Covid 19 : provax vs antivax, posizioni a confronto - Pagina 3

Discussione iniziata da PINASO il 25-07-2021 - 51 messaggi - 3040 Visite

Like Tree38Likes
  1. PINASO PINASO è offline Super FriendMessaggi 6,680 Membro dal Feb 2015
    Località Tra fiume Po e fiume Arno, ad est del meridiano di Alessandria e ad ovest del meridiano di Bologna
    #21

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maurice78 Visualizza Messaggio
    Ciao Pinaso
    Nessuno ha editato intenzionalmente, ma si tratta di un bug che si è verificato ieri.
    Le discussioni nel pannello di moderazione comparivano normali ma una volta approvate qua in pubblico risultavano vuote.
    Chicca ha avvertito alcuni utenti per riscriverle, con te si sarà dimenticata.
    Se mi passi il testo che volevi inserire, modifico il primo post
    Ciao
    non ce l'ho a portata di mano.


    Benvenuti, vedrete che vi troverete bene su questo forum, tranne se siete : doppi nick, fake, troll, utenti già bannati in passato e a chi vota nei sondaggi senza aver mai scritto messaggi. Diffidate da chi vuole mettere zizzania tra gli utenti spu***doli in pubblico invece di cercare di chiarire in privato e fidatevi di chi mette il cuore nelle attività online ...Chi ha piacere a comunicare con me ascolti me
     
  2. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è online Super SeniorMessaggi 19,930 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #22

    Predefinito

    Pinaso,
    le proteste nelle piazze dei no-vax mancano di partecipazione e con il gran caldo ed il periodo vacanziero si andranno a dissolvere ... il thread può avere importanza come piazza virtuale per ca77eggiare ... se riscrivi un qualsiasi testo di introduzione ... anche se il thread è avviato ... potrai attizzare una proficua discussione ... mettici passione e scrivi qualcosa ... se no tra una settimana del discorso no-vax non interesserà nessuno ...
    ... another perspective ...
     
  3. PINASO PINASO è offline Super FriendMessaggi 6,680 Membro dal Feb 2015
    Località Tra fiume Po e fiume Arno, ad est del meridiano di Alessandria e ad ovest del meridiano di Bologna
    #23

    Predefinito

    LA DITTATURA NO-VAX.
    La libertà di ciascuno, così cara ai no-vax, prevede per essere esercitata che non si corrano dei rischi evitabili.
    Ora, se io vaccinato intendo o devo recarmi in un ospedale, in un'aula universitaria, in un luogo pubblico al chiuso, perchè possa essere libero non devo correre rischi inutili, che sono ovviamente limitanti della mia libertà, proprio allo stesso modo in cui la mera minaccia mafiosa limita la mia libertà, prospettando dei rischi che potrei correre.
    Se in un ospedale, in un'aula universitaria, in un luogo pubblico affollato e chiuso sono presenti dei soggetti non vaccinati, e considerato che esiste almeno un 5% di non responder ai vaccini e che sono in circolazione delle varianti molto infettive, io potrei rimanere contagiato, e con piccola probabilità (molto minore dei non vaccinati) finire in ospedale.
    Ora, se questo rischio, piccolo quanto si vuole, deriva dalla scelta di qualcuno (non parlo di chi non si è ancora potuto vaccinare per motivi diversi), la "libera scelta" di costui comprime la mia libertà allo stesso modo in cui lo fa una minaccia mafiosa: prospettando un rischio che non sarebbe necessario, se il comportamento di questi no-vax fosse diverso.
    Inoltre, la mera circolazione del virus tra i non vaccinati costringe l'intera società a seguire regole restrittive, necessarie finchè la quota dei vaccinati non superi una certa soglia che metta in sicurezza i soggetti fragili, ed aumenta per giunta la probabilità che emergano varianti più pericolose; anche in questo modo, la mia libertà individuale, e ancor più la libertà di impresa di ristoratori, negozianti, operatori turistici eccetera, subisce una restrizione evitabile.
    Al contrario, chi si vaccina non solo non limita in nessun modo la libertà altrui, ma addirittura ne protegge la salute, rallentando la propagazione di una malattia pericolosa; ecco perchè la vaccinazione di massa è un atto di profonda democrazia, rispettoso del diritto alla vita, alla salute, alla libertà di impresa e di movimento.
    Da una parte i no-vax, che scelgono arbitrariamente di limitare la libertà altrui; dall'altra chi si vaccina, che vuole ripristinare per sè e per gli altri la massima libertà possibile, compatibilmente con la massima riduzione possibile della circolazione virale.
    Questo è il motivo per cui quella invocata dai no-vax e dai free-vax non è libera scelta, ma arbitrio di comprimere l'altrui libertà in nome della difesa non della democrazia, ma della propria voglia di fare come si vuole; voglia che, come si sa, è la morte della democrazia, non il suo esercizio, visto che la democrazia è un metodo per comprimere il meno possibile la libertà di tutti, non per garantire la massima libertà a singoli individui (quello avviene invece nei sistemi dispotici di governo).
    Chi vuole imporre una propria scelta, a scapito della libertà altrui, quello è un aspirante dittatore; e la dittatura sanitaria è quella che vorrebbero imporre i no-vax, a tutela della propria arroganza ed in spregio della libertà altrui (nonchè dell'altrui diritto alla salute).



    Sono una non vaccinata semplice:
    _ ho diritto di esserlo
    _ non cerco di convincere nessuno sulla questione
    _non sono no Vax, mio figlio ha fatto i vaccini obbligatori, posticipandoli di parecchio, viste le sue fragilità, sotto consiglio della pediatra
    _ non sono no mask, uso la mascherina nei luoghi opportuni, e la porto con me
    _ non sono negazionistia, il virus c'è, per cui disinfetto, mani, chiavi, telefono, etc..
    _senza greenpass sono certa che risparmieró un sacco di soldi
    _ non escludo di vaccinarmi
    _ non pubblico anatemi pro o contro
    _ non uso fb per vomitare i miei livori
    _ non mi sento perseguitata dal sistema
    _mi adattero alle situazioni di volta in volta in modo da, non essere a rischio, e non mettere a rischio, usando le precauzioni necessarie
    _non ho certezze, viaggio a vista
    Fai come me, smettila di tifare pro o contro, ed inizia a coltivare un orticello
    Arriverà il green pass, chi lo avrà ne godrà, chi non lo avrà si adatterà
    Benvenuti, vedrete che vi troverete bene su questo forum, tranne se siete : doppi nick, fake, troll, utenti già bannati in passato e a chi vota nei sondaggi senza aver mai scritto messaggi. Diffidate da chi vuole mettere zizzania tra gli utenti spu***doli in pubblico invece di cercare di chiarire in privato e fidatevi di chi mette il cuore nelle attività online ...Chi ha piacere a comunicare con me ascolti me
     
  4. L'avatar di Maurice78

    Maurice78 Maurice78 è offline Super ModeratorMessaggi 6,274 Membro dal May 2016 #24

    Predefinito

    Editato il primo post con il testo che era sparito
    Sic pesto creatus est
     
  5. PINASO PINASO è offline Super FriendMessaggi 6,680 Membro dal Feb 2015
    Località Tra fiume Po e fiume Arno, ad est del meridiano di Alessandria e ad ovest del meridiano di Bologna
    #25

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da PINASO Visualizza Messaggio
    Qui di seguito le posizioni che ho trovato in giro per la rete :


    Posizione dei provax :


    Io sono vaccinato
    Io entro in contatto con la variante Delta
    Io prendo il raffreddore
    Io però non replico il virus
    Il virus dopo qualche giorno muore
    Nei giorni in cui il virus non è ancora morto, io entro in contatto con te e ti trasmetto il virus
    Se tu sei vaccinato
    Tu non replichi il virus
    Il virus, che ha vita di qualche giorno, muore definitivamente
    Se tu non sei vaccinato
    Il virus si moltiplica
    Replicandosi può mutare
    La mutazione è casuale
    Una di queste mutazioni può produrre una variante resistente agli anticorpi prodotti col vaccino
    Conclusione:
    Se tutti siamo vaccinati, non replichiamo il virus, il virus non può mutare, e dopo un po' scompare.
    Se molti non sono vaccinati il virus replica, quindi muta, quindi il rischio di una variante "cattiva"
    Se hai capito il concetto copia ed incolla sulla tua home.

    [...]
    Dite la vostra (se vi va), il primo post è stato editato.
    Ultima modifica di PINASO; 30-07-2021 alle 16:11
     
  6. Melite Melite è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 11,447 Membro dal Oct 2017 #26

    Predefinito

    Il plurilaureato utente mi diceva che non è vero che se tutti siamo vaccinati il virus non può mutare, però non mi ha spiegato il perché.
     
  7. L'avatar di CaosCalmo

    CaosCalmo CaosCalmo è offline FriendMessaggi 4,383 Membro dal Dec 2017 #27

    Predefinito

    I Provax sono decisamente per la Pecorina e i Novax per la Missionaria

    Ah..., per "posizioni" si intendeva altro?

    Allora passo... 😁
    norge likes this.
    “La volgarità di un'idea si misura dal suo bisogno di proselitismo.”
    Mario Andrea Rigoni
     
  8. L'avatar di Hannibal__Lecter

    Hannibal__Lecter Hannibal__Lecter è offline FriendMessaggi 4,881 Membro dal Aug 2020 #28

    Predefinito

    1) Il Sars-coV-2 non scomparirà mai: è destinato a diventare endemico come altri virus respiratori, mutando continuamente come è normale che succeda per tutti i virus.
    2) Prima o poi TUTTI ci entreremo in contatto e si infetteremo, probabilmente anche più volte nel corso della vita: le probabilità che ciò non succeda mai è pari quasi a zero, come pari quasi a zero è la probabilità che non si venga mai contagiati dal virus del raffreddore o da quello dell'influenza;
    3) il tipo di malattia che ci provocherà quando ci infetteremo dipenderà dal nostro stato immunitario: se abbiamo già sviluppato una memoria immunitaria, ancorché generica, nei confronti di una qualunque delle varianti antigeniche, o perché vaccinati o perché già contagiati in passato, svilupperemo una malattia simile all'influenza stagionale. Che potrà essere anche asintomatica del tutto, come però pure grave, pericolosa o persino mortale, così come grave, pericolosa o mortale può essere, appunto l'influenza, ma, grosso modo, con gli stessi tassi di letalità e, in generale, di pericolosità dell'influenza stessa.
    Chi, invece, continuerà a restare indifeso perché non avrà mai maturato una memoria immunitaria (quindi non vaccinato e mai contagiato), molto probabilmente continuerà, quando sarà infettato, a subire più o meno la stessa forma di Covid che abbiamo conosciuto finora, circa 100 volte più letale (e pericolosa in generale) dell'influenza (faccio il paragone con l'influenza solo per dare l'idea...).
    Anche tra dieci anni qualora solo allora venisse contagiato per la prima volta da questo virus.

    Per cui, non ci sono santi: bisogna scegliere se farsi contagiare dal virus o vaccinarsi, una terza ipotesi (né vaccinarsi né ammalarsi di covid ) sostanzialmente non esiste.
    Melite, Hurrem and Tony59 like this.
    Ultima modifica di Hannibal__Lecter; 31-07-2021 alle 23:21
     
  9. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline SeniorMessaggi 11,149 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #29

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Melite Visualizza Messaggio
    Il plurilaureato utente mi diceva che non è vero che se tutti siamo vaccinati il virus non può mutare, però non mi ha spiegato il perché.
    Che possono mutare si https://www.iss.it/cov19-faq-variant...no-importanti-
    Gli Dei immortali, di solito, quando vogliono castigare qualcuno per le sue colpe, gli concedono, ogni tanto, maggior fortuna e un certo periodo di impunità, perché abbia a dolersi ancor di più, quando la sorte cambia.
     
  10. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline SeniorMessaggi 11,149 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #30

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Melite Visualizza Messaggio
    Il plurilaureato utente mi diceva che non è vero che se tutti siamo vaccinati il virus non può mutare, però non mi ha spiegato il perché.
    Ti ho inviato un link ma è in moderazione. Comunque si, le mutazioni avvengono lo stesso , non so se possono comunque abbattere le difese che si ottengono col vaccino se tutti sarebbero idealmente vaccinati.
    Melite likes this.
    Gli Dei immortali, di solito, quando vogliono castigare qualcuno per le sue colpe, gli concedono, ogni tanto, maggior fortuna e un certo periodo di impunità, perché abbia a dolersi ancor di più, quando la sorte cambia.