Convivere o no?? Consiglio urgente

Discussione iniziata da Ancika1500 il 22-06-2021 - 15 messaggi - 1824 Visite

Like Tree10Likes
  1. Ancika1500 Ancika1500 è offline Messaggi 1 Membro dal Jun 2021 #1

    Predefinito Convivere o no?? Consiglio urgente

    Ciao a tutti. Ho 20 anni e da 15 anni vivo in paese diverso dell'origine senza la mia famiglia.Vivo con mia zia che ha 60 anni e quindi anche se ce sempre amore e comprensione, la differenza è grande e quindi anche il stile di vita, le scelte e molte altre cose. Purtroppo, ma magari anche per fortuna, sono stata obbligata di crescere più in fretta dal punto di vista mentale dalla mia generazione, proprio per il fatto che già a 15 anni dovevo abituarmi di non avere i genitori accanto e quindi di non avere sempre tutto pronto come magari hanno le mie amiche.. in più avendo una grande libertà dovevo stare attenta di non andare fuori strada e così via, fare delle scelte importanti e ragionevoli insomma. Ora sono contenta con la mia vita, penso di essere cresciuta bene, sono all'università di informatica, sto iniziando anche un lavoro a parte, e mi sono trovata anche di fare una scelta importante che purtroppo penso di non poterla fare da sola perciò volevo condividerla con voi che magari avete già esperienza.Il problema principale è che ancora vivo con la mia zia in un monolocale ed è davvero difficile non avere il proprio spazio (abbiamo anche la camera in comune). Comuqnue ora che vi ho descritto la mia situazione passo al punto di discorso.Già da due anni sto assieme ad un ragazzo che è tre anni più grande di me, bravissimo, fa due lavori, quest'anno è riuscito a comprarsi la sua casa, mi sta vicino ad ogni cosa, andiamo molto d'accordo tutto bene! Passo quasi tutta la settimana da lui, visto che la sua casa è più grande e noi due stiamo bene, in più lui è sempre al lavoro quindi ho la tranquillità anche quando studio. Siccome in questo periodo sento davvero bisogno di andare via da casa dove abito con la zia, pensavo di prendermi una camera da qualche parte perché davvero ne ho bisogno. Parlando con il mio ragazzo, lui non era assolutamente daccordo siccome secondo lui non ha senso spendere soldi per una camera e convivere con le persone che non conosco, e lui ha la sua casa da quest'anno, bicamerale, mi ha fatto anche una stanza per lo studio e ormai anche ora sono quasi sempre da lui. Praticamente mi ha fatto la proposta di convivere con lui.. d'accordo sarebbe quello che lui non vuole i soldi, vuole che io mi focalizzi sullo studio e finire università..come dice lui, magari non potremmo vivere in lusso con solo uno stipendio però abbiamo il tetto e il cibo e staremo bene affinché non finisco università. I soldi che guadagno con il mio lavoro part time mi ha consigliato di mettere a parte (quello che mi rimane perché ovviamente qualche volta esco o mi compro qualcosa) in maniera tale che fra un paio di anni quando avremo abbastanza, potremmo andare via dall'italia che è il nostro progetto da quando stiamo insieme.La mia paura è la convivenza.. ho sentito molte storie che quando inizi a convivere cambia tutto (non dico dal punto di vista di responsabilità ecc ma proprio il rapporto tra i partner) e io non vorrei mai che il nostro rapporto diminuisca, che diventiamo una abitudine, che magari passa quel amore che abbiamo ora perché come dicono "lo hai sempre accanto ed è normale che dopo un po non sarà più come allinizio".Io ora sono già da quasi un mese da lui per i motivi personali, quindi ancora non conviviamo, e io mi trovo bene, anzi non ero mai così felice! Parliamo sempre, non litighiamo tanto, cuciniamo tutti e due, per i lavori ce sempre la divisioni ecc. però ce sempre quella paura che la convivenza possa cambiare i nostri rapporti in maniera negativa..Voi cosa ne pensate? Avrei davvero bisogno dei consigli e i vostri pensieri sulla convivenza e sulla mia storia.Vi ringrazio in anticipo per il vostro tempo!!


     
  2. L'avatar di Avatar64

    Avatar64 Avatar64 è offline JuniorMessaggi 2,209 Membro dal Jun 2021
    Località Italia
    #2

    Predefinito

    Non capisco dove sta il problema a convivere con lui, se senti che sia giusto per quello che provi per lui.
    Nessuno potrà garantirti che la vostra storia potrebbe raffreddarsi oppure diventare routine con la convivenza, però se non provi non potrai mai saperlo.
    Io ritengo che convenire con il partner sia opportuno e doveroso, al fine di evitare un errore dopo. Certo tu sei molto giovane, ma è anche molto particolare la situazione in cui ti sei trovata, in un’altro paese e senza genitori !
    Quindi il mio consiglio è ascolta il tuo cuore e poi fai quello che sentì…..
    “Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui”(Ezra Pound)
     
  3. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline SeniorMessaggi 11,480 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #3

    Predefinito

    Guardala in questo modo, prima o poi dovrete convivere e magari sarà peggio se lui o tu non provaste più nulla quando saranno passati anni e anni. Vedi la convivenza è essenziale per capire se con una persona sei davvero compatibile e diciamo la verità, convivendo conosci sul serio una persona, io ti consiglio di convivere adesso.
    Ho vissuto come un guerriero. Sono morto come un dio. Dopo aver subito il più atroce dei sacrifici, mi è stata negata la libertà. Io, io sconfiggerò l’Olimpo. Io avrò la mia vendetta
     
  4. L'avatar di Hurrem

    Hurrem Hurrem è offline Super FriendMessaggi 6,227 Membro dal Aug 2017 #4

    Predefinito

    Io ci andrei a convivere senza problemi, stai praticamente rimandando l’inevitabile.
    Io sono per il meglio prima che poi, se la relazione resiste alla convivenza pianificherai in modo più sereno di lasciare l’Italia.
    Se dovesse andare male, dovrai rivedere i tuoi piani perché non è facile partire da sola e andare in un altro paese.
    Minsc, Gigetta89, Nairobi and 1 others like this.
    Optimist: Someone who figures that taking a step backward after taking a step forward is not a disaster, it's more like a cha-cha.​
     
  5. Iote Iote è offline ApprendistaMessaggi 255 Membro dal Feb 2021
    Località Italia
    #5

    Predefinito

    Per mia esperienza, credo che se non ci sono problemi di condivisione di spazi e responsabilità, non sia la convivenza a rovinare il rapporto.
    Quello che spesso incide negativamente nel rapporto, é il fatto che una volta trovato un suo assestamento si perde il focus vero della questione. Mantenere vivo il rapporto.
    In un rapporto se ci si abbandona alla rutin, ci si concentra in maniera totale solo sulle problematiche esterne(soldi, lavoro, gestione della casa ecc..) e non quelle sentimentali, se si perde il noi, allora il rapporto si logora quasi certamente. Mai dimenticare la passione, il dialogo, la voglia di essere complici nella propria felicità.
    Spesso la gente pensa che il problema sia la dinamica nata dalla convivenza. Quando invece non si accorge che ci si é seduti, che ci si é lasciati andare e si é perso di vista il motivo per cui si stà insieme.
    Anche a me é capitato, senza accorgermene. Purtroppo sono cose che nessuno mi aveva mai portato in maniera evidente alla luce degli occhi, delle quali non avevo riflettuto in maniera adeguata.
    Naturalmente la convivenza devi Desiderarla..
    Voletivi bene, e tante belle cose😉👍
     
  6. L'avatar di angeloazzurro63

    angeloazzurro63 angeloazzurro63 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 13,506 Membro dal May 2010
    Località Italia
    #6

    Predefinito

    Ecco ragionerei sul perché hai paura. Fatti questa domanda nel più profondo.
    Personalmente alla tua età ero sposata quindi queste paure non le avevo.
    againstallodds likes this.
     
  7. L'avatar di Blue.Velvet

    Blue.Velvet Blue.Velvet è offline BannedMessaggi 10 Membro dal Jun 2021 #7

    Predefinito

    Ciao Ancika.una convivenza ti fa capire come è veramente una persona,nel quotidiano capisci veramente le persone:i loro difetti e qualità.
    Hai raccontato di aver buon intesa con il fidanzato che sembra una persona ragionevole e corretta.
    Dici di avere paura della convivenza,credo che le paure vanno affrontate.
    Sei giovane,se va male,puoi sempre trovarti una stanza in affitto.
    Non ascoltare le paura,la paura è un' emozione negativa,segui il tuo cuore,vedrai che saprà scegliere.
     
  8. L'avatar di _Ni_

    _Ni_ _Ni_ è offline PrincipianteMessaggi 27 Membro dal Jul 2021 #8

    Predefinito

    Come gli altri, anche io non vedo il problema per quanto riguarda la convivenza.
    L'unica cosa che ti consiglio, però, è di contribuire comunque, almeno in parte alle spese.
    Dici che lavori e che hai modo di mettere da parte soldi. Se tu prendessi una stanza dovresti pagare comunque un affitto. Secondo me sarebbe saggio pagare una sorta di affitto al tuo ragazzo, magari meno di quanto pagheresti da un'altra parte. Questo ti metterrbbe al sicuro da ogni tipo di possibile litigio futuro su tale argomento.
     
  9. L'avatar di Nairobi

    Nairobi Nairobi è offline Super ApprendistaMessaggi 567 Membro dal Feb 2021 #9

    Predefinito

    Nessuno puo darti certezze se andrà bene o male, ma se non lo fai non lo saprai. Avete progetti futuri, quindi meglio convivere ora e vedere come va, almeno sai già come sarà e avrai le idee più chiare per le decisione future. Alla fine non hai nessun contratto che ti lega se non dovesse andare meglio ora che quando sarai in un altro posto. La convivenza vi farà conoscere meglio
    Minsc and norge like this.
     
  10. L'avatar di Hurrem

    Hurrem Hurrem è offline Super FriendMessaggi 6,227 Membro dal Aug 2017 #10

    Predefinito

    Sul discorso spese sinceramente non pagherei un affitto. Se lui sta pagando un mutuo, lo pagherebbe ugualmente con o senza di lei.

    Quello che farei io sarebbe offrirmi di smezzare bollette e spese (se potessi permettermelo col mio lavoro part time) e se lui proprio dicesse di no ogni tanto farei qualche piccola spesa per preparargli una cena carina o qualche regalo.
    bigcrazy likes this.
    Optimist: Someone who figures that taking a step backward after taking a step forward is not a disaster, it's more like a cha-cha.​