7 messaggi - 973 Visite

Like Tree3Likes
  • 1 Post By Novembrine_Waltz
  • 1 Post By Gypsy
  • 1 Post By MaccoB
  1. L'avatar di QueenieEye

    QueenieEye QueenieEye è offline PrincipianteMessaggi 178 Membro dal Apr 2014 #1

    Smile Come è evoluto negli anni il vostro stile di abbigliamento?

    Una domanda un po' particolare. Vorrei sapere se avete seguito qualche moda di cui vi siete pentite, se avete cambiato stile per piacere di più a qualcuno o semplicemente perchè non vi vedevate più con certi abbinamenti.

    Per quanto mi riguarda, ho cominciato a vestirmi da sola alle medie, ma seguendo le direttive di mia madre, ed ero assolutamente inconsistente, non ero una bambina, ma nemmeno una ragazza. I primi anni di liceo andavano di moda quei jeans larghissimi con milioni di tasche e ne ho voluto un paio anche io, lo usavo praticamente sempre, anche negli appuntamenti con i ragazzi (il mio primo fidanzatino mi disse "Ma perchè non ti metti la gonna?!", e questo ragazzo adesso è gay, quindi pensate un po' quanto mortificavo la mia femminilità). Dopo è arrivata la volta del periodo "punk", ma abbastanza soft, mi vestivo solo di nero e mi calcavo la matita sugli occhi.
    Poi piano piano, complice anche l'ingresso in negozi più da "ragazze", ho cominciato a riempirmi l'armadio di vestiti e gonne e soprattutto a restringere la gamba dei pantaloni (adesso li uso rigorosamente a sigaretta o al massimo boot cut per quando uso scarpe adeguate). Devo dire che la deriva verso uno stile più femminile (anche se mai "troppo" femminile, niente robette fru fru) non è stata dettata solo da una mia scelta, ma anche dal desiderio di rendermi più "appetibile" agli occhi maschili. Finchè giravo ingolfata in abiti di due taglie più grandi, nessuno notava il mio fondoschiena! Poi ho capito di essere una di quelle fortunate alte e magre e che potevo sfruttare il potenziale delle mie gambe, per cui... ecco il cambio di stile.

    Voi che mi dite?


     
  2. L'avatar di Novembrine_Waltz

    Novembrine_Waltz Novembrine_Waltz è offline FriendMessaggi 3,778 Membro dal Jun 2013 #2

    Predefinito

    Non c'era un thread simile? Forse ricordo male non so.
    Comunque io mi vesto da sola praticamente da sempre, penso mia madre mi vestisse giusto all'asilo, son sempre stata molto ribelle pure in questo.
    Comunque fino alla 2 media vestivo normale, jeans magliette e felpe, poi ho iniziato a comprare le all star e a vestire più "grunge". Per la 1 e 2 superiore ero total metal, magliette di gruppi e anfibi, cintura con le borchie, trucco scuro oppure gothic con gonne ampie e tutta di nero sempre e comunque.
    Poi dal total black son passata al total arlecchino nonsense grazie ad un mio amico, ho passato una fase un po' assurda dove ero capace di indossare 5 colori diversi contemporaneamente.

    Dopodichè son diventata sempre più anonima. Ora metto quello che mi fa, solitamente jeans o pantalone nero, maglietta tinta unita, cardigan e anfibio o stivale.
    QueenieEye likes this.
     
  3. L'avatar di Gypsy

    Gypsy Gypsy è offline Super FriendMessaggi 7,044 Membro dal Aug 2011 #3

    Predefinito

    Anche io mi vestivo da sola forse fin dalle elementari. Tralasciando elementari e medie, mi sono sempre vestita come ho voluto, tendenzialmente alla moda. Ho sempre avuto un'attenzione per quello che indossavo, senza essere però maniacale o fissata. Diciamo che mi veniva spontaneo. E sono sempre stata leggermente eccentrica nell'abbigliamento, nel corso della mia vita ho avuto dei capi "particolari", ma giusto qualcuno da mischiare agli altri più neutri, se vedete in giro qualcuna con il borsalino o con una borsa fuori dalle righe potrei essere io! Inoltre ricordo che durante la quarta liceo c'era una mia compagna che spesso e volentieri mi chiedeva perché indossassi sempre pantaloni e felpe larghi, sostenendo che con qualcosa di più stretto stavo proprio bene. Beh, a me non interessava essere più "sexy", in quel periodo (abbastanza lungo, più di un anno) mi piaceva quello stile, diciamo più rap. Sicuramente ero molto nascosta, anche dietro i capelli lunghi ricci e ribelli Ma non c'era una volontà di nascondermi o di nascondere la mia femminilità, semplicemente mi piaceva. Uno stile che ho odiato è stato il total black, mamma, c'erano delle ragazze in una classe che per un paio di anni si sono vestite sempre di nero, sembravano perenne in lutto. Ora che ho 26 anni ho un abbigliamento più da donna, molto spesso con i tacchi, anche se ogni tanto mi concedo qualcosa di più sbarazzino.
    QueenieEye likes this.
    Amore è tutto ciò che si può ancora tradire.
    (A.Pazienza)
     
  4. MaccoB MaccoB è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 1,415 Membro dal Dec 2014 #4

    Predefinito

    Uhm il mio abbigliamento puo' essere benissimo paragonato ai miei capelli ...mai uguali per due giorni consecutivi xD
    non ho mai avuto un genere preferito di look ...da questo punto di vista sono parecchio "camaleontico" ...mi piace vestire sportivo, casual, elegante dipende dalla situazione e dal contesto l'unica cosa a cui preso attenzione e' cercare di essere sempre adeguato alla situazione ...anche se in effetti un debole l'avrei...ed e' per le camicie da tenere rigorosamente con le maniche risvoltate
    QueenieEye likes this.
     
  5. L'avatar di _Cristallina_

    _Cristallina_ _Cristallina_ è offline FriendMessaggi 3,682 Membro dal May 2013
    Località Italia
    #5

    Predefinito

    Per mostrare il tuo sex appeal (le maniche arrotolate)?
    "Non si impara la filosofia, si impara soltanto a filosofeggiare"

    Immanuel Kant
     
  6. MaccoB MaccoB è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 1,415 Membro dal Dec 2014 #6

    Predefinito

    No no mi piace tenerle cosi' perche' secondo me stanno meglio...é una questione di gusti per esempio non ho mai messo in vita mia una camicia con le maniche corte, proprio non mi piace.
     
  7. L'avatar di mah...

    mah... mah... è offline PrincipianteMessaggi 69 Membro dal Nov 2014 #7

    Predefinito

    che bella domanda. io ho iniziato ad acquisire uno stile più "concreto" sul tardi, intorno ai 20 anni. nella fase liceale c'è stata un'esplosione di stili, colori, abbinamenti degni di un circo. perlomeno questo mi dicevano, che ero un circo vivente . capelli fluo, outfit grunge, ho passato la fase sfasciona, hip hop, metallara, goth, punk, alternativa, emo. quante ne ha viste il mio povero corpo e quanti trattamenti i miei poveri capelli! insomma io (purtroppo o per fortuna) appartengo alla categoria di persone che esternano/scaricano una buona parte della personalità e dell'umore sul vestiario (complici genitori molto accondiscendenti), e questa cosa me la son sempre trascinata dietro, è presente anche oggi che sono una quasi-donna. sono un po' eccentrica. se esco di casa in un modo che non è in linea col mio essere mi sento a disagio anche nell'interagire con gli altri. dopo i 20 una specie di "appiattimento" o orientamento verso la femminilità. come stile ora acquisico le mode del momento, le indosso interpreto e reinterpreto con grande facilità. da piccola ero così brutta e perennemente presa in giro che ammiravo il guardaroba modaiolo delle mie amiche fatto di indumenti che mai mi sarei potuta permettere, ora la situazione è ribaltata. loro hanno perso quella spigliatezza e coraggio di un tempo, e io l'ho acquisita, probabilmente per via dei cambiamenti che ha subito il mio corpo. ero davvero una bambina/ragazzina brutta e malvestita, senza personalità... e poi, a un certo punto, tutto mi è più accessibile anche a me. e allora sì al seguire la moda, ma dando un tocco tutto mio, quel tocco che spero faccia la differenza quando in giro poi vedo altre ragazze (e ragazzine ) con le mie stesse cose addosso . mi piace osare senza strafare, provocare senza involgarire, fare i cosiddetti "mix di stili" (prendere l'estremo di due correnti diverse e mixarli insieme creando un nuovo look ibrido). il fatto di essere una "trasformista" l'ho appreso perché me l'hanno detto gli altri, altrimenti per me è sempre stato normale avere oggi un tacco 13 e domani un anfibio e un rossetto nero. dipende... l'unica costante in questi anni post-20 sono i miei capelli, nel taglio e nella piega, e i vestiti, tutti, o quasi tutti, in un unico colore. perché in qualche modo alcuni colori inglobano tutti gli altri al loro interno, e sono speciali. mi trovo bene quando c'è da inventare outfit creativi, sono invece una frana quando si tratta di eventi formali, ed è per questo che molte amiche/amici che ho sono i cosiddetti "fighetti" che tutti odiano e snobbano. perché c'è questo scambio... tra me e loro. io gli conferisco quel tocco di unicità quando ne hanno bisogno, e loro mi fanno da guida quando c'è da vestirsi rispettando tutta una serie di canoni a me e al mio mondo ignoti.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]