Cultura e intelligenza nell'uomo - Pagina 16

Discussione iniziata da Humidity il 24-07-2021 - 184 messaggi - 7758 Visite

Like Tree108Likes
  1. L'avatar di Alberich

    Alberich Alberich è offline SeniorMessaggi 11,775 Membro dal Jul 2009 #151

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ladyligheia84 Visualizza Messaggio
    Ma guarda che sia l'essere bruttarello che l'essere imbranato che l'essere timido sono guai che si risolvono!
    Cosa che non nego ma non sempre è possibile. Tieni cmq presente che quando dico "stare a zero" non intendo che uno non piaccia a nessuna donna del pianeta ma che non piace nessuna delle donne che conosce (e che probabilmente saranno poche).

    Per il bruttarello, modi per valorizzarsi ce ne sono, del resto gli uomini che mi sono piaciuti di più e che magari ricordo a distanza di anni non sono i bellissimi, ma quelli che avevano più fascino.
    Il che non li rende brutti. Tra "bellissimi" e "bruttini" ci sono notevoli vie di mezzo. Poi sai, concordo che ci si debba valorizzare ma dipende sempre cosa si può migliorare e se ciò che si può migliorare serve con le donne. Cioè se uno è in sovrappeso oppure troppo magro può fare una dieta specifica e andare in palestra. Se uno ha un brutto taglio di capelli o i brufoli può ricorrere ad un buon barbiere/estetista. Già se uno molto basso o ha dei brutti lineamenti (ehm...) il margine di manovra è limitato, sempre se non si vuol ricorrere alla chirurgia.

    Essere "imbranati e timidi" secondo me dipende in molti casi da un fatto fondamentale: la mancanza di esperienza nei rapporti sociali, e di conseguenza la difficoltà a comunicare. E purtroppo la mancanza di esperienza la si risolve in un modo solo: facendo esperienza! Uscendo, parlando, buttandosi nella mischia.
    ed è molto più difficile che modificare il fisico visto che il carattere si forma durante l'adolescenza e snaturarsi non è possibile. Al massimo si possono limare gli spigoli, sperando che basti.

    Io non so perché oggi questo sia così difficile, solo fino a vent'anni fa, quando avevo 16-17 anni e avevo le prime esperienze di flirt con ragazzi, questa cosa era scontata.
    Vabbè sei una donna, difficilmente un ragazzo rifiuterebbe di socializzare con una ragazza (se parliamo di relazioni di amicizia tra donne il discorso è diverso e conosco donne che hanno avuto storie ma hanno difficoltà enormi a trovare amiche). a parti invertite non è così scontato.

    Si usciva per incontrare gente nuova, e uscivamo più di adesso. (Se poi parlo con gente cresciuta negli anni 70 e 80, vabbè... varie forme di associazionismo, poi tanta voglia di divertirsi: il problema era quello di trovare la persona giusta, ma non certo incontrare persone). A me spiace per i ragazzi di oggi, e anche per molti miei coetanei di oggi che sono soli, e che non so perché considerano una sfida, una prova difficilissima da superare quello che per noi era una cosa normalissima, cioè uscire per conoscere gente nuova. Adesso, sembra che tutti i gruppi siano chiusi e nessuno abbia più curiosità per gli altri. Il perché, non lo so.
    Io sono all'incirca un tuo coetaneo (tre anni più vecchio) e sinceramente tutta questa facilità di socializzazione non l'ho mia riscontrata. Mi sembra che gli italiani abbiano sempre avuto la tendenza a socializzare per gruppi chiusi e se non hai qualcuno che ti "presenta" non ti puoi aggregare. Del resto, siamo quelli che devono fare tutto in compagnia, dalle vacanze alle cene. Non abbiamo la cultura individualista dei paesi anglosassoni, dove è normale andare da soli in un locale o a un evento proprio per conoscere altre persone.
    passerosolitario84 likes this.


    "L'inverno del nostro scontento si è mutato in una calda estate di gloria grazie
    a questo sole di York"

    "Un cavallo! Un cavallo! Il mio regno per un cavallo!"
     
  2. Speed87 Speed87 è offline BannedMessaggi 24 Membro dal Dec 2013 #152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da certo Visualizza Messaggio
    Probabilmente sì ma credimi l’altezza da sola non vale molto

    Il mio di questa estate è proprio un classico esempio

    Le ragazze che ci sono state presentate da amiche hanno tutte preferito i miei anici che sono tutti più bassi di me

    Addirittura una di 172 ora si frequenta con il mio amico di 169, io sono 190 ma ripeto questa estate come ho riportato nella mia discussione nella sezione due di picche, nessuna mi ha considerato mentre i tutti miei amici single hanno avuto riscontri da qualcuna, e ripeto anche quelli bassi e in un caso da una ragazza pure più alta
    Per esperienza personale ho sempre attratto le donne che ho conosciuto per la mia altezza con il malus(dolcezza e sensibilità) ma non per il mio fisico anche perchè sono sovrappeso sono 1.85x 80 kg dovrei andare in palestra e smaltire almeno 7,8kg per stare in pace con me stesso.
    Ho alcuni miei amici sotto 1.70 sono sempre stati scartati proprio per l'altezza anche se esteticamente e fisicamente fossere molto meglio di me
     
  3. straightahead straightahead è offline BannedMessaggi 88 Membro dal Jul 2021 #153

    Predefinito

    Definite “intelligenza” e vedrete che ognuno la pensa in maniera diversa cosa è una persona intelligente. Io la mia definizione ce l’ho!
     
  4. Ladyligheia84 Ladyligheia84 è offline PrincipianteMessaggi 181 Membro dal Aug 2019 #154

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da passerosolitario84 Visualizza Messaggio
    Mica è facile "buttarsi nella mischia" quando non lo hai mai fatto e non sai come comportarti. Ci sono dei blocchi psicologici alla base.
    Non lo nego, ma guarda che tutti abbiamo dovuto muovere i primi passi, per così dire. "Blocco psicologico" è un'espressione un po' vaga: puoi intendere una difficoltà patologica di interazione col prossimo, una vera fobia sociale. Togliamo questo caso.
    Il resto, è timidezza più o meno accentuata, e mancanza di esperienza nella comunicazione. Se durante l'infanzia non hai avuto occasione di sviluppare l'abitudine a comunicare con i tuoi coetanei, forse a causa di genitori iperprotettivi, parti svantaggiato. Ma questo è il passato, e non puoi cambiarlo.
    Personalmente, ho notato che le persone che stanno stare meglio in compagnia sono quelle che hanno una passione o un interesse specifico che coltivano a prescindere dagli altri, e sono capaci di comunicarlo, però, anche agli altri.
    Esempio pratico: ho un amico che ha avuto un'infanzia un'adolescenza decisamente infelici, anche per problemi di salute. Poi, ha trovato il suo spazio personale: l'amore per la musica. E' un polistrumentista, scrive musica e suona nei locali, in più ha un programma in una radio.
    In quell'ambito, è apprezzato e si è creato un suo giro di amicizie, e anche qualche fidanzata. Non è ricco né famoso, ma ha un suo ruolo definito ed è interessante per la sua passione e per come sa trasmetterla agli altri.
    Insomma: prima di lamentarci di avere difficoltà a comunicare, assicuriamoci di avere qualcosa da comunicare che non siano le solite banali quattro chiacchiere.
    Night_Wish likes this.
     
  5. Ladyligheia84 Ladyligheia84 è offline PrincipianteMessaggi 181 Membro dal Aug 2019 #155

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Io_Sono_Nessuno Visualizza Messaggio
    Mmmhh ragionamento che al giorno d'oggi traballa molto, visto che nei paesi sviluppati ne esistono parecchie di coppie alle quali di fare figli non può fregare di meno...
    Una coppia che ha come fulcro la genitorialità è una coppia di genitori, non necessariamente una coppia di individui felici e innamorati l'uno dell'altra.
    Due generi e un figlio (o più figli) sono una famiglia, che è cosa diversa dalla coppia. Il figlio, certo che è elemento esterno. Infatti, esistono coppie senza figli, e un figlio continua ad esistere anche quando la coppia non esiste più. Si continua ad essere genitori, ma non necessariamente si è ancora una coppia.
     
  6. L'avatar di animasolitaria11

    animasolitaria11 animasolitaria11 è offline JuniorMessaggi 1,425 Membro dal Apr 2017 #156

    Predefinito

    @lady

    Ti chiedo le caratteristiche da te citate valgono anche per le donne nell’attrirare persone ? sai perché te lo chiedo ? Perché io trovo che la personalità e là simpatia scarseggino un po’ fra le donne e lo dico da donna io stessa .....
    Ultima modifica di animasolitaria11; 05-08-2021 alle 13:22
     
  7. Ladyligheia84 Ladyligheia84 è offline PrincipianteMessaggi 181 Membro dal Aug 2019 #157

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Humidity Visualizza Messaggio
    perché è libera dal bisogno, ma si taglia le gambe da sola.
    Vero: "ci perde" dal punto di vita economico, deve sopportare qualche sacrificio; ma se quell'uomo è una bella persona, l'amore della propria vita, non ne vale la pena? Il denaro tanto va speso, in qualche modo. Gli uomini lo spendono per le proprie donne senza battere ciglio, quindi non vedo il problema. Anche nel caso più estremo di dover mantenere un compagno simil-barbone: alla fine, sinceramente, chi se ne frega. Life is short! E per essere fiscali non è nemmeno un perdita vera e propria perché le vanno sì via i soldi, ma guadagna in emozioni, ricordi, sentimenti... Cose che non hanno prezzo e che anche le persone molto ricche e realizzate faticano a ottenere.
    Guarda, questo è l'identico ragionamento, ma proprio identico, che ho sentito fare da una mia amico, discretamente ricca, che da quasi otto anni convive con un uomo discretamente povero.
    Non nego che il ragionamento abbia la sua logica, ma ti confesso che, ogni volta che li vedo insieme, non posso fare a meno di chiedermi: ma non è che lui non l'ama e sta con lei solo per i soldi?
    Forse è segno di una mia personale grettezza, forse è un pregiudizio, ma ti confesso che è un ostacolo mentale che proprio non supererei, personalmente.
    Gli uomini hanno speso sempre il proprio denaro per le proprie donne, dici. Sì, ma non dimenticare che questo è un retaggio di una vecchia tradizione: le donne hanno iniziato a poter studiare e lavorare solo di recente, prima non erano autonome. (Diciamo che lavoravano nelle fabbriche dai tempi della rivoluzione industriale, ma professioni minimamente prestigiose sono state interdette alle donne fino a... beh 50-60 anni fa, credo!).
    Perciò, sia l'uomo che la donna davano per scontata una divisione dei ruoli: l'uomo lavora e la donna... lavora in casa e si occupa dei figli. Oggi non è più così, e le cose si complicano. Anche per gli uomini. I quali, secondo me, talvolta preferiscono mantenersi la commessa piuttosto che stare in coppia con una donna che guadagna quanto loro, perché così non perdono un grande strumento di potere: il vantaggio economico.
    Da questi binari, bisognerebbe poter uscire, ma è difficile. perciò, alla fine vedo molte donne che stanno in coppia con uomini che hanno il loro stesso status socio-economico. Anche perché, in fondo, sono quelli che incontrano più frequentemente e, nella quantità, trovi anche la qualità.
     
  8. L'avatar di Tony59

    Tony59 Tony59 è offline SeniorMessaggi 9,188 Membro dal Dec 2010
    Località Anywhere I can stay, I have no fear to go away. No need to mind, where people are of your own kind.
    #158

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Io_Sono_Nessuno Visualizza Messaggio
    Eh un abisso guarda
    Pieno, no, però non sono neanche rare.
    A nessuna un uomo piace "per come è dentro", se fisicamente non si presenta bene; non credo neanch'io, almeno. Però se questi ha un aspetto giovanile, un certo estro e spirito, non sono poche.
    Certo, non è garantito al massimp. Su argomenti di questo genere, in modo assoluto... non è garantito niente.

    Ti xe zovane? Se non ti ghe credi, speta pur de deventar un fia' più grando; ti vedara'.
    Vi ripropongo, per il momento, il Lago di Landro - Dürrensee - tra Dobbiaco e Schluderbach - Carbonin, a 20 Km prima di arrivare a Cortina (provenendo appunto da Dobbiaco).
     
  9. Io_Sono_Nessuno Io_Sono_Nessuno è offline Super FriendMessaggi 6,859 Membro dal Apr 2014 #159

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Spettrale Visualizza Messaggio
    Minsc@
    Quando capirai che...
    il denaro - fa innamorare
    Sì, le prostitute...
    Hurrem likes this.
     
  10. Io_Sono_Nessuno Io_Sono_Nessuno è offline Super FriendMessaggi 6,859 Membro dal Apr 2014 #160

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Tony59 Visualizza Messaggio
    Pieno, no, però non sono neanche rare.
    A nessuna un uomo piace "per come è dentro", se fisicamente non si presenta bene; non credo neanch'io, almeno. Però se questi ha un aspetto giovanile, un certo estro e spirito, non sono poche.
    Certo, non è garantito al massimp. Su argomenti di questo genere, in modo assoluto... non è garantito niente.

    Ti xe zovane? Se non ti ghe credi, speta pur de deventar un fia' più grando; ti vedara'.
    Proprio perché non sono più un ragazzino, per me le donne che puntano gente con 20-30 anni di più per il benestare sono la versione socialmente tollerata delle prostitute.
    Hurrem likes this.