CRISI COVID: OPPORTUNITA’ O DEPRESSIONE - Pagina 4

Discussione iniziata da Bakko il 24-08-2020 - 48 messaggi - 1866 Visite

Like Tree49Likes
  1. L'avatar di Hannibal__Lecter

    Hannibal__Lecter Hannibal__Lecter è offline JuniorMessaggi 1,295 Membro dal Aug 2020 #31

    Predefinito

    Io, però, mi sono fatto persuaso che la cosa migliore per me sia proprio cambiare approccio: basta lavorare per arricchire altri e poi farsi fregare alla prima occasione!
    Ho deciso di fare il grande salto e mettermi in proprio, aprire una società per conto mio. Lo so, è da pazzi fare una cosa del genere in un Paese come l'Italia che sembra fare di tutto per scoraggiare l'iniziativa individuale, ma ci voglio provare. Proprio il fatto che hanno tentato di fregarmi (ne ho parlato in un altro thread) mi ha fatto capire che ce la posso fare. Impiegherò il prossimo anno a prepararmi per bene: dovrò riempirmi di debiti ed impegnarmi casa, ma non ho legami e non ho nessuna intenzione di crearmene, per cui non ho niente da perdere. Questa avventura potrebbe darmi l'adrenalina che mi serve per ripartire.
    Berlin__, Bakko and antonio60 like this.




    "​Vorrei che potessimo parlare più a lungo, ma sto per avere un vecchio amico per cena"
     
  2. L'avatar di Berlin__

    Berlin__ Berlin__ è offline FriendMessaggi 4,975 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #32

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Bakko Visualizza Messaggio
    Ho desistito. Mi occupo della casa. Quasi tutto, faccio. Devo imparare bene i programmi della lavatrice. Per un uomo è davvero difficile. Comunque è un'opportunità che mi sta offrendo il Covid... In attesa di progetti futuri. Per fortuna mia moglie lavora... La situazione si è ribaltata. Una coppia da sempre intercambiabile, ma ora fulltime.
    ricordati di aggiornare il profilo linkedin e postare cose motivanti nel profondo, inneggiando alla lotta, al dobbiamo farcela, eccetera eccetera.

    Citazione Originariamente Scritto da Bakko Visualizza Messaggio
    Andare via per trovare nuove opportunità è un'idea, non fattibile se hai legami. In questo momento purtroppo però non si scappa da nessuna parte. Questo virus sintetico non ci lascerà mai. Sembra che qualcosa si muova e qualche manager che sa guardare avanti, sta smuovendo le acque. Ma è dura. Ora che Israele blocca di nuovo non è un bel messaggio.
    è ancora più difficile di prima, se sei senza lavoro però non hai nulla da perdere

    Citazione Originariamente Scritto da flair Visualizza Messaggio
    Hannibal, io non la trovo una cattiva idea. Tanto il covid c'è anche qui percui non è che cambi molto la situazione e poi nessuno ti obbliga a rimanere all'estero per sempre. Io ho un'amica che lavorava in una casa di moda ed ha mollato tutto per seguire il marito a Londra.
    Ci ha impiegato 6 mesi a trovare lavoro ma poi è stato un crescendo di incarichi uno più prestigioso dell'altro. Quando è tornata in Italia, ha trovato subito un impiego guadagnando esattamente il doppio di quello che prendeva prima di partire.
    io conosco un lavapiatti che continua a lavare i piatti

    Citazione Originariamente Scritto da Hannibal__Lecter Visualizza Messaggio
    Io, però, mi sono fatto persuaso che la cosa migliore per me sia proprio cambiare approccio: basta lavorare per arricchire altri e poi farsi fregare alla prima occasione!
    esatto. Tutte le aziende sono uguali, nessuna eslusa. In un mercato che funziona l'unico modo di aumentarti lo stipendio è avere la fortuna di essere capitato in un settore che tira, e cavalcare l'onda. L'università non insegna nulla, nessuna di quelle regole non scritte, tutte demotivanti. Qualunque imprenditore cerca di farti lavorare il più possibile, pagandoti il meno possibile, per questo non deve esistere riconoscenza. Le pressioni non sono direttamente proporzionali allo stipendio, se fai il commerciale ti scasseranno per definizione dandoti obiettivi irrealistici per farti trottare e non pagarti il premio, puoi lavorare per 3 o per 4 ma gli aumenti saranno ridicoli e spesso li vedrai col binocolo. E' dal 2007 che funziona cosi, prima un po' meno.

    Citazione Originariamente Scritto da Hannibal__Lecter Visualizza Messaggio
    Ho deciso di fare il grande salto e mettermi in proprio, aprire una società per conto mio. Lo so, è da pazzi fare una cosa del genere in un Paese come l'Italia che sembra fare di tutto per scoraggiare l'iniziativa individuale, ma ci voglio provare. Proprio il fatto che hanno tentato di fregarmi (ne ho parlato in un altro thread) mi ha fatto capire che ce la posso fare. Impiegherò il prossimo anno a prepararmi per bene: dovrò riempirmi di debiti ed impegnarmi casa, ma non ho legami e non ho nessuna intenzione di crearmene, per cui non ho niente da perdere. Questa avventura potrebbe darmi l'adrenalina che mi serve per ripartire.
    in bocca al lupo, spero non te ne pentirai.
     
  3. L'avatar di Bakko

    Bakko Bakko è offline Super ModeratorMessaggi 6,496 Membro dal Aug 2015 #33

    Predefinito

    Grandissimo Hannibal, davvero encomiabile.
    Finalmente leggo di gente con i controcazzi, coraggio da vendere e con la vista lunga, che non aspettano lo stipendiucolo, rubato, a fine mese, con il risultato poi che l'azienda chiude e poi si sciopera.
    Io sono contro il lavoro dipendente, che prosciuga le aziende ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti.
    Sanguisughe ovunque.
    Ho offerto in linkedin un corso di contabilità gratis, questa settimana, sapete quanti mi hanno risposto?
    Nessuno, però i commenti sono sempre imperniati sull'assunzione.
    La richiesta dei travet è lunghissima ed è un peccato che siano molti i giovani che non aspettano altro che un posto fisso.
    Non si domandano nemmeno per cosa e come, basta che sia fisso.
    Che tristezza.
    Questo dovrebbe essere il momento giusto per cogliere le opportunità e invece siamo alla frutta.
    La stirpe degli imprenditori è sempre più risicata, troppa fifa.
    Hannibal__Lecter likes this.
    Ultima modifica di Bakko; 15-09-2020 alle 10:49
     
  4. L'avatar di Berlin__

    Berlin__ Berlin__ è offline FriendMessaggi 4,975 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #34

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Bakko Visualizza Messaggio
    Finalmente leggo di gente con i controcazzi, coraggio da vendere e con la vista lunga, che non aspettano lo stipendiucolo, rubato, a fine mese, con il risultato poi che l'azienda chiude e poi si sciopera. Io sono contro il lavoro dipendente, che prosciuga le aziende ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Sanguisughe ovunque.
    opinione opinabile. Qualunque imprenditore non può fare tutto da solo, dipendentemente da quello che fai ti servono dipendenti più o meno qualificati, più o meno bravi. Più i lavori sono semplici, e più dovrai sgobbare per meno soldi. Vedi i rider che portano in giro i pranzi in bicicletta. In generale, le sanguisughe ci sono eccome, alcuni lo diventano perchè è il sistema che ti ci porta. Perchè mediamente nelle piccole aziende padronali non c'è meritocrazia, nè spesso la trovi in quelle statali, o private ma in tutto para-statali, con business solidi e già avviati. Le persone vengono spinte a dare il 150% nel momento in cui vedono una possibilità di miglioramento della loro condizione, tanti lavori intrinsecamente consistono nel fare il compitino, perchè uno dovrebbe dannarsi l'anima ? certo almeno il compitino dovrebbe farlo.

    Citazione Originariamente Scritto da Bakko Visualizza Messaggio
    Ho offerto in linkedin un corso di contabilità gratis, questa settimana, sapete quanti mi hanno risposto? Nessuno, però i commenti sono sempre imperniati sull'assunzione. La richiesta dei travet è lunghissima ed è un peccato che siano molti i giovani che non aspettano altro che un posto fisso. Non si domandano nemmeno per cosa e come, basta che sia fisso.
    ricordo, tanta gente non ha la più pallida idea che per essere appetibili sul lavoro bisogna farsi il **** ed imparare cose che servano a qualcosa. Solo politici e manager di aziende statali o para-statali possono essere anche dei personaggetti qualunque, quanti ne vedo. Siamo il paese con meno laureati in europa, con totale assenza di investimenti e ricerca nelle nuove tecnologie che tirano, inutile sperare in qualcosa di diverso. Pensi che questi stessi 'giovani' che crescono col mito degli influencer e dei soldi facili, potrebbero diventare imprenditori ? 8 startup su 10 falliscono, si parla solo di quelle che hanno fatto il botto. Pensa al mercato della consulenza in Italia, in cui due in giacca e cravatta si mettono d'accordo per fare un lavoro, e chiamano l'azienda tizia che subappalta a caia, poi arriva Sempronio pagato un tozzo di pane a fare il lavoro, venduto come esperto dopo un corso di una settimana, con 3 anelli della catena a mettere valore aggiunto zero e mangiarsi fette di torta senza muovere un dito. Puoi anche metterti in proprio, ma quale azienda politicamente dà lavoro a singoli lavoratori in partita IVA ? in certi ambiti NESSUNO, non è una scelta. Neolaureati in ingegneria cui vengono offerti stage da 600E al mese, sono questi gli imprenditori che vogliamo ? poi si lamentano se scappano tutti all'estero. Manteniamo baroni universitari ad insegnare la matematica del 1500, per poi far scappare tutti con viaggio di sola andata.

    Citazione Originariamente Scritto da Bakko Visualizza Messaggio
    Questo dovrebbe essere il momento giusto per cogliere le opportunità e invece siamo alla frutta. La stirpe degli imprenditori è sempre più risicata, troppa fifa.
    Bisognerebbe conoscere la storia di Hannibal. Nei periodi di crisi ad arricchirsi sono sempre quelli che hanno già più risorse, Bezos è quello che ha tratto più vantaggi dal covid. Tutto perde valore, fai la spesa e passi alla cassa per comprarti chiunque sia in difficoltà. La stirpe degli imprenditori in Italia non esiste più, anche per fattori esterni oltre che interni. Gli ultimi self-made sono degli anni '80, poi Cina (che fa dumping e concorrenza sleale, Trump finalmente è stato il primo a fargli un po' di sana guerra economia), globalizzazione, l'Europa unita solo nella moneta ma mai nelle politiche hanno fatto il resto. In Italia le aziende nei garage non nascono.
    Bakko likes this.
     
  5. liz23 liz23 è offline JuniorMessaggi 1,693 Membro dal Jan 2013 #35

    Predefinito

    Be' ma non è che possiamo fare tutti gli imprenditori...
    Poi i giovani purtroppo hanno bisogno di stabilità. Senza un posto fisso chi te lo fa un mutuo per comprare casa? Ti metteresti a far figli senza un minimo di stabilità?

    Anche a me piacerebbe mandare a ****** i miei datori di lavoro e mettermi in proprio ma non ho nulla da investire in nessun tipo di progetto, quindi tanto lontano non vado e per ora mi tocca ringraziare di avere uno stipendio per quanto mi sembri esiguo ma state sicuri che ci penso ogni giorno alla via di fuga.Peccato che i settori che mi suscitano maggiore interesse (turismo, viaggi, ecc) al momento siano in crisi totale.
     
  6. L'avatar di flair

    flair flair è online FriendMessaggi 3,135 Membro dal Jul 2015
    Località Ruttalia - Flairburg
    #36

    Predefinito

    @Hannibal anche io sto lavorando su un progetto tutto mio con pochissimi soldi a disposizione e spero di riuscire a partire entro gennaio.
    Sembrerà strano ma è proprio con il lockdown che mi sono convinta finalmente a partire, consapevole del fatto che i prossimi saranno 5 anni molto duri.
    Hannibal__Lecter and Bakko like this.
     
  7. L'avatar di Berlin__

    Berlin__ Berlin__ è offline FriendMessaggi 4,975 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #37

    Predefinito

    ... aggiungo che anche il concetto stesso di imprenditore è opinabile. Di per sè, può abbracciare qualunque cosa comporti il lavoro da 'non dipendente', senza un capo cui rispondere di quello che si fa, e che mediamente scassa i maroni senza capire nulla del nostro lavoro. Anche aprire un negozio di frutta e verdura ci rende imprenditori, su LinkedIn sono tutti CEO e Co-Founder. Alcuni si definiscono tali, ne hanno fatto una ragione di vita, hanno fondato 4 aziende negli ultimi 6 anni, poi vai a vedere e la citata 'azienda' non è nient'altro che una community, magari sempre su LinkedIn. O un blog. Startup create con qualche click in 5 minuti. Non possiamo essere tutti Elon Musk, ma in giro ci sono tanti pagliacci.
    Hannibal__Lecter and Bakko like this.
     
  8. L'avatar di Bakko

    Bakko Bakko è offline Super ModeratorMessaggi 6,496 Membro dal Aug 2015 #38

    Predefinito

    Vi ho laiccato tutti, senza aggiungere alcunchè, avete parlato con il mio cuore, perchè avete detto tutti delle sacrosante verità.
    Scusate sulla sparata di ieri, ma ho troppi sassi nelle scarpe, infatti sono in ciabatte da mesi...
     
  9. L'avatar di antonio60

    antonio60 antonio60 è offline JuniorMessaggi 1,543 Membro dal Mar 2020 #39

    Predefinito

    Come diceva Galileo "dietro ogni problema c'è un'opportunità". Questa crisi, così improvvisa e strana, cambierà molte cose. Per tante persone rimarrà / tornerà tutto come prima, per altri invece cambierà molto. Ma soprattutto, secondo me, cambieranno parecchie cose del sistema economico. Pensiamo, tanto parlare dello smart-working, a tutto l'indotto che è col sedere per terra, in primis trasporti, immobiliare commerciale (uffici) e ristorazione. Cambieranno parametri, modi di vivere, pesi dei vari settori economici e non solo per chi in quei settori ci lavora, ma anche per chi li usa.

    C'è poi chi, come qualcuno qui ha scritto, prende la palla al balzo, vede magari cedere quel sistema già con crepe nel quale viveva bene o male e decide di rimboccarsi le maniche stravolgendo la propria vita, rischiando (del proprio) ed al contempo trovando una soddisfazione che prima non aveva mai provato. Magari dieci rogne ed una soddisfazione, ma quel risultato sarà tutto suo, da spartire con nessun altro, l'aver realizzato qualcosa di propria mano.

    Come ho fatto io 27 anni fa, proprio a seguito di una crisi economica.
    Ultima modifica di antonio60; 16-09-2020 alle 10:33
     
  10. L'avatar di flair

    flair flair è online FriendMessaggi 3,135 Membro dal Jul 2015
    Località Ruttalia - Flairburg
    #40

    Predefinito

    Antonio, condivido il tuo pensiero ma dissento per l'ultima frase:
    [...] quel risultato sarà tutto suo, da spartire con nessun altro, l'aver realizzato qualcosa di propria mano.

    Io penso che il tempo dei "solo" man (o woman) sia finito, in un mondo in cui tutto è parcellizzato e specializzato è importante la rete e la mentalità win-win dove il risultato è ottenuto grazie a tutto il team.