Covid sul posto di lavoro

Discussione iniziata da Luthor il 28-08-2021 - 10 messaggi - 462 Visite

  1. Luthor Luthor è offline Super ApprendistaMessaggi 696 Membro dal Sep 2015 #1

    Predefinito Covid sul posto di lavoro

    Eccomi su una sezione completamente diversa del forum per chiedere lumi a voi...

    Da circa un anno ho cambiato azienda. Ho ancora un contratto a tempo determinato.
    Va tutto benissimo: lavoro vicino casa, sono apprezzato dai colleghi, ambiente amichevole e collaborativo...perfetto!

    C'è però un grosso problema: le norme anti covid. Non le rispetta nessuno. Quando dico nessuno intendo che anche l' AD non porta mascherina se non in occasioni ufficiali o quando gira tra i corridoi, ma nemmeno sempre.

    Il mio lavoro mi porta quotidianamente a contatto con molti colleghi: il 90% di questi senza mascherina o al massimo abbassata sotto il naso.

    Lo scorso febbraio abbiamo avuto (ma guarda un po' che strano...) un focolaio aziendale con oltre 20 contagiati..tra cui me che indosso l'FFPP2 da che entro in ufficio fino all'uscita e che mi lavo le mani con amuchina circa 50 volte al giorno.
    Ho contagiato anche la mia compagna, che poverina era anche in home office in quel periodo!

    Chiedo spesso di indossare la mascherina, ma è una guerra persa. Intanto entro in uffici in cui nessuno la indossa, poi una volta sistemata magicamente dopo 30 secondi si abbassa sotto il naso. Dopo altri 30 secondi sotto il mento.
    Negli uffici con 2-3 persone zero mascherine..si indossano solo per uscire di stanza.
    L'azienda non fa assolutamente nulla. Il responsabile della sicurezza a parte qualche raro ammonimento verbale, non fa nulla di nulla. Niente richiami ufficiali..zero.
    Eppure quando ci siamo ammalati in 20 la società si è praticamente fermata, con conseguenti disservizi e danni economici! Sarebbe iinteresse soprattuto loro fare in modo da non ricreare di nuovo la stessa situazione.

    Mi sono rivolto al sindacato, il quale ha detto che la società ha siglato un protocollo anticovid proprio insieme a loro, ma evidentemente ha disatteso. SI sono offerti di intervenire, ma sono certo che subito si risalirebbe a me con conseguenti ritorsioni ai miei danni: sono l'unico ad indossare le mascherine, sono "famoso" per questo aspetto...in 2 nanosecondi penserebbero a me.
    Il problema è che vivo in una provincia con forte componente no-vax e no mask.

    A maggio mi sono anche vaccinato, ma la protezione non durerà per sempre e il prossimo inverno non voglio di nuovo rischiare (fosse anche poco) una reinfezione.

    Consigli?

    Grazie mille


     
  2. Rebecca2021 Rebecca2021 è offline PrincipianteMessaggi 26 Membro dal May 2021 #2

    Predefinito

    hai fatto bene ad andare al sindacato e secondo me dovrebbero risolvere loro la situazione.
     
  3. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline SeniorMessaggi 11,152 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #3

    Predefinito

    In breve, andare al sindacato e rischiare o cambiare lavoro e rischiare . Non ci sono alternative o mezze misure in questi casi
    Gli Dei immortali, di solito, quando vogliono castigare qualcuno per le sue colpe, gli concedono, ogni tanto, maggior fortuna e un certo periodo di impunità, perché abbia a dolersi ancor di più, quando la sorte cambia.
     
  4. L'avatar di Avatar64

    Avatar64 Avatar64 è offline JuniorMessaggi 1,861 Membro dal Jun 2021
    Località Italia
    #4

    Predefinito

    Mah… sei in una brutta posizione, perché se denunci la cosa, sicuramente si risalirebbe a te, non vivresti bene in azienda e rischieresti il rinnovo del contratto, visto che sei a tempo determinato.
    Io ti consiglierei di adottare per te tutte le misure possibili per evitare il contagio: mascherine Fp2, visiere protettive, guanti e disinfettante.
    Ciò, in quanto credo che se utilizzi correttamente quei dispositivi è quasi impossibile essere contagiati😉.
    “Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui”(Ezra Pound)
     
  5. Luthor Luthor è offline Super ApprendistaMessaggi 696 Membro dal Sep 2015 #5

    Predefinito

    [QUOTE=Avatar64;4459782
    Ciò, in quanto credo che se utilizzi correttamente quei dispositivi è quasi impossibile essere contagiati😉.[/QUOTE]


    E invece è possibilissimo.
    A febbraio scorso utilizzavo tutti quei dispositivi, ma eravamo in 20 ammalati contemporaneamente: praticamente lavoravin un reparto Covid...solo che nei reparti covid si usano le tute anti contaminazione e rigidi protocolli di sicurezza...
     
  6. L'avatar di irrisolto

    irrisolto irrisolto è online JuniorMessaggi 1,056 Membro dal Mar 2018
    Località Treviso, Veneto, Italia
    #6

    Predefinito

    Ciò che stai riportando è estremamente grave, considerando il fatto di aver avuto un focolaio.
    Supposto sia una storia vera, evidenzi quanto siano latitanti le istituzioni locali e centrali.
    Dove sono le autorità, soprattutto quelle sanitarie?
    L'ASL? Lo SPISAL? L'INAIL?
    Poi, i sindacati dovrebbero agire autonomamente, dopo la segnalazione, altro che scaricare la responsabilità su di te.
    E l'associazione di categoria dell'impresa, dorme?
    Ignavi colletti bianchi.

    Riguardo l'infezione, mi sorge una perplessità: non dovresti aver sviluppato gli anticorpi naturalmente?
    Rilasciano la certificazione verde per chi è guarito dal Covid.
    Come può essere che ti sei pure vaccinato?

    Io trovo tutta la faccenda assurda e un'offesa, se già non bastasse un sistema ipocrita e senza scrupoli, per il resto delle persone.
    Prosegui colla denuncia oppure ritieniti complice del baraccone.
    Ex audente.
     
  7. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline SeniorMessaggi 11,152 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #7

    Predefinito

    Purtroppo situazioni simili sono più diffuse di quanto crediamo. In Italia ci sono ancora tantissime persone ignoranti e che non vogliono seguire le regole e se ne fregano. I controlli nemmeno li fanno. La cosa grave che l'economia è in mano e viene mossa da loro, a questi pseudo-imprenditori , gli stessi che sfruttano gli operai o pagano una miseria o neanche pagano a volte oltre a compiere truffe allo Stato o magari sono invischiati con la mafia
    Gli Dei immortali, di solito, quando vogliono castigare qualcuno per le sue colpe, gli concedono, ogni tanto, maggior fortuna e un certo periodo di impunità, perché abbia a dolersi ancor di più, quando la sorte cambia.
     
  8. Luthor Luthor è offline Super ApprendistaMessaggi 696 Membro dal Sep 2015 #8

    Predefinito

    @irrisolto

    Sono d'accordo sulla latitanza delle istituzioni e degli organismi di controllo.
    Ti è sfuggito però ciò che ho detto relativamente all'ambiente in cui vivo: una provincia ad alta densità no vax.
    Ciò vuol dire che sono i colleghi stessi a non voler utilizzare mascherine, e se cambio lavoro...sara' lo stesso in un'altra ditta. È un luogo piccolo, in cui tutti si conoscono e la pensano allo stesso modo.
    I sindacati: sai nel loro ufficio quanti usano le mascherine? Te lo dico io, forse il 10%
    Non credo perciò di essere, complice. Sono semplicemente uno dei pochissimi a pensarla diversamente da loro
     
  9. Mike72 Mike72 è offline ApprendistaMessaggi 448 Membro dal Nov 2016
    Località Sicilia
    #9

    Predefinito

    Balle che mancano le istituzioni….bisogna segnalare, denunciare alle autorità competenti… il protocollo di sicurezza del DPCM 2 marzo 2021, ha come obiettivo prioritario coniugare la prosecuzione delle attività produttive con la garanzia di condizioni di salubrità e sicurezza degli ambienti di lavoro e delle modalità lavorative, i datori sono garanti della sicurezza sul lavoro e devono osservare le normative e le misure imposte dalla legge… la mancata attuazione del Protocollo che violi il contrasto e il contenimento della diffusione del virus senza assicurare adeguati livelli di protezione…è una violazione grave che determina la sospensione dell'attività fino al ripristino delle condizioni di sicurezza…Inoltre prefetti si sono attivati a far si che ci sia uno sforzo maggiore: una sorveglianza delle Forze dell'ordine più diffusa ed efficace, che scoraggi gli indisciplinati e alimenti fiducia nelle persone responsabili….Denunciare ai rappresentanti sindacali…o alla autorità giudiziaria se vogliamo tutelate la nostra salute e quella altrui e vincere il virus.
     
  10. Luthor Luthor è offline Super ApprendistaMessaggi 696 Membro dal Sep 2015 #10

    Predefinito

    @mike

    Io la segnalazione l'ho anche fatta, ma credo di svelare il segreto di Pulcinella.
    Qui dove vivo sono gli stessi impiegati del sindacato a fregarsene.
    Come loro, se ne fregano le persone comuni: impiegati, negozianti, albergatori e ristoratori...tutti vedono e tutti sanno.
    Le FFOO non possono non sapere, a meno di non avere il prosciutto sugli occhi.
    Mi licenzio? Le altre ditte della zona fanno esattamente lo stesso: mi farei attorno terra bruciata, mi metterei contro una intera comunità.
    Qui non è un singolo datore di lavoro, ma è una consistente fetta di popolazione a non volerne sapere di vaccini, mascherine etc.
    E non puoi essere lasciato da solo contro tutti delegando al singolo la soluzione del problema.
    Controlli a campione? Blitz a sorpresa?
    A me preoccupa che qui chi deve controllare magari è cognato di chi deve essere controllato...o magari ci va a fare l'aperitivo insieme.