La debolezza dell'uomo nel rapporto di coppia - Pagina 3

Discussione iniziata da mumble il 04-12-2016 - 26 messaggi - 1496 Visite

Like Tree24Likes
  1. mumble mumble è offline ApprendistaMessaggi 260 Membro dal Jan 2012 #21

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da giancarlolesso Visualizza Messaggio
    io ho pochi amici e sono chiuso per natura, ma con mia moglie riesco a parlare di tutto, se non ci riuscissi mi sembrerebbe un rapporto monco. E poi, come si dice difficoltà condivise, mezze difficoltà, non si dice proprio così, ma il significato è quello
    È quello che avrei voluto fare io. Ma alla fine abbiamo alzato una barriera e ci siamo lasciati. Fine della comunicazione fine del rapporto. Io forse mi sarò anche lamentato spesso ma proprio perché lei non mi era di alcun conforto mentre io prendevo casa, facevo traslochi, le pagavo l'Università nella speranza che si laureasse e potesse diventare parte del motore di questa relazione. Invece si sentiva pure con un altro. Mentre io sono sempre stato integerrimo e presente per lei.


     
  2. giancarlolesso giancarlolesso è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 727 Membro dal Aug 2016 #22

    Predefinito

    Purtroppo è quello che succede quando il rapporto è tenuto solo da una persona, che magari si illude che cambierà, ma in cuor suo lo sa che non ci sarà futuro
     
  3. L'avatar di trale

    trale trale è offline SeniorMessaggi 14,226 Membro dal Feb 2015 #23

    Predefinito

    A volte è difficile sobbarcarsi sempre i problemi dell'altro. Non sempre basta l'amore, non è facile condividere le proprie emozioni più profonde.
    Io sono una persona chiusa e introversa, mi apro poco pure con mio marito ma ascolto lui che invece mi rende partecipe di se stesso ... Delle sue emozioni e vicende. Però a volte è troppo ...
    Quando eravamo più giovani faceva l'errore di pensare che io non avessi problemi ... me lo diceva "a te va sempre tutto bene" e mi riversava i suoi problemi ... Poi ha capito che io mi tengo tutto dentro ...
    Non è tanto questione di debolezza ... quanto di essere fatti in un certo modo. Però se ne parla ... certo, mi piacerebbe a volte potermi appoggiare a un uomo forte ... ma mi rendo conto subito che non c'è nessuno con cui potrei aprirmi ... a maggior ragione con uno riservato come me. Con mio marito ogni tanto ho fatto outing ... e poi alla fine s'e' instaurato un equilibrio e una reciproca conoscenza dei caratteri.
    giancarlolesso and Lanonimo like this.
     
  4. giancarlolesso giancarlolesso è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 727 Membro dal Aug 2016 #24

    Predefinito

    Trale, non concordo con te solo quando dici che ti verrebbe difficile aprirti con un'altra persona introversa, e invece sono proprio queste ultime ad essere dei buoni ascoltatori e a capire anche quelle cose che non vengono dette
    PAOLACE likes this.
     
  5. L'avatar di Lanonimo

    Lanonimo Lanonimo è offline FriendMessaggi 2,956 Membro dal May 2013 #25

    Predefinito

    @amelia: l educazione sicuro, ma io vorrei capire quanto c entri il lavoro, almeno per come è strutturato ora; mica sn sicuro che il contesto si esaurisca ai primi anni o la famiglia...

    in ozio....
    follow your bliss
     
  6. ameliadespel ameliadespel è offline BannedMessaggi 8,015 Membro dal Nov 2015
    Località italia
    #26

    Predefinito

    caro anonimo, sulla capacità di confidarsi in casa poco, sulle problematiche e sul nervosismo tanto.

    poi c'è anche modoe modo di sfogarsi.