Disperazione, solitudine involontaria e relazioni interpersonali inesistenti.

Discussione iniziata da Gionta il 03-08-2020 - 9 messaggi - 427 Visite

Like Tree10Likes
  • 1 Post By Gionta
  • 1 Post By Romance
  • 3 Post By maallorachesifa
  • 1 Post By la-psicolabile
  • 1 Post By Thewriterofemotions
  • 3 Post By la-psicolabile
  1. Gionta Gionta è offline PrincipianteMessaggi 27 Membro dal Jan 2016 #1

    Predefinito Disperazione, solitudine involontaria e relazioni interpersonali inesistenti.

    Vi è mai capitato?

    Come ne siete usciti? Come avete rivoluzionato la vostra vita?

    Io sono fermo li, in stallo con gli anni che passano. 25 anni, ma vecchio dentro.
    Le ragazze non mi vogliono, le amicizie spariscono con matrimoni, liti o nuove strade e la solitudine regna sovrana, come anche l'invirilità.

    Ho paura di uscire e stringere rapporti, ho troppa paura di ricevere nuove delusioni da aggiungere alla pila ormai alta... ormai la gente mi mette ansia, disagio.

    Vi prego, raccontatemi le vostre storie. Ho bisogno di un po' di motivazione, ho bisogno delle vostre testimonianze, voi che ne siete usciti vincitori.

    Ho paura che vivrò per sempre in questa situazione di disagio e che rimarrò sempre da solo.


    Grazie a chi si apre come ho cercato di aprirmi anche io.


    Gionta
    passerosolitario84 likes this.


     
  2. L'avatar di Romance

    Romance Romance è offline Super ApprendistaMessaggi 724 Membro dal Oct 2013 #2

    Predefinito

    I periodi di solitudine forzata possono capitare, crescendo cambiano le esigenze e le priorità
    Per "rimediare" potresti frequentare coerenti con le tue passioni (come ad esempio la palestra, se ti piace)
    norge likes this.
     
  3. maallorachesifa maallorachesifa è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 908 Membro dal Feb 2012
    Località Germania
    #3

    Predefinito

    Gionta ricordati che come ti ha già detto Romance più si invecchia più le amicizie diventano un contorno e non hanno più un ruolo primario. Non importa se tu sei diverso e per te l'amicizia sarà sempre di primaria importanza, in generale per gli altri non è così.
    Quindi il mio consiglio è di pensare a te stesso, è un consiglio che potrei dare alla me stessa di quando avevo la tua età e me lo sarei tenuto stretto avrei fatto scelte diverse, mi sarei posta problemi diversi e forse le cose sarebbero andate in altro modo.
    Dai priorità assoluta a realizzarti. Priorità assoluta, ripeto. Hobby palestra lavoro studio. Il resto è un contorno che trovi in questi ambienti.
     
  4. L'avatar di antonio60

    antonio60 antonio60 è offline JuniorMessaggi 1,552 Membro dal Mar 2020 #4

    Predefinito

    Per darti un consiglio bisognerebbe sapere qualcosa di più su di te.
    Ad esempio, parli di litigi: con gli amici? Quante volte è successo? Perchè se è stata una sola volta può capitare, per svariati motivi, ma se hai litigato con più amici, allora c'è un tuo problema di fondo. In tal caso dovresti risolvere quest aspetto prima di dedicarti ad altre, nuove conoscenze.

    Far nascere e coltivare nuove amicizie, così come relazioni affettive dipende molto dal carattere, ci sono persone che legano subito, altre che fanno più fatica. Io, ad esempio, faccio parte della seconda categoria. Al momento, ma ormai sono sui 60, come veri amici con la A maiuscola ne considero meno di dieci, quello che conosco da meno tempo lo conosco da 35 anni...

    In passato ho avuto anch'io periodi di scarse relazioni, ma contattando i pochi amici, cercando opportunità alla fine sono sempre riuscito a crearmi una cerchia di conoscenze. A volte si tratta di avere qualche interesse e cercare qualcuno che lo possa condividere, poi da questo può nascere un'amicizia che ti permette di allargare le conoscenze facendoti coinvolgere in iniziative, uscite, feste ecc...

    Si parla molto dei social network per agganciare persone dell'altro sesso, ma possono servire anche per trovare gruppi che svolgono attività di tuo interesse ed ai quali aggregarsi.
     
  5. L'avatar di antonio60

    antonio60 antonio60 è offline JuniorMessaggi 1,552 Membro dal Mar 2020 #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da maallorachesifa Visualizza Messaggio
    ... più si invecchia più le amicizie diventano un contorno e non hanno più un ruolo primario. ...
    E' vero, lo vedo anch'io, ma lui ha 25 anni...
     
  6. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline JuniorMessaggi 1,422 Membro dal Dec 2017 #6

    Predefinito

    Non vorrei smontarti ma dalla solitudine si può anche non uscirne mai . Io è parecchio che ci sono dentro e a parte i miei famigliari non ho mai incontrato persone che rimanessero nella mia vita e al mio fianco . Ormai ci sono abituata e ti devo dire la verità non ne sento il peso , da maledizione può diventare una vera e propria droga goduriosa da cui non riesci più a uscire . E comunque anche cercando cercando è sempre la fortuna che deciderà se farti trovare persone valide sul tuo cammino
    passerosolitario84 likes this.
    Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.
    (John Lennon)
     
  7. Gionta Gionta è offline PrincipianteMessaggi 27 Membro dal Jan 2016 #7

    Predefinito

    Potrei sembrare antipatico ma io sono qui perché non ho intenzione di finire in quel modo. Se non hai mai superato questa fase mi spiace per te. Sono qui per sentire le testimonianze di chi ne è uscito, non di chi mi dice che non è possibile uscirne. La tua risposta può solo servire a farmi sentire peggio.

    Buona serata.
     
  8. Thewriterofemotions Thewriterofemotions è offline PrincipianteMessaggi 17 Membro dal Sep 2019 #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gionta Visualizza Messaggio
    Potrei sembrare antipatico ma io sono qui perché non ho intenzione di finire in quel modo. Se non hai mai superato questa fase mi spiace per te. Sono qui per sentire le testimonianze di chi ne è uscito, non di chi mi dice che non è possibile uscirne. La tua risposta può solo servire a farmi sentire peggio.

    Buona serata.
    Ciao la risposta di Psicolabile,potrebbe invece spronarti di più per evitare di finire in quella situazione da lei citata...a volte il sapere che c'è un peggio, può fare nascere in noi nuove energie e motivazione per metterci ancora in gioco
    Gionta likes this.
     
  9. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline JuniorMessaggi 1,422 Membro dal Dec 2017 #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gionta Visualizza Messaggio
    Potrei sembrare antipatico ma io sono qui perché non ho intenzione di finire in quel modo. Se non hai mai superato questa fase mi spiace per te. Sono qui per sentire le testimonianze di chi ne è uscito, non di chi mi dice che non è possibile uscirne. La tua risposta può solo servire a farmi sentire peggio.

    Buona serata.
    Mi dispiace dirtelo ma finire o non finire in quel modo non dipende solo da te . Come ti ho già deto ci vuole una botta di kiulo non indifferente nei rapporti interpersonali e ricordati sempre che se anche dovessi conoscere persone e fartele andare bene per paura della solitudine sarà come essere da solo lo stesso perchè stare con chi non fa per noi è peggio dell'inferno . Sarò anche dura ma questa è la realtà , si contano sulle dita di una mano le persone che hanno raporti soddisfacenti ( matrimoni , convivenze ,amicizie ) , tutto il resto è una grande fuffa , un carnevale che mi fa sorridere solo a pensarci
    Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.
    (John Lennon)