Cuore diviso in due - Pagina 13

Discussione iniziata da LucaP74 il 28-06-2018 - 125 messaggi - 9865 Visite

Like Tree83Likes
  1. L'avatar di Berlin__

    Berlin__ Berlin__ è offline JuniorMessaggi 2,350 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #121

    Predefinito

    il giorno che ti metti con questa, il giorno dopo ti molla perchè ha raggiunto il suo scopo.


     
  2. LucaP74 LucaP74 è offline PrincipianteMessaggi 84 Membro dal Jun 2018 #122

    Predefinito

    Ciao, eccomi qua dopo mesi.

    Da inizio novembre ho iniziato terapia di coppia con la mia compagna, una seduta a settimana, e piano piano stiamo riuscendo a comunicare senza più litigare, senza rivangare il passato, ma è dura, molto dura. Nel senso, c'è attrazione fisica, perchè ha un bel corpo ed è una bella ragazza, ma voglia di intimità che non sia finalizzata alla solo sessualità, da parte mia proprio non c'è. Sono rarissime le volte in cui ho avuto voglia e piacere di avvicinarmi a lei per un bacio passionale o un abbraccio intenso, sono più le volte che viene lei a cercarmi sia per gesti d'affetto, di intimità e di passione. Io riesco a darle qualche carezza e abbraccio sincero quando parliamo di altro tipo di problemi quotidiani, quasi fosse una cara amica a cui voglio davvero bene.
    Il punto penso sia questo, mi trovo con questa bella ragazza, di 10 anni meno di me, con cui ho condiviso tra alti e bassi 8 anni di vita e con cui siamo cresciuti, che ha sopportato un tradimento, che dimostra di amarmi in molti modi, per la quale nutro tantissimo affetto, ma che non riesco più a sentire come la donna della mia vita, per la quale penso sia difficile nutrire ancora vero amore. A volte penso sia corretto una volte per tutte lasciarla, così potrà rifarsi una vita, trovare qualcuno che l'ami veramente. Ma ogni volta sono stato vicino a compiere la rottura, mi sono sempre sentito un mostro insensibile, una persona che non riesce e non vuole farle del male. Perché a volte, la speranza che la mia sia una condizione temporanea, dovuta allo shock dell'infatuazione di 5 mesi avuti con l'ex-amante, mi prende il sopravvento. Mi dico "ma cosa pretendi tu dalla vita? non pensi di essere già troppo fortunato aver trovato una ragazza così che ti ha pure perdonato un tradimento così pesante, che vede sei bloccato, ma continua a starti vicino per riaccendere quello che un tempo c'era?"

    Poi continua, non più intenso e frequente come i primi mesi, il pensiero verso l'ex-amante. Ogni paio di mesi mi scrive una email, e mi blocca/sblocca dai social e messaggistica. A dicembre ha messo mi piace alla pagina dell'associazione culturale di cui faccio parte (una provocazione per farmi capire che ogni tanto mi pensa), e a Natale mi ha mandato vie email degli auguri in modo asettico, ai quali ho risposto augurando anche felicità per il nuovo anno, e lei in modo sarcastico con un telegrafico "anche a te e tua moglie". Da ieri ha messo sul suo stato social "Sposata", pur burocraticamente non essendo ancora possibile, visto è in causa per l'ultimo divorzio.
    So che è una donna problematica, e che è meglio quindi starle alla larga...ma l'intesa che c'era con lei era veramente immensa.

    Per fortuna la mia autostima è tornata quella di prima, non ho più grossi sensi di colpa, so che ho sbagliato ma anche che poi mi sono assunto le mie responsabilità.
    Ma la mia proverbiale positività, quel mio essere una persona allegra e ottimista, è tornata in superficie, gli altri continuano a vedermi così, ma in realtà io mi sento "spento", come se avessi una Ferrari e andassi via ai 30 km/h. Continuo ad avere e coltivare tutti gli interessi di prima, ma con più svogliatezza e traendone molto meno piacere. Come se un velo avesse offuscato per sempre la mia gioia limpida.

    Ma la vita va avanti, ed ho fiducia, che prima o dopo, tra qualche mese, riuscirò a far chiarezza nei miei sentimenti, a capire se è meglio lasciare la mia ragazza per stare solo a riprendermi totalmente, o se con lei potrò finalmente ritrovare quella gioia piena della vita di coppia.

    Alla prossima
     
  3. L'avatar di Welldone

    Welldone Welldone è offline Super ApprendistaMessaggi 592 Membro dal Aug 2016
    Località East coast
    #123

    Predefinito

    Difficilmente avrai un'illuminazione improvvisa lungo il tuo cammino...penso tu abbia più che altro paura di restare da solo ed è comprensibile.
     
  4. LucaP74 LucaP74 è offline PrincipianteMessaggi 84 Membro dal Jun 2018 #124

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Welldone Visualizza Messaggio
    Difficilmente avrai un'illuminazione improvvisa lungo il tuo cammino...penso tu abbia più che altro paura di restare da solo ed è comprensibile.
    Penso anch'io non avrò mai un'illuminazione, ne sono abbastanza certo.
    La paura di stare solo un po' c'è, è naturale, ma ho anche piacevoli ricordi di quei quasi due anni da single dopo la separazione dalla mia ex-moglie, in cui ero libero e ho avuto parecchi flirt piacevoli.
    Credo sia più la paura di avere sensi di colpa, nel aver fretta di voler chiudere una storia che forse è solo ferita e non morta, e che ha bisogno di un po' di pazienza e tempo per ristabilirsi, magari perchè offuscata dall'infatuazione con l'ex-amante.
    Vediamo, sono fiducioso.
     
  5. L'avatar di Berlin__

    Berlin__ Berlin__ è offline JuniorMessaggi 2,350 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #125

    Predefinito

    i flirt hanno lo stesso effetto dei like dei social, rilasci dopamina, ti senti un uomo. Non finirà mai questa "fame", o lo capisci e te ne fai una ragione, o vai avanti cosi a vita. Distruggi e ricostruisci all'infinito.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]