Come si convive con una ragazza bulimica?

Discussione iniziata da AlbertS. il 19-02-2018 - 2 messaggi - 455 Visite

Like Tree1Likes
  • 1 Post By susy84
  1. AlbertS. AlbertS. è offline Messaggi 2 Membro dal Feb 2018 #1

    Predefinito Come si convive con una ragazza bulimica?

    Salve a tutti,


    Da 4 mesi frequento una ragazza, inizialmente non avevo fatto caso ai frequenti viaggi in bagno, specialmente dopo mangiato, ed al fatto che una mano fosse più callosa dell'altra.
    Lo imputavo alla sua precedente vita movimentata. Precedente al nostro incontrarci.


    L'altra sera, voleva che cucinassi per lei qualcosa di tipicamente italiano (lei è metà bulgara e metà polacca) e la scelta cadde su una classica pasta al sugo. Mentre preparavo il sugo lei mangiava patatine, uno snack, insomma. Dopo un po' mi fa "non ho più fame, sono piena". Io ci rimango male e le dico "ma come, mi hai chiesto di cucinare per te e mi dici che sei piena e che non hai più fame?"
    Lei mi risponde dicendo che avrebbe vomitato per fare posto alla pasta e io stizzito le dico che se l'avesse fatto sarei stato molto arrabbiato.


    Lei mi ha confessato che è una cosa che fa abitualmente perché è bulimica. Mi ha preoccupato non solo la confessione, ma il fatto che mi ha detto che lei non lo vede come un problema che ne ha parlato con il suo terapista (che non vede da Dicembre scorso) e che ora è molto più gestibile, che prima vomitava continuativamente.


    Adesso ogni volta che va in bagno mi preoccupo tantissimo, specialmente dopo mangiato.


    Non so come fare, come si convive (perché viviamo insieme da un mese ormai) con una persona affetta da bulimia? Io cerco di essere più affettuoso del solito, le dico che la amo tantissimo e che il mio amore per lei non è legato al suo peso ed alla sua corporatura.


    Grazie mille in anticipo a tutti per le risposte ed i consigli. =)


     
  2. L'avatar di susy84

    susy84 susy84 è offline JuniorMessaggi 1,072 Membro dal Jul 2016
    Località Italia
    #2

    Predefinito

    Io ho sofferto di disturbi alimentari....e ti dico che finchè non è partito da me il desiderio di guarire nulla è cambiato... Ma se ho capito bene anche lei è seguita.... Se così fosse la lascerei tranquilla e magari nel mentre cercherei di distrarla uscendo, portandola a giocare al bowling o minigolf o fare cose che sai le potrebbero piacere. Se però noti un aumento della frequenza con cui va in bagno, proverei a parlarle con il cuore in mano e senza attaccarla, ma dicendole che vorresti esserle più di aiuto, ma non sai come fare...Questo farei, ma ammetto che non è facile sono situazioni molto delicate. All'inizio le persone che mi erano accanto la vedevano solo come mia passione per il cibo...poi non sapendo come "prendermi" hanno sbagliato e mi hanno fatto stare peggio perchè mi sono stati con il fiato sul collo. Poi con il tempo ci ho lavorato su e acquisendo più forza e un diverso punto di vista ho notato che volevano aiutarmi ma non sapevano come fare. Ho detto loro di starmi vicino e che ero io a dovermi tirare fuori, e così ho fatto ^^
    In ogni caso bisogna avere molta pazienxa perchè non sono cose che si risolvono in un giorno^^
    Luce_Ombra likes this.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]