La donna che tradisce è..... - Pagina 46

Discussione iniziata da Spettrale il 15-10-2021 - 656 messaggi - 39481 Visite

Like Tree489Likes
  1. L'avatar di Avatar64

    Avatar64 Avatar64 è offline FriendMessaggi 4,012 Membro dal Jun 2021
    Località Italia
    #451

    Predefinito

    Fausto,

    L’ideale si testimonia con i fatti e l’agire quotidiano, ho sempre giudicato dai fatti non dalle parole.

    Nondimeno la discussione mi sembra, come scrive Melite , sterile, perché non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire, se non ne ha gli strumenti per farlo.

    Perciò, ritengo più divertente ritornare al caravanserraglio di Ettuccia e seguire lo sviluppo del gruppo vacanze Toscana 😂🤣😂.




    “Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui”
    (Ezra Pound)
     
  2. Etta87 Etta87 è offline BannedMessaggi 12,949 Membro dal Oct 2020
    Località Itaia
    #452

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Avatar64 Visualizza Messaggio


    Perciò, ritengo più divertente ritornare al caravanserraglio di Ettuccia e seguire lo sviluppo del gruppo vacanze Toscana 😂🤣😂.
    Ah beh, e che sviluppi. Sembra il viaggio della speranza. Avete presente quando siete nel deserto e girate girate, ma non trovate mai il pozzo dell’acqua? Ecco. Stessa identica cosa. 😅😅
     
  3. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline SeniorMessaggi 14,073 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #453

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da trale Visualizza Messaggio
    Ad esempio il terrore del tradimento, la paura di perdere il possesso e l'esclusività di una persona, sentimenti che ho provato anche io, sono più che altro sintomi di insicurezza personale a mio parere. Credo che anche voi che scrivete contro l'infedeltà dovete esorcizzare le vostre paure e lo comprendo benissimo ma prima o poi darete la giusta importanza alla cosa.
    Parlo per me ma sinceramente io credo nella fedeltà e nel suo principio, non ho alcun terrore di essere tradito perché anche venissi tradito semplicemente interromperei la relazione, beh semplicemente tra virgolette perché farà tanto male ma andrei avanti e capirei che non mi ama. Probabilmente per una donna è diverso o cambia la cosa da persona a persona e in base all'età e alla propria fiducia personale e sicurezza . Però è anche vero che la massima durata che io ho avuto nelle relazioni è stata di 2 anni, dopo 10 anni o più di fidanzamento/matrimonio il tutto potrebbe avere maggior impatto sulla psiche e generare paura e anche per questo che sostengo che il tradimento sia un atto vile e violento
    Melite likes this.
    You could lose your wealth but if you keep the knowledge to rebuild it, in reality is never lost
     
  4. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 23,698 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #454

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Avatar64 Visualizza Messaggio
    Per quanto concerne, invece, l’affermazione che il tradito non subisce alcun danno dal tradimento, vorrei ricordare anche a te, che almeno per le coppie sposate, i coniugi hanno sottoscritto un atto di matrimonio, nel quale tra i doveri dei coniugi sono riportati gli articoli 143, 144 e 147 del codice civile.

    Nella fattispecie, l’articolo 143 prevede:
    
“Diritti e doveri reciproci dei coniugi.
    Con il matrimonio il marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri.
    Dal matrimonio deriva l'obbligo reciproco alla fedeltà, all'assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell'interesse della famiglia e alla coabitazione.
    Entrambi i coniugi sono tenuti, ciascuno in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale o casalingo, a contribuire ai bisogni della famiglia”.

    Sai a volte “repetita iuvant”, perché molti tendono a dimenticare, quello che hanno, si presume, liberamente sottoscritto.
    Pertanto, tradendo, il traditore, viola un dovere, che si era impegnato ad osservare ed il tradito perde l’esclusività sia fisica, sia spirituale.
    Ciò, costituisce chiaramente un danno per il tradito!

    Nondimeno, lo Stato, ancorché come tu scrivi, oggigiorno, abbia depenalizzato il reato d’infedeltà, ne tiene comunque in debito conto in sede civile nell’attribuzione dell’addebito nel procedimento di separazione coniugale.
    Certo, poi con i soliti cavilli giuridici italici diventa un’impresa dimostrare che la separazione coniugale è dovuta esclusivamente al tradimento.
    Però, a volte ci si riesce.
    ... se non quantizzi tutte ste chiacchiere sembrano tanta roba che in realtà sono fuffa: un contentino formale per il tradito!
    Ma la vuotezza di ciò che hai riportato è dimostrabile semplicemente osservando la realtà della coppia media, vuotezza che sta proprio nella parte che parla di "Entrambi i coniugi sono tenuti, ciascuno in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale o casalingo, a contribuire ai bisogni della famiglia", perché in realtà chi è tenuto a fornire casa e soldi è di fatto l'uomo.
    Sai che ciò che conta nella realtà è ciò che viene descritto dai numeri.


    Citazione Originariamente Scritto da Avatar64 Visualizza Messaggio
    Tuttavia, quello che veramente danneggia il tradito è la violenza psicologica, che subisce con il tradimento, della quale gli strascichi rimangono per anni, se non per sempre.
    Senza cercare lontano, ti basterebbe leggere qualche post, scritto da un tradito anche su questo forum, per vedere e comprendere gli effetti di essa sulla psiche del medesimo.

    La violenza psicologica, a volte, è peggiore di quella fisica, perché essa mina la fiducia in se stessi e nei rapporti con gli altri, oltreché cambiare per sempre l’animo ed il carattere, di chi l’ha subita!
    ... nel caso in cui il tradito è un ingenuo sprovveduto. Anche io sono stato un ingenuo sprovveduto, mi ero fatto un'immagine astratta della vita matrimoniale. Questo è dovuto al venir meno della continuità familiare: mio padre è stato educato alla vita contadina, in famiglia aveva i nonni, i genitori, i fratelli e le sorelle, gli zii e le zie, i cugini e le cugine. Aveva l'esempio di vita di tante persone sia adulte che coetanee che più giovani di lui. Viveva ed imparava. Aveva il fratello retto ed il fratello adultero.
    La mia generazione non ha avuto esempi diversificati che la educassero, si è trovata una frattura netta tra la cultura dei genitori e la propria cultura molto più libresca ed astratta.
    Per i miei genitori l'adulterio era una realtà anche se negativa, avevano amici ed amiche "figli/e del prete"! Capisci che la violenza di cui parli non la percepivano più di tanto ed infatti veniva cresciuto anche il "figlio del prete" come proprio figlio. Questo per dire che era una cultura più reale e consapevole, anche i vizi del prete erano conosciuti come anche i vizi dei donnaioli e degli adulteri. Ovvio che c'era anche chi non "accettava" l'adulterio, ma a volte significava dover lasciare la cascina perché chi trombava tua moglie era il proprietario dei terreni per cui lavoravi.

    La violenza è parte della nostra vita reale, si resta più o meno danneggiati perché non vediamo o rifiutiamo questa parte della vita reale. Come dico sempre, sono pacifico ma non pacifista ma non critico i pacifisti, è una loro scelta che reputano giusta per loro. Anche se non calata nella realtà in cui la violenza è visibilissima a tutti i livelli.

    Chiaro che educo i miei figli anche alla componente "vizi" del loro animo e non solo alla componente virtù. Devono essere consapevoli della realtà e di come razionalmente possono scegliere la realtà che vivono. Non bendo i loro occhi con ideali rigidi, spiego ciò che la realtà permette e l'adulterio è una delle possibilità come lo è anche sposarsi una figa di legno o una donna che usa la passera per avere potere sull'uomo. Varie forme di "violenza", ma reali e non ideali.

    Sinceramente, con la mia esperienza attuale non posso stare dalla parte dell'adultero ma nemmeno dalla parte di chi si scopre vittima di adulterio. Ma posso spiegare come nella vita si devono fare determinati passi avendo avuto una reale preparazione. Chi arriva al matrimonio non deve avere una sua immagine astratta ma deve "vedere" esempi e realtà che probabilmente vivrà nel condividere 24 ore al giorno la propria vita con un'altra persona. Ciò che va tenuto presente è che questa persona è una sconosciuta e rimarrà una sconosciuta. Le cose conosciute riguardano te stesso e basarsi su quelle per mandare avanti la famiglia. Dalla moglie puoi ricevere come non ricevere, è il gioco delle parti. Sai che un socio può essere un elemento valido come un peso al piede che ti fa affondare in mare.

    Quindi la "violenza psicologica" nella famiglia è un'astrazione che va risolta con la vita concreta e la razionalità: se ci deve essere una crisi psicologica ad ogni inciampo non si finisce più. La vita familiare deve essere razionale, le seghe mentali devono essere risolte prima del matrimonio. Dopo ciò che conta sono i numeri reali per le persone consapevoli.
    Mi dispiace dirlo ma chi va dallo psicologo o ha una patologia o sceglie di non disciplinare ed applicare la propria capacità razionale.
    sbagliata92 likes this.
    ... another perspective ...
     
  5. Etta87 Etta87 è offline BannedMessaggi 12,949 Membro dal Oct 2020
    Località Itaia
    #455

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Minsc Visualizza Messaggio
    io credo nella fedeltà e nel suo principio, non ho alcun terrore di essere tradito
    E come fai ad esserne certo?
     
  6. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline SeniorMessaggi 14,073 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #456

    Predefinito

    Banalmente perché non ho mai provato terrore nell'essere tradito , magari dopo molti più anni di fidanzamento e matrimonio potrebbe essere differente
    Iote likes this.
    You could lose your wealth but if you keep the knowledge to rebuild it, in reality is never lost
     
  7. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 23,698 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #457

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Avatar64 Visualizza Messaggio
    Fausto,

    L’ideale si testimonia con i fatti e l’agire quotidiano, ho sempre giudicato dai fatti non dalle parole.
    Quali fatti? Le mie parole? Le parole di Etta o le tue parole? Io sono fedele "quanto" te, non solo non ho mai tradito mia moglie, non ho mai nemmeno pensato di tradirla per del sesso. Questo per me è un fatto ma conseguenza di una scelta razionale e non "ideale". Scelta razionale mia che non porterò mai come "testimonianza" per dire ad un adultero che la mia scelta è migliore della sua per via di un ideale!
    La mia scelta è stata razionale e logica ma mia personale e non assolutizzabile, anzi ha per me un valore proprio perché soggettiva.


    Citazione Originariamente Scritto da Avatar64 Visualizza Messaggio
    Nondimeno la discussione mi sembra, come scrive Melite , sterile, perché non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire, se non ne ha gli strumenti per farlo.

    Perciò, ritengo più divertente ritornare al caravanserraglio di Ettuccia e seguire lo sviluppo del gruppo vacanze Toscana 😂🤣😂.
    Qui il problema è culturale, c'è chi è disposto a mettersi al livello della persona con cui dialoga e c'è chi non argomenta perché ha bisogno del riconoscimento di puntelli e dogmi. Ciò che risulta evidentissimo è che chi la butta sul discorso di un'intelligenza autolegittimata, dimostra di avere la necessità di una base solida (la propria intelligenza) in un mondo che non dà certezze, un pò come nel poker in cui chi gioca ha la necessità di autolegittimare il proprio punto per sentirsi sicuro nello scommettere ma per la regola base del gioco stesso, non c'è punto che dia la sicurezza matematica della vittoria. Quindi perché ti basi su ciò che è relativo per autoconvincerti che hai il punto vincente?
    HistoiredO and sbagliata92 like this.
    Ultima modifica di fausto62; 24-10-2021 alle 12:36
     
  8. Iote Iote è online ApprendistaMessaggi 341 Membro dal Feb 2021
    Località Italia
    #458

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Etta87 Visualizza Messaggio
    E come fai ad esserne certo?
    Ti faccio una domanda Etta.
    A te piacciono a livello sessuale gli animali?
     
  9. Etta87 Etta87 è offline BannedMessaggi 12,949 Membro dal Oct 2020
    Località Itaia
    #459

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fausto62 Visualizza Messaggio
    non solo non ho mai tradito mia moglie, non ho mai nemmeno pensato di tradirla per del sesso. Questo per me è un fatto ma conseguenza di una scelta razionale e non "ideale". Scelta razionale mia che non porterò mai come "testimonianza" per dire ad un adultero che la mia scelta è migliore della sua per via di un ideale!
    La mia scelta è stata razionale e logica ma mia personale e non assolutizzabile, anzi ha per me un valore proprio perché soggettiva.



    Se non hai mai tradito e’ perché evidentemente tua moglie ti basta e ti da tutto ciò di cui necessiti.
    E al tempo stesso non hai un’altra donna con la quale magari vale la pena di tradirla o che ti piaccia tanto.
    Ultima modifica di Etta87; 24-10-2021 alle 12:39
     
  10. Etta87 Etta87 è offline BannedMessaggi 12,949 Membro dal Oct 2020
    Località Itaia
    #460

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Iote Visualizza Messaggio
    A te piacciono a livello sessuale gli animali?
    Direi di no. Perché?