Consigli su come mantenere le amicizie

Discussione iniziata da Alemagno il 25-07-2022 - 12 messaggi - 1507 Visite

Like Tree7Likes
  1. Alemagno Alemagno è offline PrincipianteMessaggi 42 Membro dal Oct 2021 #1

    Predefinito Consigli su come mantenere le amicizie

    Come si può leggere dal titolo, io ho bisogno innanzitutto di trovarmi degli amici e poi capire come portarle avanti le amicizie.
    Io sono sempre stato uno che ha avuto difficoltà sin da bambino a relazionarsi con i suoi coetanei. Un po'per paura, ma anche per insicurezza in me stesso. Per tanti anni ho sempre pensato che gli altri fossero meglio di me e che io fossi indietro rispetto a loro. Non lo so il perché ma lo percepivo nei miei sentimenti anche se col senno di poi so bene che ero io a crearmelo, non conoscendo i problemi degli altri. Ho superato queste insicurezze e ho smesso di crederci strada facendo.
    Sono riuscito a trovarmi degli amici o dei gruppi che mi piacevano. Ho avuto gioie e anche amarezze come tutti.
    Quello che è rimasto è che faccio fatica a farle durare. Io faccio teatro da quando ho 15 anni e la situazione è questa: conosco persone, usciamo la sera, ci vediamo alla prove e diventiamo anche amici solo che una volta finito l'anno c'è chi rimane e chi va via e in un modo o nell'altro il gruppo si scioglie. Ne arrivano altri, però, con i vecchi non ci si scrive/sente più. Poi alle volte mi capita di guardare su Facebook e scoprire che alcuni di un vecchio gruppo si sono rivisti e allora ci rimango un po'male. Della serie "Con lui/lei si e con me no" e penso che io non sia in grado di portare avanti un'amicizia. Poi quando un gruppo si scioglie e mi capita di vedere le loro foto sui social network mi ingelosisco un po' perché capisco che ormai sono tutti cresciuti e cambiati, mentre io mi sento rimasto uguale e quindi devo dimostrare a loro, ma in realtà a me stesso, che anch'io sono cambiato e che la mia vita dopo la fine del gruppo non è un disastro. Lo so è un modo di pensare sbagliato e nocivo, solo che c'è sempre stata una piccola parte in me che finisce col crederci.
    La situazione è questa ora: mi trovo a 29 anni che devo ricominciare da capo e questo un po'mi secca. A teatro il gruppo era buono, ma non il massimo e avevano quasi tutti molti anni più di me (e mi secca anche che alla mia età debba ancora tenere conto dell'età che anno gli altri) però mi sono trovato bene. Al corso di yoga facevamo lezione ma poi finita la lezione ognuno tornava per conto suo. Al corso di scrittura ci vedevamo in via telematica. Mercoledì ci vediamo finalmente dal vivo e voglio cogliere al meglio questa opportunità.
    Avrei veramente bisogno dei vostri consigli sia su come trovare amici che su come far durare un rapporto d'amicizia perché con me durano fin quanto mi è possibile.
    Per concludere vorrei dirvi un altro aspetto autocritico che mi faccio: voglio, anzi devo, far parlare di più gli altri. Io spesso quando cercavo di unirmi a un gruppo li sentivo che parlavano di cose che non conoscevo e non sapevo e mi sentivo emarginato. Allora io mi sento il dovere di impormi. Mi dico di non parlare troppo e non troppo di me stesso ma qualche volta mi faccio prendere la mano e finisco che parlo di me stesso e per troppo tempo. Non voglio essere meglio degli altri, ma alla pari e fare parte del gruppo e sapere che anche gli altri ci tengono a me.
    Lo so devo fare un piccolo passo alla volta.
    Scusate la lunghezza, ma avevo bisogno di spiegare alcuni dettagli importanti. Aspetto vostre risposte e consigli e grazie a tutti in anticipo.


     
  2. L'avatar di Maskerade

    Maskerade Maskerade è offline JuniorMessaggi 1,403 Membro dal Oct 2021 #2

    Predefinito

    Non possiamo obbligare le persone a restare nella nostra vita, per quanto possa dispiacerci.
    Quelle che restano nel tempo sono davvero poche anche per chi le amicizie riesce a tenerle. Il resto è amicizia da "interesse in comune". Come può esserlo il teatro, yoga o qualsiasi altra cosa. Finito l'interesse in comune ognuno per la propria strada. Conoscenze, più che amicizie.
    Ma giustamente noti che non per tutti è così. In un gruppo, qualcuno si trova e "ritrova". Quindi comprendo tutte le domande che ti fai. E mi piace che tu ti faccia domande, perché significa mettersi in discussione.
    Veniamo, se possibile, al tentativo di un consiglio. Piuttosto che sentirti in dovere di importi, cerca di di renderti partecipe chiedendo simpaticamente spiegazioni di ciò che parlano e non capisci. Dimostrati interessato all'argomento. Che poi chissà? Magari può finire per interessarti davvero.
    A questo aggiungo un particolare: non credo sia "bello" in un gruppo, parlare di qualcosa che alcuni non possono comprendere. Significa fare un gruppo nel gruppo. Quindi forse tu non riuscirai a mantenere nel tempo delle amicizie, ma anche la tipologia che descrivi non è delle migliori.
    Ladyligheia84 and pepedisco2 like this.
    MAI e SEMPRE sono le parole più improbabili al mondo.
     
  3. L'avatar di SilentScream

    SilentScream SilentScream è offline Super FriendMessaggi 6,050 Membro dal Dec 2017 #3

    Predefinito

    Oltre a quello che ti ha già consigliato maskerade io ti suggerirei di cominciare a ridimensionare le tue aspettative sulle amicizie.
    Lavorando sia suoi tuoi pensieri negativi, ma cominciando a valorizzare un po' di più i tuoi pregi e passi avanti.

    Hai una vita attiva, fai diverse attività che ti piacciono suppongo...fai che sia questo il centro e non gli amici, quelli diventano un plus, un contorno, non l'obbiettivo.
    Come hai visto ci si deve impegnare in due e le persone possono avere poca voglia, vedi finito yoga torno a casa.
    Oppure uscire per occupare il tempo... conoscenze che finito il corso si disfano.
    Ma allo stesso tempo mi chiedo se tu per primo sei stato propositivo...hai provato ad organizzare, anche in leggerezza?
    Hai provato a sentire qualcuno con cui ti sentivi più in sintonia?

    Non demoralizzarti troppo, perché non vali meno di chi si circonda di 800 amicizie sui social e poi voglio vedere quanti sono per davvero
    Dipende anche un po' dalla fortuna trovare una persona affine a noi e che voglia avere un rapporto.
    Ladyligheia84 likes this.
     
  4. Alemagno Alemagno è offline PrincipianteMessaggi 42 Membro dal Oct 2021 #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maskerade Visualizza Messaggio
    Quelle che restano nel tempo sono davvero poche anche per chi le amicizie riesce a tenerle.
    Si lo so anche mia madre me lo dice sempre e che gli amici veri si contano sulle dite di una mano. Solo che ne trovo nemmeno uno.
    Citazione Originariamente Scritto da Maskerade Visualizza Messaggio
    Il resto è amicizia da "interesse in comune". Come può esserlo il teatro, yoga o qualsiasi altra cosa. Finito l'interesse in comune ognuno per la propria strada. Conoscenze, più che amicizie.
    Questo è il punto nodale. Mi piacerebbe spingermi oltre all'interesse comune e di riuscire a portare avanti i rapporti al di fuori del luogo di incontro e che continuassero (almeno fin quanto è possibile, poi se le amicizie si sciolgono ci rimango male, questo si, ma poi me ne cerco delle altre) però purtroppo non succede. Così io almeno penso.
    passerosolitario84 likes this.
     
  5. L'avatar di Maskerade

    Maskerade Maskerade è offline JuniorMessaggi 1,403 Membro dal Oct 2021 #5

    Predefinito

    Non succede ancora. E' diverso da non succede e predispone un tantino meglio al raggiungimento di un obiettivo.
    Tu provaci comunque a spingerti oltre. Non è sbagliato. Solo, come ti è stato consigliato, modera le aspettative. In ogni campo della vita, sono le aspettative a causare le delusioni. Più alte sono le aspettative, più probabilità si avrà di ricevere delusioni.
    Semplicemente non arrenderti. Continua a provarci. Senza partire in quarta, ma con la consapevolezza che tu ce la stai mettendo tutta e se non va, si cambia persona e tentativo.
    MAI e SEMPRE sono le parole più improbabili al mondo.
     
  6. Alemagno Alemagno è offline PrincipianteMessaggi 42 Membro dal Oct 2021 #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SilentScream Visualizza Messaggio
    io ti suggerirei di cominciare a ridimensionare le tue aspettative sulle amicizie.
    Lavorando sia suoi tuoi pensieri negativi, ma cominciando a valorizzare un po' di più i tuoi pregi e passi avanti.
    Hai una vita attiva, fai diverse attività che ti piacciono suppongo...fai che sia questo il centro e non gli amici, quelli diventano un plus, un contorno, non l'obbiettivo.
    Infatti è proprio quello che mi sono detto all'inizio dell'anno: quello di voler fare tante attività dando la priorità alla attività stessa e il fare nuove conoscenze metterlo in ultimo piano, proprio perché negli ultimi anni ho svolto un hobby proprio per conoscere gente, ottenendo però sempre il contrario. Non mi faccio più tante aspettative, però qualche idea o aspettativa un po'me la faccio.
    Citazione Originariamente Scritto da SilentScream Visualizza Messaggio
    Ma allo stesso tempo mi chiedo se tu per primo sei stato propositivo...hai provato ad organizzare, anche in leggerezza?
    Hai provato a sentire qualcuno con cui ti sentivi più in sintonia?
    Avrei potuto/dovuto in certi momenti. Soprattutto durante l'infanzia e l'adolescenza. Altre volte l'ho fatto, altre volte no. Un po'per insicurezza oppure perché in certi momenti le cose andavano bene e quindi non mi ponevo i problemi che sto scrivendo adesso. Mi rimprovero di aver potuto/dovuto fare di più.
    Citazione Originariamente Scritto da SilentScream Visualizza Messaggio
    Non demoralizzarti troppo, perché non vali meno di chi si circonda di 800 amicizie sui social e poi voglio vedere quanti sono per davvero
    Non sono demoralizzato e le amicizie sui social le prendo in considerazione fino a un certo punto perché il vero rapporto amichevole è sempre quello dal vivo. Non ho bisogno di 800 amicizie su Facebook (che uso pochissimo) e mille mi piace. Me ne bastano pochi. Pochi ma buoni e soprattutto, ripeto, dal vivo.
    Citazione Originariamente Scritto da SilentScream Visualizza Messaggio
    Dipende anche un po' dalla fortuna trovare una persona affine a noi e che voglia avere un rapporto.
    Si è proprio questo il punto di partenza: un rapporto di amicizia che sia condiviso con una persona affine a noi. E aggiungo anche la fortuna di riuscire a far perdurare il rapporto, nonostante le difficoltà e i cambiamenti delle situazioni, col passare del tempo.
    passerosolitario84 likes this.
     
  7. Ladyligheia84 Ladyligheia84 è offline ApprendistaMessaggi 368 Membro dal Aug 2019 #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Alemagno Visualizza Messaggio
    Questo è il punto nodale. Mi piacerebbe spingermi oltre all'interesse comune e di riuscire a portare avanti i rapporti al di fuori del luogo di incontro e che continuassero (almeno fin quanto è possibile, poi se le amicizie si sciolgono ci rimango male, questo si, ma poi me ne cerco delle altre) però purtroppo non succede. Così io almeno penso.
    Ciao. Teatro, yoga, scrittura, viaggi, e cose simili sono mezzi per conoscere persone. Ma, come giustamente ti hanno già fatto notare, non sono mezzi che garantiscano la durata nel tempo di un'amicizia, perché lì l'amicizia nasce troppo legata ad una situazione temporanea. Perciò, anche l'amicizia è temporanea. Possibile soluzione? Portare all'interno di queste situazioni contingenti e temporanee la tua individualità, che va oltre quella determinata situazione.
    Traduco: tu non sei solo "uno che fa teatro". Tu non sei solo "uno che fa yoga", o "uno che fa un corso di scrittura". Sei molto più di questo, sei una persona con molte sfaccettature, pregi e difetti, come tutti. Cerca di farti conoscere nella tua "globalità", in modo che gli altri possano davvero accettarti (o rifiutarti) come Alemagno, e non come "quello del corso di yoga, di teatro o di scrittura".
    Se posso citarti un caso personale... circa dieci anni fa anch'io feci un corso di scrittura, e tra i circa quindici allievi ho stretto un'amicizia che dura tuttora con solo due, una ragazza e un ragazzo. Solo due, ma sono ancora miei amici. Cosa avevano di particolare? Non erano né migliori né peggiori degli altri: semplicemente, io mi sono aperta con loro anche su problemi personali che avevo in quel periodo, e loro hanno fatto lo stesso. Abbiamo chiacchierato, siamo usciti insieme, abbiamo sdrammatizzato le nostre situazioni, ci siamo dati una mano... Un caso, certo, che non sempre si verifica, ma se ce ne fossimo rimasti ognuno chiuso nel suo ruolo di "allievo del corso", oggi non mi ricorderei neppure le loro facce.
    Altra cosa: non dare troppa importanza al fatto che vedi su Fb la foto di alcune persone che si sono riviste senza di te. Su Fb, la foto posso postarla anche col mio farmacista, se c'è la luce giusta... Ma poco importa a me del farmacista e al farmacista di me. Ci siamo capiti?
     
  8. Alemagno Alemagno è offline PrincipianteMessaggi 42 Membro dal Oct 2021 #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ladyligheia84 Visualizza Messaggio
    Altra cosa: non dare troppa importanza al fatto che vedi su Fb la foto di alcune persone che si sono riviste senza di te. Su Fb, la foto posso postarla anche col mio farmacista, se c'è la luce giusta... Ma poco importa a me del farmacista e al farmacista di me. Ci siamo capiti?
    Si su quello cerco di farci meno caso, visto che su Facebook ci vado sempre meno, e di passarci sopra. Anzi pensandoci mi rendo conto che se vedo due miei vecchi amici magari penso che è un peccato non averli visti, ma magari sono visti in quel momento e poi non si sono rivisti più.
     
  9. Alemagno Alemagno è offline PrincipianteMessaggi 42 Membro dal Oct 2021 #9

    Predefinito

    Volevo dirvi che mercoledì scorso mi sono visto con i compagni del corso di scrittura. È stata una bella serata, mi sono trovato bene, ho lasciato parlare gli altri e ho chiesto di loro. Ho detto la mia magari ho un po' ingranato la quarta, però ho cercato di non esagerare.
    L'unica cosa discutibile che ho percepito è stato che nel conoscerci loro avevano le loro vite mentre io mi sentivo con il vivaio vuoto.
    Forse sono troppo severo con me stesso, solo che quando parlo con gli altri e cerco di conoscerli, voglio far vedere quello che io ho e che anch'io ho il vivaio pieno perché è durante il confronto con loro che sento la paura, chiamiamola così, che le nostre idee non coincidano o che io non sia all'altezza.
    Lo ripeto è andata bene, siamo solo agli inizi ma non voglio né abbatermi per questo (non ce ne è motivo) né essere troppo severo con me stesso.
     
  10. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline MasterMessaggi 25,395 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Alemagno Visualizza Messaggio
    ... io ho bisogno innanzitutto di trovarmi degli amici ...
    ... perché? Cosa ti serve proiettare nell'idea di "amico"?
    ... another perspective ...