Dignità della donna...

Discussione iniziata da MadWalker il 11-11-2014 - 266 messaggi - 12208 Visite

Like Tree95Likes
  1. MadWalker MadWalker è offline BannedMessaggi 700 Membro dal Mar 2014 #1

    Post Dignità della donna...

    Come mai la dignità di una donna passa attraverso la sua vita sessuale?

    E' uno spunto interessante di riflessione che ho estratto da un video blog.... cosa ne pensate ?... siamo ancora così retrogradi mentalmente? .. secondo me SI.....


    erik555 likes this.
     
  2. L'avatar di martinalapeste

    martinalapeste martinalapeste è offline Super ModeratorMessaggi 5,407 Membro dal Sep 2009
    Località Venezia
    #2

    Predefinito

    Oh sì! Lo siamo eccome!!!
    In un paese che ha bisogno di una legge (poi abortita) sulle quote rosa e che ora sta già cominciando a elucubrare sulla possibilità che il prossimo presidente della Repubblica possa essere una donna (come se una evenienza del genere possa in qualche modo rappresentare chissà che fatto eccezionale), puoi davvero aspettarti qualcosa di diverso?

    E nel nostro piccolo, basta leggere certi grevi interventi su queste pagine per rendersi conto di come anche una certa utenza di Amando contribuisca al gemellaggio tra il Belpaese e la patria di Fred Flinstone...
    «martinalapeste? altro che peste; lei è una snob, sinistra,
    radicalchic e con la puzza sotto il naso!» [cit.]


    L'intelligenza è come il coraggio: se non l'hai, non te la puoi dare
     
  3. MadWalker MadWalker è offline BannedMessaggi 700 Membro dal Mar 2014 #3

    Predefinito

    Più che altro mi chiedo come si possa ancora giudicare una donna dalle scelte che fa nella sua vita sessuale .. e, cosa ci sia in fondo di così degradante per la dignità di una donna nel fatto che decida di essere libertina, di fare sesso liberamente e senza nessun tabù / vincolo....
    krankenschwester and Miep like this.
     
  4. L'avatar di martinalapeste

    martinalapeste martinalapeste è offline Super ModeratorMessaggi 5,407 Membro dal Sep 2009
    Località Venezia
    #4

    Predefinito

    Sono assolutamente d'accordo con te! Trovo infatti che una persona libera da legami - indipendentemente dal fatto che sia maschio o femmina - dovrebbe essere del tutto legittimata a vivere la propria sessualità come meglio crede.

    Purtroppo invece, per l'italiota medio vale ancora il principio secondo il quale ciò che è concesso all'uomo è ancora tabù per la donna.

    Retaggi di una cultura (cultura?) provinciale, ipocrita, arretrata e bigotta. Quella stessa cultura (ribadisco: cultura?) che ci fa ancora arrancare su materie come i diritti delle coppie di fatto, la fecondazione assistita, l'uso delle cellule staminali, l'eutanasia.
    krankenschwester likes this.
    «martinalapeste? altro che peste; lei è una snob, sinistra,
    radicalchic e con la puzza sotto il naso!» [cit.]


    L'intelligenza è come il coraggio: se non l'hai, non te la puoi dare
     
  5. MadWalker MadWalker è offline BannedMessaggi 700 Membro dal Mar 2014 #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da martinalapeste Visualizza Messaggio
    Purtroppo invece, per l'italiota medio vale ancora il principio secondo il quale ciò che è concesso all'uomo è ancora tabù per la donna.
    Qual'é secondo te il peso del Vaticano (e di avercelo "in casa") in tutto questo?..

    E' una presa di posizione che si ha anche tra donne.. (io credo di si)? e in che misura secondo te rispetto ai maaschi? (io credo se dovessimo mettere tutto sul piatto della bilancia forse arriveremmo ad un buon 70:30.. di donne che si etichettano tra loro contro uomini che le etichettano in un certo modo.... ERGO forse sono le donne a fare più "danno" alle donne stesse...)
     
  6. L'avatar di SognandoVegas

    SognandoVegas SognandoVegas è offline Super ApprendistaMessaggi 856 Membro dal Jun 2014 #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da martinalapeste Visualizza Messaggio
    Purtroppo invece, per l'italiota medio vale ancora il principio secondo il quale ciò che è concesso all'uomo è ancora tabù per la donna.
    Vorrei farti una domanda: se i nostri antenati avevano questo tipo di cultura di cui parli, un motivo ci deve pure essere stato no?
    Perchè divulgare il sessismo a discapito della parità, in tutti gli ambiti della vita, dal sociale alla sfera sessuale?
    Ultima modifica di SognandoVegas; 11-11-2014 alle 13:56
     
  7. MadWalker MadWalker è offline BannedMessaggi 700 Membro dal Mar 2014 #7

    Predefinito

    @SognandoVegas
    Anche se la domanda non l'hai fatta a me rispondo:

    - Chiusura mentale dovuta ad ignoranza e pregiudizio
    - Paura e insicurezza nei rapporti sociali e umani
    - Ambiente sociale e condizioni economiche
    - Religione

    Non in ordine di importanza chiaramente...
    Ultima modifica di MadWalker; 11-11-2014 alle 14:02
     
  8. L'avatar di Gigetta89

    Gigetta89 Gigetta89 è offline SeniorMessaggi 13,900 Membro dal Nov 2012
    Località Toscana
    #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SognandoVegas Visualizza Messaggio
    se i nostri antenati avevano questo tipo di cultura di cui parli, un motivo ci deve pure essere stato no?
    Ovvio che sì...
    E' la visione della donna come proprietà,il passaggio di questa proprietà dall'uomo padre all'uomo marito.
    Il fatto che una donna potesse in qualche modo autodeterminarsi e decidere della propria vita non era proprio contemplato,perchè la donna non era soggetto ma oggetto.
    Non occorre andare molto indietro nel tempo per verificare la cosa e in ogni caso basta spostare lo sguardo verso culture che ancora hanno questo genere di retaggio.

    Ovvio che in questo senso in problema della libertà sessuale della donna onesta (per le prostitute è un'altra questione) non si ponesse nemmeno lontanamente.
    MadWalker and Miep like this.
     
  9. L'avatar di SognandoVegas

    SognandoVegas SognandoVegas è offline Super ApprendistaMessaggi 856 Membro dal Jun 2014 #9

    Predefinito

    Perfetto, ma tutto ciò che hai detto non spiega perchè preferire il sessismo alla parità.
    Perchè non partite dalla parità e progredire nel sessismo? Sarebbe potuta anche andare così, no?

    Mi dici chiusura mentale e pregiudizio, e perchè questo dovrebbe portare all'ineguaglianza tra sessi, spiegamelo.

    @Gigetta: ok, ma non capite ciò che voglio dire.
    Io non mi spiego perchè l'ignoranza, il pregiudizio, e tutto ciò di cui parlate hanno portato a questo, anzichè alla parità, o addirittura a considerare l'uomo inferiore.
    Ve la siete mai fatta questa domanda, invece di fare solo retorica?
    Ultima modifica di SognandoVegas; 11-11-2014 alle 14:13
     
  10. L'avatar di martinalapeste

    martinalapeste martinalapeste è offline Super ModeratorMessaggi 5,407 Membro dal Sep 2009
    Località Venezia
    #10

    Predefinito

    @MadWalker:

    Io credo che la chiesa abbia avuto un'influenza nefasta sul nostro paese e sul suo sviluppo. Non dimentichiamo che fino a non molto tempo fa il cristianesimo era "religione di stato"...

    Del resto la nostra classe politica continua ancora oggi a essere - per mero calcolo elettorale, ovvio; non certo per reale convincimento - asservita e "contigua" (do ut des...) a certi ambienti di Oltretevere e il tutto diventa quindi una sorta di circolo vizioso che si autoalimenta.

    L'avvento di papa Francesco ha decisamente scombinato le carte, ma vi sono ancora sacche di resistenza tutt'altro che irrilevanti da entrambe le parti: solo ieri Bagnasco ha avuto modo di ribadire certe posizioni retrograde all'assemblea dei vescovi...

    Quanto alla tua seconda domanda, ammetto che il fenomeno della "etichettatura malevola" sia assolutamente trasversale, ma questo per certi aspetti rafforza la mia idea, che si tratti cioè di un fenomeno indotto no tanto dal genere sessuale, quanto piuttosto dal grado di cultura e consapevolezza.

    Infine, ti ringrazio per aver risposto in mia vece a SognandoVegas: avrei scritto - ma in modo senz'altro più maldestro - le stesse cose.
    «martinalapeste? altro che peste; lei è una snob, sinistra,
    radicalchic e con la puzza sotto il naso!» [cit.]


    L'intelligenza è come il coraggio: se non l'hai, non te la puoi dare
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]