Confusione: perché lei fugge via???

Discussione iniziata da Ippolita il 15-07-2011 - 8 messaggi - 3523 Visite

  1. L'avatar di Ippolita

    Ippolita Ippolita è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 14 Membro dal Jul 2011 #1

    Unhappy Confusione: perché lei fugge via???

    Quella che segue è la mia storia, spero abbiate pazienza nel leggerla tutta.
    Sono innamorata e fidanzata con un ragazzo meraviglioso ma so, fin da piccola, di essere attratta anche dalle donne e lui sa esattamente di questa mia inclinazione. E’ una cosa a cui ho cercato di non dare peso più di tanto: mi sono innamorata tante volte di uomini e altrettante volte ne sono stata attratta.
    In età adolescenziale accade che una mia amica faccia di tutto per farmi capire la sua attrazione verso di me e nel momento in cui mi scatta la scintilla dentro, lei scappi via senza darmi una spiegazione (paura? O cos’altro?).
    Dopo un po’ di anni si ripresenta la stessa scena.
    Nel mio ambiente di lavoro c’è una ragazza, dichiaratamente lesbica, con la quale mi capita di scambiare quattro parole, lavoriamo in settori diversi e per incontrarci deve essere una casualità. La conosco da due anni e l’estate scorsa ci scambiamo (su sua richiesta) i numeri di telefono perché dice che la trasferiranno in un’altra regione. Così accade. Nei mesi estivi mi manda qualche sms di circostanza. Il mio ragazzo sostiene che lei si sia innamorata di me, io non ci credo e continuo la mia vita.
    In autunno la trasferiscono di nuovo dove sono io e quindi la rivedo. Mi dice che è felice perché ha trovato la sua anima gemella (un’altra ragazza che conosco anche io e che lavora con noi) ma il suo atteggiamento non dà adito a dubbi: ovunque io vada me la ritrovo, qualunque scusa è buona per fermarsi a parlare con me. A primavera inizia a mandarmi gli sms con una certa frequenza. Un mese fa crescono in modo esponenziale: lei è attratta da me e mi chiede un appuntamento. So che ha lasciato la sua ragazza.
    Sono nella confusione totale, ne parlo con il mio ragazzo che mi dice di seguire i miei desideri. Accetto di andare e lei, imbarazzatissima, mi rivela quello che già avevo capito. Seguono sms sempre più evidenti nei quali s’alternano sentimentalismi e desideri più carnali. La mia confusione aumenta: mi trovo ad accettare il secondo appuntamento nel quale io ho un solo desiderio, stringerla e baciarla. La bacio per la prima volta: ha un che di sconvolgente, i suoi baci sono diversi da quelli con lui ma ugualmente belli. Lei mi rivela di essersi innamorata, io sono solo infatuata. Non potrei mai sostituire lei al mio ragazzo mancano l’intesa mentale, gli interessi, ed una certa visione della vita; e poi fisicamente non appartiene alla categoria di donne che mi attraggono –quelle femminili (come sono io)- perché lei è molto mascolina.
    Nonostante tutto comincio a pensarla, nella mia testa e nel mio cuore ci sono due persone. E per me questo è assurdo. I sensi di colpa non si contano più: lui mi dice di continuare a seguire la strada e di non farmi problemi. Terzo e ultimo appuntamento: sulla falsariga del secondo. Mi lego sempre di più a lei fino a quando avviene la svolta pochi giorni fa. Per motivi di lavoro si trasferisce di nuovo, ad un centinaio di km., le comunicazioni diminuiscono sensibilmente, chiedo delle spiegazioni. Dice che ha conosciuto da pochi giorni una ragazza (anche lei lesbica dichiarata) e poi io ho il ragazzo quindi dovrei essere soddisfatta e non dovrei avere necessità di lei. Mi dice che è gelosa di lui (ma che io amassi una ragazzo glielo avevo detto da subito) e smette di cercarmi, di scrivermi e di telefonarmi. Se provo a farlo io mi risponde che è impegnata con il lavoro. Io ci sto male: il mio ragazzo non ha smesso un attimo di starmi vicino, nonostante i miei sensi di colpa a iosa, e questo me lo fa amare e desiderare sempre di più.
    Ogni tanto guardo il display del cellulare: attendo gli sms che non arrivano. Sto male e maledico il giorno in cui l’ho conosciuta.
    Ho bisogno di consigli. Mai come adesso.


     
  2. lupablu76 lupablu76 è offline PrincipianteMessaggi 81 Membro dal Feb 2010
    Località Brescia
    #2

    Predefinito

    Ciao Ippolita e benvenuta nel mondo delle bisex "pendolatrici" ovvero che riescono ad essere coinvolte contemporaneamente sia da un uomo che da una donna.

    A me succede la stessa identica cosa (o meglio cerco comunque di tenere sotto controllo i miei rapporti con donne perchè so che essere come sono è come essere un funambolo che rischia sempre di cadere o da una parte o dall'altra).

    Essendo sposata (anche mio marito è come il tuo ragazzo e mi ha spinta a capire anche questo mio lato di me) ed amando davvero mio marito cerco sempre di non farmi coinvolgere sentimentalmente dai rapporti che posso avere con delle donne anche se è inevitabile che non sono mica un robot e quindi inevitabilmente un coinvolgimento almeno a livello di infatuazione (come lo hai definito tu) lo subisco anch'io ma lo blocco a quello stadio, anzi, si blocca da solo a quello stadio perchè l'amore ce l'ho già.

    Il mio consiglio è cerca di vivere storie più "sportive" e meno sentimentali. La tua amica in fondo non ha fatto male. Lei è lesbica e voule, giustamente, una donna che sia tutta per lei e noi "pendolatrici" non possiamo offrire questo. Il risultato è che a rimetterci, in questi casi siamo noi che rimaniamo "sospese" come sempre perchè, come qualcuno che non potendo capire potrebbe sentenziare sembriamo quelle che vogliono "la botte piena e la moglie ubriaca" anche se non è affatto così, la cosa è molto più complessa e delicata di quanto possa apparire.

    In bocca al lupo e se ti va di fare 2 chiacchiere mi trovi in privata.

    Ciao
     
  3. L'avatar di Ippolita

    Ippolita Ippolita è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 14 Membro dal Jul 2011 #3

    Predefinito

    Prima di tutto grazie!
    Le tue parole sono state “illuminanti”, ora ho capito e prendo coscienza della mia situazione. Essere “bisex pendolatrice” come dici tu è una condizione alquanto scomoda e molto criticata da parte di chi è lesbica: io non voglio creare problemi e disagio a nessuno, voglio vivere la mia vita rispettando tutte le scelte altrui. Accetto il consiglio di vivere “sportivamente” le situazioni che ci saranno, questa volta ci sono riuscita in maniera maldestra perché non sapevo e non avevo capito e perché è stata la mia prima volta.
    Grazie ancora.
     
  4. lupablu76 lupablu76 è offline PrincipianteMessaggi 81 Membro dal Feb 2010
    Località Brescia
    #4

    Predefinito

    Di nulla, figurati. Il mio chiaramente è solo un consiglio esclusivamente personale. Se poi ti capitasse di voler approfondire con una ragazza e farti coinvolgere di più anche personalmente e sentimentalmente nulla e nessuno te lo vieta.
    E' chiaro che, se ciò ti accadesse, ti troveresti nella cosìdetta "vita spericolata" di Vasco perchè comincerebbero ad entrare molto in gioco anche i sentimenti altrui del tuo ragazzo, in primis, ed eventualmente della ragazza che ti interesserebbe e questo è un po' complicato da gestirsi per non parlare poi, come anche tu dicevi, degli innumerevoli sensi di colpa che verrebbero alla carica più che mai.

    E' chiaro che la nostra posizione è molto particolare anche per il mondo, diciamo così anche se non mi piace usare le "etichette", bisex perchè spesso molte donne bisex vivono o una storia con un uomo o con una donna ma non in contemporanea e, qualora i sentimenti scemassero nei confronti del/della partner allora potrebbero poi cambiare. Per noi la cosa non è così ma non perchè non vogliamo fare una scelta definita come spesso tanti e tante pensano ma perchè nella condizione nella quale viviamo, con il/la proprio/a partner, ci troviamo bene, siamo innamorate della persona che ci sta a fianco ma sentiamo la mancanza dell'espressione dell'altro lato di noi (femminile o maschile a seconda del rapporto che stiamo già vivendo) e senza quella ci sentiamo come se fossimo solo "metà" noi stesse.

    Questo è quello che sento io. Scherzosamente ho anche coniato un altro termine siamo le "schizzofreniche del sentimento" cioè in noi albergano insieme ed allo stesso momento sia il nostro lato femminile che maschile e nessuno dei due prevale sull'altro quindi accade che, se soddisfatte le necessità del lato femminile (parlo per esempio di me) ecco che anche il mio lato maschile non vuole essere da meno o considerato di serie B ed eccolo che rivendica le stesse soddisfazioni che il lato femminile già ha e vive.

    Ecco perchè accade quello che è accaduto a te (tranquilla che non sei la sola).

    La nostra posizione sì è scomoda sia per chi ha le "idee chiare" su chi vuole affianco (omosessuali o etero) ma direi che, primariamente, è scomoda per noi perchè ci costringe, per giustamente non voler ferire nessuno/a, a tenere a freno uno dei due lati e quindi a rimanere insoddisfatte (o soddisfatte a seconda di come lo si vuole vedere) per metà.
    Però c'è sempre una speranza; avere la fortuna per prima cosa, come nel mio e tuo caso, di avere a fianco due uomini particolari e capaci di capirci veramente e poi dall'altra parte avere altrettanta fortuna di trovare, possibilmente, un'altra bisex "pendolatrice" come noi con la quale avere il giusto feeling e che sappia capirci al 100%.

    In poche parole BISOGNA AVERE C..O (fortuna)! ;-)

    A presto
     
  5. L'avatar di Ippolita

    Ippolita Ippolita è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 14 Membro dal Jul 2011 #5

    Thumbs up

    No, no niente "vita spericolata" perché non riuscirei a reggerla psicologicamente e emotivamente.

    Intanto è già meraviglioso avere accanto un uomo che capisca cosa siamo e cosa vogliamo e poi... se dovesse capitare anche una bisex "pendolatrice"...oh! sarebbe il massimo .
    Nella vita mai dire mai.

    Grazie, ancora di tutto.
     
  6. DaylightDies DaylightDies è offline PrincipianteMessaggi 31 Membro dal Jun 2011 #6

    Predefinito

    Io sono ancora troppo legata alle donne e delusa da uomini da poter definirmi bisessuale. O meglio, pensavo di esserlo, ma le emozioni provate con una donna per me sono l'apice di tutto.
    Poi, insomma, diciamocelo... codesto membro maschile cosi osannato non è che poi mi piaccia, nè.

    La tua storia è interessante, sconvolgente, e purtroppo vissuta da tantissime altre donne che non ne danno voce così come fai tu, con coraggio che comunque ammiro. Sai qual è il problemai di fondo? Ovviamente, il carattere di entrambe le persone. Il loro modo di porsi alla vita. Se questa donna fosse stata coraggiosa, tenace, e capace di tenere i suoi istinti sotto-controllo, magari sarebbe stato diverso. Una conoscenza nuova, strana, in buona parte appagante.
    Non conosco la vostra età e sarebbe maleducato chiederlo, però suppongo siate in una fascia d'età in cui si cercano relazioni stabili, si cerca un futuro... insieme.
    Lei, forse, vorrebbe questo da te. Ed ecco perché cerca conferme.
    In ogni caso. Con tale affanno.
    Oppure è semplicemente questione di carattere, io da lesbica ti dico... non vorrei mai e poi mai innamorarmi di una ragazza bisessuale che a casa porta avanti una storia con un uomo. Non esiste, per me sarebbe debilitante, come se vivessi con degli occhiali sporchi e appanati dai quali non riesco a focalizzare bene il mondo intorno a me. Ok, riesco ad orientarmi, ma in profondità cosa c'è? Nulla.
    Permettimi questa metafora azzardata. Ci siamo?
    E' giusto che sia così, che lei possa vivere le sue storie, supererà i suoi rancori e presto potrete diventare anche ottime amiche.
    Tu ci stai male, lo riconosco, ma pensa al tuo uomo, al tuo Amore verso di lui. Sincero, genuino... e affronta questa difficoltà, assieme a lui.

    A presto, cara.
     
  7. L'avatar di Ippolita

    Ippolita Ippolita è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 14 Membro dal Jul 2011 #7

    Predefinito

    La metafora è calzante.
    La "lei" sapeva benissimo la mia immutabile posizione sentimentale, era nota a tutti e comunque le è stato ribadito mille e mille volte però ha insistito in tutti i modi possibili e siccome nessuno di noi è di ferro... io, per quanto ho potuto (anzi fino a che ho potuto) l'ho dissuasa.
    Se fossi stata nelle sue condizioni, credimi, a malincuore avrei lasciato perdere, perchè in ogni caso era una partita persa in partenza.
    Sto meno male dei giorni passati e nel giro di pochissimo resterà solo un bel ricordo, nonostante l'appendice un po' dolorosa. per lei non credo ma ognuno ha la propria vita e ognuno a diritto di viverla come meglio crede, soprattutto senza arrecare danni agli altri.
    Grazie DaylightDies. :-)
     
  8. bebos bebos è offline PrincipianteMessaggi 68 Membro dal Aug 2010 #8

    Predefinito

    nn e posizione sentimentale ma posizione kamasutra da provare

    esattamente come desiderani i maschi
    vuoi desideri una lei una donna anche se in apparenza sei donna tu in quel momento da lei desideri la sua F come un maschio lei lo sa e devi sottostare alle stesse cure che si apllicano ai maschi cosa vuoi di piu invece di farsi delle seg .he ti fai un dit no. la loro patatina nn la danno perche arrivi con due orsacchiotti di peluche e le racconti che una donna e meglio di un uomo
     

AMANDO SOCIAL

AVVISO LEGALE


Le pagine seguenti contengono immagini e testi a carattere erotico la cui visione è assolutamente vietata ai minorenni.

Questo avviso verrà riproposto entro 24 ore agli utenti che non hanno effettuato il login (oppure in seguito al cambio di indirizzo IP)

Consigliamo ai genitori di utilizzare un software di protezione per impedire ai minorenni di accedere alle pagine di questo e altri siti per adulti:
www.netnanny.com - www.cyberpatrol.com
www.surfcontrol.com - www.cybersitter.com

Questa pagina di avviso costituisce un accordo con valore legale fra l'editore di questo sito web e l'utente.

Cliccando sul pulsante "Accetto e Continuo" dichiaro e certifico:

- di essere maggiorenne cioé di avere almeno 18 anni (21 per alcuni paesi) e che la legislazione del paese da cui sto accedendo mi consente la visione di immagini e testi a contenuto erotico e sessuale.

- di essere il solo responsabile di eventuali dichiarazioni false o di conseguenze legali relative alla visualizzazione, alla lettura o al download di qualsiasi materiale di questo sito.

- di non portare a conoscenza di nessun minore il contenuto di tale sito e di non utilizzare le pagine seguenti per poter contattare o adescare minori.

- che il materiale sessualmente esplicito che visualizzo è solo per mio uso personale e che non esporrò alcun minore alla visione di tale materiale.

- di non ritenere che la visione delle pagine seguenti possa turbarmi e di non ritenere offensive ne obiettabili le immagini e testi per soli adulti, di adulti che praticano sesso o altro materiale a contenuto sessuale.

- di sollevare da qualsiasi responsabilità l'editore del sito ed il provider che lo ospita.