Come farsi amare dalle persone

Discussione iniziata da Holiday91 il 23-03-2020 - 9 messaggi - 341 Visite

Like Tree4Likes
  • 2 Post By Melite
  • 1 Post By SilentScream
  • 1 Post By Holiday91
  1. L'avatar di Holiday91

    Holiday91 Holiday91 è offline PrincipianteMessaggi 123 Membro dal Aug 2017 #1

    Predefinito Come farsi amare dalle persone

    Ciao a tutti! Sono una ragazza di 29 anni. Lavoro in un asilo, sono una maestra e amo il mio lavoro. Ho poca esperienza, 4 anni ma piano piano sto cercando di crescere e migliorare, per diventare sempre più attenta e capace sia con i bambini che con le rispettive famiglie.
    Sono una ragazza molto solare e amo leggere, mi documento e cerco sempre di essere "all'altezza della situazione". Ma non sempre è sufficiente. Ho anche dei difetti (ovviamente) ma due di questi mi stanno complicando le cose: sono una persona timida e abbastanza insicura. Nel tempo sono cambiata e sono migliorata, soprattutto dopo l'università: sono più aperta, socievole, cerco di buttarmi di più anche in situazioni che mi fanno "paura" ma mi sembra sempre che gli altri siano sempre ad un passo avanti. Vedo sempre tutti più bravi, più competenti, più amati. I bambini mi adorano e ho un buon feedback da parte loro e anche ai genitori non dispiaccio ma sembra che le mie colleghe ci "sappiano fare di più". Riescono ad entrare più in relazione e hanno un rapporto diverso. Per quanto mi sforzi spesso non mi vengono le parole, vorrei avvicinarmi, far capire che sono lì per loro e che so essere professionale ma nello stesso tempo umana, simpatica, empatica. Ma sembra non mi vedano. Mi sembra sempre di essere la "cretina" della situazione o la "piccolina". E' vero, sono quella con meno esperienza, le mie colleghe sono tutte più grandi, tranne 2 che però hanno comunque qualche anno in più di esperienza. Come posso trovare un modo per aprirmi e per essere vista in modo diverso? So che non si può piacere a tutti e sono sicura ci siano dei genitori che mi stimano e che credono in me ma vorrei emergere di più e far vedere loro quanto amo il mio lavoro, i loro bambini.
    C'è una mia collega, in particolare, che stimo tantissimo. Lei sa rapire le persone con solo un sorriso e ci sa fare, è una persona vera, sincera. Invece poi vedi colleghe pettegole, acide e criticone che sanno farsi voler bene e lì ti chiedi allora dove stai sbagliando. Come posso fare?
    Ringrazio in anticipo per i consigli! Buona giornata a tutti!


     
  2. L'avatar di Melite

    Melite Melite è offline Super FriendMessaggi 6,882 Membro dal Oct 2017 #2

    Predefinito

    Ma non credo che le colleghe pettegole, acide e criticone si sappiano far voler bene, saranno solo brave a recitare una parte e quindi agli occhi dei genitori saranno delle brave educatrici, ma questo non significa che siano "amate".

    Nella descrizione che dai di te, non vedo nulla di sbagliato, se non il fatto che probabilmente tu stessa, sentendoti in qualche modo inferiore ad alcune tue colleghe, hai una percezione distorta di come vieni percepita dagli altri.

    Una cosa che secondo me è sbagliata è paragonarsi con gli altri. Tu sei quello che sei e puoi sempre lavorare per migliorarti, ma non devi usare come metro di misura gli altri, perché scatterà sempre un meccanismo competitivo in cui il confine fra il sano stimolo di migliorare e lo sviluppare un senso di inferiorità è sottile.

    Tu, da educatrice, che consiglio daresti ad un bambino che ha una bassa autostima qualora venisse a raccontarti che soffre perché i compagni non lo tengono in dovuta considerazione?
    norge and Melograna like this.

    La buona educazione consiste nel nascondere quanto bene pensiamo di noi stessi e quanto male degli altri.

    (Mark Twain)



     
  3. L'avatar di SilentScream

    SilentScream SilentScream è offline FriendMessaggi 3,223 Membro dal Dec 2017 #3

    Predefinito

    La penso come Melite...il tuo problema è la tua insicurezza, cosa che riconosci per cui puoi solo lavorarci su.
    Paragonarti alle altre è inutile perché ti provoca solo malessere...se proprio vuoi potresti chiedere consiglio alla collega che stimi, ma secondo me si percepisce già che lavori con passione ed hai voglia di imparare, per cui mi concentrerei più sui bambini e la formazione per gratificare te stessa...senza la pressione del devo essere meglio, di più
    Mi piace molto il consiglio che ti ha suggerito ponendo il problema come se fosse un alunno ad avere questo disagio ed aprirsi con te...pensaci
    Melite likes this.
     
  4. L'avatar di Holiday91

    Holiday91 Holiday91 è offline PrincipianteMessaggi 123 Membro dal Aug 2017 #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Melite Visualizza Messaggio
    Ma non credo che le colleghe pettegole, acide e criticone si sappiano far voler bene, saranno solo brave a recitare una parte e quindi agli occhi dei genitori saranno delle brave educatrici, ma questo non significa che siano "amate".

    Nella descrizione che dai di te, non vedo nulla di sbagliato, se non il fatto che probabilmente tu stessa, sentendoti in qualche modo inferiore ad alcune tue colleghe, hai una percezione distorta di come vieni percepita dagli altri.

    Una cosa che secondo me è sbagliata è paragonarsi con gli altri. Tu sei quello che sei e puoi sempre lavorare per migliorarti, ma non devi usare come metro di misura gli altri, perché scatterà sempre un meccanismo competitivo in cui il confine fra il sano stimolo di migliorare e lo sviluppare un senso di inferiorità è sottile.

    Tu, da educatrice, che consiglio daresti ad un bambino che ha una bassa autostima qualora venisse a raccontarti che soffre perché i compagni non lo tengono in dovuta considerazione?
    Ti ringrazio molto per la risposta. Hai pienamente ragione e l'esempio è proprio calzante. La prima cosa che insegniamo ai bambini e che soprattutto non facciamo tra i bambini è il paragone. Non c'è nulla di più sbagliato. Ma quando si tratta di se stessi diventa un po' più complicato. Ma ci proverò. E cercherò di credere un po' di più nelle mie capacità, piano piano. Grazie mille. mi hai dato un input davvero positivo!
    Melite likes this.
     
  5. L'avatar di Holiday91

    Holiday91 Holiday91 è offline PrincipianteMessaggi 123 Membro dal Aug 2017 #5

    Predefinito

    Grazie SilentScream per il tuo consiglio! Cercherò di lavorarci, puntano su ciò che davvero mi interessa e non troppo sui miei "limiti". Grazie!
     
  6. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline JuniorMessaggi 1,223 Membro dal Dec 2017 #6

    Predefinito

    Ma sii te stessa , fregatene degli altri. Che ti amino o ti odino , la tua vita va avanti comunque . E' già molto che t piaccia il tuo lavoro , abbi cura di bambini , le colleghe lasciale perdere mica devi essere loro amica . I rapporti professionali devono rimanere tali . E non credere che le altre siano sempre migliori di te , non sai quante donne da poco ci sono in giro ; sembrano tanto brave e perfette poi sono perfide e invidiose
    Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.
    (John Lennon)
     
  7. L'avatar di Holiday91

    Holiday91 Holiday91 è offline PrincipianteMessaggi 123 Membro dal Aug 2017 #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da la-psicolabile Visualizza Messaggio
    Ma sii te stessa , fregatene degli altri. Che ti amino o ti odino , la tua vita va avanti comunque . E' già molto che t piaccia il tuo lavoro , abbi cura di bambini , le colleghe lasciale perdere mica devi essere loro amica . I rapporti professionali devono rimanere tali . E non credere che le altre siano sempre migliori di te , non sai quante donne da poco ci sono in giro ; sembrano tanto brave e perfette poi sono perfide e invidiose
    Ti ringrazio per la tua risposta! Cercherò, come dicevo anche sopra, di essere un po' più sicura e fregarmene del giudizio degli altri. Delle colleghe non mi importa particolarmente stringere amicizia, parlavo di più del rapporto con i genitori dei bambini perchè mi piacerebbe essere un po' più aperta anche con loro. Ma ci lavorerò! Grazie!!
     
  8. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline SeniorMessaggi 11,876 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #8

    Predefinito

    ... tutti vorrebbero nascere imparati e bruciare le tappe ... invece si cresce giorno dopo giorno ... esperienza dopo esperienza ... io ho sempre cercato di individuare il migliore o la migliore per copiarne i metodi e possibilmete evolverli e migliorarli per le mie caratteristiche ... però uno dei miei assi nella manica è da sempre la consapevolezza che sono una persona tra le persone e posso giocarmela sempre ... un altro è la mia pazienza ...
    ... mia moglie è maestra elementare e posso dirti che per diversi anni ha "inseguito" colleghe con più esperienza ... poi ha insegnato per un ciclo insieme ad una che stava per andare in pensione e che l'aveva presa a ben volere ... le ha dato modo di sfruttare la sua grande esperienza e competenza ... e da allora ne è l'erede perché è considerata tra le più capaci della sua scuola ...
    2020 . . . bi.sex.stile ... sex.stile ... stile ... bi bi ...
     
  9. L'avatar di Holiday91

    Holiday91 Holiday91 è offline PrincipianteMessaggi 123 Membro dal Aug 2017 #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fausto62 Visualizza Messaggio
    ... tutti vorrebbero nascere imparati e bruciare le tappe ... invece si cresce giorno dopo giorno ... esperienza dopo esperienza ... io ho sempre cercato di individuare il migliore o la migliore per copiarne i metodi e possibilmete evolverli e migliorarli per le mie caratteristiche ... però uno dei miei assi nella manica è da sempre la consapevolezza che sono una persona tra le persone e posso giocarmela sempre ... un altro è la mia pazienza ...
    ... mia moglie è maestra elementare e posso dirti che per diversi anni ha "inseguito" colleghe con più esperienza ... poi ha insegnato per un ciclo insieme ad una che stava per andare in pensione e che l'aveva presa a ben volere ... le ha dato modo di sfruttare la sua grande esperienza e competenza ... e da allora ne è l'erede perché è considerata tra le più capaci della sua scuola ...
    Hai assolutamente ragione e ti ringrazio per il suggerimento. Anche io sto cercando di osservare le colleghe che ritengo più in gamba, per cercare di crescere e migliorare, mettendoci del mio ovviamente. Perchè poi ognuno di noi è unico. Grazie, continuerò così, almeno so di essere sulla buona strada... avrò pazienza
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]