Cosa scatta? Qual'è la verità secondo voi?

Discussione iniziata da GioTo1994 il 11-07-2016 - 2 messaggi - 490 Visite

  1. GioTo1994 GioTo1994 è offline PrincipianteMessaggi 14 Membro dal Jun 2016 #1

    Predefinito Cosa scatta? Qual'è la verità secondo voi?

    Vorrei sapere una cosa
    Dopo il primo bacio, tornati ognuno a casa propria..cosa porta una ragazza ad andare in crisi e dire "non voglio avere una relazione con nessuno, non sono pronta"? sebbene sia stata anche lei a provarci con me e a volerlo..
    Grazie


    Ultima modifica di martinalapeste; 12-07-2016 alle 07:56
     
  2. GioTo1994 GioTo1994 è offline PrincipianteMessaggi 14 Membro dal Jun 2016 #2

    Predefinito

    Ora vi spiego.
    Da qualche mese sono stato lasciato da una ragazza. inizialmente ci sono rimasto malissimo e per molto tempo non sono riuscito a tirarmi su di morale. Poi il mese scorso ho "conosciuto" una ragazza (la conoscevo già prima, ma non ci avevo mai parlato) e ho cominciato a provare interesse per lei. L'altra settimana sono riuscito ad avvicinarmi seriamente a lei, grazie ad un mio amico e la sua ragazza (che è la migliore amica di lei). Lei si è mostrata ben disposta nei miei confronti e dopo qualche giorno abbiamo iniziato a scriverci per telefono. Alla fine mi sono buttato e le ho chiesto di uscire, per fare giusto due chiacchiere. Prima dell'appuntamento pensavo sarebbe stato molto imbarazzante, in realtà è andata benissimo: ci siamo trovati alla grande, nessun momento di silenzio e molti sorrisi. il giorno seguente (sabato) mi ha chiesto lei di uscire! e io ne sono stato veramente felice, perchè non me lo sarei mai aspettato. Essendo estate, lei era consapevole di partire a breve (è partita stamattina) dunque ha deciso di affrettare i tempi, dunque siamo usciti due volte in due giorni. Ovviamente essendo uomo, ho dovuto decidere io luogo e ora dell'appuntamento e, su suggerimento, siamo usciti per una cena con passeggiata conclusiva. Anche la cena è andata benissimo, come il giorno precedente. Inoltre lei sembrava veramente coinvolta, chiedendomi se dove andavo in vacanza c'era il wifi (in modo da poterci sentire) e se andavamo in discoteca (vado in vacanza con i miei amici a Barcellona): insomma, ho capito che stava cominciando a ragionare come se fosse la mia ragazza. Lei è una ragazza estremamente apprensiva, tende a controllare in modo ossessivo e a farsi mille paranoie, ma nonostante questo è straordinariamente dolce. Dopo aver cenato siamo andati al parco e ci siamo seduti in mezzo all'erba al buio..Inutile dire che ci siamo baciati, e pur avendo fatto io la prima mossa, lei non si è tirata indietro. Anzi, non c'è stato neanche l'imbarazzo dell'immediato post-bacio, tant'è che siamo tornati a casa scherzando mano nella mano. Partendo due giorni dopo, ci siamo dati la buona notte dicendoci che ci saremmo visti il giorno seguente per salutarci. La situazione delle vacanze è questa: lei sta via dieci giorni con i suoi genitori, torna e dopo tre giorni va via per un'altra settimana. Io vado a Londra 4 giorni e ad agosto una settimana a Barcellona con i miei amici, dunque fra una cosa e l'altra per un mese ci saremmo visti poco e niente. Ieri mattina (domenica) le ho scritto chiedendole a che ora preferisse vederci, lei dopo mezz'ora mi ha risposto che era meglio non vedersi. Ha aggiunto che era successo tutto troppo in fretta (due uscite in due giorni) e che non si sentiva pronta per avere una relazione con un altra persona e che le dispiaceva, perchè il problema era solamente suo. Io sono rimasto sconvolto, perchè in poche ore ha cambiato totalmente opinione, passando da un coinvolgimento totale alla richiesta di non vederci più.
    Ora, io non so se credere davvero a quello che ha detto. Perchè parlandone con una mia amica che la conosce molto bene, ho capito che forse ha detto questo per la paura delle vacanze. In altre parole, essendo una persona estremamente ansiosa e paranoica, il non vederci per un mese le incuteva cosi tanto timore dal farle rinunciare a tutto. Insomma, aveva paura che legandosi a me ancora di più, ci sarebbe rimasta malissimo questo mese di lontananza, vivendo con l'ansia di non sapere cosa stavo facendo (io sono una persona comunque molto tranquilla e seria). E mi ha detto questo per non dirmi che non si "fidava" di me e del mio comportamento in vacanza, il che probabilmente mi avrebbe fatto arrabbiare. Io credo che questa ipotesi non sia poi cosi remota, visto quanto fosse coinvolta la sera prima, ma quello che non concepisco è il perchè di un taglio così netto. Anche nell'ipotesi che non volesse veramente una relazione, quantomeno sarebbe stato più sensato uscire un altro paio di volte prima di decidere, non troncare subito i rapporti per lo spavento.
    Spero di essere stato chiaro...Cosa ne pensate?
    Ultima modifica di martinalapeste; 12-07-2016 alle 07:56
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]